Gli 8 Migliori SUP Gonfiabili del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.11.22

 

SUP Gonfiabile – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Da alcuni anni si osservano sulle spiagge accessori sempre più particolari, ideali per avere esperienze in acqua davvero entusiasmanti. Qualora però l’affitto di kayak e tavole varie risulti troppo costoso o il trasporto in macchina troppo difficoltoso, esistono alternative altrettanto valide ma molto più maneggevoli. Parliamo dei SUP gonfiabili, vere e proprie tavole da surf con il vantaggio però di poter essere facilmente trasportate. Oltre ad alcune delle caratteristiche principali, elencheremo i modelli più apprezzati sul web tra cui Bluefin SUP Cruise, completo e dotato di ogni accessorio, e Mistral Adventure DSFL, molto leggero e quindi decisamente più maneggevole.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori SUP Gonfiabili – Classifica 2022

 

Ecco alcuni dei pareri degli utenti in merito a quelli che il web presenta tra gli articoli più venduti online e di cui adesso andiamo a elencare le caratteristiche.

 

 

Tavola SUP gonfiabile

 

1. Bluefin SUP Cruise, Tavola da Surf con Kit di Trasformazione in Kayak

 

Bluefin presenta questa tavola SUP gonfiabile in versione 10.8: si tratta di un vero e proprio acquisto all inclusive perché, oltre a essere una comune tavola gonfiabile, presenta anche alcuni accessori che renderanno la vostra esperienza in acqua davvero sensazionale.

Ciò che più spicca di questo articolo è infatti la possibilità di poterlo rendere un kayak, semplicemente installando una seduta con schienale nella parte superiore della tavola stessa. Tra gli altri accessori poi elenchiamo un zaino per il trasporto, una pagaia in vetro resina e il supporto per GoPro, così che possiate immortalare le vostre avventure.

Il tempo di gonfiaggio è breve con la pompa a doppia azione e la garanzia è di ben 5 anni: gli utenti ne sono davvero soddisfatti e apprezzano in particolar modo la scelta dei materiali, che rendono questa tavola robusta ed ergonomica.

Vediamo insieme quelli che sono i suoi vantaggi e i suoi svantaggi, per avere un’idea più chiara del prodotto.

 

Pro

Materiali: Con la sua tecnologia ESL, la tavola non risentirà in alcun modo dell’azione dei raggi solari, che quindi non andranno a danneggiarne la superficie.

Kayak: Con un solo acquisto riceverete a casa non solo una tavola gonfiabile, ma anche un kayak perché questo modello presenta la possibilità di montare facilmente una seduta.

Accessori: Oltre a uno zaino pensato per trasportare questo SUP gonfiabile, riceverete anche un supporto per GoPro e una pompa a doppia azione.

Pagaia: Il remo è realizzato in vetroresina e poliuretano, per questo è molto più leggero rispetto ad altri modelli. Inoltre il sistema Smart Lock consente di non avere parti metalliche libere.

 

Contro

Peso: Il web indica 190 kg come limite massimo di peso, ma il libretto delle istruzioni, che riceverete a casa, riporta invece 110 kg.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

SUP gonfiabile Mistral

 

2. Mistral Adventure SUP Gonfiabile Edition DSFL Technology

 

Dopo aver confrontato i migliori SUP gonfiabili del 2022 disponibili sul mercato, abbiamo deciso di assegnare il primo posto della nostra classifica al Mistral Adventure, disponibile in tre versioni con peso e dimensioni differenti, indirizzate a un vasto pubblico di paddler, partendo dai principianti alle prime armi fino ad arrivare ai surfisti esperti.

Realizzato in solido PVC a doppio strato, per garantire resistenza e sicurezza in ogni circostanza di utilizzo, questo SUP gonfiabile Mistral presenta un rocker più rialzato in comparazione ai modelli precedenti, per poterlo utilizzare sia in acque calme, come quelle dei laghi, sia in mare mosso per cavalcare le onde mediamente impegnative, senza incontrare grossi problemi in termini di equilibrio.

La portata massima è di 306 kg, decisamente superiore alla media di altri venduti online, e nella confezione sono presenti anche una pompa a doppia azione per il gonfiaggio, una borsa per il trasporto e una pagaia in carbonio ultraleggera.

Il prezzo è alto, ma comunque giustificato dalla buona qualità complessiva e dalle ottime prestazioni offerte.

 

Pro

Aerodinamica: Con questa nuova edizione, Mistral ha migliorato la gamma di SUP della linea Adventure rialzando leggermente il rocker per garantire una maggiore stabilità di inclinazione e una buona reattività anche in caso di acque agitate.

Materiali: La tavola è costruita in PVC con doppio strato protettivo e può essere gonfiata fino a 15 PSI, cosa che la rende solida e resistente quasi quanto un SUP rigido.

Accessoriato: La dotazione di accessori è piuttosto completa e comprende tutto ciò che serve per iniziare a praticare lo stand up paddle in totale sicurezza.

 

Contro

Prezzo alto: Sul fronte delle prestazioni, ci troviamo davanti a un prodotto di livello superiore rispetto ai fratelli minori dello stesso marchio e a un sup gonfiabile usato, ma anche più costoso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

SUP gonfiabile economico

 

3. Itiwit SUP gonfiabile compatto 8′

 

Se cercate un sup gonfiabile Decathlon ma non sapete dove acquistare un modello che sia meno costoso, date un’occhiata a questo prodotto di Itiwit, indicato per soggetti dal peso massimo di 60 kg sull’acqua e di 180 kg fuori.

La valvola di cui è dotato è di nuova generazione e quindi garantisce maggiore sicurezza; facile da gonfiare e sgonfiare, una volta non in uso è semplice da mettere a posto senza occupare spazio.

Lungo 244 cm quando è in azione,questo Decathlon sup gonfiabile è largo 76 cm e ha uno spessore di 12,5 cm, mentre il peso si attesta attorno ai 6 kg. Il leash è leggero e non viene percepito durante l’utilizzo; nella confezione troverete lo zaino, la tavola, le pinne e le istruzioni, oltre al patch di riparazione. 

La garanzia è pari a 2 anni mentre quella sui pezzi di ricambio è pari a 10 anni, un buon valore se consideriamo che, su alcuni modelli la valvola a volte non funziona bene. Il costo non è il più economico in circolazione ma questa tavola sup gonfiabile Decathlon è comunque una buona occasione.

 

Pro

Facilmente gestibile: Meglio di un sup gonfiabile Amazon, questo modello può essere gonfiato e sgonfiato quando serve e anche compattato, per non occupare spazio.

Leash: Quello incluso è leggero e non viene percepito durante l’uso, quindi non crea alcun ingombro.

Accessori: Nella confezione troverete lo zaino, il sup, le pinne, le istruzioni e anche il patch per la riparazione.

 

Contro

Valvola: A volte non funziona bene, per cui potrebbe accadere di far riferimento all’assistenza. Una nota negativa in quanto non si tratta di una tavola sup gonfiabile offerta. 

 

 

 

 

 

SUP kayak gonfiabile

 

4. Duraero Tavola da SUP Gonfiabile con Sedile Kayak

 

Se state cercando un SUP gonfiabile in offerta da utilizzare anche come kayak, il modello proposto da Duraero potrebbe fare al vostro caso.

Si comporta bene sia in acque calme sia in caso di onde di modesta entità, ma probabilmente la cosa più interessante è che, aggiungendo il sediolino incluso nella dotazione, in un attimo si trasforma in un kayak.

Non è lunghissimo (siamo sui 3,05 metri circa), ma in compenso è largo 76 cm e ha lo spessore standard di 15 cm. Con queste caratteristiche sicuramente non si potranno raggiungere velocità spettacolari, ma in cambio questo SUP kayak gonfiabile offre una grande stabilità e risponde bene alle pagaiate.

Si gonfia in una decina di minuti e, grazie a un peso di appena 7,75 kg, risulta facile da trasportare anche per chi non ha molta forza nelle braccia, mentre la portata massima di 110 kg lo rende adatto agli sportivi di corporatura media.

 

Pro

Materiali: Il rivestimento esterno del SUP è realizzato in PVC a doppio strato, mentre l’interno è in resistente tessuto drop-stitch per minimizzare il rischio di forature.

Manovrabilità: Il Kick-Pad integrato permette di curvare in modo rapido anche con un raggio stretto, mantenendo la velocità costante nei cambi di direzione.

Versatile: Basta montare il sediolino fornito in dotazione per trasformare la tavola in un kayak.

 

Contro

Portata: Dal momento che il modello può sopportare un peso massimo di 110 kg, non è adatto per chi ha qualche chiletto di troppo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

SUP gonfiabile Fanatic

 

5. Fanatic Tavola da SUP Gonfiabile Diamond Air 2020

 

Ultraleggero, performante, stiloso e compatto: queste le caratteristiche del SUP Diamond Air di Fanatic, basato sullo stesso shape della controparte touring, ma con un nuovo concept design che consente di ridurre il volume della tavola, una volta sgonfia e impacchettata, di almeno la metà e senza comprometterne la durata.

Molti lo considerano il miglior SUP gonfiabile per i principianti in virtù della facile manovrabilità e delle ottime caratteristiche di stabilità che permettono di trovare il giusto equilibrio a bordo fin dalle primissime uscite.

L’outline più allungata favorisce la scorrevolezza sull’acqua e riduce, al contempo, le fastidiose vibrazioni del chop, migliorando così sia il controllo della tavola sia il comfort di surfata.

Inoltre, grazie al pad antiscivolo che ricopre la maggior parte della superficie d’appoggio, è piuttosto difficile scivolare in acqua involontariamente. Insomma, dal punto di vista costruttivo, il SUP gonfiabile Fanatic è davvero ben progettato e a prua è presente anche una comoda rete portaoggetti.

 

Pro

Per suppisti di tutti i livelli: Una tavola da SUP indicata per ogni livello di abilità, grazie soprattutto alla notevole leggerezza della struttura (sui 15 kg circa) e alla buona manovrabilità.

Stabilità: Essendo larga ben 83,8 cm, si rivela estremamente stabile in ogni condizione, sia in acque tranquille sia in caso di mare mosso.

Qualità: Gli standard costruttivi di questo modello “all-around” sono decisamente elevati, compensando l’investimento sostenuto per l’acquisto con una maggiore durata nel tempo.

 

Contro

Accessori: Visto il prezzo esorbitante a cui viene proposta, la dotazione di qualche accessorio in più sarebbe stata molto gradita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

SUP gonfiabile Aquamarina

 

6. iRocker Cruiser Gonfiabile in Piedi Paddleboard

 

Aquamarina Fusion è uno dei tre modelli di SUP “all around” proposti da Silver Marine, la prima azienda americana produttrice di stand up paddles.

Con i suoi 3,30 metri di lunghezza e uno spessore di 15 cm, questa tavola si rivela molto facile da manovrare anche per i principianti e, sebbene sia stata progettata principalmente per l’utilizzo in acque calme, riesce ad affrontare bene anche un mare moderatamente mosso.

Come gli altri modelli del brand, anche il SUP gonfiabile Aquamarina Fusion dispone di un nucleo interno in tessuto drop-stitch che garantisce una buona rigidità complessiva, mentre l’esterno in PVC fa affidamento su un pad antiscivolo con struttura a nido d’ape che occupa quasi l’intera lunghezza della superficie per consentire un grip più stabile e sicuro.

Pur essendo dotato di un’unica maniglia centrale, la messa in acqua e il trasporto della tavola risultano molto agevoli grazie al peso contenuto di poco superiore agli otto chili.

 

Pro

Versatilità: L’Aquamarina Fusion è un modello all around ideale sia per gli utilizzi ludici sia per le escursioni, e tra una pagaiata e l’altra non teme di incontrare acque leggermente mosse.

Stabilità: Il pad antiscivolo con struttura a nido d’ape, che ricopre i ¾ del SUP, garantisce un appoggio molto stabile e riduce al minimo il rischio di cadere in acqua.

Visibilità: Il colore arancione sgargiante non ha solo una finalità estetica, ma punta a rendere la tavola più visibile in acqua, anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Trasportabilità: La maniglia centrale in neoprene garantisce una presa salda, mentre il peso di soli 8,4 kg ne agevola il trasporto.

 

Contro

Manometro: Buona l’idea della pompa con manometro integrato, o meglio lo sarebbe stata se gli acquirenti non avessero riscontrato malfunzionamenti di vario tipo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

SUP gonfiabile Bestway

 

7. Bestway Set convertibile SUP/Kayak Hydro-Force Oceana 65350-4

 

Se non avete ancora deciso quale SUP gonfiabile comprare, vi consigliamo di dare un’occhiata all’Hydro-Force Oceana prodotto da Bestway e utilizzabile anche come kayak grazie al sedile fornito in dotazione.

Anche questo modello è realizzato in PVC molto solido e resistente, mentre il nucleo interno in tessuto drop-stitch ne fa una tavola abbastanza rigida, che non si sgonfia nemmeno se lasciata al sole per parecchie ore.

A differenza di altri modelli simili, la maniglia in neoprene per il trasporto e la messa in acqua è situata a poppa, un accorgimento che permette di sdraiarsi comodamente sul SUP gonfiabile Bestway per prendere il sole senza avvertire alcun fastidio, mentre la rete elastica a prua permette di assicurare gli oggetti che si vogliono portare con sé durante le escursioni.

E ora veniamo alle note dolenti: a causa dei suoi 13,3 kg di peso è un modello abbastanza pesante e meno agevole da trasportare rispetto ad altri SUP dalle caratteristiche simili e questo, purtroppo, non si traduce nemmeno in una maggiore capacità di carico, visto che la portata massima sopportata è di soli 110 chili.

 

Pro

Multifunzionale: Uno dei principali punti di forza SUP Hydro-Force Oceana di Bestway è la sua versatilità: in un attimo diventa un kayak e si comporta bene tanto sulle onde quanto in mare calmo.

Rapporto qualità/prezzo: La qualità complessiva è buona e il prezzo invoglia i principianti a cimentarsi nello stand up paddle.

Dotazione: Il set è davvero completo: oltre alla tavola e alla pagaia, ci sono anche la pompa per il gonfiaggio, il laccio di sicurezza, una borsa per il trasporto e un kit di riparazione che può tornare sempre utile.

 

Contro

Peso: Considerati i suoi non indifferenti tredici chilogrammi di peso, risulta difficile da trasportare e da manovrare per chi non ha molta forza nelle braccia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

SUP gonfiabile Aqua Spirit

 

8. AQUA SPIRIT Tavola da SUP Stand Up Paddle Board Gonfiabile

 

Questo ultimo modello, firmato Aqua Spirit, misura ben 3 m di lunghezza e ha uno spessore di 12.5 cm. Si tratta di dimensioni in grado di garantire il giusto equilibrio e stabilità anche a chi si affaccia per la prima volta al mondo dei SUP gonfiabili.

I piedi hanno la giusta aderenza alla superficie grazie all’apposito pad antiscivolo, mentre la pagaia è realizzata in alluminio e ha una lunghezza regolabile. La punta davanti è rialzata per una più facile esperienza di navigazione e la pinna centrale è removibile, così come le due pinne di supporto.

La pompa in dotazione possiede un indicatore di pressione integrato e un sistema di gonfiaggio molto rapido. Tra gli accessori che rendono questo un vero e proprio kit c’è anche un tappetino per cambiare la muta e una custodia impermeabile per smartphone.

Vediamo un’ultima volta quelli che sono i vantaggi e gli svantaggi del modello preso in esame.

 

Pro

Pad antiscivolo: Per una maggiore aderenza alla tavola la parte superiore è rivestita con uno strato di pad antiscivolo, pensato proprio per creare il giusto attrito.

Punta in avanti: La forma è sagomata proprio con la punta rialzata verso l’alto, in modo da consentire una migliore esperienza in acqua.

Pinne: Le pinne, centrali e laterali, sono removibili così che possiate scegliere voi la sistemazione che più preferite.

Prezzi bassi: Si tratta di un articolo dal costo davvero vantaggioso, se paragonato con modelli analoghi in commercio.

 

Contro

Manometro: Sebbene la pompa con manometro sia un’ottima idea, in molti casi gli utenti hanno osservato malfunzionamenti di vario tipo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon SUP gonfiabile

 

Per sapere come scegliere un buon SUP gonfiabile, vogliamo adesso elencare alcune delle caratteristiche più importanti da tenere presenti al momento dell’acquisto, per essere sicuri di optare per l’articolo migliore per voi e per le vostre famiglie.

Materiali

Un primo aspetto che vogliamo approfondire, perché riteniamo sia fondamentale nella scelta, è certamente quello riguardante i materiali che compongono il SUP gonfiabile che volete acquistare.

Essendo infatti un oggetto da gonfiare, è importante che possieda la giusta resistenza ai diversi fattori ambientali con cui potrebbe entrare in contatto. Il sole, ad esempio, può influire notevolmente sulla resistenza del rivestimento e per questo è importante optare per un materiale che non venga danneggiato in alcun modo dai raggi UV.

Poiché poi la tavola dovrà stare a contatto con il corpo e necessita del giusto attrito, può essere utile puntare a un materiale pensato proprio per questo scopo: in commercio infatti esistono dei grip antiscivolo che faciliteranno molto le varie fasi in cui i piedi devono poter stare in saldo contatto con la superficie sottostante.

In questo senso quindi, scegliere una tavola realizzata con materiali validi sotto diversi punti di vista è una garanzia per quanto riguarda la sua durata e la sua qualità.

 

Funzioni

Un secondo fattore da analizzare è quello riguardante le varie funzioni che un oggetto di questo tipo può assumere. Oltre alla semplice tavola infatti, esistono accessori e modifiche da poter apportare per far sì che, con un unico acquisto, abbiate la possibilità di sperimentare diverse tipologie di conduzione.

In molti casi infatti è presente l’allaccio per una seduta con schienale: la vostra tavola quindi diventa immediatamente un kayak e può essere utile in tutti quei casi in cui il mare non consente un ritorno a riva agevole se non da seduti.

Un altro modo per poter usufruire di questo oggetto in maniera duplice è quello di puntare a un modello che preveda l’attacco per la vela: si tratterà quindi di montarla su apposito supporto e di imparare alcune tecniche di conduzione.

Anche in questo caso potrete quindi sperimentare un nuovo modo di usufruire di questo oggetto, che può diventare sempre più completo.

 

Accessori

Al momento di decidere quale modello comprare poi, è importante che prendiate in esame anche gli accessori che riceverete in dotazione. Le aziende spesso realizzano veri e propri kit che vi serviranno per avere un’esperienza in acqua davvero completa.

Ma non solo, alcuni degli accessori presenti in tali kit sono spesso pensati per facilitare in senso più ampio l’utilizzo di un oggetto, che è comunque molto ingombrante e difficile da trasportare.

In primo luogo quindi consigliamo di acquistare un articolo che abbia con sé lo zaino delle dimensioni adatte al trasporto: in questo modo sarà molto più facile gestire i vari spostamenti.

Oltre a questo, è importante che il vostro acquisto comprenda anche la pagaia e la pompa adibita al gonfiaggio, oltre che il laccio di sicurezza da attaccare alla tavola.

 

Gonfiaggio

La fase di gonfiaggio è infatti molto importante e discrimina un acquisto valido da uno scadente. La pompa deve poter consentire l’intera procedura in tempi relativamente brevi: le migliori lo effettuano anche in soli cinque minuti.

Solitamente sono presenti diverse modalità di erogazione dell’aria e il libretto delle istruzioni, che riceverete a casa, dovrebbe indicare anche il livello di pressione da raggiungere. Le pompe di gonfiaggio migliori sono infatti quelle che comprendono anche un manometro, ossia uno strumento in grado proprio di rilevare la pressione.

Molto spesso è necessario procedere al gonfiaggio anche a distanza di pochi giorni, perché le condizioni esterne potrebbero causare una perdita di pressione: è importante invece che la tavola presenti sempre lo stesso livello di rigidità, il valore responsabile poi dello scorrimento sull’acqua e della fluidità dei movimenti.

Pagaia

Un ultimo fattore che vogliamo approfondire è quello riguardante la pagaia: si tratta del “remo”, strumento indispensabile per la conduzione della tavola e per la gestione dei movimenti.

I materiali utilizzati per la sua realizzazione sono vari e possono cambiare dalla fibra di vetro all’alluminio. Sono valutati maggiormente quei materiali che rendono l’oggetto leggero ma resistente e soprattutto facile da maneggiare.

Valutate quindi l’impugnatura, che deve essere confortevole ed ergonomica e optate anche per un modello che sia telescopico, ossia tale per cui possiate regolare la sua lunghezza. Per una buona esperienza in acqua infatti è importante che la pagaia sia proporzionata all’altezza di chi la conduce.

Per una maggiore comodità inoltre può essere utile puntare su un modello di SUP gonfiabile che abbia la possibilità di riporre la pagaia a incastro, in modo che non vi sia di intralcio durante la conduzione.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come riparare un SUP gonfiabile?

Pur avendo cura di non esporre la propria tavola a fattori che potrebbero danneggiarla, può accadere comunque che il vostro SUP gonfiabile presenti fori o che il materiale accoppiato si scolli. In questi casi potete sia rivolgervi a un negozio specializzato, sia optare per una riparazione fai da te.

Molti modelli infatti presentano, tra gli accessori in dotazione, un kit pensato proprio per le riparazioni: il vantaggio di riceverlo dall’azienda, a cui vi siete rivolti per la tavola, è quello di essere sicuri di vedervi recapitate parti di ricambio dello stesso materiale della tavola.

Il kit comprende solitamente del PVC, della colla e della carta vetrata: il consiglio è quello di levigare leggermente la parte danneggiata e di pulirla con acqua e sapone. Tagliate poi una porzione di PVC, della grandezza adatta a coprire il buco che si è creato, e riportate tale forma sulla tavola stessa.

A questo punto saprete dove porre la colla e, una volta appoggiata la toppa, non vi resta che premere e attendere il tempo di posa. In caso di scollamenti invece potete procedere direttamente con l’utilizzo della colla, dopo esservi accertati che né acqua né sabbia si siano inserite all’interno delle fessure.

 

Cos’è uno stand up paddle?

Lo stand up paddle è uno sport che negli ultimi anni ha avuto un successo sempre maggiore sulle spiagge del mondo. Prevede l’utilizzo di una tavola, gonfiabile o meno, e di una pagaia. A differenza del surf, richiede di stare in piedi sulla tavola stessa e di aiutarsi nei movimenti, talora, con l’utilizzo della pagaia, appunto.

Le dimensioni della tavola sono più ampie rispetto al surf, perché devono poter supportare il peso di una persona in piedi.

 

Come iniziare a fare SUP?

Gli esperti di questo sport sostengono che si tratti di una pratica facile da apprendere anche da autodidatti. Se effettuata per diletto infatti non necessita di particolari suggerimenti, se non quelli legati al buon senso e alla prudenza.

La tavola che utilizzerete per la prima volta deve essere stabile e in grado di supportare il vostro peso: la pagaia deve essere proporzionata alla vostra altezza e avrete bisogno anche del laccio di sicurezza e di un abbigliamento adeguato.

In questo senso si consiglia una protezione dal sole in estate e dal freddo in inverno o nelle mezze stagioni. Non è importante essere atleti professionisti, ma avere una preparazione atletica adatta a una tipologia di attività che, comunque, richiede una certa muscolatura e una buona resistenza.

Se vi sentite insicuri potete optare per un maestro, nelle fasi iniziali, che saprà darvi dei consigli in merito a postura, movimenti e altro ancora.

 

Quanto costa un SUP gonfiabile?

Il costo di un oggetto di questo tipo varia ovviamente in base alla qualità dei materiali e alla sua realizzazione. Il prezzo più basso che si può pagare è circa sui 200 euro, per arrivare poi anche sui 1000, qualora la qualità dei materiali e la quantità degli accessori dovesse aumentare.

 

 

 

Come utilizzare un SUP gonfiabile

 

Una volta appreso quali sono le caratteristiche principali al momento dell’acquisto di un SUP gonfiabile e analizzate alcune proposte del web, vediamo adesso come utilizzare un oggetto di questo tipo. Pur essendo un articolo intuitivo e relativamente semplice da usare infatti, necessita di alcune accortezze che andremo ad analizzare, per rendervi più agevole l’esperienza in acqua.

 

Il gonfiaggio

Gli esperti ritengono che un SUP gonfiabile non possa garantire le stesse prestazioni in acque alte o mosse, altri sostengono invece che, se gonfiato a dovere, non sentirete la mancanza della tavola rigida né in termini di conduzione né di stabilità.

Quello che è importante è certamente la fase di gonfiaggio, che deve poter rendere la tavola stabile e facile da condurre: la pompa che riceverete in dotazione è solitamente manuale e non richiede più di qualche minuto per poter completare l’operazione.

Tuttavia è importante che non vi stanchiate troppo prima dell’allenamento e per questo abbiamo alcuni consigli. La pressione, che deve essere raggiunta per una buona stabilità, varia tra i 12 psi e i 18 psi: questi valori non sono raggiungibili se si muove l’impugnatura della pompa usando le braccia in su e in giù.

Conviene invece tenerle rigide e stese e utilizzare invece il peso del corpo per spingere la pompa verso il basso, aiutandosi piegando le ginocchia.

 

L’utilizzo

Come abbiamo già visto, non è importante avere grandi doti per iniziare a fare uso di un oggetto di questo tipo, tuttavia ci sono dei consigli che potrebbero esservi utili se siete alle prime armi.

La prima cosa da fare è individuare il punto di massima stabilità: essendo una tavola molto lunga, questo potrebbe non essere sempre semplice e all’inizio non è escluso che si possa incorrere in errori.

Il punto più stabile è per definizione quello più largo, situato generalmente a metà della tavola: lì dovrete posizionare i vostri piedi e bilanciare il vostro peso in modo che la tavola possa sorreggervi.

In questo senso può essere utile abbassare lievemente il baricentro piegando le gambe e inclinando la schiena in avanti. La pagaia vi aiuterà a spostarvi: va utilizzata come se fosse un remo, effettuando movimenti sempre lenti e che non vi sbilancino.

 

 

 

Precauzioni

Pur non essendo uno sport pericoloso è comunque importante sottolineare alcune accortezze da tenere presenti. Innanzitutto non sottovalutate la presenza del laccio di sicurezza: si tratta di una corda leggera da agganciare alla caviglia e che può esservi utile nel caso doveste cadere in acqua. In questo modo non perderete la vostra tavola e soprattutto farete in modo che non vada incontro ad altre persone.

Valutate sempre le condizioni meteo prima di uscire: per i principianti è importante prendere dimestichezza con la tavola in condizioni meteorologiche favorevoli, di mare e vento calmi.

Evitate i luoghi molto affollati, da persone e da barche, e valutate sempre la distanza dalla spiaggia o comunque dal vostro punto base.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

2 COMMENTI

Umberto

May 13, 2022 at 3:45 pm

Ciao..avete informazioni sulla marca Giuso modello Navajo@?

Risposta
Marcelino

May 24, 2022 at 10:13 am

Salve Umberto,

si tratta di un SUP gonfiabile, con una lunghezza di 10’6” che si caratterizza per l’ottima qualità dei materiali utilizzati, in modo particolare quelli per la sua struttura che si contraddistingue per la fusione di due strati in PVC più un terzo perimetrale, scelta che conferisce alla tavola grande rigidità ed elevata robustezza. Il tutto mantenendo il peso attorno ai 12 kg. Altro elemento degno di menzione è il sistema di pinne Thruster che si compone di una pinna centrale (rimovibile) e due laterali più piccole (fisse). Questo assetto agevola la capacità di procedere in linea retta e garantisce maggior stabilità in navigazione, anche ai meno esperti.

Saluti
Team SeiF

Risposta