Sneakers: i modelli per chi non bada a spese

Ultimo aggiornamento: 27.01.20

 

La scelta di un paio di scarpe da collezione può raggiungere cifre esorbitanti. Analizziamo insieme modelli e nuove proposte.

 

La passione per le scarpe da ginnastica conquista e coinvolge categorie trasversali di utenti. Si va dal semplice appassionato che cerca e segue il proprio brand di riferimento, passando per veri collezionisti delle scarpe dalla suola in gomma che hanno accompagnato e continuano ancora a comparire ai piedi di sportivi e non. La differenza è che negli ultimi anni questa passione ha visto arrivare sul mercato edizioni limitate e modelli che in poco tempo hanno raggiunto prezzi di mercato stratosferici.

Di seguito abbiamo raccolto dieci modelli che, in virtù di un prezzo di vendita a volte stratosferico conquistano e si giocano i lanci e i rilanci dei collezionisti senza scrupoli. Chi desidera poi fare un’offerta, può guardare al sito StockX, la piattaforma di riferimento con indici simili a quelli dei titoli borsistici ma applicati in ottica sneaker.

 

Da Ritorno al futuro passando alle Fab Five

Se vi state chiedendo quali sneaker abbiano raggiunto il valore di mercato più alto, dovete guardare al marchio Nike e al modello denominato Air Mag Back to the Future. Realizzate appositamente in numero limitato, in concomitanza con l’uscita nelle sale della pellicola, questa scarpa disponibile in soli 89 esemplari, è stata valutata 23.000 euro. Occhio dunque a quello che potrebbe nascondersi in cantina.

 

 

Sempre di casa Nike un altro paio di scarpe legate a certa iconografia prettamente newyorkese. Parliamo del modello Nike Dunk SB Low Staple NYC Pigeon. Il creatore di queste scarpe, proprietario di una famosa catena di negozi di streetwear, scelse il piccione come simbolo della grande Mela, con il logo che figura nella parte bassa della scarpa, all’altezza del tallone. Presentate nel 2005, suscitarono un gran clamore, costringendo persino le forze dell’ordine a intervenire per calmare la folla che si era assiepata davanti il negozio. Se avete 7.000 euro da spendere potreste fare un’offerta e cercare di portarle a casa.

Nel 2017 sono arrivate poi le Air Jordan 3 Retro Dj Khaled Grateful. Magari non è così chiaro però la mente dietro questo ruggenti scarpe color rosso è proprio del disk jockey e produttore di New Orleans. Per variare un poco gli ingredienti sono presenti inserti con stampa elephant nella parte del tallone e nella zona frontale che circonda la punta della scarpa. Sul retro campeggia il mitico jumpman in bianco, mentre sullo sfondo è presente la scritta “We the best”. Anche in questo caso ci aggiriamo su una cifra di 7.000 euro.

Nel 2011 sempre la Nike decise di lanciare un altro modello che evocava e riprendeva la mitica scarpa indossata da Marty McFly nel ventunesimo secolo. Colore grigio con inserti bianchi e una linea che avvolgeva quasi completamente la caviglia. Questi i numeri a cui si aggiunge anche la chiusura automatica. Gran parte del ricavato proveniente da questa iniziativa andò a sostegno della fondazione di Michael J. Fox per la cura del morbo di Parkinson.

Il marchio Adidas ha detto la sua anche sul fronte delle sneakers, lanciando nel 2017 il modello Human Race NMD Pharrell X Chanel. In questo caso le menti dietro il design della scarpa sono del super produttore e musicista Pharrell Williams e del marchio di moda Chanel. Molto particolare la linea della scarpa, con una tomaia completamente nera e la scritta “Pharrell” a campeggiare nella parte sinistra, mentre nella destra figura il nome “Chanel”.

Chiudiamo questa prima tornata con il modello di Nike Air Jordan 5 Retro Fab Five PE. L’aspetto più particolare è il colore della scarpa, così come l’assenza del jumping man nella parte posteriore. Sostituito dalla mano aperta e le cinque dita ben in mostra, a ricordare i cinque Time Out chiamati dalla squadra dei Michigan Wolverines, team della lega NCAA che tanto fece parlare di sé negli anni ‘90.

 

Il dominio Nike

Da quanto si può notare è indubbio che tra le scarpe che raccolgono nel tempo maggior successo di pubblico e acquistano un valore non indifferente sul mercato, Il marchio Nike primeggia sotto diversi punti di vista. Le Air Jordan 3 Retro Legends of Summer rientrano a pieno titolo nel gruppo, con un rivestimento snakeskin che interessa alcuni punti della tomaia e un colore rosso dello scamosciato.

 

 

Edizione super limitata, venduta solo tra amici e familiari di Justin Timberlake e Jay Z, in occasione del tour chiamato appunto Legends of Summer. Anche Eminem ha avuto delle buone scarpe da ginnastica dedicate, sfruttando una partnership con il marchio Carhartt sono stati prodotti solo 10 esemplari, il cui ricavato è andato a supporto di un’associazione che si adopera per venire incontro a giovani svantaggiati di Detroit e di altre zone circostanti.

Il mondo degli skaters ha poi trovato la sua sneaker da collezione, grazie al modello Nike SB Low Paris. Uscita nel 2002 si caratterizza per linee e colori sgargianti, così come il prezzo sul mercato che tocca i 9.000 euro. Concludiamo il nostro viaggio nel mondo delle sneakers da collezione con le Nike Air Jordan Kobe PE Pack Retro 8. Il colore bianco domina in questa scarpa, con inserti a richiamare i colori tipici dei Los Angeles Lakers e un prezzo di vendita sul sito StockX che ha raggiunto la doppia cifra, attestandosi sui 12.000 euro.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...