Le tante sfide alla cellulite e i rimedi possibili

Ultimo aggiornamento: 11.12.19

 

Analizziamo gli esercizi e le buone pratiche in vista di una migliore tonicità nella zona delle gambe e dei glutei.

 

Uno dei problemi che affligge molte donne di età e struttura fisica differente è la cellulite. Si è visto che un certo tipo di attività motoria è utile a contrastare la formazione di questo inestetismo. Cyclette e nuoto possono aiutare a rimettere in attività la circolazione, potenziando al contempo la massa magra. Nelle righe che seguono facciamo il punto su altre soluzioni che possono funzionare in maniera complementare, variando così il set di esercizi utili a gestire al meglio il problema.

 

Massa magra e massa grassa

Si è visto come l’azione mirata, praticando la giusta attività sportiva, deve andare a migliorare e potenziare non tanto la massa grassa, quanto quella magra, così da lasciare poco spazio all’azione degli adipociti che si accumulano nelle zone con ridotta circolazione sanguigna e non riescono a essere smaltiti. Se da un lato la corsa o sessioni alla cyclette possono giovare a tonificare alcune zone del corpo come cosce e glutei, dall’altro la loro azione non basta. Un fattore concomitante può essere poi rappresentato dall’acido lattico che, a fine attività non riesce a essere smaltito accumulandosi e peggiorando la situazione.

È quindi utile unire altre pratiche e attività che spingano la circolazione a riprendere il suo giusto ritmo, lasciando così spazio agli effetti positivi di queste pratiche complementari.

Tra i consigli che ci sentiamo di darvi il primo è rappresentato dai salti alla corda e alle innumerevoli varianti che si possono inserire in una routine di allenamento. Gli effetti della spinta plantare sulla circolazione sono ottimi, rivitalizzando in maniera adeguata il flusso e andando a potenziare anche cosce e glutei.

Alcuni esercizi hanno poi benefici anche sulla cellulite, come un salto con ginocchia portate al petto oppure un salto con i talloni che vanno a toccare direttamente i glutei. Si riesce in questa maniera a bruciare grassi, praticando un’attività divertente che non ha bisogno di grandi spazi e che funziona indoor come all’aria aperta.

Altra ottima soluzione è rappresentata dallo yoga e varianti annesse. Per chi non teme le alte temperature un’opzione è rappresentata dal Bikram Yoga. È costituito da una sessione di novanta minuti, all’interno dei quali si eseguono differenti posture.

 

 

Vista così sembra simile ad altre discipline che uniscono meditazione ad allungamento e potenziamento del corpo. La variante fondamentale è però rappresentata dalla temperatura della stanza che arriva a quaranta gradi.

Questo fattore produce da un lato una alta sudorazione, eliminando le tossine e i liquidi in eccesso, dall’altro unendo al calore la pratica e le posture si riattiva la circolazione sanguigna. Apprezzato da diversi sportivi, si compone di ventisei posizioni differenti e rappresenta una sicura sfida tra meditazione e workout.

 

Risveglio muscolare e l’esempio della danza

Per rimettersi in attività si è visto come una delle zone critiche da risvegliare è rappresentata dagli adduttori, ovvero i muscoli mediali della coscia. Tra gli esercizi consigliati lo squat anche a corpo libero è una delle soluzioni che migliora nel tempo la potenza e il rinforzo di questa parte del corpo. stesso discorso anche per gli affondi, i risultati si vedono e migliorano la situazione della parte esterna della coscia, quella più interessata a un certo accumulo della cellulite.

Per chi pratica attività sportiva in palestra esiste un attrezzo pensato specificamente per questa zona. È chiamato Abductor machine e con una serie di pesi funziona con un sistema di apertura e chiusura delle cosce, con una resistenza regolabile dall’utente e uno sforzo proporzionato al carico. Nessun problema anche per chi si allena a casa: le cavigliere e le fasce elastiche permettono di esercitare nella stessa maniera il muscolo con ottimi riscontri.

Un fattore determinante è rappresentato dalla continuità e dalla gestione attenta dell’allenamento. Va bene allenarsi ma non occorre esagerare, rischiando di compromettere certi muscoli e dover stare a riposo. Per la cellulite altri aiuti arrivano poi anche dal mondo della danza, con ex insegnanti e ballerine che si adoperano per fornire consigli adatti a chi vuole potenziare e affrontare il problema della cellulite.

È il caso di Ballet Beautiful, un sistema che unisce a esercizi tipici della danza, una serie di altre routine e pratiche derivanti dall’aerobica con cui rimettersi in forma potenziando al meglio tutta la zona inferiore del corpo e non solo.

Tra le altre opzioni a disposizione c’è anche un allenamento in acqua con la cyclette, dalle classiche lezioni di idrobike che ormai si trovano in molte piscine, passando per ritrovati individuali in cabine singole del metodo Acquago.

Al momento due le sedi presenti in Italia, una a Milano e l’altra a Roma. Entrambe offrono delle sedute individuali variabili dai 30 ai 40 minuti. L’utente entra in una vasca simile a una jacuzzi al cui interno è collegata una cyclette (Ecco i migliori cyclette) con cui mettersi in moto. La vera novità è rappresentata dai getti d’acqua che circondano il corpo e che stimolano le diverse zone, con 22 bocchettoni che migliorano circolazione mentre si sta pedalando in acqua.

 

 

Cyclette ed evoluzione

Se da un lato si nota come la bici, sia fissa che classica per uscite all’aria aperta, costituisca un buon elemento con cui poter affrontare il tema cellulite, gli esempi e le varianti suggerite qualche riga più in alto, tendono ad allargare il campo, con un mix di attività aerobica svolta in un elemento come l’acqua, o una pedalata in cabine progettate ad hoc che unisce getti d’acqua e uno sforzo correlato.

La questione non è di semplice soluzione ma le possibilità a disposizione di chi vuole risolvere il problema sono tante e alcune aggiungono un pizzico di divertimento al tutto, un aspetto che non guasta mai e che può aiutare anche i più scettici a provare.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...