Trasparenza e scarpe da ginnastica

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

La nuova linea punta a esaltare al massimo la trasparenza, con soluzioni interessanti capaci di soddisfare appassionati e collezionisti.

 

Il piacere e il comfort di una scarpa da ginnastica si fondono con il design e linee nuove, andando così a creare un connubio in cui la forma e la linea classica vengono rivisitate e messe letteralmente a nudo. Diversi brand hanno deciso di cavalcare l’onda di questo stile, utilizzando materiali adatti a coprire tutta o parte della struttura della scarpa. Converse, Superga, Adidas e tanti altri marchi hanno accettato la sfida, producendo la loro particolare versione secondo i dettami dello stile e della filosofia “limited edition”.

 

Adidas e Fornarina

Se da un lato il brand Adidas non ha mai nascosto la voglia e la propensione a sbalordire e stupire, dall’altro il tipo di scarpa creata dal designer Jeremy Scott non passa di sicuro inosservata. Il fashion designer ha proposto infatti un modello completamente trasparente di scarpa da ginnastica, in cui alla trasparenza si aggiunge la struttura alta a protezione della caviglia e un tocco estremamente stiloso rappresentato dalle ali poste nella parte esterna della tomaia.

 

 

Il bianco dei lacci contrasta con l’invisibilità di tutto il resto della scarpa, creando un pezzo unico che ha stupito e interessato gli amanti del design e i collezionisti di calzature particolari.

Uscite nel 2011 sono diventate oggetto di ricerca on line, mantenendo tuttavia ancora un prezzo accessibile per chi avesse desiderio di acquistarle. Jeremy Scott, la mente dietro questo progetto, ha creato e continua ancora a proporre variazioni sul tema, allargando il suo campo di influenza anche alla moda, come direttore creativo presso Moschino.

Fornarina invece ha deciso di mischiare ancora di più le carte in tavola, realizzando le sneakers Andromeda2 in cui alla trasparenza si unisce l’argento e i glitter nella zona del tallone. Parliamo di una scarpa che conserva tutte le caratteristiche di comodità di una sneaker, aggiungendo un tocco unico e molto personale a chi cerca una scarpa differente e con cui distinguersi. C’è da dire poi che la trasparenza va a toccare solo una piccola parte della scarpa nel suo complesso, con elementi a contrasto capaci di esaltare colori e brillantezza, grazie al riflesso e ad accostamenti cromatici arditi ma funzionali.

 

La proposta Chanel, la rivisitazione Converse e l’opzione Superga

Materiali come il PVC e una tomaia trasparente hanno attirato e incuriosito i creativi di Chanel. La nota casa di moda ha voluto proporre un modello di sneaker in linea con le tendenze del momento, scegliendo una linea dove la pelle della tomaia si alterna a un supporto trasparente, in un connubio molto particolare che nulla ha tolto al fascino e all’appeal della scarpa. Lacci bianchi e una tinta chiara la fanno da padrone su questo tipo di scarpa.

Chi poi meglio di Converse, avendo l’opportunità non avrebbe colto la palla al volo, confezionando con il modello Chuck 70 una nuova e trasparente calzatura  che lascia decisamente poco all’immaginazione. La mente creativa dietro questa linea è quella di Virgil Abloh, ora direttore creativo di Louis Vuitton, capace di stravolgere il mood di tanti brand con un’iniezione di creatività e sguardo obliquo.

La scarpa Converse non è rimasta indenne, e il color panna tanto amato dai “Conversiani” si scioglie nella trasparenza totale che mette i piedi al primo posto, stravolgendo così ancora una volta la linea classica di questa scarpa con un modello che è andato a ruba tra appassionati e non.

 

 

Anche Superga in tempi non sospetti ha rivitalizzato e alleggerito la sua mitica 2750, con una parte superiore rivestita in poliuretano trasparente dai riflessi dorati che lascia intravedere l’interno del piede. Anche in questo caso la qualità e la robustezza della scarpa non hanno subito modifiche di rilievo, confermando così che un trend o una versione particolarmente stilosa non compromette la piacevolezza e il comfort offerto da questa scarpa.

Al momento dell’acquisto e della ricerca, vi suggeriamo dunque di verificare la bontà della calzatura, se oltre all’aspetto estetico vi interessa anche come le scarpe calzino, è fondamentale scegliere un mix ideale di stile e qualità. Il rischio altrimenti è quello di non sfruttare a dovere l’oggetto, che rimane così solo un oggetto per collezionisti.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...