Muscoli nelle donne

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

Ecco come utilizzare lo stepper per sviluppare muscolatura e dimagrire.

 

Il corpo muscoloso è solitamente associato alla figura maschile ma chi lo ha detto che le donne non possono avere una eguale massa muscolare e poter sfoggiare un corpo definito e armonico? È sicuramente giunto il momento di sfatare qualche mito ed eliminare la concezione errata secondo la quale il corpo femminile dotato di muscoli sia poco sensuale.

A prescindere dai gusti personali che potrebbero quindi spingere alcune donne a non volere una definizione muscolare elevata, la perdita di peso e il sentirsi al meglio delle proprie possibilità è un traguardo raggiungibile e per far sì che ciò avvenga, bisogna velocizzare il proprio metabolismo tramite l’allenamento dei muscoli. Tenete presente che questi si sviluppano nel corpo femminile a una velocità inferiore a quella maschile a causa di una minore presenza di testosterone nell’organismo, non dovrete quindi preoccuparvi di accrescere eccessivamente i vostri bicipiti o addominali se l’idea non vi soddisfa.

 

Quando allenarsi

Il momento migliore per allenarsi, sebbene possa sembrare una gran fatica, è durante il ciclo mestruale poiché la produzione di estrogeno è più elevata rispetto agli altri giorni. L’ormone in questione, che circola in grandi quantità durante il periodo dell’ovulazione, aiuta la crescita muscolare stimolando la produzione di proteine.

Attenzione però se utilizzate la pillola anticoncezionale: secondo studi scientifici che hanno analizzato gruppi di donne che ne facevano uso e altri che invece non la assumevano, è stato evidenziato come in queste ultime ci fossero maggiori ormoni per lo sviluppo muscolare in circolo mentre le prime avessero invece più cortisolo, l’ormone che si occupa della riduzione dei muscoli. Non siate quindi troppo dure con voi stesse se l’allenamento non dà tutti i frutti sperati poiché la pillola anticoncezionale ricopre un ruolo notevole in questo processo.

 

Come allenarsi

Il modo migliore per perdere peso è dedicarsi alle attività cardio, abbreviazione per cardiovascolare. Si tratta di tutti quegli esercizi aerobici che fanno bruciare grassi tramite macchine come la cyclette, il tapis roulant o lo stepper. In alternativa è possibile darsi alla sana ed economica corsa, che può essere effettuata quando volete senza dover necessariamente recarsi in palestra e pagare un canone mensile. Questa tipologia di allenamento dovrebbe essere eseguita per almeno 30 minuti tutti i giorni, aumentando poi gradualmente man mano che l’organismo inizia ad abituarsi.

 

 

Quando il tempo è impietoso, però, con pioggia e vento a rendere l’esperienza tutt’altro che piacevole, potrebbe essere una buona idea praticare un po’ di cardio in casa. Come fare se non si ha spazio per i grandi attrezzi ginnici che si trovano in tutte le palestre? In realtà esiste un prodotto semplice da usare anche in luoghi non molto ampi: lo stepper. Anche se pensate di non averne mai visto uno, in realtà sono attrezzi molto comuni, costituiti da una sorta di manubrio e due pedane separate sulle quali vanno posizionati i piedi.

Il vantaggio dello stepper è quello di simulare la camminata, tonificando muscoli delle gambe e dei glutei, evitando l’impatto con il pavimento. Può essere inoltre regolato a piacimento per allenare diversi gruppi muscolari, più in alto per i quadricipiti e più in basso per i glutei.

Non va confuso con lo step, un semplice gradino su cui si sale e si scende per allenare fondamentalmente gli stessi muscoli anche se in maniera meno intensiva. Lo stepper è una delle scelte migliori per chi vuole iniziare a praticare più cardio ma non ha un attrezzo in casa.

 

Dimagrire con lo stepper, si può?

La risposta breve è sì, si può dimagrire utilizzando lo stepper, ma non basta. Come tutti i fan dell’attività fisica ben sapranno, l’esercizio da solo non porta a dimagrire in modo corretto ed è necessario associare anche una dieta equilibrata che includa proteine, vitamine, carboidrati e tutto ciò di cui il corpo ha bisogno per funzionare. Realizzare una dieta fai-da-te non è una saggia idea e bisogna quindi rivolgersi a figure specializzate del settore, soprattutto se avete problemi di metabolismo.

Lo stepper, in quanto attività aerobica, vi farà consumare molte calorie se utilizzato correttamente, quindi potrebbe indurre una sensazione di fame maggiore, cedere però e rimpinzarsi di cibo come ricompensa per aver seguito un programma di allenamento non è la soluzione migliore.

 

 

Come scegliere uno stepper

Per acquistare il miglior stepper per le vostre esigenze dovrete prendere in considerazione diverse caratteristiche, la prima è sicuramente la possibilità di impostare livelli di difficoltà diversi. Il funzionamento del dispositivo prevede pistoni idraulici che possono scorrere più o meno difficilmente in base al livello selezionato, sceglietene dunque uno che vi offra la possibilità di realizzare un allenamento progressivo.

Il secondo elemento è invece il manubrio che non deve essere eccessivamente pesante ma garantire un appoggio stabile per non far lavorare la schiena durante l’esercizio. Chi necessita di tenere sotto controllo tutte le informazioni come la respirazione, il battito cardiaco, le calorie bruciate, la velocità e così via, potrà scegliere anche modelli con display. Considerate però che in questo caso il costo d’acquisto sarà decisamente più alto

Ricordate inoltre di dare un’occhiata alla portata massima dello stepper (i migliori modelli) e confrontarla al vostro peso, eviterete così di acquistare dispositivi che potrebbero non essere adatti alla vostra corporatura, mettendo a rischio anche la vostra incolumità qualora dovesse rompersi qualche componente. Qualora non vogliate un apparecchio troppo ingombrante potrete scegliere anche uno stepper in formato mini, molto leggero e compatto, semplice da riporre in qualsiasi angolo in casa e utilizzabile praticamente ovunque.  

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...