Gli 8 migliori reggisella telescopici del 2021

Ultimo aggiornamento: 20.06.21

 

Reggisella telescopici – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Gli amanti della mountain bike non possono farne a meno, e allo stesso modo anche chi sceglie di spostarsi in città alla guida della classica due ruote: stiamo parlando del reggisella telescopico, un accessorio utile per aumentare e diminuire l’altezza della seduta, migliorando le prestazioni. Per esempio, Kind Shock KS ETEN I VH1766 Reggisella a Distanza è un modello interessante, perché vanta un sistema di funzionamento telecomandato, quindi adatto anche per i principianti. Ma anche Rock Shox Reverb Stealth B1 Reggisella Contagocce è una soluzione vantaggiosa, in quanto è sia leggera sia molto pratica, tanto da semplificare l’utilizzo durante le ripartenze in salita.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori reggisella telescopici – Classifica 2021

 

Quale reggisella telescopico comprare tra le numerose soluzioni proposte sul mercato? Se volete scoprirlo, date un’occhiata alle righe successive e scegliete il prodotto ideale per le vostre esigenze, ovvero quello più vantaggioso in termini di rapporto qualità/prezzo, effettuando un acquisto consapevole.

 

 

Reggisella telescopico da 27.2

 

1. Kind Shock KS ETEN I VH1766 Reggisella a Distanza

 

Quanti sono alla ricerca di un reggisella telescopico da 27.2 ma non sono soddisfatti della maggior parte delle soluzioni che si trovano in commercio, possono dare una chance a questa proposta targata Kind Shock.

Si tratta di un modello particolarmente versatile, perché pensato per poter essere agganciato a quasi tutte le tipologie di biciclette, grazie alla parte centrale che lo compone, alta 4,45 cm.

Tuttavia, sull’asse verticale la sella potrebbe muoversi leggermente a causa del peso e quindi infastidire soprattutto i principianti.

L’azienda produttrice ha pensato di introdurre un sistema di funzionamento tramite un dispositivo apposito.

Ciò vi permette di non dover cercare un’area di sosta quando siete su strada, e di utilizzare semplicemente un comando a distanza per aumentare o diminuire l’altezza, con un conseguente miglioramento delle prestazioni.

I prezzi bassi, poi, lo rendono anche un prodotto adatto per chi non vuole svuotare il portafoglio.

 

Pro

Versatile: Si può dire che questo prodotto sia adatto per tutti, perché pensato dall’azienda produttrice per poter essere montato sulla maggior parte dei telai delle biciclette presenti in commercio.

Comando a distanza: Per poter alzare e abbassare il sellino senza doversi fermare, Kind Shock ha progettato un piccolo dispositivo simile a un telecomando che consente di gestire il funzionamento a distanza.

Costo: Chi ama fare una comparazione con altri modelli sarà sorpreso dalla buona qualità e dal costo competitivo di questo reggisella telescopico.

 

Contro

Stabilità: Una volta montato, potreste accorgervi che la sella un po’ si muove a causa dell’apparente scarsa stabilità del tubo verticale, ma non è un difetto che compromette l’esperienza di guida.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Reggisella telescopico mtb

 

2. Rock Shox Reverb Stealth B1 Reggisella Contagocce

 

Tra i prodotti venduti online più apprezzati dagli esperti della bicicletta, questo modello Rock Shox Reverb si posiziona ai primi posti per diverse ragioni interessanti.

In primo luogo, è un reggisella realizzato in carbonio, con un tubo centrale resistente e robusto che consente di effettuare le operazioni di installazione più facilmente e velocemente.

In secondo luogo, è caratterizzato da piccoli pistoni posizionati sotto il sellino, che aiutano ad aumentare e diminuire l’altezza di quest’ultimo anche quando siete ormai su strada e non potete fermarvi.

L’unico neo che si riscontra è che la guaina interna, a seconda del modello che scegliete, è caratterizzata da un diametro di circa 5 mm, perciò non può essere montata su tutti i telai delle principali biciclette.

Nonostante questo, è un reggisella telescopico mtb che, sebbene sia costoso, offre alte prestazioni, attutisce gli urti causati da strade sterrate e dura anche a lungo.

 

Pro

Facile da installare: Se siete alla ricerca di un reggisella telescopico ma ne non ne avete mai installato uno, allora vi suggeriamo di acquistare questo modello, perché progettato per essere semplice da utilizzare e agganciare alla bicicletta.

Prestazioni: L’azienda produttrice ha pensato di includere un sistema ammortizzante che attutisce i colpi e gli urti durante il tragitto. Questi, sono talvolta causati da terreni dissestati e da ciottoli.

Praticità: Il reggisella telescopico è dotato di piccoli pistoni che vi consentono di utilizzarlo anche mentre siete su strada, senza l’obbligo di fermarsi.

 

Contro

Guaina: Prima di acquistarlo e montarlo dovete valutare le proporzioni tra lo spessore della guaina interna dello strumento e il diametro del telaio della vostra bicicletta, perché non è adatto a tutti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Reggisella telescopico 31.6

 

3. Tranz X R Telescopico Interno 31.6 mm 120 mm

 

Compattezza, facilità di utilizzo e di passaggio dei cavi all’interno della struttura sono solo alcune delle caratteristiche principali che contraddistinguono questo reggisella telescopico 31.6 targato Tranz X.

Si tratta di un modello particolarmente leggero, perché tra i materiali costituenti è presente anche l’alluminio: questo vi permette di muovervi  più velocemente con la bicicletta, perché il mezzo non dovrà sostenere un peso ulteriore.

Tuttavia, se siete alle prime armi, per il montaggio dovrete chiedere l’aiuto di qualcuno esperto, perché la guaina è molto spessa e il filo di aggancio piuttosto lungo, quindi da soli potreste trovare un po’ di difficoltà.

Facendo una comparazione con altre proposte, questa vanta anche un buon rapporto qualità/prezzo, nonché un’ottima tenuta che vi consente di utilizzarlo a lungo senza il rischio di rovinare il reggisella dopo pochi giri in bici.

Se volete scoprire di più, basta fare clic sul link in basso, ma prima diamo un’occhiata ai suoi pro e contro.

 

Pro

Compatto: Un reggisella telescopico dal design compatto, che semplifica anche l’utilizzo e il montaggio a chi è alle prime armi, oltre che il trasporto qualora dobbiate viaggiare con la vostra bicicletta.

Pratico: L’azienda produttrice ha pensato di realizzare questa soluzione in modo tale da rendere più semplice il passaggio dei fili nella struttura. Questo è un elemento da non sottovalutare.

Leggero: Grazie ai materiali costituenti della scocca e del tubo verticale, il reggisella telescopico è anche parecchio leggero, quindi non appesantisce la guida.

 

Contro

Montaggio: Se siete alle prime armi, per il montaggio potreste aver bisogno dell’aiuto di un esperto, perché la guaina risulta piuttosto spessa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Reggisella telescopico KS

 

4. Kind Shock KS ETEN R VH1622 Reggisella a Distanza 

 

Un altro prodotto degno di essere provato è questo targato Kind Shock, che grazie ad alcune sue peculiarità, si aggiudica il podio degli articoli più venduti.

La sua struttura non è troppo complessa, infatti la stessa azienda produttrice sottolinea che l’intento è quello di offrire una soluzione entry level che, per questo motivo, vanti un costo basso ma anche una particolare leggerezza.

Se siete dei nuovi ciclisti o se amate guidare in maniera controllata anche su terreni più tecnici e desiderate comunque optare per un articolo conveniente, allora questo reggisella telescopico KS è l’ideale.

Forse il sistema di fissaggio e montaggio non è molto intuitivo, e questo potrebbe risultare un punto di debolezza da non sottovalutare, soprattutto se avete in mente di percorrere diversi chilometri lontani da casa.

In ogni caso, è piuttosto duraturo e resistente all’usura, perciò non si tratta di un prodotto che dovrete cambiare dopo poco tempo.

 

Pro

Design: Ecco una soluzione adatta per quanti sono alla ricerca di un reggisella telescopico semplice, con un design minimale e che, perciò, è pensato per essere in primis funzionale.

Tenuta: In virtù dei materiali costituenti e della durezza della struttura, questo nuovo modello è abbastanza duraturo, perciò non dovrete cambiare componenti dopo pochi giorni di utilizzo.

Conveniente: Si tratta di una soluzione dal prezzo vantaggioso, infatti si posiziona nella fascia bassa delle principali classifiche di reggisella telescopici venduti sul web.

 

Contro

Fissaggio: Quando montate e fissate il dispositivo sotto il sellino, dovrete fare attenzione a seguire ogni passaggio indicato sulle istruzioni, perché non sono operazioni intuitive.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Reggisella telescopico XLC

 

5. XLC All MTN Sella Reggisella Telescopico Sp T05

 

Il reggisella telescopico XLC vanta una compensazione di 15 mm, perciò riesce a sostenere un peso più elevato rispetto la maggior parte delle soluzioni proposte sul mercato.

Il marchio è piuttosto giovane, ma già da diversi anni fa concorrenza alle aziende principali, grazie alla cura dei dettagli e la resistenza dei suoi prodotti, che riscontriamo anche in questo articolo.

Se da un lato può essere complicato installarlo sulla bicicletta, in particolare per un principiante, dall’altro vanta prezzi bassi che strizzano un occhio a quanti non vogliono svuotare il portafoglio.

Inoltre, non ha un effetto ammortizzante, quindi quando guidate su terreni dissestati, avrete una maggiore percezione dei colpi e degli urti causati da piccole buche lungo il tragitto.

In ogni caso, il sistema di regolazione dell’altezza è semplice da utilizzare, quindi alla portata di tutti, e i materiali con cui è realizzato sono di alta qualità, perciò resistenti e a lunga durata.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Questo nuovo reggisella telescopico è caratterizzato in primis da una qualità complessiva degna di nota, ma anche da un prezzo competitivo che farà gola a quanti amano risparmiare.

Materiali: Una buona tenuta e resistenza del tubo centrale sono le due caratteristiche che contraddistinguono questo prodotto, realizzato con materiali duraturi e robusti.

Peso sostenuto: Grazie a una compensazione che raggiunge i 15 mm, può sostenere un peso superiore rispetto la media degli articoli che si trovano in commercio, quindi anche poco più di 110 kg.

 

Contro

Ammortizzazione: Manca il sistema ammortizzante, perciò potreste accusare la pesantezza degli urti dovuti a buche o strade sterrate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Reggisella telescopico da 30.9

 

6. Cascade PNW Components Cascade Dropper Post

 

Quanti sono alla ricerca di un reggisella telescopico da 30.9, possono trovare una buona soluzione in questo articolo targato Cascade, progettato con una cartuccia in lega leggera e compatta.

Se siete alle prime armi non preoccupatevi, perché l’azienda produttrice ha pensato anche a voi: nella confezione è incluso il kit necessario per poter montare velocemente e in sicurezza, infatti sono presenti due leve Puget per la mountain bike, i cavi e gli altri accessori più importanti.

Questo vi semplifica l’utilizzo e il fissaggio, anche se non è provvisto di alloggiamenti extra.

Inoltre, se qualcosa si dovesse rompere o ammaccare, potrete usufruire degli anni di garanzia forniti da Cascade.

Poi, grazie a un componente esterno, potrete tenere in ordine tutti i cavi, così da viaggiare più sicuri anche quando andate in montagna.

In soldoni, è un buon prodotto che accoglie diversi pareri positivi, nonostante il suo prezzo non sia alla portata di tutti.

 

Pro

Compatto: Il reggisella telescopico Cascade è particolarmente leggero, perché realizzato in una lega metallica che lo rende compatto e semplice da montare e trasportare, anche quando dovete viaggiare per diversi chilometri.

Kit incluso: Se siete alle prime armi oppure degli esperti non importa, perché nella confezione è incluso anche un set utile per velocizzare le operazioni di montaggio e fissaggio. Questo rende il prodotto alla portata di tutti.

Ordine: Grazie a un accessorio di aggancio esterno, potrete ordinare comodamente tutti i fili, rendendo più sicura la vostra esperienza di guida.

 

Contro

Costo: Non si può dire che sia un prodotto particolarmente economico, sebbene vanti diversi pregi da non sottovalutare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Reggisella telescopico Switch

 

7. Switch Reggisella Telescopico 1009 Diametro 31.6 con Cavo Esterno 

 

Il settimo posto dei nostri consigli d’acquisto riguardanti i migliori reggisella telescopici del 2021 è occupato da questa proposta Switch, particolarmente semplice nel design ma molto funzionale.

La struttura liscia e compatta è uno dei pregi principali di questo modello, poiché lo rende molto versatile sia su biciclette utilizzate per una pedalata in città, sia su mountain bike, più adatte per guidare in montagna o su terreni dissestati.

Il suo costo può essere proibitivo, ma il rapporto qualità/prezzo è buono, anche perché è un reggisella telescopico Switch progettato per poter essere montato il più facilmente possibile.

Il cavo esterno può creare un po’ di problemi, perché è sì molto sottile e rivestito di un materiale elastico e robusto, ma risulta anche ingombrante durante la guida, quindi bisognerà prestare maggiore attenzione.

Prima di procedere oltre, diamo un’occhiata ai suoi pro e contro in breve.

 

Pro

Montaggio: Non preoccupatevi se non sapete come montare un reggisella telescopico, perché questo articolo è pensato proprio per voi. Si tratta di una soluzione versatile e alla portata di tutti.

Prezzo: Buono il costo che, sebbene non sia dei più bassi, è comunque in linea con le caratteristiche offerte dall’azienda produttrice, perciò il rapporto qualità/prezzo rientra tra i suoi pregi.

Robusto: La sua struttura è pensata per essere molto robusta, rivestita da un materiale nero lucido che difficilmente si rompe o si ammacca.

 

Contro

Cavo esterno: Durante la guida dovrete fare attenzione al cavo esterno, poiché, sebbene sia sottile, può essere ingombrante.

Acquista su Amazon.it (€186.89)

 

 

 

Reggisella telescopico XLC SP-T10

 

8. XLC Reggisella Telescopico All MTN SP-T10 Unisex Adult

 

Avete mai preso in considerazione l’opportunità di acquistare un reggisella telescopico wireless? Si tratta un prodotto dotato di una leva di comando a distanza e con un funzionamento piuttosto semplice e adatto a tutti.

Se volete dare una chance a un articolo del genere, allora non lasciatevi scappare questo modello XLC, realizzato in alluminio e per questa ragione anche particolarmente leggero: appena 300 g.

Una soluzione assai funzionale e ad alte prestazioni, adatta per qualsiasi bicicletta, perché dotato di una cartuccia sostituibile con testa monoblocco, che migliora anche l’esperienza di guida.

I prezzi alti non sono il suo punto forte, ma una volta montato godrete di una maggiore aerodinamicità, infatti è perfetto per chi desidera passare un weekend in montagna in sella alla due ruote.

Se siete giunti fin qui e volete saperne di più, fate clic sul link in basso!

 

Pro

Funzionale: Il reggisella telescopico XLC SP-T10 è la soluzione ideale per quanti sono alla ricerca di un modello ad alte prestazioni, perché rende più entusiasmante l’esperienza di guida, offrendo un buon comando grazie all’ammortizzazione degli urti.

Peso: Il materiale costituente principale è l’alluminio, che dona una particolare leggerezza da non trascurare in fase di acquisto.

Comando a distanza: Per alzare o diminuire l’altezza potrete utilizzare un semplice meccanismo senza fili, vale a dire tramite un comando a distanza pratico e funzionale.

 

Contro

Prezzo: Non si può dire che si tratta di un articolo adatto per quanti hanno un budget limitato, ma di sicuro è di buona qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon reggisella telescopico

 

Quando si ha intenzione di scegliere il miglior reggisella telescopico, è bene tenere a mente quelle che sono le caratteristiche fondamentali da ricercare, così da poter evitare acquisti poco consoni alle proprie esigenze.

Se siete curiosi di scoprire di cosa stiamo parlando, allora seguiteci con la lettura dei prossimi paragrafi.

Il diametro

Il primo elemento da considerare quando si cerca un reggisella telescopico è che, in tutti questi anni, i produttori dei principali telai per biciclette non hanno ancora identificato delle misure standard per tutti.

Per questa ragione, quando vi trovate di fronte le numerose offerte in negozio oppure online, la stragrande maggioranza delle aziende che realizzano dispositivi del genere variano molto il diametro dello strumento.

Si possono trovare reggisella da 30.9, altri da 31,6 o, ancora, molti da 27.2: il segreto per essere certi su quale scegliere è di dare un’occhiata alle specifiche tecniche della vostra due ruote.

Ma non preoccupatevi, perché, anche se scegliete un modello non perfettamente allineato al telaio, esistono delle cosiddette boccole che consentono di effettuare un montaggio di fortuna ma comunque sicuro, in modo da non dover impazzire alla ricerca del prodotto perfetto.

 

Il montaggio

Se siete giunti fin qui, vi starete senz’altro chiedendo come scegliere un buon reggisella telescopico, ma come potete intuire, ci sono diversi fattori da prendere in esame prima di procedere all’acquisto.

Tra i principali c’è la facilità di inserimento sul telaio, ovvero la semplicità con cui può effettuare l’’incastro necessario per ottenere un risultato soddisfacente e funzionale per la guida.

Questo elemento non è a libera interpretazione, ma è piuttosto codificato secondo un massimo e un minimo dettati da motivi essenzialmente strutturali: date un’occhio alle indicazioni scritte sulla confezione del reggisella telescopico, perché i valori devono essere ben visibili.

Si tratta di un fattore importantissimo, perché se lo strumento non è non in linea con il telaio da voi scelto, potrebbe causare sia una guida difficile dovuta agli urti, sia una rottura di componenti fondamentali della bicicletta.

 

La sua lunghezza

Chi ha già dato un’occhiata alle principali proposte di reggisella telescopici si sarà accorto che tra le caratteristiche tecniche è inclusa anche la voce “lunghezza”, che se per le soluzioni tradizionali è relativa, per questa tipologia di articoli non è così.

Nella zona intermedia è sempre posta una specie di ghiera sporgente, che spesso e volentieri può rendere difficile l’inserimento nel telaio, quindi serve conoscere due fattori importanti: il limite e la corsa.

Quest’ultima è la capacità massima di abbassamento che il reggisella telescopico può offrire, e generalmente va da 75 a 150 mm.

Un dispositivo simile non può entrare completamente all’interno del telaio, perciò il limite a cui ci riferiamo comprende anche il cosiddetto “fuori sellino”, che se troppo elevato rischia di essere inutilizzabile, con la conseguenza di aver effettuato un investimento a vuoto.

A tal proposito, vi suggeriamo di optare per un valore più alto possibile.

 

Leggerezza

Il reggisella telescopico non è l’accessorio per bici più economico che si trova sul mercato, ma può essere necessario soprattutto se praticate sport sulla due ruote come l’enduro.

Molte delle soluzioni proposte dalle aziende produttrici sono realizzate in materiali particolarmente leggeri come l’alluminio, ma non è difficile trovare articoli in leghe o persino in metallo.

Quando si guida la bicicletta è fondamentale disporre di una buona aerodinamicità, affinché ci si possa muovere comodamente senza dover infondere più forza durante la pedalata e, quindi, evitando di affaticarsi fin da subito.

Per questo motivo, reputiamo che per scegliere il miglior reggisella telescopico sia altresì fondamentale valutare il suo peso, che in genere deve aggirarsi intorno ai 300 g o poco più.

In questo modo riuscirete anche ad affrontare salite o discese impervie senza dover accusare eccessiva stanchezza.

Comando a distanza o meccanico

La particolarità del reggisella telescopico è che permette di alzare e di abbassare la seduta anche durante la guida, ma il funzionamento di questo meccanismo può essere di due tipi.

Il primo è quello più comune, ed è caratterizzato da una leva integrata che andrà azionata ogni qual volta si desidera modificare l’altezza: bisogna però considerare che il ciclista deve togliere la mano dal manubrio per effettuare la regolazione.

Questo potrebbe comportare un rischio qualora non siate esperti e state proseguendo su tragitti pieni di ciottoli, perché è richiesta maggiore attenzione.

Il secondo è invece quello a distanza, in cui il sistema è posto praticamente sul manubrio, e, similmente al cambio, garantisce sia una maggiore comodità sia una migliore sicurezza perché i cavi passano anche internamente al telaio.

 

 

 

Come utilizzare il reggisella telescopico

 

Se siete curiosi di sapere come funziona il reggisella telescopico, come montarlo e poterlo sfruttare nel modo migliore, più in basso abbiamo redatto qualche consiglio utile per rispondere alle vostre domande.

I suoi vantaggi

Fin da quando è stato progettato per la prima volta, il reggisella telescopico ha riscosso numerosi apprezzamenti da parte di grandi e piccoli, oltre che da principianti e professionisti.

I suoi vantaggi non sono soltanto di carattere personale, quindi di comodità, ma soprattutto strutturali, ovvero riguardanti l’esperienza di guida su tragitti più tecnici e talvolta davvero difficili da percorrere.

Quando ci sono discese, potrete facilmente sfruttare l’abbassamento della sella, così da poter godere di una maggiore sicurezza e un miglior contatto con la due ruote, mettendo i piedi a terra più velocemente qualora fosse necessario.

Ma anche quando si incontrano delle salite i suoi pregi non vanno a riposo, perché servirà solo usare il comando attraverso un pulsante o una leva per poter alzare la seduta e quindi far pressione anche su eventuali rocce circostanti.

 

Qualche consiglio sul montaggio

La parte più critica del montaggio del reggisella telescopico è la scelta di dove far passare i cavi e inserire la guaina, nonostante alcuni modelli diano la possibilità di sfruttare alloggiamenti interni.

Una cosa importante da considerare è che il dispositivo non deve interferire con le ruote o con altri componenti della bicicletta, altrimenti potreste cadere e farvi del male, perciò assicuratevi di seguire le istruzioni fornite dalle aziende produttrici in modo certosino.

Sarà sempre opportuno fissare il tubo in maniera tale che non tocchi le gambe durante la pedalata, perché c’è anche il rischio che si incastri qualche ramo durante la marcia.

Bisogna assicurarsi che la guaina sia sempre ben aderente al telaio, e optare per passare il cavo sulla sinistra fissandolo su quello che viene chiamato “piantone orizzontale”, così da essere sempre al sicuro anche quando il reggisella telescopico è abbassato.

Manutenzione

Se dopo una caduta accidentale il colpo ha fatto male sia a voi e sia alla bici, può capitare che il reggisella telescopico si ammacchi o, in casi più fortunati, semplicemente si sviti un bullone.

Per poterlo mettere a posto, rimuovete il cavo esterno e la guaina, e lasciatele un attimo in disparte così da poter lavorare meglio: per queste operazioni potrebbe tornarvi utile utilizzare una brugola.

Quindi, svitate completamente la testa, e poi applicate un prodotto apposito sul filetto (lo potrete trovare facilmente in commercio), in maniera da aiutare a migliorare l’aderenza al telaio che è stata probabilmente compromessa.

Infine, per quanto riguarda il pulsante di attivazione, a causa della posizione in cui spesso si trova non è difficile che si sporchi di fango, perciò, per pulirlo, utilizzate alcol denaturano e un panno inumidito.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona il reggisella telescopico?

Il reggisella telescopico è un accessorio ormai diventato quasi imprescindibile per la guida di una bicicletta, a maggior ragione per quei modelli come la mountain bike, con cui è possibile spostarsi anche su terreni più ostici.

Questo dispositivo, una volta montato sulla due ruote, vi permette di poter abbassare o alzare la vostra seduta, anche durante la guida, e funziona grazie a un meccanismo che può essere di due tipologie: meccanico o a distanza.

Quest’ultimo è il più versatile e dinamico, perché non vi obbliga a dover staccare le mani dal manubrio per regolare il reggisella, ma il primo è invece il più comune.

Quanto costa il reggisella telescopico?

Per fare una media del costo di un reggisella telescopico si deve dare un’occhiata alle principali offerte che si trovano su Internet, in maniera da poter avere le idee più chiare su qual è il budget minimo per acquistarlo.

Facendo una breve ricerca per parole chiave, si può notare fin da subito che le soluzioni performanti hanno prezzi che variano da minimo 70/80 € a un massimo di 150/200 €.

In genere, i fattori che rendono un articolo più costoso sono molteplici, ma in primo luogo c’è la qualità dei materiali costituenti ed eventuali altre funzionalità.

 

Che cos’è il reggisella telescopico?

Se siete soliti organizzare uscite fuori porta in sella alla due ruote, vi sarà capitato di soffrire di dolori muscolari causati dai colpi e dagli urti generati da sassi, buche e dossi presenti sui principali percorsi.

Allo stesso modo, almeno una volta può esservi successo di dover fare salite e discese con la bicicletta, costretti a scendere per muovervi più liberamente.

Ecco, in questi casi il reggisella telescopico è un accessorio dotato di un tubo e un cavo che si monta sulla due ruote e consente di regolare facilmente l’altezza del sellino, in modo da poter migliorare l’esperienza di guida.

 

Dove si compra il reggisella telescopico?

Quanti si stanno chiedendo dove acquistare un reggisella telescopico, possono dare subito un’occhiata alle numerose soluzioni che si trovano facilmente su Internet, con l’unica pecca che non si possono provare prima dell’acquisto.

A tal proposito, se fate parte di quel gruppo di consumatori che preferiscono esaminare ogni peculiarità e tutti i pregi e i difetti del prodotto individuato, vi suggeriamo di recarvi in negozi specializzati oppure in grandi centri commerciali.

Qui avrete l’opportunità di chiedere consiglio ai commessi e quindi scegliere la soluzione più adatta per le vostre esigenze.

Chi, invece, va già sul sicuro e vuole ricevere il reggisella telescopico direttamente a casa, allora può optare per i negozi online.

 

Quando è stato inventato il reggisella telescopico?

Non c’è una data certa che segna la nascita effettiva del reggisella telescopico, anche perché questo accessorio per le biciclette e in particolare per le mountain bike è stato progettato per migliorare le performance su strada, in concomitanza con l’introduzione sul mercato di più articoli in concorrenza tra loro.

Ma a partire dal 2010 è stato verificato un crescente interesse per questo dispositivo, diventando quasi una moda per tutti i ciclisti, sia quelli più esperti e sia per chi è alle prime armi.

In effetti, nonostante abbia generalmente un costo piuttosto alto, il reggisella telescopico è un accessorio importantissimo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI