Le 8 migliori borse per bici del 2021

Ultimo aggiornamento: 28.09.21

 

Borse per bici – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Sono sempre più gli appassionati di ciclismo che non si accontentano della classica sgambata domenicale in compagnia di amici che condividono l’amore per la bicicletta e che, almeno una volta all’anno, devono andare oltre, alla scoperta di città d’arte o fantastici luoghi dalla natura incontaminata. Insomma, sempre più persone anche da noi si dedicano al cicloturismo e ci potete scommettere che c’è chi travalica anche i confini nazionali puntando solo sulla forza che c’è nelle gambe e sulla fidata bicicletta. Certo, non è una cosa da tutti, anche se non si tratta di una gara dove conta arrivare primi, serve comunque una buona preparazione e naturalmente la necessaria attrezzatura. Quando si va in vacanza è chiaro che bisogna portarsi dietro dei bagagli e se il viaggio lo fate in bicicletta, avete bisogno di borse da bici come queste due: La Vaude Aqua Back Borsa da Bicicletta Unisex-Adulto ha un sistema di fissaggio rapido ed è costruita con buoni materiali; c’è poi la Vertast Borsa Posteriore Bici per rastrelliera Portapacchi che è compatta all’esterno ma spaziosa dentro, buona per le uscite brevi oppure per lunghi viaggi se aggiunta ad altre borse.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori borse per bici – Classifica 2021

 

Vi invitiamo a prendere visione della nostra classifica e leggere la recensione scritta per ogni borsa con l’aiuto di pareri espressi dai consumatori. Volete sapere dove acquistare a prezzi bassi gli articoli da noi selezionati? Basta cliccare sul link che vi forniamo, prima di scegliere, però, confrontate i prezzi.

 

 

Borsa per bici Vaude

 

1. Vaude Aqua Back, Borsa da Bicicletta Unisex-Adulto

 

Le Vaude che vi presentiamo sono borse posteriori che gli utenti hanno elogiato per la qualità dei materiali ma anche per la capienza, sono molto spaziose. Resistenti e ottimamente impermeabili non temono qualsiasi condizione climatica. Un’altra nota positiva è il poco peso, quindi non solo sono resistenti ma anche leggere. 

Il sistema di fissaggio alla bici è pratico e veloce, anche se dobbiamo dire che qualche problema si presenta sullo sfondo sterrato e/o accidentato, in questo caso le borse, pur ancorate, tendono a scivolare in avanti oppure indietro. Possono essere portate a tracolla quando si scende dalla bici ma in questo caso sono un po’ scomode a causa di una piastra posteriore che infastidisce. 

C’è una buona varietà di colori tra cui scegliere. Per quanti hanno a cuore l’ambiente e soprattutto la loro salute) farà piacere sapere che la borsa per bici Vaude non contiene alcun tipo di PVC. Qualche utente ha giudicato l’articolo un po’ costoso.

 

Pro

Fissaggio veloce: Il sistema è molto veloce, in men che non si dica le borse sono montate al portapacchi della vostra bici.

Materiali: Siamo molto soddisfatti per la qualità, le borse sono leggere e resistenti e cosa fondamentale, l’impermeabilità è massima. Inoltre i materiali sono eco-compatibili.

 

Contro

Stabilità: Quando si percorre un fondo sterrato o accidentato, le borse tendono a scivolare in avanti oppure indietro.

Scomode a tracolla: Quando le borse si portano a tracolla risultano scomode a causa di una piastra posteriore che è abbastanza fastidiosa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Borsa per bici portapacchi posteriore

 

2. Vertast Borsa Posteriore Bici per rastrelliera Portapacchi

 

La borsa per bici portapacchi posteriore di Vertast è indubbiamente un accessorio molto utile per chi deve fare piccoli spostamenti in bicicletta. Pur non essendo di grosse dimensioni, al suo interno c’è abbastanza spazio per contenere il necessario per fare una gita di qualche ora e naturalmente portarsi dietro anche gli attrezzi, senza i quali un ciclista non dovrebbe uscire mai.

La borsa offre una buona organizzazione degli spazi. I materiali sono soddisfacenti in rapporto al prezzo che è di quelli accessibili. Buona l’impermeabilità. Ci sono piaciute parecchio le cuciture e le cerniere: solide, affidabili. Molto utili ai fini della sicurezza del ciclista i nastri riflettenti sui lati e sulla parte posteriore. 

L’installazione è molto semplice, ci sono quattro cinghie di velcro per il fissaggio che tuttavia non garantiscono una buona stabilità, tanto è vero che molti ciclisti si sono lamentati del fatto che la borsa tenda da un lato, pertanto è auspicabile un miglioramento del sistema di ancoraggio. Comoda la possibilità di portare la borsa  a mano o in spalla.

 

Pro

Spazioso: All’esterno è piccola ma dentro contiene un bel po’ di spazio, comunque sufficiente a portarsi dietro il necessario per una breve gita.

Materiali: Davvero niente male, anche considerando il prezzo della borsa che è resistente e sufficientemente impermeabile.

Cuciture: Ben realizzate sia le cuciture sia le cerniere: danno fin da subito l’impressione di essere molto solide.

 

Contro

Instabile: Da un lato abbiamo un sistema di fissaggio che va apprezzato per la sua semplicità e praticità ma dall’altro dobbiamo segnalare come questo sia poco stabile, infatti dopo un po’ la borsa si sposta e tende su un lato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Borsa per bici Ortlieb

 

3. Ortlieb F5001 borsa posteriore per bicicletta 

 

Il nuovo modello di borsa per bici Ortlieb è tra i più venduti. Il prodotto è pensato per portapacchi posteriore ma, leggendo le recensioni dei clienti, c’è chi dice di averle fissate sulla parte anteriore della bicicletta senza problemi. 

I materiali sono molto buoni, l’impermeabilità è più che soddisfacente così come la resistenza. Siamo parecchio soddisfatti anche del sistema di fissaggio, stabile e immediato. Dobbiamo segnalare l’assenza di tasche che avrebbero permesso una migliore organizzazione degli spazi, in questo modo, invece, è tutto più caotico. 

Altre cose che mancano sono una maniglia e una tracolla per l trasporto a mano. Le borse sono molto capienti ma esagerare con il carico potrebbe rendere difficoltosa se non impossibile la chiusura in quanto le fettucce non si allungano neanche di un millimetro.

 

Pro

Materiali: Si tratta di borse molto solide, ciò è dovuto ai buoni materiali che oltretutto conferiscono una più che soddisfacente impermeabilità.

Spaziose: La coppia di borse offre parecchio spazio al suo interno, pertanto ben si prestano a viaggi anche lunghi e di più giorni.

Fissaggio: Ben realizzato il sistema che è così ben fatto che le borse restano stabili e non si spostano neanche un po’.

 

Contro

Assenza tasche: Ci lascia non poco perplessi l’assenza di tasche che avrebbero permesso una migliore organizzazione degli spazi e del contenuto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Borsa per bici da corsa

 

4. Roswheel Race Borsa per Bici da Strada con Telaio

 

La Roswheel Race è una borsa per bici da corsa. La qualità costruttiva è molto buona, i materiali hanno soddisfatto del tutto sia noi che i clienti. L’interno è termoisolante, un dettaglio non da poco per chi esce in estate ed è solito portarsi dietro delle barrette energetiche, in questo modo resisteranno al calore non si scioglieranno. 

Convincente il sistema d’attacco che conferisce la massima stabilità. Attenzione a non farvi ingannare dalle dimensioni esterne, dentro c’è meno spazio di quanto si possa credere, molti ciclisti, infatti, hanno avuto difficoltà a metterci dentro uno smartphone con schermo da 5 pollici. Oltretutto anche l’accesso con la mano è complicato proprio a causa delle dimensioni ridotte.

 

Pro

Materiali: Siamo molto contenti per la qualità costruttiva della borsa, si vede subito che è costruita con buoni materiali.

Stabilità: Il sistema di fissaggio oltre a essere immediato è anche molto efficace, la borsa, infatti, non si sposta durante il viaggio.

Termoisolante: La borsa vanta questa caratteristica, pertanto elementi come le barrette energetiche non si sciolgono se fa caldo.

 

Contro

Spazio: Il grosso problema di questa borsa è lo spazio. Dentro è più piccola di quanto l’esterno lascia credere, si fa fatica persino a metterci uno smartphone da 5 pollici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Borsa per bici vintage

 

5. Cicli Bonin CVB353 lux leather looking saddle

 

Difficilmente resterete impassibili al design della borsa per bici vintage di Bonin. Chiaramente un oggetto del genere è pensato per una bicicletta da passeggio, non da corsa. Le borse sono ideali per chi approfitta di fare una bella pedalata quando ci sono commissioni da fare ma le consigliamo anche a chi va a lavorare con la bicicletta. 

La qualità dei materiali in rapporto al prezzo è buona. Bene anche il fissaggio, una volta agganciata sul portapacchi posteriore la borsa non si sposta. L’apertura è poco pratica, di certo non immediata ma dobbiamo dire che l sistema è comunque coerente con il design vintage. 

Manca una maniglia per il trasporto a mano che avrebbe fatto comodo una volta arrivati alla meta. Le fibbie per la chiusura risultano troppo lunghe quando la borsa è vuota e troppo corte quando è a pieno carico.

 

Pro

Design: Uno dei punti di forza di questo modello, a nostro avviso, è lo stile retrò, è ben realizzato e dà un tocco di eleganza alla vostra bici da passeggio.

Materiali: Anche tenendo conto del prezzo, ci riteniamo molto soddisfatti per la qualità dei materiali, la borsa è resistente e le cuciture ben fatte.

Fissaggio: Sicuramente da promuovere il sistema di fissaggio: una volta che la borsa è stata agganciata, non si sposta più.

 

Contro

Apertura: Non è il massimo della praticità, ad ogni modo riteniamo il sistema coerente con le borse del passato cui questo modello si ispira.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Borsa per bici da manubrio

 

6. BTR Borsa da Fissare al Manubrio della Bici

 

Una borsa per bici da manubrio che si è rivelata molto pratica. Gli spazi sono ben organizzati e può contenere ordinatamente tutti quegli oggetti che richiedono un rapido accesso, pensiamo a uno smartphone e cose di questo tipo. 

Il sistema di aggancio è pratico, veloce e soprattutto stabile, la borsa non si sposta. La borsa ha una buona impermeabilità, tuttavia i materiali non sono il massimo per qualità. Male, anzi, malissimo le cerniere. Molti ciclisti, infatti, hanno concentrato le loro critiche proprio su queste raccontando di rotture anche al primo utilizzo. 

Attenzione perché la borsa potrebbe essere da intralcio ai cavi di freno e cambio, visto che tende a schiacciarli. Molto utile la tracolla a lunghezza regolabile per il trasporto in spalla della borsa. Infine il prezzo che sinceramente è conveniente, almeno secondo il nostro punto di vista.

 

Pro

Pratica: È una borsa caratterizzata da una buona organizzazione degli spazi, dentro entrano più cose di quanto si possa immaginare.

Fissaggio: Il sistema di aggancio è semplice, veloce ma cosa più importante, è stable. Una volta fissata la borsa al manubrio, restà lì dov’è.

Costo: Da segnalare tra gli aspetti positivi anche il prezzo, questo è molto contenuto il che rende la borsa allettante.

 

Contro

Cerniere: Da bocciare senza appello le chiusure a zip, queste sono pessime, deboli, in diversi casi si sono rotte al primo utilizzo.

Materiali: Il basso costo si rispecchia nella qualità dei materiali che non è certo dei migliori, diciamo che si poteva fare di meglio per rendere la borsa più resistente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Borsa per bici Thule

 

7. Thule borsa per bicicletta

 

La borsa per bici Thule è pensata principalmente per il trasporto degli attrezzi e va agganciata sotto il sellino, tuttavia la cinghia di ancoraggio tende ad allentarsi, in particolar quando si pedala su percorsi accidentati che causano vibrazioni varie. 

Pratico, secondo noi, il sistema di apertura e chiusura che è privo di cerniere, sostituite da una sorta di coperchio a incastro. Si tratta di una soluzione comoda soprattutto per quanti indossano i guanti e a causa di questi hanno maggiore difficoltà ad aprire la zip. 

In questo modo è tutto più semplice e veloce. All’interno gli attrezzi sono ben organizzati e immobilizzati, quindi non verranno sballottati all’interno della borsa. Altre due caratteristiche da tenere assolutamente in conto sono: che si tratta di un oggetto molto leggero ed è anche abbastanza economico.

 

Pro

Pratica: Questa borsa è una soluzione molto pratica per portare gli attrezzi, sistemata sotto il sellino non costituisce intralcio e si apre facilmente anche con i guanti poiché priva di zip.

Interno: Gli attrezzi sono ben organizzati e fissati, dunque non c’è il pericolo che siano sballottati oltretutto causando un fastidioso rumore.

Leggera: La borsa unisce due doti non da poco: da un lato è molto leggera, dall’altro è parecchio resistente grazie all’impiego di buoni materiali.

 

Contro

Fissaggio: Critiche sono da muovere al sistema di fissaggio della borsa al sellino. La cinghia di ancoraggio, infatti, tende ad allentarsi soprattutto se si affrontano percorsi accidentati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Borsa per bici Basil

 

8. Basil Borsa per Portapacchi Bicicletta Tour

 

Consigliamo la borsa per bici Basil soprattutto a chi cerca qualcosa di molto capiente, perché l’ampiezza interna è il suo pregio principale. Realizzata con materiale idrorepellente non assicura comunque una impermeabilità vera e propria, dunque attenti alla pioggia. 

Veniamo a quello che secondo noi è il principale  grosso problema della borsa: il sistema di fissaggio. In merito ci sono state un bel po’ di critiche, tutte nella medesima direzione. Possiamo sintetizzare il malcontento dei clienti dicendo che il sistema di attacco è complicato e inefficace, la borsa non è fissata saldamente e ciò è un problema soprattutto in caso di tragitti lunghi e su percorsi accidentati. 

Ci sono delle tasche laterali ma concepite così male da essere inservibili o quasi. In alcuni casi, poi, è capitato che la borsa si scolorisse. Insomma, è un articolo economico nel prezzo ma sostanzialmente anche nella fattura.

 

Pro

Capiente: Se è una borsa con tanto spazio che cercate, questo modello fa sicuramente per voi. La sua capacità è tale da permettervi di portarvi dietro un bel po’ di roba.

Costo: Il prezzo delle borse non è eccessivo, possiamo parlare di un articolo economico, ideale per chi non è intenzionato a spendere troppo denaro.

 

Contro

Sistema di attacco: Molte critiche sono piovute sul sistema di fissaggio che si è rivelato complicato e inefficace. I problemi si presentano soprattutto sulla lunga distanza e su percorsi accidentati.

Impermeabilità: La borsa, pur essendo realizzata con materiale idrorepellente, si caratterizza per una impermeabilità discutibile e deludente.

Qualità: Il prodotto è di fattura particolarmente economica e, con l’uso, tende a rovinarsi e a perdere la colorazione originale. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona borsa per bici

 

Sul mercato abbiamo trovato parecchie offerte interessanti ma al fine di giungere a una sintesi abbiamo fatto una comparazione tra queste e quindi una scrematura perché non potevamo proporvele tutte. Avrete sicuramente modo di leggere di borse della migliore marca ma anche quelle realizzate da produttori meno noti, articoli di sicuro interesse per chi cerca qualcosa di più economico. 

Tuttavia limitarci a suggerirvi quali modelli comprare tra quelli venduti online ci sembra poco, per tale ragione abbiamo scritto una guida contenente tutte le informazioni necessarie da consentire al lettore di farsi una propria opinione e decidere in assoluta autonomia.

 

La capienza delle borse

Quale borsa per bici comprare? Beh, una delle prime cose su cui ragionare è sicuramente la capienza. Bisogna essere in grado di stimare quanto spazio occorre o se preferite, di quanto bagaglio avete bisogno. Tenete conto che non è solo una questione di quantità ma anche di spessore nel senso che se il vostro viaggio lo fate d’estate e magari non dovete andare in alta quota, gli indumenti avranno poco spessore ma se dovete proteggervi dal freddo, inevitabilente avrete bisogno di abiti pesanti e quindi più voluminosi, di conseguenza vi servono le migliori borse del 2021 più capienti.

 

Quante borse

Un’altra questione da affrontare è quante borse comprare: due o quattro? Qui la questione non è soltanto di capacità carico che oltretutto non può essere eccessivo, soprattutto se dovete affrontare delle salite ma di distribuzione del peso. Un peso ben distribuito facilita il viaggio. Oltretutto avere più borse a disposizione facilità anche l’organizzazione dei bagagli. 

Ad ogni modo tenete a mente che montando anche un portapacchi davanti avrete una bicicletta meno maneggevole in curva. Non escludete la possibilità di servirvi anche di una borsa da manubrio dove possono trovare posto tutte quelle cose a cui è bene avere rapido accesso, come denaro, un panino o il telefono.

Materiali

Naturalmente ci sono altre caratteristiche che ci suggeriscono come scegliere una buona borsa per bici. Ad esempio i materiali hanno una grande importanza. Puntate sulla qualità perché se la borsa si dovesse rompere mentre siete in viaggio avreste un bel problema di non semplice soluzione. 

Altro aspetto fondamentale: l’impermeabilità deve essere massima, in caso contrario se vi sorprende un acquazzone, il contenuto delle borse potrebbe rovinarsi. Dunque, la migliore borsa per bici è anche ben impermeabile. 

Un dettaglio da non trascurare sono gli attacchi, questi possono essere a strappo o a clip. Gli attacchi a strappo sono poco stabili e la borsa potrebbe sganciarsi o comunque la presa potrebbe allentarsi con conseguente spostamento della borsa. Gli attacchi a clip si agganciano più facilmente e sono maggiormente stabili ma attenzione alla qualità delle plastiche perché se dovessero cedere sarebbe un guaio.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa mettere nella borsa da bici?

Molto dipende dalla borsa e dalle sue dimensioni. Quelle che vanno sotto alla sella, per esempio, sono destinate principalmente agli attrezzi, quelle sul manubrio, anche in virtù delle piccole dimensioni, vanno bene per mettere tutte quelle cose che è meglio avere subito a portata di mano, dunque portafogli, smartphone, barrette energetiche, una maglietta di ricambio. Le borse per i portapacchi, invece, essendo abbastanza ampie possono contenere tutto il resto, dunque per esempio abiti e tutto ciò che si ritiene utile ai fini del viaggio.

 

Quali sono i sistemi di fissaggio delle borse da bici?

I sistemi di fissaggio sono due: la borsa può essere stretta alla bici con un sistema a velcro oppure a clip. In generale una chiusura di quest’ultimo tipo conferisce maggiore stabilità alla borsa, una volta fissata difficilmente si sposta anche se si pedala su strade accidentate. La chiusura a velcro, soprattutto se non è di buona qualità, può allentarsi durante il tragitto e provocare lo spostamento della borsa.

 

Le borse da bici sono adatte solo a chi fa cicloturismo?

Assolutamente no, sebbene la maggior parte delle persone compri queste borse per fare lunghi tragitti in bici, le borse sono utili anche, ad esempio, per portare la spesa, e anche per chi va al lavoro pedalando e deve portarsi dietro il pranzo o magari il computer.

 

Non mi fido a lasciare la borsa incustodita sulla bici, posso portarla con me?

In effetti è possibile, tuttavia se si hanno timori del genere e per una maggiore comodità, è preferibile comprare borse dotate di maniglia e/o tracolla per il trasporto in spalla.

 

Quanto costa una borsa da bici?

I prezzi sono piuttosto vari, dipende dal tipo da borsa, per esempio se è da manubrio o portapacchi e dalla qualità dei materiali, In genere si va dai 15/20 euro fino oltre i 100 euro.

 

 

 

Come utilizzare la borsa per bici

 

Dopo esservi decisi che le prossime vacanze le farete in sella alla vostra bicicletta e aver comprato le borse in quantità sufficiente al trasporto delle vostre cose, c’è da capire come utilizzarle al meglio. Qui entriamo in gioco noi con i nostri consigli. Mettetevi comodi e memorizzate quanto segue, siamo certi che vi tornerà tutto molto utile.

Bilanciate il peso

Il peso dei vostri bagagli va ben distribuito al fine di essere bilanciati. In caso contrario potreste avere delle difficoltà a manovrare la vostra bicicletta. A tal proposito, anche se dovessero essere sufficienti le borse sul portapacchi posteriori non scartate l’ipotesi di montarne anche davanti, sempre in virtù di una migliore distribuzione del peso.

 

Proteggete il contenuto

Generalmente le borse da bici sono impermeabili, anche se alcune lo sono meno di altre. Per evitare brutte sorprese conviene proteggere il contenuto dall’acqua, soprattutto gli indumenti e dispositivi elettronici. A tale scopo si possono usare dei sacchetti di plastica, se ne vendono anche di specifici per i vestiti.

 

Dove mettere gli attrezzi

Un ciclista sa bene che non si esce mai senza gli attrezzi per far fronte a riparazioni di emergenza, ma dove metterli? La soluzione migliore è usare una borsa da sottosella adibita esclusivamente alla custodia degli attrezzi. È importante che questi siano di facile accesso e non si debba scavare tra i bagagli per trovarli.

 

La borsa sul manubrio

È importante avere una borsa sul manubrio, è il luogo migliore dove custodire le cose che richiedono un accesso rapido. Qui ci potete mettere le barrette energetiche, lo smartphone, chiavi e portafogli e se non siete tipi da navigatore, anche una cartina stradale.

Fissate bene le borse

Assicuratevi di aver fissato bene le vostre borse. Il problema non è di perderle durante il viaggio bensì che queste si spostino. In tal caso sono abbastanza fastidiose. Nonostante le abbiate fissate bene, può capitare che la presa si allenti, approfittate delle soste per controllare che tutto sia in ordine.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI