Scarpe da running intelligenti. La proposta di Samsung

Ultimo aggiornamento: 13.09.19

 

La casa di produzione si muove anche nel mondo della corsa, con una serie di soluzioni innovative e dal potenziale interessante.

 

La scelta di un paio di scarpe tra qualche anno potrebbe comprendere anche la tecnologia montata sul supporto. Sembra una follia ma già da tempo marchi famosi, stanno studiando soluzioni capaci di implementare software e gestione dei dati sulle scarpe da running (lista dei migliori prodotti). A tal proposito vale la pena menzionare Samsung, che in collaborazione con alcuni dei laboratori creativi che girano intorno a questa azienda, ha registrato due brevetti legati a una nuova tecnologia da inserire direttamente nella parte posteriore dei modelli proposti.

 

Le proposte in dettaglio

Per ora due sono i modelli proposti di scarpa, i cui nomi non sono ancora stati rivelati, fermandosi semplicemente a due sigle A e B. I materiali scelti per il rivestimento esterno sono la pelle e un tessuto sintetico. La novità è posizionata nella zona posteriore. Da quello che si può dedurre e ipotizzare dalle immagini, la linea si identifica per uno slot collocato sul retro, adatto a chi cerca un sistema di collegamento smart che non dia troppo nell’occhio ma che riesca comunque a svolgere nel migliore dei modi il compito per cui è stato creato.

 

 

L’idea è di connettere il software direttamente nel supporto fisico, così da trasformarlo praticamente nell’hardware al cui interno pulsa un sistema intelligente. L’obiettivo di Samsung è creare un ecosistema interconnesso, che monitora la camminata o qualsiasi altro tipo di attività svolta dall’utente, creando così un profilo completo con informazioni quanto più precise e dettagliate possibile sul tipo di posizionamento del piede, il percorso svolto e le tempistiche.

La differenza tra le due proposte passa direttamente dal retro, con una linguetta che si preme così da attivare il tutto, oppure con un sistema ad apertura di una copertura in plastica. Si solleva e si preme un tasto, lasciando così protetta la parte dedicata al collegamento da polvere e sporco.

Ad aggiungersi a questa novità che si innesta fisicamente sul corpo dell’oggetto, è probabile che Samsung realizzi un’app dedicata o un software proprietario presente sui nuovi modelli in arrivo per l’estate. Attraverso l’app si riesce così a raccogliere informazioni precise, creando in questo modo un archivio funzionale. Alcuni ipotizzano anche la presenza di un sistema di coaching personalizzato, in linea con le tendenze del momento che guardano a una sempre maggiore personalizzazione di allenamento e fitness.

 

I precedenti

Se si guarda indietro si nota come Samsung non sia nuovi a esperimenti in tal senso. certo gli ambiti sono differenti ma i laboratori creativi che il brand ha messo su nel 2017 hanno dato alla luce una Skating Suit utilizzata dagli atleti Tedeschi per monitorare la giusta posizione del corpo e altri aspetti salienti legati alla disciplina.

L’obiettivo anche qui è avvicinare il più possibile verifica delle prestazioni a monitoraggio in tempo reale. Atleta e atleta secondo le loro possibilità trasmettono informazioni e dati differenti, con un monitoraggio e una lettura dei dati che consentono di adeguare e migliorare il modo in cui ci si pone rispetto all’allenamento. Si va così a ottimizzare la prestazione, grazie a un insieme di accorgimenti e letture in cui la precisione è tutto.

 

 

Andando ancora più indietro, si è visto come un’altra Start Up legata a Samsung, abbia creato un paio di scarpe pensando questa volta ai golfisti: IOFIT. Si tratta in questo caso di scarpe dotate di un sistema di sensori di pressione lungo tutta la parte della suola. Una volta indossate e collegate a un’app dedicata è possibile tenere traccia di parametri fondamentali per migliorare il tiro.

Attraverso questa lettura vengono riportati sullo schermo del cellulare i punti di pressione e dove si posiziona il peso. Facendo così si attiva poi un sistema di coaching interattivo che migliora e segnala dove si può fare meglio per una gestione adeguata del colpo. Tracking, misurazione e supporto in tempo reale.

Questi gli aspetti che le smart shoes Samsung promettono di portare una volta avvenuto il lancio e la presentazione sul mercato. Agli utenti il piacere e la curiosità di verificare la bontà di queste nuove tecnologie e interconnessioni. I prossimi eventi e fiere tecnologiche sembrano essere il palco e la vetrina da cui poter osservare i passi in avanti verso tecnologie e sistemi intelligenti sempre più indossabili dagli utenti che amano fare sport, a tutti i livelli.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...