Gli 8 migliori elettrostimolatori per addominali del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.01.22

 

Elettrostimolatori per addominali – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Esistono molti miti sull’effettiva utilità degli elettrostimolatori per addominali, nel nostro articolo chiariremo tutti i dettagli e vi proporremo alcuni dei migliori prodotti sul mercato. Se volete semplicemente sapere quali sono i più convincenti, tra questi abbiamo Abflex Cintura addominale, funzionale, completo di tutto e apprezzato dagli sportivi, oppure Beurer EM 37 che ha il vantaggio di poter essere lavato a mano grazie agli elettrodi in metallo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori elettrostimolatori per addominali – Classifica 2022

 

Per realizzare la nostra classifica abbiamo scelto esclusivamente i migliori elettrostimolatori per addominali del 2021, presi in considerazione in base al grado di soddisfazione degli utenti. Troverete dispositivi a buon mercato e alcuni molto efficienti ma per utenti esperti. Se non siete ancora convinti e non sapete come scegliere un buon elettrostimolatore per addominali, ricordate di dare un’occhiata anche alla nostra guida all’acquisto che trovate in basso.

 

1. Abflex Cintura addominale per muscoli tonici e scolpiti

 

Quello di Abflex è uno degli elettrostimolatori per addominali più venduti poiché offre un kit completo a un prezzo non eccessivamente elevato. Nella confezione troverete oltre alla cintura addominale, anche un telecomando per cambiare rapidamente i livelli di intensità e scegliere i programmi mentre vi state allenando ma manca il gel da spalmare sulla zona prima di utilizzare la cintura.

Il produttore consiglia di partire dal livello più basso di intensità per 30 minuti e poi aumentare man mano che ci si abitua agli impulsi. Gli effetti naturalmente non sono immediati e all’uso dell’elettrostimolatore bisogna associare necessariamente una dieta equilibrata ed esercizio fisico poiché da solo il prodotto non è in grado di scolpire o definire i vostri addominali. Eventuali strati adiposi potrebbero bloccare l’impulso prima che questi arrivi ai muscoli, rivelandosi completamente inutile. La fascia è morbida e confortevole, adatta anche a fianchi un po’ più larghi. Il tubetto di gel non è generoso quindi bisogna esercitare parsimonia nell’utilizzo per non finirlo subito.

 

Pro

Morbida: Per utilizzare al meglio l’elettrostimolatore, questo deve essere comodo e non intralciare altre attività, come per esempio l’allenamento. La fascia in questione è morbida e piacevole da indossare.

Kit: Nella confezione troverete non solo la fascia ma anche il telecomando per modificare a piacimento il programma e l’intensità, nonché un tubetto di gel.

Semplice da usare: Vi basterà aggiungere qualche goccia di gel sui cuscinetti interni e posizionare la cintura sugli addominali, attivando il dispositivo tramite il telecomando.

 

Contro

Cavo: Il telecomando non è wireless quindi il cablaggio si vede e parte dalla zona frontale per arrivare a quella posteriore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Beurer EM 37 cintura per addominali EMS 70 -140 cm

 

Tra le offerte che abbiamo analizzato, quella di Beurer è particolarmente interessante poiché la cintura per addominali proposta è priva di telecomando, con i settaggi rapidamente raggiungibili dalla parte centrale del dispositivo. Troviamo infatti i pulsanti per accendere e spegnere l’elettrostimolatore, modificare il programma o l’intensità, impostare la funzione memoria o anche il timer. Questi dettagli sono visibili tramite un piccolo display LCD puntato verso l’alto, così vi basterà abbassare lo sguardo per capire subito quanto tempo manca al termine del programma.

La cintura è regolabile quindi può essere indossata da utenti con circonferenza dell’addome da 70 a 140 centimetri, inoltre l’elemento di controllo centrale può essere rimosso facilmente per poterla lavare, rigorosamente a mano e non in lavatrice.

Secondo quanto riferito dai consumatori, gli elettrodi sono integrati nella cintura ma non si usurano poiché sono in metallo e non adesivi, basta inumidire la pelle prima di indossare la cintura per poterli attivare, un vero e proprio vantaggio da non sottovalutare.

 

Pro

Regolabile: La cintura si adatta al fisico degli utenti, può infatti essere indossata da consumatori con circonferenza dell’addome da 70 a 140 centimetri.

Lavabile: Rimuovendo il dispositivo di controllo centrale, potrete lavare la cintura a mano, senza dovervi preoccupare degli elettrodi in metallo.

Display: Sul piccolo LCD potrete vedere tutte le informazioni come il programma scelto e l’intensità, immediato e semplice da utilizzare.

 

Contro

In allenamento: Sconsigliato l’utilizzo mentre si fa esercizio fisico poiché potrebbe rivelarsi un po’ ingombrante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Veofit fascia elettrostimolatore per addominali, braccia, cosce e polpacci

 

Se effettuiamo una comparazione con gli altri prodotti recensiti, possiamo notare che quello di Veofit è sì una fascia addominale con telecomando cablato ma include anche due elementi più piccoli per tonificare braccia, cosce e polpacci, nonché una confezione di gel conduttivo per il corretto funzionamento degli elettrodi.

Tramite il telecomando si possono selezionare 10 programmi di allenamento e 40 livelli di intensità, appositamente studiati per offrire i migliori risultati possibili a una vasta gamma di consumatori con esigenze specifiche. Come sempre è opportuno chiarire che il messaggio del produttore, secondo il quale si può dimagrire usando questa fascia per addominali, è poco trasparente dal momento che il dispositivo non aiuta a perdere peso ma serve esclusivamente per tonificare e aiutare chi conduce già uno stile di vita sano, con dieta equilibrata ed esercizio fisico.

Un limite riscontrato è che ogni sessione dura solo 10 minuti, non si può programmare un periodo più lungo e quindi, al termine del tempo previsto, bisogna riaccendere la fascia e far partire nuovamente la sessione.

 

Pro

Programmi: Potrete scegliere tra 10 diversi, abbinandoli a 40 livelli di intensità per un gran numero di combinazioni, in grado di tonificare braccia, gambe e addome.

Non solo tonificare: La fascia serve anche per rilassare contratture, massaggiare parti del corpo e alleviare i dolori muscolari che possono presentarsi in seguito agli allenamenti.

Bonus: Acquistando la cintura avrete diritto a una guida fitness e nutrizione, spedita dal produttore direttamente tramite mail.

 

Contro

Durata: Ogni programma dura di base 10 minuti, non potrete modificare questo valore e quindi bisogna continuamente accendere e riprogrammare la fascia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Slendertone Connect Abs cintura di tonificazione addominale

 

La cintura Connect Abs di Slendertone è un dispositivo che si avvale di connessione con app per smartphone per funzionare al meglio. Dopo averla indossata bisogna quindi scaricare Slendertone Connect sul proprio telefono e iniziare a controllare tutti i parametri di funzionamento tra cui figurano ben 100 livelli di intensità e cinque programmi diversi basati sugli obiettivi da raggiungere: post-gravidanza, fitness, occasioni speciali, tonificazione essenziale e avanzata.

L’app consente di seguire i propri progressi, confrontandoli con quelli dell’obiettivo, nonché sfruttare risorse come video degli esercizi, consigli nutrizionali e comparare i risultati con quelli di altri utenti.

Secondo i pareri degli utenti che hanno avuto modo di testare a lungo il prodotto, si tratta di un ottimo elettrostimolatore e l’unico vero e proprio problema è dato dal prezzo, non solo della cintura stessa ma anche degli elettrodi di ricambio, che hanno un costo elevato. Da prendere in considerazione solo se non avete problemi di budget.

 

Pro

App: Molto interessante la connessione con l’applicazione dedicata Slendertone Connect, tramite la quale potrete gestire ogni aspetto del vostro programma di tonificazione.

Comoda: Grazie alle sue dimensioni contenute, la cintura può essere indossata senza grossi problemi anche al di sotto degli abiti quotidiani

Android e iOS: L’applicazione è compatibile sia con gli smartphone dotati di sistema operativo Android, sia quelli Apple che usano invece iOS.

 

Contro

Elettrodi: Prima o poi dovranno essere sostituiti poiché perdono la loro aderenza e quelli di ricambio hanno un costo elevato, proprio come quello della cintura stessa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Gymform Best Direct Total ABS original uomo/donna

 

Best Direct Total Abs è il prodotto di Gymform che ricopre tutta l’area addominale e grazie alla tecnologia EMS, acronimo che sta per Electric Muscle Stimulation, che dovrebbe garantire una stimolazione totale dei muscoli. La cintura è unisex e adatta a qualsiasi taglia, presenta un sistema di controllo centrale, come molte altre cinture analizzate in questa sede, con pulsanti per attivare il dispositivo, modificare il programma e l’intensità. A proposito di questi ultimi, troverete 10 livelli di intensità e 6 programmi diversi: massaggio, brucia grassi, muscolatura, scolpire, esercizio totale e cellulite per un totale di ben 90 routine differenti.

Sebbene la cintura copra tutta l’area addominale e il produttore garantisca quindi l’elettrostimolazione di ogni singolo muscolo, in realtà a lavorare sono soprattutto quelli della zona centrale, ovvero dove si concentrano la maggior parte degli elettrodi. Il prezzo del dispositivo è interessante, poiché sufficientemente basso, tuttavia per gli esperti del settore potrebbe rivelarsi una cintura poco valida.

 

Pro

Unisex: Può essere indossata indipendentemente dal sesso e dalla taglia, riesce infatti ad adattarsi al corpo dell’utente senza grossi problemi.

Programmi: Dal semplice massaggio all’assorbimento della cellulite, la cintura offre una vasta gamma di routine tra cui scegliere.

 

Contro

Efficacia: Un po’ inferiore alla media, soprattutto perché tende a stimolare la parte centrale degli addominali e non ogni singolo muscolo dell’area.

Dimagrante: Alcune dichiarazioni potrebbero essere ingannevoli poiché non è una cintura adatta per dimagrire, serve solo a definire chi ha già una muscolatura tonica di base.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Shengmi elettrostimolatore muscolare EMS addome, braccio, gambe, glutei

 

A un prezzo molto contenuto abbiamo il set completo proposto da Shengmi, ovvero un elettrostimolatore addominale e due per le braccia o gambe. Come gli altri prodotti sfruttano la tecnologia EMS e sono molto semplici da utilizzare poiché i pad da cui proviene l’elettricità possono essere staccati dai singoli elementi e lasciati a ricaricare tramite cavo USB. Una volta completato il ciclo di ricarica basta ricollocarli sulla cintura e attivarli tramite la pressione del pulsante centrale. Lascia un po’ a desiderare il sistema di controllo, che si basa su soli tre pulsanti per scegliere tra 6 modalità e 9 livelli di intensità, tuttavia considerato il costo non si può chiedere di più.

Gli elettrostimolatori non si allacciano, ma si fissano sul corpo sfruttando il gel adesivo incluso nella confezione, questo potrebbe rendere difficile l’utilizzo in movimento, vanno utilizzati quindi solo post-allenamento, quando siete fermi sul divano o sul letto.

 

Pro

Tutto incluso: Nella confezione troverete l’elettrostimolatore addominale e due per le braccia, nonché il gel necessario per l’applicazione degli elementi sul corpo.

Rilassamento: Svolge un’ottima funzione rilassante per gli utenti che hanno dolori muscolari, basta impostarlo all’intensità minima per sciogliere le contratture.

 

Contro

Istruzioni: Sebbene il prodotto sia semplice da utilizzare, le istruzioni sono solo in inglese e tradotte in modo un po’ approssimativo.

Movimento: Non potrete allenarvi mentre utilizzate l’elettrostimolatore addominale poiché si fissa al corpo solo tramite il gel conduttivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Wardbes elettrostimolatore muscolare per addominali ricaricabile USB

 

Quello proposto da Wardbes è il più economico tra gli elettrostimolatori venduti online, non bisogna dunque aspettarsi una qualità eccellente o risultati pari a cinture addominali che costano il doppio se non il triplo. Tenendo ben chiaro questo elemento, passiamo all’analisi vera e propria, partendo dal contenuto della confezione. All’interno troverete l’elettrostimolatore addominale, due fasce più piccole per braccia o gambe e il cavo USB con tripla connessione per ricaricare tutti e tre i dispositivi. Nulla di nuovo per quanto riguarda le modalità di utilizzo, troviamo infatti le classiche 6 modalità, due per fitness ausiliario, due per crescita muscolare e due per scolpire il fisico, coadiuvate da 9 intensità diverse per una gran quantità di combinazioni adatte a ogni utilizzo.

Bisogna però sempre sottolineare che spesso questi elettrostimolatori sono venduti come portentosi strumenti per dimagrire quando in realtà aiutano a definire solo chi ha già un fisico asciutto e segue una dieta equilibrata e un regime di allenamento ben preciso.

 

Pro

Prezzi bassi: Se volete acquistare un nuovo elettrostimolatore senza spendere cifre elevate, allora la soluzione Wardbes potrebbe fare esattamente al caso vostro.

Autonomia: Una ricarica completa permette di utilizzare l’elettrostimolatore per due ore circa, più che sufficiente se consideriamo che il ciclo consigliato non supera generalmente i 40 minuti.

Dotazione: Nel kit sono incluse anche le fasce elettrostimolatrici per braccia e gambe, in modo da allenare tutte le parti del corpo che desiderate.

 

Contro

Non fa dimagrire: Non lasciatevi ingannare dalla pubblicità poco chiara fatta dal produttore, la cintura è efficace ma solo per definire muscoli già esistenti e non coperti da strato adiposo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Egeyi elettrostimolatore muscolare EMS addome, braccia, gambe, glutei

 

L’ultimo dispositivo che analizziamo in questa sede è quello proposto da Egeyi, un elettrostimolatore composto da più elementi di cui quello principale pensato esclusivamente per l’area addominale. Nella confezione troverete inoltre due pezzi singoli che possono essere fissati alle braccia o alle gambe per tonificare anche i muscoli delle altre zone. Si fissano tutti facilmente e restano ben saldi anche mentre siete in movimento, al centro presentano un sistema di controllo immediato a cui potete accedere in qualsiasi momento. Premendo i tasti potrete accendere e spegnere il prodotto, modificare l’intensità e la modalità di stimolazione. Per ricaricare il dispositivo potrete utilizzare il cavo USB incluso, collegandolo a un computer, un adattatore e così via. Secondo quanto riferito dagli utenti è un buon prodotto anche se non in grado di compiere miracoli.

Se il prodotto vi ha convinto e volete sapere dove acquistare l’elettrostimolatore di Egeyi, vi basterà cliccare sul link che trovate in basso per completare la transazione.

 

Pro

Costo: Non è un elettrostimolatore dal prezzo elevato, soprattutto se consideriamo che nella confezione sono inclusi anche quelli per braccia e gambe.

Applicazione semplice: Basta fissare gli adesivi alle parti del corpo interessate per iniziare subito a usufruire dell’apparecchio, senza cavi o cablaggi di alcun tipo.

Ricarica USB: L’autonomia è più che sufficiente, quando sarà necessario effettuare una ricarica potrete farlo facilmente con il cavo USB incluso.

 

Contro

Stimolazione: Non è molto potente ed è concentrata principalmente nella zona centrale dell’apparecchio, bisogna quindi posizionarlo con attenzione per ottenere il massimo beneficio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un elettrostimolatore per addominali

 

Se siete indecisi su quale elettrostimolatore per addominali comprare perché volete ottenere un fisico perfetto da sfoggiare, magari in spiaggia, con una tartaruga ben visibile, vi invitiamo a leggere con attenzione la nostra guida, che vi fornirà tutte le informazioni necessarie per compiere una scelta consapevole.

Premessa importante

Prima di spendere i vostri risparmi in un dispositivo di quelli che abbiamo analizzato per voi, dobbiamo necessariamente chiarire alcuni punti. Gli elettrostimolatori non servono per dimagrire, chiunque vi dica il contrario sta mentendo spudoratamente. Il voler dimagrire restando seduti è un sogno utopico che, per quanto intrigante, resta appunto un sogno irrealizzabile. Se avete dei chili in eccesso da perdere per ridurre il girovita, l’unica soluzione che avete è iniziare a fare esercizio fisico e sudare davvero tanto. A che serve dunque l’elettrostimolatore? Non si tratta assolutamente di prodotti inutili, se da un lato è vero che non fanno dimagrire, dall’altro sono in grado di stimolare con impulsi elettrici i muscoli, attivandoli e facendoli contrarre proprio come se stessero effettuando un esercizio.

Gli utenti con un fisico asciutto ma che non riescono in alcun modo a definire i muscoli possono trarre gran beneficio dall’elettrostimolazione, che nel giro di pochi mesi e con uso consapevole, può davvero fare la differenza. Anche gli sportivi che seguono una dieta equilibrata e praticano attività fisica con costanza, possono sopperire alla mancanza di allenamento con cicli di elettrostimolazione, per scolpire muscoli specifici in modo mirato.

 

Quale elettrostimolatore acquistare

Tenendo ben presente i concetti espressi nel paragrafo precedente, il modo migliore per scegliere un elettrostimolatore è innanzitutto prendere in considerazione i momenti di utilizzo. Se volete stimolare i muscoli mentre siete comodamente seduti sul divano o stesi sul letto a leggere un libro, allora basta anche un prodotto a basso costo, generalmente si tratta di dispositivi con elettrodi che si fissano alla parte del corpo grazie al gel conduttivo, tuttavia non bisogna muoversi troppo durante il trattamento poiché questi potrebbero spostarsi dalla zona facilmente, rendendo inutile la stimolazione.

Se invece preferite avere tutta la libertà di movimento, allora dovreste puntare a cinture addominali un po’ più costose ma che circondano tutta l’area e non si spostano facilmente. Tra queste troviamo quelle un po’ più ingombranti, che possono essere usate quindi solo in ambito casalingo ma anche quelle più compatte, da indossare sotto i vestiti. Il prezzo, naturalmente, varia in base alle destinazioni di utilizzo, con un costo maggiore nell’ultimo caso.

 

Programmi e intensità

I due elementi che contraddistinguono un elettrostimolatore, selezionando i primi potrete stabilire l’obiettivo da raggiungere, quindi per esempio potete trovare programmi per bruciare grassi, quelli per definire la muscolatura, quelli pensati per zone specifiche e quelli che fanno lavorare tutti i muscoli addominali. Avere più programmi tra cui scegliere non è mai un elemento negativo, quindi preferite i dispositivi che ne garantiscono almeno cinque o sei diversi.

Per quanto riguarda l’intensità, invece, è molto variabile e si va da un minimo di cinque livelli fino a 100. Il nostro consiglio è quello di partire sempre da un valore basso e spostarsi lentamente verso quello più alto in base alla propria sensibilità.

Fattori extra

Quelli che abbiamo sottolineato in precedenza sono gli elementi fondamentali da prendere in considerazione, tuttavia ne esistono anche molti altri che potremmo definire extra poiché non impattano in modo significativo sulla scelta finale. Tra questi troviamo la compatibilità con applicazioni per smartphone, vi sono infatti alcuni elettrostimolatori che offrono anche la possibilità di comparare dati e seguire dei piani di allenamento specifici restituendo informazioni sulle proprie sessioni, indubbiamente una comodità per gli utenti più tecnologici.

La presenza o meno di strumenti aggiuntivi all’interno della confezione deve essere valutata in base alle proprie esigenze. Se volete una semplice cintura addominale per allenare quella specifica parte del corpo, probabilmente non ve ne farete nulla di fasce aggiuntive per braccia e gambe, quindi spendereste inutilmente di più per degli strumenti che resteranno chiusi nella confezione. Tuttavia, la presenza di un gel conduttivo può permettervi di risparmiare qualcosa, soprattutto se consideriamo che alcuni elettrostimolatori necessitano di tale gel per il loro corretto funzionamento. Prima di acquistare un prodotto omnicomprensivo, verificate quindi il prezzo e valutate l’uso che ne fareste.

Grazie ai nostri consigli riuscirete a selezionare un prodotto adatto alle vostre esigenze, ora non vi resta altro da fare che leggere le nostre recensioni per stabilire quale sia l’elettrostimolatore per addominali più indicato per voi.

 

 

 

Come usare un elettrostimolatore per addominali

 

Per utilizzare al meglio il vostro nuovo elettrostimolatore per addominali, dovete innanzitutto posizionarlo in modo adeguato sul gruppo di muscoli interessati. Tali dispositivi presentano sempre un esaustivo manuale di istruzioni con immagini dettagliate, che vi aiutano a capire come eseguire questa procedura ma nel caso non fosse così, ricordate che bisogna sempre puntare alla parte centrale del muscolo per ottenere una contrazione più omogenea. In alcuni casi, strati adiposi più spessi potrebbero rendere difficile il corretto posizionamento poiché questi fungono da isolante e impediscono all’impulso di raggiungere il muscolo.

Se il dispositivo funziona, dovreste avvertire una lieve contrazione, se invece sentite un formicolio è opportuno bagnare un po’ la pelle o sfruttare un gel conduttore.

Scegliere il programma

Ancora una volta, il manuale di istruzioni è il vostro miglior alleato poiché riporta tutte le informazioni sui programmi disponibili. È necessario studiarli attentamente poiché non tutti potrebbero essere indicati per gli addominali e magari potete trovarne alcuni per i glutei o altre fasce muscolari. Una volta identificato quello adatto alle vostre esigenze, attivate il prodotto all’intensità minima, aumentando leggermente finché non avvertite leggere contrazioni. È sconsigliato esagerare all’inizio poiché potreste stressare eccessivamente i muscoli e rendere difficile il recupero. Se stimolate i bicipiti, ricordate di non creare degli squilibri, quindi applicate la fascia per un periodo di tempo uguale sia a destra sia a sinistra.

 

Accorgimenti

Prima di sfruttare l’elettrostimolatore, è possibile prendere qualche accorgimento che possa renderne l’utilizzo più sicuro. Iniziate quindi con un po’ di stretching di tutto il corpo, aiutando così i muscoli a entrare in uno stato d’allenamento che riduca lo stress esercitato dagli impulsi elettrici. Gli esercizi di base per migliorare la flessibilità comprendono l’incurvarsi leggermente all’indietro stando in posizione eretta e senza muovere il bacino, ripetendo l’esercizio circa 10 volte. Sempre stando in piedi, distendete le braccia verso l’alto e inclinatevi a destra e sinistra, mantenendo la posizione per una decina di secondi.

Questi sono solo alcuni degli esercizi di stretching che potete praticare ma ve ne sono moltissimi altri dedicati a ogni singola parte del corpo, scegliete pertanto quelli specifici che vi possano aiutare a sciogliere la rigidità muscolare prima di iniziare l’elettrostimolazione.

Chi non può utilizzare l’elettrostimolatore

Esistono alcune categorie di persone che non possono sfruttare questi dispositivi, innanzitutto chi ha un pacemaker ma anche le donne in gravidanza, persone affette da cardiopatie o diabete, soggetti a rischio di trombosi, chi soffre di ulcera, irritazioni alla pelle o anche chi è in stato febbrile. Se non siete sicuri delle vostre condizioni fisiche, prima di effettuare l’acquisto e sperperare così inutilmente il vostro denaro, sarebbe il caso di rivolgersi a uno specialista del settore, che possa così certificare il vostro stato di salute.

 

 

 

Domande frequenti

 

Un elettrostimolatore per addominali funziona?

Anche il miglior elettrostimolatore per addominali, per poter essere davvero efficace e restituire dei risultati, deve essere associato a una dieta più o meno ferrea e l’immancabile attività fisica. Pensare che indossare una cintura che invia impulsi elettrici ai muscoli possa effettivamente far dimagrire è un po’ ingenuo e utopistico. Se il vostro scopo è quello di perdere peso senza muovervi, allora abbiamo brutte notizie, l’elettrostimolatore non funziona così.

La sua efficacia è garantita quando non c’è uno strato adiposo importante e l’impulso riesce effettivamente ad arrivare ai muscoli, serve pertanto a definire e tonificare un addome allenato.

Quante volte al giorno si può utilizzare un elettrostimolatore per addominali?

Generalmente è consigliato utilizzare l’elettrostimolatore per non più di 60 minuti al giorno, inoltre, se sfruttate il dispositivo ogni giorno della settimana, dovreste alternare il gruppo di muscoli che stimolate con gli impulsi elettrici, passando per esempio dagli addominali a quelli dei glutei e così via.

 

Dopo quanto tempo si possono vedere i risultati?

Il trattamento con elettrostimolatore non è miracoloso e richiede un lungo periodo di utilizzo prima di mostrare una vera e propria efficacia. Solitamente chi ha muscoli ben allenati e vuole una semplice definizione, potrà vedere dei risultati dopo un paio di settimane di utilizzo mentre invece, chi ha bisogno di una tonificazione maggiore, dovrà attendere un periodo superiore, stimato intorno alle quattro settimane.

 

L’elettrostimolatore può essere usato dopo il parto?

L’uso dell’elettrostimolatore è sconsigliato, come prevedibile, in gravidanza, ma non necessariamente dopo il parto. Gli esperti sconsigliano di farne uso durante l’allattamento poiché può modificare i livelli di acido lattico, tuttavia è possibile tornare in forma e sfruttare il dispositivo per rassodare il seno, tonificare l’addome e recuperare la giusta muscolatura del pavimento pelvico, per ridurre l’incontinenza causata dalla pressione del bambino.

La situazione è un po’ diversa in caso di parto cesareo, prima di utilizzare l’elettrostimolatore è dunque importante rivolgersi al proprio medico di fiducia, che vi saprà consigliare al meglio.

 

Gli anziani possono usare l’elettrostimolatore?

Con l’avanzare dell’età si presentano dolori legati all’invecchiamento, si perde la massa muscolare e anche la forza, quindi l’uso di un elettrostimolatore per alleviare i dolori e far sì che i muscoli restino sempre tonici non è un’idea da escludere. È ottimo anche per chi ha avuto un incidente e, costretto a letto, non può muoversi come vorrebbe. Come sempre, non tutti i casi sono uguali e prima di utilizzare il dispositivo è importante consultarsi con il proprio medico di fiducia.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI