I 5 Migliori Monocicli Elettrici del 2021

Ultimo aggiornamento: 20.06.21

 

Monociclo Elettrico – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Se prima erano i monopattini e gli hoverboard a rivoluzionare il modo di spostarsi tra le strade e il traffico della città, oggi a rubare loro la scena sono i monocicli elettrici, innovativi mezzi di trasporto dalle caratteristiche uniche. Se anche voi volete acquistarne uno ma non riuscite a orientarvi tra i tanti modelli disponibili sul mercato, in questa guida troverete alcune informazioni che vi aiuteranno nella scelta. Per cominciare, ecco i due prodotti che ci hanno convinto di più: il Segway Monociclo elettrico Ninebot One S2 può raggiungere i 24 km/h e vanta un accattivante design futuristico, con tanto di maniglia per il trasporto e poggiapiedi in lega di magnesio capaci di sopportare un carico massimo di 120 chilogrammi; a seguire troviamo l’Inmotion Monociclo elettrico V10, dotato di batteria da 8,8 Ah che assicura un’autonomia di oltre 40 km.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

I 5 Migliori Monocicli Elettrici – Classifica 2021

 

Questo avveniristico mezzo di trasporto risolve in un colpo solo il difficile problema di spostarsi velocemente nel traffico cittadino senza dover posteggiare, visto che lo puoi portare in giro come una normale valigia. Come scegliere un buon monociclo elettrico tra quelli venduti on line? Per avere i necessari consigli di acquisto consulta la nostra guida; se invece desideri solo farti una idea delle sorprendenti caratteristiche di questi rivoluzionari apparecchi, troverai utile leggere le nostre recensioni dei migliori prodotti del momento.

 

 

1. Segway Monociclo elettrico Ninebot One S2

 

Come evidenziato dalla maggior parte degli acquirenti, il monociclo elettrico Ninebot One S2 di Segway ha un asso nella manica innegabile: il design futuristico e ultra leggero, che lo rende non solo bello da vedere ma anche semplice da manovrare. 

Certo, bisognerà fare comunque un po’ di pratica per riuscire a padroneggiare il mezzo ma, grazie ai sensori che interpretano i movimenti del corpo e al sistema di allarme che avverte quando le pendenze sono troppo ripide o la velocità è eccessiva, potrete spostarvi in città all’insegna della sicurezza e del divertimento.

Dispone di una pratica maniglia per facilitarne il trasporto e di due poggiapiedi costruiti in lega di magnesio che si ripiegano sui lati della ruota e possono sopportare un carico massimo di 120 chilogrammi. Il suo motore elettrico da 800 watt raggiungere i 24 km/h, mentre la batteria assicura un’autonomia di 30 km con una sola ricarica. Inoltre, grazie alla app per smartphone sarà possibile monitorare in ogni momento i dati del veicolo e modificare all’occorrenza le impostazioni di sicurezza in base alle esigenze.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Rispetto ad altri prodotti simili, quello di Segway offre il miglior rapporto tra qualità e prezzo, riuscendo quindi a garantire buone performance con una spesa ragionevole.

Batteria: Si ricarica in meno di due ore e fornisce un’autonomia di 30 km, ideale quindi per spostarsi in città per tutto il giorno.

Intuitivo: L’app scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone consente di controllare i parametri di guida al bisogno e di modificare le impostazioni di sicurezza del veicolo.

 

Contro

Stabilità: Pur essendo molto facile da manovrare, il modello tende a perdere di stabilità in caso di superfici bagnate o tracciati particolarmente dissestati e impervi.

Acquista su Amazon.it (€549)

 

 

 

2. Inmotion Monociclo elettrico V10

 

Se non avete intenzione di badare a spese per muovervi in totale sicurezza sui tracciati cittadini, non perdete altro tempo e utilizzate il nostro link a fine recensione per sapere dove acquistare il nuovo Inmotion V10, costruito con materiali di elevata qualità per restituire affidabilità e robustezza anche dopo diversi anni di utilizzo.

Oltre a vantare un design accattivante, dispone di un motore da 1.800 watt capace di raggiungere una velocità massima di 40 km/h, un valore tra i più alti in questa fascia di prezzo, mentre la batteria da 8,8 Ah offre un’autonomia di ben 55 km. Per garantire una buona stabilità anche in caso di strade dissestate o salite con un grado di pendenza del 15%, monta una ruota dal diametro di 16 mm ed è dotato di un fanale posteriore con segnale di stop per gli utilizzi notturni.

Sebbene la maniglia telescopica ne faciliti la trasportabilità, il suo peso superiore a 20 chilogrammi richiede una buona dose di forza per poterlo spostare agevolmente da un luogo all’altro.

 

Pro

Ruota: Il monociclo Inmotion V10 è dotato di una solida ruota dal diametro di 16 mm che concede una maggiore manovrabilità e un controllo totale sul mezzo.

Prestazioni: A differenza di altri prodotti della stessa categoria, vanta prestazioni di livello superiore, con 40 km/h di velocità massima e un’autonomia della batteria di ben 55 km.

Materiali: La leggerezza non è sicuramente il punto forte del modello, ma solo perché i materiali di costruzione sono molto robusti e resistenti per garantire la massima sicurezza su ogni tipo di tracciato.

 

Contro

Costoso: Viene venduto a un prezzo abbastanza alto ma bisogna anche considerare che il prodotto offre prestazioni superiori rispetto a tanti altri modelli più economici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Hammer Monociclo Elettrico Inmotion V5 

 

L’Inmotion V5 proposto da Hammer è sicuramente il miglior monociclo elettrico presente sul mercato per il convincente rapporto qualità/prezzo. Può raggiunge una velocità massima di 25 km/h e assicura un’autonomia che va dai 25 ai 30 km.

La cosa bella di questo modello è che risulta molto intuitivo e facile da utilizzare, per cui basteranno poche ore di pratica per prendere confidenza col mezzo, che può sopportare un peso massimo di 120 chilogrammi. Grazie al design compatto e ultra leggero risulta poco ingombrante e pratico da trasportare. Del resto, è proprio la facilità di trasporto il suo tratto distintivo, dal momento che una volta chiuso può essere stivato ovunque, anche in un angolo dell’ufficio o della casa.

Gli acquirenti lo ritengono un prodotto molto valido e funzionale, soprattutto a fronte di un costo abbastanza vantaggioso, e proprio come gli altri due modelli che lo precedono in classifica è dotato di un’app che consente di configurare e controllare tutti i parametri di guida, tra cui anche la velocità massima consentita.

 

Pro

Design: La prima caratteristica che salta subito all’occhio di questo modello è il suo design accattivante e curato nei minimi dettagli che farà sicuramente la gioia di chi vuole essere sempre al passo con i tempi.

Compatto: Le dimensioni contenute e la particolare leggerezza permettono di chiudere il monociclo velocemente e di metterlo via senza occupare uno spazio eccessivo.

App: Consente di monitorare in ogni momento i parametri di guida e di impostare la velocità massima consentita.

 

Contro

Tempi di ricarica: Per una ricarica completa sono necessarie dalle tre alle quattro ore, non proprio il massimo se si hanno i minuti contati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Segway Monociclo elettrico Ninebot Z10

 

Il Ninebot Z10 di Segway presenta un costo abbastanza alto rispetto ai modelli precedenti, ma in compenso dispone di uno pneumatico da 4,1 pollici di spessore che offre un’elevata stabilità sia sui tracciati urbani sia in fuoristrada. Questo significa che può essere utilizzato anche su strade sterrate e su terra battuta senza problemi, anche perché di serie troviamo una luce led posteriore che assicura una perfetta visibilità al buio o in situazioni di scarsa luminosità.

Dispone di un’efficiente batteria con tecnologia “Smart System” che riduce il rischio di surriscaldamento e sovratensione e, dal momento che ha un’autonomia di ben 90 km, sarà praticamente impossibile rimanere senza energia.

Inoltre, può arrivare a una velocità di 45 km/h e per raggiungerla basterà inclinarsi in avanti a un massimo 18 gradi, mentre per attivare i freni sarà sufficiente spostare il peso all’indietro. Se il prezzo alto non vi spaventa e pensate di fare vostro il non plus ultra dei monoruota elettrici, utilizzate la nostra tabella riepilogativa qui di seguito per avere un quadro completo dei suoi pro e contro.

 

Pro

Versatile: Il tratto distintivo del Ninebot Z10 di Segway è la presenza di uno pneumatico da 4,1 pollici, che permette di utilizzarlo non solo in città ma anche su strade sterrate e impervie.

Prestazioni: Sarà anche il prodotto più costoso della gamma, ma bisogna comunque ammettere che le prestazioni offerte sono un passo avanti rispetto ai principali competitor.

Batteria: Oltre a concedere un’autonomia di ben 90 km, dispone dell’innovativa tecnologia “Smart System” che la preserva da eventuali sovratensioni e dal surriscaldamento.

 

Contro

Pesante: Il modello pesa all’incirca 25 kg, quindi potrebbe risultare abbastanza difficile sollevarlo e trasportarlo a mano una volta che si arriva a destinazione.

Costoso: Il prezzo alto a cui viene venduto non lo rende, purtroppo, accessibile per chiunque.

Acquista su Amazon.it (€1999)

 

 

 

5. iScooter Monociclo elettrico 14”

 

Quando il quadro sembra ormai completo, eccoci infine alle prese con un monoruota elettrico che cambia le regole del gioco, poiché a differenza degli altri viene proposto a un prezzo di gran lunga più economico, pur presentando buone caratteristiche di manovrabilità e sicurezza.

Visto che stiamo parlando di un prodotto a basso costo, è chiaro che l’estetica non è il suo punto forte, anzi a guardarlo non ispira un grande senso di affidabilità, ma da quanto emerso dai pareri degli utenti fa il suo sporco lavoro e lo fa davvero bene. Le scocche sono solide e ben realizzate per garantire stabilità e sicurezza durante gli spostamenti urbani, mentre i poggiapiedi hanno dato prova di grande resistenza e possono sopportare un carico massimo di 120 chilogrammi.

Non ci sono optional o particolari ritrovati tecnologici di serie, per cui il prodotto si rivolge principalmente a chi vuole risparmiare ma senza per questo rinunciare a un monociclo elettrico facile da utilizzare e capace di garantire una buona durevolezza nel tempo.

 

Pro

Economico: Difficile trovare un monociclo elettrico a un costo così conveniente; fateci un pensierino se non avete intenzione di spendere cifre elevate.

Leggero: Arriva a pesare solo 10,5 chili, quindi lo si potrà sollevare e trasportare facilmente a mano, sfruttando la pratica maniglia in dotazione.

Materiali: Pur essendo il modello più economico attualmente disponibile in commercio, l’azienda non ha lesinato sulla scelta dei materiali, che si sono dimostrati molto resistenti e durevoli.

 

Contro

Modello base: Visti i prezzi bassi, è chiaro che non si potranno avere troppe pretese, soprattutto sul fronte tecnologico. Non ci sono optional né particolari accessori in dotazione, ma almeno svolge bene il suo lavoro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior monociclo elettrico?

 

Sui vari media si parla ogni giorno di startup e innovazione. Ma dove sono questi prodotti avveniristici destinati a cambiare il nostro stile di vita? Il primo – il monociclo elettrico – ha superato la fase di sperimentazione ed è ora disponibile sul mercato. È quindi giunto il momento di dedicargli una breve guida, che ti aiuterà a conoscere e scegliere meglio questo simpatico e rivoluzionario mezzo di trasporto.

Cominciamo dalle migliori marche: l’i-Wheel, come viene definito, ha oggi due brand di riferimento, l’Airwheel e la Ninebot. La prima è una multinazionale leader nel settore del trasporto individuale intelligente; la seconda è una startup italiana specializzata in monocicli. Altri nomi noti sono Monorover, Unicycle e Uniwheel. Comunque, le cose cambiano in fretta nel mondo dei prodotti smart: stai quindi sempre con le orecchie ben aperte sulle ultime novità.

 

 

Come funziona?

Come dice il nome, il monociclo elettrico consiste di una ruota dotata di motore e un dispositivo di stabilizzazione giroscopico grazie al quale non è necessario il manubrio. Per condurre lo strumento è sufficiente il bilanciamento del guidatore e la pressione dei piedi; all’atto pratico guidatore e veicolo si fondono in un’unica entità, essendo l’apparecchio molto reattivo ai comandi ricevuti.

Il risultato è un’esperienza di guida divertente ed eccitante, nonostante i pericoli non manchino. Per cui, occhio sempre alla sicurezza: verifica la presenza delle luci di posizione e di segnalazione e la possibilità di muoversi anche su terreno bagnato, che non è scontata e va controllata per ogni singolo modello.

 

Come si usa e a cosa serve?

L’idea alla base è quello di fornire uno strumento di trasporto personale – quindi non potrai avere passeggeri – adatto allo spostamento urbano e alternativo alla bicicletta. Visto che dovrai usarlo su tratti di percorso misti monociclo/trasporto pubblico, è bene verificarne sempre il peso e la portabilità. Per questo motivo, nelle singole recensioni della nostra classifica dei migliori prodotti, abbiamo prestato particolare attenzione a questo aspetto.

L’autonomia è in genere sui 30 chilometri, compatibile con un percorso urbano. La velocità e il peso massimo di portata si aggira sui 20 km all’ora e sui 100/120 chili. Funziona molto bene anche in salita, arrivando ad affrontare pendenze fino al 30% – meglio di alcune monovolume – e risultando utile in montagna o città disposte su colline come Roma.

 

 

Quanto costa?

La necessità di utilizzare una tecnologia sofisticata e di ammortizzare gli elevati costi di sviluppo rendono questo prodotto piuttosto caro. Tuttavia, confronta i prezzi con quello delle biciclette di marca e scoprirai che nel complesso la monoruota elettrica costa meno.

Tra l’altro, è più comoda: occupando poco spazio può essere sistemata sotto la tua sedia in ufficio o in casa, e non dovendo lasciarla in strada non c’è il rischio che qualcuno te la rubi. Altra caratteristica interessante è la facilità di trasporto sui mezzi pubblici.

Come per tutti i veicoli, la dotazione di accessori influenza il prezzo finale. Alcune marche offrono una ruota di scorta e un’app per configurare alcuni parametri di guida via mobile. Se vuoi davvero risparmiare, tieni conto di questi dettagli che troverai nella scheda tecnica.

 

 

Come utilizzare un monociclo elettrico

 

Perché andare su due ruote quando ne può bastare una? No, non vi stiamo sfidando a una gara di impennate, più semplicemente vogliamo introdurvi al mondo dei monocicli, anzi, per essere più precisi, vogliamo parlavi dei monocicli elettrici, mezzi di trasporto ecologici, che non consumano carburante e neanche tanto complicati da manovrare, come qualcuno potrebbe immaginare.

 

 

Il monociclo

Spieghiamo brevemente cos’è un monociclo. È vero, non se ne vedono tanti in giro, per lo più usati per le esibizioni al circo ma adesso le cose sono cambiate. Ma vediamo nel dettaglio come si compone questo mezzo di trasporto. Innanzitutto diciamo che ha una sola ruota. Quanto al movimento può essere a propulsione muscolare, per la serie “ti è piaciuto il monociclo? Adesso pedala!”, oppure con propulsione a motore, elettrico nel nostro caso. Ci sono, nel modello classico, i pedali e un sellino mentre in quello a batteria i pedali sono sostituiti da piccole pedane poggiapiedi e può anche essere senza sellino.

 

L’equilibrio

È fondamentale trovare l’equilibrio ma non preoccupatevi perché così come per la bicicletta, anche nel caso del monociclo, una volta che si impara a manovrarlo, non si dimentica più. È chiaro che all’inizio ci saranno delle difficoltà, anche solo nel salirci, e delle cadute. La cosa importante è non scoraggiarsi. Fin quando non si ha la dimestichezza necessaria, sarebbe opportuno aiutarsi con un appoggio.

 

Come si guida

Se nel monociclo classico è necessario pedalare, anche se si vuole andare più veloci, con il modello elettrico le cose cambiano. Nella maggior parte dei monocicli elettrici per accelerare è sufficiente spingersi in avanti con il corpo. Quanto al freno, ci sono diverse soluzioni a seconda del modello ma in sostanza si tratta di pigiare un pulsante o esercitare pressione sul poggiapiedi.

 

 

Autonomia

L’autonomia di un monociclo del genere varia da modello a modello ma è influenzata anche dal peso di chi manovra il mezzo così come dal tipo di percorso che si segue. È chiaro che il maggior peso del guidatore o percorrere lunghi tratti in salita influiranno sulla durata della batteria.

 

Struttura

Se decidete di comprare un prodotto di questo tipo, prima di chiedervi a quanti chilometri orari possa andare, domandatevi quale carico massimo possa sopportare. Verificate dunque la robustezza della struttura e accertatevi della bontà dei materiali.

 

 

Bibliografia:

1 – Turning is easy one way, hard the other

2 – How To Ride Electric Unicycle – The Ultimate Guide

3 – Tutorial: come andare sul solopattino

4 – Thescooterist – Gas powered Scooters

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI