Gli 8 migliori portapacchi per bici del 2021

Ultimo aggiornamento: 20.06.21

 

Portapacchi per bici – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Muoversi in città con la bici è comodo e, diciamo la verità, anche divertente: si prova un senso di libertà mentre si osservano gli automobilisti imbottigliati nel traffico e intenti a imprecare perché non si trova parcheggio, visto che sono tutti problemi che il ciclista non ha. La bici, però, ha un limite: pur offrendo il vantaggio di una mobilità senza pensieri non garantisce un grande spazio per trasportare dei pacchi o più semplicemente la spesa. C’è chi aggancia le buste al manubrio e via, ma questo sistema è potenzialmente pericoloso. Innanzitutto quelle del supermercato possono rompersi mentre siete in strada; secondo, applicare dei pesi sul manubrio può deformarlo; terzo, la bici è sbilanciata e si complica la svolta. Insomma, meglio dotare la vostra bici di un portapacchi come questi due: il Topeak Roadie Rack Portapacchi per Bici da Corsa, leggero e resistente oppure il Bottari 96890 Portapacchi Anteriore per Biciclette, che è semplicissimo da montare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori portapacchi per bici – Classifica 2021

 

È il momento di scegliere il vostro nuovo portapacchi: qui trovate la nostra classifica e la recensione per ciascun prodotto. Ci teniamo a precisare che, nel riportare i pregi e i difetti, abbiamo tenuto conto dei pareri di tanti ciclisti che hanno fatto esperienza diretta degli articoli che trovate di seguito. 

Se siete interessati, mettiamo a vostra disposizione un link che vi suggerisce dove acquistare a prezzi bassi i portapacchi più venduti online. Chiaramente vi consigliamo sempre di confrontare i costi prima di comprare.

 

 

Portapacchi per bici da corsa

 

1. Topeak Roadie Rack Portapacchi per Bici da Corsa

 

Il Topeak è un portapacchi leggero ma al tempo stesso resistente: certo non pensate di caricarlo all’inverosimile, poiché la sua portata è di 7 kg, ma chi ha una bici da corsa o simile di solito viaggia leggero, più che altro ha bisogno di portarsi dietro un cambio e poco altro. 

Il portapacchi, una volta montato, resta ben saldo, siamo molto soddisfatti in questo senso. Il montaggio ci preoccupa un po’ poiché macchinoso,  infatti per l’installazione è necessario smontare il gruppo freno posteriore.

Servono perciò due cose fondamentali: un po’ di manualità e un po’ di tempo, diciamo 15/20 minuti. La base di appoggio è un po’ stretta, mentre il design è essenziale ma anche funzionale. Attenzione perché essenziale non vuol dire brutto, anzi, diciamo pure che ha il suo fascino.

 

Pro

Leggero: Il portapacchi pesa molto poco, ancor di più un vantaggio quando si tratta di bici da corsa, in quanto al poco peso corrisponde una solidità che potrebbe stupirvi.

Affidabile: Una volta montato il portapacchi resta ben saldo nella sua posizione, anche dopo averlo caricato fino al limite.

 

Contro

Costo: Si tratta di un buon prodotto, o almeno lo è secondo noi, tuttavia crediamo che costi più di quanto dovrebbe.

Acquista su Amazon.it (€43.09)

 

 

 

Portapacchi per bici anteriore

 

2. Bottari 96890 Portapacchi Anteriore per Biciclette

 

In tanti desiderano per la loro bici un portapacchi anteriore, pertanto non potevamo deludere chi ne sta cercando uno. La nostra scelta è ricaduta su Bottari, che di certo non è l’ultimo degli arrivati, anzi, è un marchio che gode di tanta stima. 

Il modello in esame è economico e siamo certi che il prezzo sarà ritenuto interessante da molti dei nostri lettori. La struttura è abbastanza sottile, quindi attenti a non esagerare con il carico. Anche se non siete bravi con il “fai da te” non preoccupatevi, perchè il livello di difficoltà per il montaggio del Bottari è praticamente zero: stringete le viti ed è fatta. 

Certo, qualcosa poteva essere migliorato: la cromatura, per esempio, viene via facilmente, e considerato che su un portapacchi si mettono e tolgono oggetti, bisognava provvedere con qualcosa di più resistente. A ogni modo il prezzo, essendo molto basso, non lascia spazio a ulteriori lamentele.

 

Pro

Prezzo: Potete dotate la vostra bici di questo accessorio senza stare lì a pensarci troppo. Il motivo? Costa poco.

Montaggio: Se sapete cambiare una lampadina allora non avrete alcun tipo di difficoltà a installare il portapacchi Bottari sulla vostra bicicletta.

 

Contro

Struttura: Il portapacchi ha una struttura parecchio sottile, quindi meglio non esagerare con il peso perché non sappiamo quanto possa reggere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portapacchi per bici posteriore

 

3. Ventura 440158 Portapacchi in Alluminio per Bici

 

Ventura è un portapacchi posteriore che si adatta tanto alle Mountain Bike quanto alle bici da passeggio: questa sua adattabilità è senz’altro una cosa positiva, tuttavia è un aspetto secondario rispetto alla buona solidità della struttura.

Il carico massimo che questo accessorio può reggere è di 25 kg, quindi anche in questo senso siamo soddisfatti. Una cosa molto spiacevole, che è capitata a tutti o quasi, è l’assenza di alcune viti: non essendo un caso isolato riteniamo opportuno portarlo alla conoscenza di chi ci legge e ritenerlo un difetto. 

Badate bene, non parliamo di confezioni aperte, semplicemente non sono state messe tutte, dimostrando una mancanza di attenzione. Per quanto riguarda il montaggio, i commenti dei clienti smentiscono la descrizione del prodotto che lo descrive come semplice.

Molti affermano l’esatto contrario, oltretutto il portapacchi arriva completamente smontato, senza dimenticare le succitate viti mancanti. Le istruzioni, oltre a essere poco chiare, non sono neanche in italiano.

 

Pro

Compatibilità: Il portapacchi ha il pregio di adattarsi perfettamente anche a bici molto diverse tra loro, come la Mountain Bike e quelle da passeggio.

Solido: La struttura secondo noi è molto buona, solida, insomma dà tutte le garanzie necessarie al trasporto in sicurezza di oggetti fino a 25 kg.

 

Contro

Montaggio: Molte persone hanno avuto difficoltà nel montare il portapacchi che, oltretutto, arriva in buona parte da assemblare. Mancano le istruzioni in italiano.

Acquista su Amazon.it (€30.99)

 

 

 

Borsa portapacchi per bici

 

4. ROCKBROS Borsa Posteriore Bici Multifunzione Estendibile 10L-35L

 

Qui abbiamo una borsa portapacchi per bici: chiaramente, per farne uso, la vostra bicicletta deve già essere dotata di un portapacchi. Dopo questa importante premessa, andiamo a vedere i dettagli della Rockbros. 

La borsa è stata progettata all’insegna della praticità, si caratterizza per un’eccellente organizzazione degli spazi, quindi solo all’esterno è compatta ma l’interno è capiente e ben definito. 

Il design estendibile permette di passare in un attimo dalla capacità di 10 L a 35 L. Utili le strisce riflettenti applicate sulla borsa, così da essere ben visibili agli automobilisti. Se arriva la pioggia, la copertura compresa nella confezione vi tornerà molto utile.

Completano il tutto gli accessori, due pannelli removibili per l’organizzazione degli spazi e una tracolla per trasportare in tutta comodità la borsa, quando si smonta dalla bici. Non deludono le chiusure a zip, sono molto solide. Magari è un po’ pesante e dobbiamo anche dire che non costa poco.

 

Pro

Pratica: La borsa è di una praticità incredibile, all’esterno è compatta ma, grazie all’ottima organizzazione degli spazi, può contenere molte cose.

Estensibile: La borsa passa con grande semplicità da un volume di 10 L a uno di ben 35 L. Ciò è possibile grazie al suo design estendibile.

Accessori: Niente male quello che è in dotazione, soprattutto la copertura antipioggia, ma utili anche i pannelli per la separazione degli spazi e la tracolla.

 

Contro

Peso: A vederla così piccola non lo si direbbe, ma è una borsa pesantuccia per le sue dimensioni, in quanto supera 1 kg.

Acquista su Amazon.it (€65.99)

 

 

 

Portapacchi per bici Thule

 

5. Thule Pack ‘n Pedal Tour Rack Gepäckträger

 

Se conoscete il marchio Thule sapete in anticipo almeno due cose: la prima è che per i suoi prodotti usa sempre materiali di buona qualità, la seconda è che i suoi articoli li fa pagare cari, spesso più del necessario. 

Le due premesse qui sono state totalmente rispettate, quindi abbiamo un portapacchi solido, affidabile, duraturo e naturalmente molto costoso. Interessante il fatto che questo modello possa essere montato tanto davanti che di dietro; questo, unitamente alla possibilità di essere installato su qualsiasi tipo di bici, ne fa un accessorio molto versatile. 

Una volta che siete riusciti a fissarlo, vedrete che non si muoverà di un millimetro anche a pieno carico. Però dovrete riuscire a montarlo, infatti diversi ciclisti hanno trovato difficoltà nel farlo,  anche perché le istruzioni sono ridotte. 

 

Pro

Materiali: Nulla da eccepire sulla buona qualità dei materiali, che conferiscono una grande robustezza al portapacchi.

Versatile: Il prodotto non solo va bene per qualsiasi tipo di bici ma può essere montato sia davanti sia dietro.

 

Contro

Montaggio: Non poche persone hanno avuto difficoltà durante il montaggio e di certo le istruzioni poco chiare non hanno dato una mano.

Acquista su Amazon.it (€105.9)

 

 

 

Portapacchi per bici mtb

 

6. Baiker Portapacchi Bici Alluminio Rack Bicicletta MTB

 

È un buon portapacchi per mtb, ma che potrebbe essere migliorato. È solido ma probabilmente non tanto quanto si legge nella descrizione del prodotto, secondo la quale il portapacchi potrebbe tollerare un carico di ben 50 kg. 

Abbiamo visto modelli più spessi di questo, che nelle specifiche dichiaravano un carico massimo inferiore. Gli attacchi offrono una presa salda, a patto che siano agganciati a un tubo di buono spessore: se il telaio della vostra bici è “esile”, lasciate perdere perché gli attacchi difficilmente terranno. 

Il montaggio non è complicato ma se potete cambiate le viti: quelle in dotazione non sono di buona qualità e potrebbero rovinarsi mentre le serrate. La vernice è delicata, quindi attenti con con i vostri pacchi, perchè potreste rovinarla.

 

Pro

Solido: Magari non reggerà un carico di 50 kg, come si può leggere nella descrizione fatta dal produttore, ma resta comunque un portapacchi solido.

Montaggio: Semplice ma soprattutto veloce, chiunque può riuscirci in tempi ragionevoli quindi non preoccupatevene.

 

Contro

Compatibilità: Non è adatto a tutte le bici, per cui la questione non è se si tratti di una mountain bike, bici elettrica o da passeggio, quanto di spessore del telaio. Non va bene in caso di tubolari troppo sottili.

Acquista su Amazon.it (€27.18)

 

 

 

Portapacchi per bici Tubus

 

7. Tubus Fly 26/28 Portapacchi Unisex

 

Il primo impatto con il portapacchi Tubus può essere descritto su per giù in questo modo: guardate l’articolo, poi il prezzo e rimanete abbastanza increduli e dubbiosi. In effetti il suo design non lascerebbe mai pensare a certe cifre, ma la qualità dei materiali non si discute: è solido e sopporta fino a 20 kg. 

Attenzione, al portapacchi non può essere agganciato il seggiolino per il trasporto dei bambini. Il montaggio è di grande semplicità ma dobbiamo segnalare come, tra le varie lingue, con le quali sono state tradotte le istruzioni, manchi l’italiano, lingua spesso e colpevolmente trascurata. 

Il campo di applicazione è un po’ ristretto, nel senso che questo modello va bene solo per biciclette da 26” e 28”. Il portapacchi è disponibile cromato oppure nero.

 

Pro

Materiali: Come portapacchi è molto solido, regge un carico massimo di 20 kg senza battere ciglio, è di quegli accessori che durano a lungo.

Montaggio: Tra i pregi che ha il portapacchi c’è il montaggio, infatti riuscirete a installarlo sulla vostra bici senza alcuna difficoltà.

 

Contro

Trasporto bambini: Il portapacchi non è assolutamente adatto all’installazione del seggiolino per il trasporto dei bambini.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Portapacchi per bici Lampa

 

8. Lampa 94493 Portapacchi Posteriore con Attacco al Canotto Sella

 

Il portapacchi per bici Lampa è pensato per quanti non hanno l’esigenza di trasportare grossi pesi ed è adatto per chi viaggia leggero: pensiamo a quanti si portano dietro giusto una maglietta di ricambio, gli effetti personali e magari una bottiglietta d’acqua o integratori. 

Il carico massimo è di 9 kg; il ciclista non deve preoccuparsi di assemblare nulla, c’è solo da fissare l’accessorio mediante una morsa. Il portapacchi è dotato di un elastico per fissare la borsa o quello che trasportate: peccato che la qualità di questo sia poco valida, tanto da essere stato criticato dagli utenti che lo giudicano inservibile o quasi.

Vi suggeriamo perciò di sostituirlo con qualcosa di più adeguato. In generale, la qualità dei materiali non è eccellente ma appena sufficiente, ecco perché il prezzo, secondo noi, sarebbe potuto essere più basso.

 

Pro

Installazione: Montare il portapacchi sulla bici è questione di un minuto, probabilmente ci impiegherete di più a toglierlo dalla sua confezione.

Leggero: È un portapacchi leggero per chi vuole viaggiare leggero, perfetto per chi pratica mountain bike e cose del genere.

 

Contro

Elastico: Molto criticato quello in dotazione per tenere fermo il carico, perché troppo fragile. Meglio cambiarlo subito.

Materiali: La qualità dei materiali è appena sufficiente, ciò potrebbe anche andar bene se solo il prezzo fosse più basso di quello proposto.

Acquista su Amazon.it (€21.35)

 

 

 

Guida per comprare un buon portapacchi per bici

 

Abbiamo messo insieme tante interessanti offerte sui migliori portapacchi per bici del 2021: queste, dobbiamo dirlo, abbondando sul mercato, quindi per restringere il ventaglio delle proposte abbiamo fatto una comparazione, al fine di escludere quelle meno convincenti. 

Al fianco dei portapacchi della migliore marca trovate anche qualcosa di più economico, così da venire incontro a chi ha problemi di budget. Se avete dubbi su quale portapacchi per bici comprare, siamo ottimisti sul fatto che qui troverete la risposta di cui avete bisogno.

Vi invitiamo alla lettura dei paragrafi successivi per saperne di più.

Quale uso

La prima cosa da stabilire, per capire come scegliere un buon portapacchi per bici, è quale uso farne: quotidiano oppure per viaggiare? In altre parole,a seconda degli usi e del carico da sopportare, ci sono differenti portapacchi. 

Nei paragrafi seguenti entreremo più nel dettaglio pertanto, se volete saperne di più, continuate a leggere.

 

Un portapacchi per tutti i giorni

Non sono poche le bici ad avere il portapacchi di serie, che consentono di portare un carico minimo, dal quotidiano preferito comprato tutte le mattine, presso l’edicola di fiducia, alla modesta spesa. 

Portapacchi del genere hanno una linea essenziale: c’è quello per la ruota posteriore, gettonatissimo, ma anche per quella anteriore. Esistono anche in versione più stilosa, per chi non rinuncia all’eleganza neanche quando si pedala. 

C’è poi chi, pur non facendo lunghi viaggi, ha bisogno del miglior portapacchi per bici, che pur essendo destinato a un uso quotidiano, presenti alcune caratteristiche aggiuntive che ne migliorino la praticità. 

Pensiamo, per esempio, a chi va al lavoro con la bicicletta e deve portarsi dietro il computer. In casi come questi possono tornare utili modelli dotati di buone luci, degli accessori per meglio fissare le borse e così via.

Mettiamoci in viaggio

Il portapacchi ha certamente la sua importanza ma, quando si viaggia, diventa fondamentale. Non perdete tempo con agganci automatici e finezze di questo tipo: chi viaggia bada alla solidità del portapacchi e alla sicurezza dei bagagli, ecco perché non c’è niente di meglio di una buona corda. 

Qui conta lo spessore dei tubi, che devono essere almeno di 12 mm. I materiali devono essere buoni: sono da preferire l’acciaio e il titanio. La struttura deve essere forte, capace di sopportare anche 40 kg: che poi non carichiate effettivamente un peso del genere è relativo, l’importante è che il portapacchi, volendo, possa sopportare tale carico.

 

 

 

Come utilizzare il portapacchi

 

Tra gli accessori che possono fare molto comodo a chi possiede una bicicletta, c’è il portapacchi. Molto spesso si pensa che sia utile solo a chi con la bici va a fare la spesa o magari comprare il giornale: chi invece ha un’attitudine più sportiva non ne ha bisogno. 

Secondo noi ciò è sbagliato: proprio chi esce per lunghe passeggiate può trarre vantaggio da un portapacchi che, per esempio, non obbliga a portarsi dietro uno zaino che resta sulla schiena per tutto il tempo dell’uscita in bici, facendo sudare. 

Con il portapacchi, invece, è tutto più comodo: basta legare sopra una borsa contenente lo strettamente necessario alla vostra uscita in bici, senza pensarci più.

Attenti al peso

La prima regola da rispettare, per la lunga vita del vostro portapacchi, è non superare mai il limite di carico; oltretutto con la bici bisognerebbe sempre cercare di viaggiare leggeri il più possibile. Già, ma come conoscere il limite di peso che il vostro portapacchi può sopportare?

Tali informazioni sono sempre presenti nelle istruzioni allegate e/o sulla confezione. Certo, non è necessario essere muniti di bilancia, per controllare il peso delle cose che caricate ogni volta: potrete tranquillamente fare a occhio, ma attenti a non esagerare.

 

Controlli periodici

Bisogna controllare periodicamente lo stato del portapacchi, per evitare problemi mentre siete in giro. In particolare verificate se è rotto o dissaldato in qualche punto, se le viti sono ben serrate e se ci sono tutte (potrebbe capitare di perderne una strada facendo proprio perché non ben avvitata). Più in generale controllate la tenuta del portapacchi.

 

Legate tutto per bene

Sul portapacchi l’oggetto da trasportare non va semplicemente appoggiato, anche se è vero che alcuni modelli hanno un blocco a molla, che tutt’al più servono per tenere fermo un giornale. Qualunque cosa appoggiate sul portapacchi, deve essere assicurato con una corda o con un buon elastico. 

Legate tutto con cura: non abbiate paura di stringere, ricordate che durante il tragitto scossoni dovuti a strade non perfette, per non parlare ai percorsi da mountain bike, faranno sballottare anche con forza il vostro bagaglio che, se non ben assicurato, potrebbe cadere.

Peso bilanciato

Ricordate che in bici è molto importante che il peso sia ben bilanciato: spesso conviene avere un portapacchi davanti e un altro di dietro, senza escludere l’ipotesi di apposite borse, che però ricadono nel campo del cicloturismo. A ogni modo, vale sempre lo stesso principio: una funzionale distribuzione del peso vi consente un miglior controllo della bicicletta.

 

 

 

Domande frequenti

 

Posso usare il portapacchi come posto a sedere per una persona?

Il portapacchi non è un seggiolino, infatti, come suggerisce il nome stesso, è costruito per portare pacchi o più in generale delle cose. Non è predisposto per il trasporto delle persone, per cui fare il contrario potrebbe essere molto pericoloso per il conducente e il passeggero. Chi desidera andare in due in bici farebbe bene a comprare un tandem.

 

Tutti i portapacchi sono adatti al fissaggio dei seggiolini per il trasporto dei bambini?

No, non tutti sono adatti, quindi per informazioni certe bisogna controllare le istruzioni che accompagnano l’accessorio. È molto importante attenersi all’eventuale divieto per evitare spiacevoli conseguenze.

 

Tutti i portapacchi si montano allo stesso modo?

Non tutti i portapacchi si montano nell’identico modo, spesso ci sono delle differenze, grandi o piccole che siano, e il montaggio può essere più o meno complicato a seconda del modello.

 

Se monto il portapacchi devo rinunciare alla luce posteriore?

Non necessariamente: la maggior parte dei portapacchi ha la predisposizione per montare la luce posteriore. A ogni modo è sempre bene controllare prima dell’acquisto, onde evitare scocciature in seguito.

 

Conviene montare un portapacchi anteriore oppure posteriore?

Non si può fare un discorso di convenienza, che sia valido per tutti, per lo più dipende dalle esigenze personali. Certo, c’è da dire che il portapacchi anteriore consente di controllare visivamente ciò che si sta trasportando, ma molto spesso quello posteriore è più ampio. 

Forse la miglior soluzione è montarli entrambi, così si ha anche la possibilità di bilanciare il peso del carico tra la ruota anteriore e quella posteriore.

 

Dove posso comprare il portapacchi?

Presso tutti i negozi specializzati in articoli da ciclismo c’è una vasta scelta. Naturalmente si trovano in vendita anche presso i megastore di articoli sportivi, senza dimenticare siti come Amazon.

 

C’è una misura da rispettare per montare il portapacchi giusto?

Sì, quando si compra un portapacchi bisogna controllare la misura della bicicletta per cui è indicato, altrimenti sarà impossibile da montare, con conseguente perdita di tempo e denaro.

 

Ho una bici da corsa, esistono portapacchi per questo tipo di bicicletta?

Certamente, esistono portapacchi per tutti i tipi di biciclette, da quelle da corsa alle mountain bike, passando naturalmente per le bici da passeggio.

Quanto costa un portapacchi?

I prezzi variano parecchio. La differenza di costo dipende da fattori quali i materiali, la qualità costruttiva, quindi la robustezza, e non di meno dalla marca, che spesso incide tantissimo sul costo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI