Sicurezza e kit di supporto bici

Ultimo aggiornamento: 31.03.20

 

La scelta di un set di strumenti da non farsi mancare in alcun modo quando si vuole pedalare tranquilli e senza pensieri.

 

Il bello di un’uscita in bici sta nella possibilità di godere di un paesaggio e panorami suggestivi, mettendo alla prova fiato e gambe con un’attività spesso anche molto sfidante. Per far fronte agli imprevisti è necessario però munirsi di tutto l’occorrente, creando una sorta di kit di supporto da avere sempre dietro. Vediamo insieme quali aspetti considerare e quali gli elementi che lo compongono.

 

Organizzazione dello spazio

Si sa, la bici consente una limitata gestione del posizionamento di elementi e zone con cui venire a capo di un problema. Si sfruttano molto alcuni punti del telaio, come i tubolari o il sottosella. Chi poi si dedica al cicloturismo può risolvere la questione con delle borse da posizionate ai lati della ruota posteriore.

In questo caso ci vogliamo concentrare su una bici nella sua essenzialità, giocando al meglio su quanto il ciclista può indossare e su quali parti invece collocare sul mezzo. Alcuni elementi sono fondamentali e devono per forza trovare spazio. Parliamo del cellulare, delle chiavi della macchina o di quelle di casa e di una scorta di sicurezza di denaro con cui far fronte a un imprevisto o con cui acquistare qualcosa da mettere sotto i denti al termine del giro. Chi non ha problemi a collocare un porta cellulare nella parte frontale del manubrio può già ottimizzare spazio in tal senso, approfittando del supporto così da evitare di doverlo portare in tasca.

Per quel che riguarda alcuni oggetti di valore, come le chiavi e i soldi, si può puntare a una delle tasche interne dell’abbigliamento, magari eliminando eventuali portachiavi ingombranti e preferendo maggiormente le banconote alle monete. Una scorta di venti o trenta euro è l’ideale, sia in caso di uno spuntino o una sosta più lunga, sia per chi potrebbe aver bisogno di comprare qualcosa in caso di danni alla bici di minore entità. Il consiglio è di riporre i soldi in un borsellino o in una sacchetto richiudibile e impermeabile, capita spesso di imbattersi in cambiamenti del tempo ed è opportuno non farsi trovare impreparati di fronte al problema.

Informazioni sanitarie, numeri utili e tutti quei dati che possono essere utili in caso di infortunio andrebbere scritti su un foglio e protetti così da essere comodamente localizzabili da eventuali soccorritori.

 

 

I supporti indispensabili

Andando invece su l’attrezzatura tecnica una camera d’aria di scorta dovrebbe essere una presenza stabile nel kit del ciclista. In caso di lunghi tragitti le probabilità di imbattersi in un problema aumentano notevolmente. Una verifica periodica dello stato della ruota è segno di una cura e attenzione che avranno effetti positivi e vi risparmieranno spiacevoli sorprese in caso di foratura.

Alcuni ciclisti sono soliti portare anche delle parte di una vecchia camera d’aria, così da tagliare e sfruttare una sezione per poter sistemare la questione. Nel caso in cui volete ottimizzare lo spazio sul mercato si trovano anche pezze adesive di riparazione.

Si tratta di segmenti ed elementi dalla forma ridotta, studiati appositamente per coprire piccoli fori e tagli senza dover per forza sostituire una camera d’aria parzialmente intatta. Un posto è storicamente occupato dalla pompa di gonfiaggio gomme.

Negli anni i marchi hanno studiato maniere e modi per ottimizzare al meglio le dimensioni di questo supporto, arrivando a un formato mini che richiede forse un po’ più di tempo ma che ripaga in quanto ad efficienza e praticità d’uso. La scelta di trovare posto a una pompetta diventa quasi obbligatoria nel caso in cui si prevedono lunghi tragitti. Per chi invece punta a una soluzione rapida e indolore il suggerimento è di munirvi di bombolette di Co2. Di piccole dimensioni si accompagnano anche a un comodo erogatore. Una volta posizionate consentono un gonfiaggio rapido della gomma. Ideale averne sempre due a portata di mano.

A seconda poi del tipo di ruota che si monta e della presenza di un sistema tubeless o di un tubolare, la sola opzione è rappresentata da una bomboletta specifica. La comodità di un oggetto del genere sta nel fatto che una volta erogata l’aria un sistema consente di chiudere al tempo stesso il foro mentre si sta procedendo al gonfiaggio. In questo caso l’efficacia si ha su fori molti piccoli ma per quel che riguarda la rapidità con cui la ruota torna utilizzabile c’è poco di cui lamentarsi.

 

 

Oltre la gomma c’è dell’altro

La questione della gomma si pone come elemento centrale per chi è solito uscire in bici. Spesso però si tende a sottovalutare l’importanza di altri strumenti il cui utilizzo è meno frequente ma ugualmente importante. In caso sia necessario smontare un pneumatico, si può procedere anche a mano, gestendo con qualche manovra il copertone. Nei modelli tubeless le cose si fanno leggermente più complicate, chiamando in causa l’aiuto di un levagomma. Si trovano kit composti da uno fino a tre di questi utili supporti.

Un altro utile strumento è rappresentato dalla chiave a brugola. La sua importanza è aumentata man mano che ha preso piede il perno passante come sistema di sgancio rapido per la tipologia delle bici da corsa. Qualora voleste liberare la ruota dal suo alloggiamento è opportuno avere nella borsetta una chiave della misura adatta con cui gestire apertura e chiusura della ruota.

Uno o due portaborracce dovrebbero trovare posto sul mezzo, dedicando uno alla scorta di acqua mentre l’altro può servire per una borraccia portautensili. Vi sconsigliamo di collocare kit multiuso e altri accessori come chiavi e oggetti metallici nelle tasche, sempre meglio sistemarli in una zona al riparo, protetti da fonti di calore eccessive e da eventuali cadute.

Nei mesi primaverili ed estivi un altro elemento di cui prendere nota è rappresentato dagli insetti che si possono incrociare durante un’uscita. Munitevi di tutto il necessario, come creme, spray o farmaci con cui tenere sotto controllo eventuali punture ed arrossamenti.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di