Le 8 migliori pompe per bici del 2021

Ultimo aggiornamento: 21.06.21

 

Pompe per bici – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Le bici hanno bisogno di pochi ma indispensabili accessori, esserne sprovvisti nel momento della necessità può essere un bel guaio. Pensiamo al caso in cui foriate la ruota mentre siete in giro per una bella pedalata. Purtroppo sono cose che capitano e avere soltanto la camera d’aria di scorta o il necessario per chiudere il buco non basta se non si ha anche la pompa per gonfiare la gomma. Chiaramente ci sono pompe migliori di altre quindi una guida sull’argomento crediamo possa tornare molto utile. Dunque, prima di uscire per il vostro consueto giro in bici, leggete quanto segue o, se proprio avete fretta di fare la vostra sgambata, visionate questi due articoli: Beto pompa ad alta pressione verticale lavora velocemente ed è compatibile con valvole Presta e Schrader. Massima compatibilità anche per la Pro Bike Tool, una pompa a mano realizzata in lega di alluminio perfetta per ciclisti esperti e molto esigenti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori pompe per bici – Classifica 2021

 

Grazie all’aiuto dei pareri espressi dai consumatori abbiamo stilato una classifica di quelle che secondo noi sono le pompe più interessanti e meritevoli di attenzione. Le ragioni della nostre scelte sono ben spiegate nella recensione scritta per ciascuna pompa. Molti lettori sono interessati a sapere dove acquistare a prezzi bassi gli articoli più venduti online, a tale scopo forniamo un link utile.

 

 

1. Beto pompa ad alta pressione verticale

 

La pompa Beto è a pavimento. È compatibile sia con le valvole Schrader sia con le Presta. Il manometro presente alla base è di facile lettura, non è che sia precisissimo ma i valori mostrati sono comunque sufficientemente indicativi quindi se non si è dei maniaci della precisione può sicuramente andare bene. La pressione massima raggiungibile è di 11 bar, fantastico… almeno sulla carta. 

Perché diciamo così? La verità è che superati i 6, massimo 7 bar di pressione la pompa diventa durissima e solo poche persone in possesso di un fisico da culturista riescono a spingersi oltre e comunque bisogna fare attenzione perché la base è di plastica e una forza eccessiva potrebbe provocare la rottura. 

L’impugnatura è comoda, ergonomica. La pompa gonfia velocemente ma viste le difficoltà a superare i 7 bar la sconsigliamo a chi ha una bici da corsa… sempre che non si abbia il fisico adatto.

 

Pro

Veloce: La pompa impiega pochissimo tempo nel portare la camera d’aria alla giusta pressione, lavora celermente.

Compatibilità: La pompa da pavimento Beto è compatibile sia con le valvole Schrader sia con le Presta, caratteristica sicuramente utile.

Impugnatura: Una delle caratteristiche che ci è piaciuta è sicuramente l’impugnatura ergonomica, questa è molto comoda.

 

Contro

Bici da corsa: La pompa richiede un grande sforzo una volta raggiunti i 6 o 7 bar di pressione, ciò ci porta a non consigliarla a chi ha una bici da corsa o comunque ha bisogno una pressione superiore ai 7 bar.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Pro Bike Tool con manometro adatto a Presta e Schrader

 

Davvero difficile parlare male della pompa manuale Pro Bike e infatti non lo faremo, ci limiteremo a segnalare qualche piccolezza ma nulla che in qualche modo pregiudichi le performance. Ad ogni modo ci torneremo a suo tempo. La pompa è veloce e pratica, la camera d’aria si gonfia in tempi rapidi. 

Le dimensioni compatte fanno sì che sia facile da trasportare, in uno zaino ci sta tranquillamente ma la confezione comprende anche una staffa per agganciarla al telaio della bicicletta. È compatibile con tutti i tipi di valvole quindi parliamo di una buona versatilità d’uso e soprattutto non servono adattatori. Il tubo flessibile ha il manometro qui abbiamo due piccoli appunti, la scala comincia da 2 PSI e in questo caso abbiamo registrato lamentele di ciclisti interessati a visualizzare valori leggermente inferiori ma soprattutto il manometro non è comodissimo da leggere. 

Ripetiamo, alla fine si tratta di piccolezze ma che è comunque giusto evidenziare. La qualità dei materiali è ottima, si tratta di lega di alluminio. Per noi la Pro Bike può tranquillamente fare al caso dei ciclisti esperti e tutto sommato il prezzo è anche buono.

 

Pro

Veloce: Una volta collegato il tubo alla valvola in men che non si dica avrete la camera d’aria gonfia e pronta all’uso.

Pratica: La pompa è molto compatta e leggera. Trasportarla nello zaino o fissarla al telaio della bici non costituisce il minimo problema.

Materiali: La qualità costruttiva ci ha totalmente soddisfatto, i materiali sono ottimi, in particolare il corpo in lega di alluminio.

 

Contro

Leggibilità: Il manometro parte da 2 PSI, qualche ciclista si è lamentato perché ha bisogno di valori inferiori, tuttavia il problema principale riguarda la lettura poco agevole del valore della pressione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Oasser Compressore Aria Portatile Auto Mini Pompa Elettrica

 

Interessante la pompa elettrica Oasser. In sostanza si tratta di un piccolo compressore che può tornare utile soprattutto nei casi di emergenza, si rivolge non solo ai ciclisti ma anche agli automobilisti in quanto può gonfiare anche le gomme dell’auto, chiaramente parliamo di metterle a pressione perché non ha la capacità di gonfiare le ruote di un’automobile da zero. 

Probabilmente il limite principale è l’autonomia della batteria che dura pochissimo, c’è chi non è riuscito a portare a pressione tutte e quattro le ruote causa batteria esaurita. Ad ogni modo a noi interessano soprattutto o ciclisti e per loro non ci sono problemi. 

C’è il manometro digitale, basta impostare la pressione desiderata e non bisogna preoccuparsi più di nulla se non collegare la pompa alla valvola, qui segnaliamo che i vari adattatori disponibili non brillano per stabilità. Tornado un attimo al display, è poco leggibile. La pompa è dotata di una piccola torcia LED che può sempre far comodo. Il trasporto è comodissimo e la struttura solida.

 

Pro

Pratico: La pompa è sicuramente pratica, evita di fare sforzi e gonfia velocemente la ruota della bici, comoda la possibilità di impostare il valore della pressione.

Versatile: Con il modello di Oasser ci potete gonfiare di tutto grazie agli ugelli multipli che tornano utili in ogni situazione.

 

Contro

Batteria: L’autonomia della batteria è troppo limitata, per esempio difficilmente si riesce a portare a pressione tutte e quattro le ruote di un’auto.

Attacchi: Bisognerebbe migliorare la tenuta dell’attacco alla valvola poiché non è molto saldo e un movimento sbagliato può farlo sganciare.

Acquista su Amazon.it (€39.99)

 

 

 

4. Synmixx Adattata a Presta e Schrader 

 

La pompa a mano Synmixx è realizzata in alluminio e materiali plastici: è un oggetto robusto e leggero. È compatibile con valvole Presta e Schrader inoltre presenta alcuni accessori per gonfiare palloni da calcio o altro sport, palloncini e accessori da mare. 

Niente male la pressione massima raggiungibile che è di 8 Bar, tuttavia il problema è che intorno ai 4 bar diventa davvero difficile usare la pompa, serve tanta forza, insomma va sicuramente bene per bici da passeggio e simili ma chi ad esempio usa la bici da corsa (che ha bisogno di una pressione intorno agli 8 bar) potrebbe avere serie difficoltà, pertanto sentiamo di sconsigliare il prodotto per i possessori di bici del genere. 

Comodo l’attacco per il telaio, ciò nonostante avremmo gradito che la pompa fosse stata un po’ più piccola. Il prezzo riteniamo rispecchi il valore dell’oggetto.

 

Pro

Materiali: La pompa è costruita con materiali di buona qualità, lo affermiamo tenendo conto del prezzo e delle prestazioni.

Accessori: Oltre ad essere compatibile con le valvole Schrader e Presta presenta anche degli adattatori per gonfiare palloni e altro.

Trasporto: Sicuramente utile l’attacco per fissare la pompa al telaio della bicicletta, in questo modo non è indispensabile portarsi dietro uno zaino.

 

Contro

Pressione: Intorno ai 4 bar di pressione la pompa diventa troppo dura e proseguire è di conseguenza faticoso. Per questo è sconsigliata per le bici da corsa.

Acquista su Amazon.it (€12.99)

 

 

 

5. Runacc mini pompa per bicicletta e palloni

 

Pompa ben costruita, che ha nelle dimensioni compatte e nella leggerezza i suoi principali punti di forza, secondo noi è comodissima da trasportare. Strutturalmente parlando la riteniamo molto solida, il corpo è in lega di alluminio. È compatibile con tutti i tipi di valvole mentre per i palloni c’è un adattatore. 

La confezione comprende anche una staffa da agganciare al telaio utile se si vuole avere la pompa sempre sotto mano. Ci è piaciuto anche il design, ha un look moderno ed elegante. È comoda da usare. La pressione massima è di 100 PSI, basta poco meno di un minuto per gonfiare la camera d’aria di una bici quindi tenendo conto anche delle dimensioni, possiamo dirci soddisfatti della velocità con la quale si esegue il lavoro. 

Ma in definitiva com’è il rapporto qualità prezzo? Mettiamola in questo modo, per noi la pompa è valida ma avrebbe potuto costare qualche euro in meno. Tuttavia al di là della spesa affrontata che resta comunque abbordabile, non resterete delusi per l’acquisto.

 

Pro

Compatta: Si presenta molto compatta e soprattutto leggera, tali caratteristiche indubbiamente favoriscono il trasporto.

Materiali: La pompa è solida, principalmente è costruita in lega di alluminio oltre alle consuete parti in plastica o gomma ma anche in questo caso siamo su buoni standard.

Veloce: A guardarla così piccola non si direbbe ma la pompa è capace di gonfiare la ruota della vostra bici in poco meno di un minuto.

 

Contro

Costo: Unico appunto che possiamo fare riguarda il prezzo che a nostro modo di vedere è un pizzico alto. Ciò non toglie che resta un prodotto venduto a un costo accessibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Prophete Pompa a Pedale Colore Nero

 

È una pompa a pedale con doppio cilindro. La struttura è solida e affidabile. Molto utile è il grande manometro che permette di vedere comodamente il valore dei bar, è presente anche la scala con i valori in PSI ma sinceramente è poco leggibile. 

Il connettore è compatibile con tutti i tipi di valvole quindi parliamo di una pompa versatile tanto è vero che c’è anche chi la usa per gonfiare le gomme dell’auto o dello scooter. I materiali sono di buona qualità, la pompa è parecchio resistente, solida, pesante. Ottima anche la stabilità, non si sposta sul pavimento mentre gonfiare la ruota. 

È ingombrante, portarsela dietro potrebbe essere problematico. Lo spazio occupato, probabilmente è l’unico difetto che affligge una pompa che è sicuramente per un utilizzo non professionale ma che ha comunque un buon rapporto qualità prezzo. Insomma, nel garage di casa ci può stare tranquillamente e saprà tornare utile al momento opportuno.

 

Pro

Manometro Presenta un quadrante molto ampio e con doppia scala graduata in bar e PSI, le dimensioni generose facilitano la lettura.

Struttura: La pompa è sicuramente da apprezzare per la buona qualità costruttiva, i buoni materiali conferiscono all’oggetto una ottima robustezza.

Stabile: Ha una grande stabilità, anche pigiando energicamente il pedale non si sposta sul pavimento.

 

Contro

Ingombrante: Non è un oggetto discreto nel senso che occupa spazio oltretutto supera abbondantemente il chilo di peso.

Acquista su Amazon.it (€14.26)

 

 

 

7. Letton Pompa da pavimento per valvole Presta e Schrader

 

Questo modello può certamente rivelarsi un acquisto utile per chi vuole spendere poco ma innanzitutto paga lo scotto di non essere né carne né pesce. Cosa vogliamo dire? Come fatto notare da alcuni clienti risulta troppo grande per essere portatile (come era nelle intenzioni del produttore) e troppo piccola per fungere da classica pompa da pavimento. 

Ha una buona impugnatura ed è compatibile con le valvole Presta e Schrader, questi sono sicuramente gli aspetti più positivi. Sul versante delle cose meno lodevoli segnaliamo la scarsa stabilità a causa dell’assenza della base, fatto salvo una sorta di fermo la cui utilità è discutibile e dei materiali che proprio non infondono fiducia se è vero che come dichiarato da qualche utente, si ha la sensazione di rompere la pompa nel corso dell’uso. 

Oltretutto è lenta nel gonfiare la camera d’aria. Concludiamo segnalando l’assenza di istruzioni in italiano, queste sono disponibili solo in cinese e inglese.

 

Pro

Costo: Ha un prezzo basso che sicuramente potrà fare gola a tanti ciclisti con poco denaro da spendere.

Compatibilità: La pompa può essere usata sia con valvola Presta sia Schrader, questa è una caratteristica molto ricercata dai ciclisti.

 

Contro

Stabilità: Tutt’altro che soddisfacente è la stabilità della pompa che di fatto è priva di una base segna di essere definita tale.

Materiali: Deludono non poco i materiali, secondo noi la qualità è bassa e questo spiega perché alcuni hanno il timore di romperla durante l’uso.

Acquista su Amazon.it (€11.49)

 

 

 

8. Zefal Air Profil Pompa di Aria per Bicicletta da Corsa

 

Per i ciclisti in cerca di una pompa pratica la Zefal potrebbe andare molto bene. Osserviamo le sue dimensioni, queste sono minime, difficile produrne una più piccola di questa. Realizzata per lo più in lega di alluminio, si presenta molto leggera. 

Da quanto detto, si comprende che parliamo di un oggetto leggero e pensato per il trasporto: sta comodamente in uno zaino oppure fissata al telaio della bici. La pompa può emettere aria con una pressione massima di 7 bar ed è compatibile con tutte le valvole anche se i ciclisti fanno notare che il passaggio dalla Presta alla Schrader non è molto comodo, complicato perfino. 

Un altro difetto da segnalare, probabilmente già sospettato dai nostri lettori è che la pompa è lenta nel gonfiare la camera d’aria. Insomma, torna sicuramente utile come prodotto di emergenza o di scorta se preferite ma è bene avere la disponibilità di una seconda pompa, che magari gonfi più in fretta la ruota.

 

Pro

Trasportabile: La pompa è comodissima da trasportare e almeno per due ragioni: la prima è che è molto piccola e la seconda, è leggerissima.

Materiale: La qualità dei materiali è sicuramente consona a supportare l’uso che si fa di un oggetto del genere, ha una buona resistenza.

 

Contro

Cambio valvola: Il passaggio per l’uso dalla valvola Presta a quella Schrader non è dei più agevoli e di conseguenza non immediato.

Lenta: Nel gonfiare la camera d’aria la pompa è tutt’altro che un fulmine, la lentezza con la quale si completa il lavoro è stata parecchio criticata dai ciclisti.

Acquista su Amazon.it (€21.9)

 

 

 

Guida per comprare una buona pompa per bici

 

Per sapere come scegliere una buona pompa per bici bisogna comprendere quali sono le caratteristiche principali che l’accessorio deve possedere per soddisfare le proprie esigenze. È necessario fare un’attenta comparazione tra le tipologie presenti sul mercato, considerare tutte le offerte, confrontare i prezzi ma anche essere aperti all’idea che non sempre quella della migliore marca è a prescindere la migliore pompa in assoluto. 

Non è detto, infatti, che un accessorio più economico sia di cattiva qualità o scarsamente performante. Lo scopo principale che ci siamo prefissi è aiutare i lettori a decidere quale pompa per bici comprare. In questo senso i paragrafi che seguono saranno di grande aiuto nell’individuare le migliori pompe per bici del 2021 con particolare focus sui modelli manuali.

Pompa a mano

La pompa a mano è probabilmente la più comune, la conoscono anche i bambini. D’altra parte chi da piccolo non ne possedeva una se aveva la bici? Ma questo prodotto è anche “da grandi”, visto che è perfetto per chi esce in bici dato che permette di far fronte a problemi quali la perdita di pressione o la necessità di gonfiare la camera d’aria di scorta. 

A guardarlo non si direbbe ma questo accessorio gonfia con una bella pressione, è un elemento indispensabile per far non farsi rovinare la giornata da un’emergenza. Che caratteristiche deve avere una pompa del genere? Compatta e leggera per essere trasportata facilmente ma anche compatibile sia con valvole Schrader sia Presta in modo da non dover fare ricorso ad adattatori che, oltretutto, possono andare facilmente smarriti. Infine, caratteristica tutt’altro che trascurabile, la pompa deve avere un pistone solido.

 

Pompa a pedale

Come si può intuire qui il pistone è azionato con il piede che pigia un pedale. Una pompa del genere è indicata per il garage o comunque in casa in quanto non è certo pensata per il trasporto e gli interventi di emergenza. Generalmente i prodotti di questo tipo hanno il manometro, utilissimo per controllare la pressione e riescono a raggiungere valori compresi tra i 7 e i 9 bar. 

Non sono pochi i vantaggi che caratterizzano tale accessorio: l’utilizzo è semplice ma soprattutto comodo, potete stare in piedi, inoltre la pompa è veloce nel gonfiare la camera d’aria. C’è da dire, e questo sicuramente è un piccolo svantaggio, che la pompa a pedale ha il solo attacco per la valvola Schrader, di conseguenza per la valvola Presta serve un adattatore.

Pompa a pavimento

Abbastanza comoda da usare è la pompa a pavimento che, sebbene come quella a pedale va appoggiata a terra, si aziona manualmente. La scelta per questa tipologia è abbastanza ampia, visto che si va da quelle economiche a quelle più costose, che tipicamente vantano una struttura solida, il manometro e la capacità di raggiungere anche una pressione superiore ai 10 bar. La conseguenza, quindi, è che la ruota è gonfiata rapidamente. 

Quando scegliete una pompa del genere è preferibile che sia compatibile con valvole Schrader e Presta. È importante la presenza del manometro, meglio con doppia scala graduata per bar e PSI. Attenzione alla base che deve fornire un valido supporto in quanto deve resistere nel caso si spinga il pistone con forza per le ultime pompate, quindi preferite modelli con base ampia, robusti e con rivestimento antiscivolo.

 

 

 

Come aggiustare una pompa per bici

 

Capita che la pompa non funzioni correttamente o smetta di funzionare del tutto. L’usura, spesso, comporta malfunzionamenti, pur se non nell’immediato ma anche se la vostra pompa possa dare l’impressione di essere diventata inservibile non è detto che sia così. Prenderemo in esame il caso di un modello a pavimento e vedremo come renderlo nuovamente funzionante. 

Anche se non siete esperti meccanici ciclisti ciò non costituisce un problema, la riparazione, infatti, non richiede alcuna competenza o particolare abilità manuale pertanto non abbiate timore nel cimentarvi in questo lavoretto che vi porterà via pochi minuti e vi farà risparmiare l’acquisto di una nuova pompa. I costi per la riparazione fai da te sono talmente bassi che conviene eseguirla anche nel caso di prodotti molto economici. 

Assenza di pressione

Il problema principale e che più frequentemente interessa le pompe è l’assenza di pressione senza la quale, per ovvie ragioni, non è possibile gonfiare la camera d’aria. L’assenza della pressione ci dà un’informazione importante, ovvero, che il gommino interno è usurato. I gommini sono di tre misure a seconda delle dimensioni del tubo, quindi ne abbiamo da 28, 32 e 38 millimetri. Un altro problema può interessare il gommino del raccordo che, se consumato, va sostituito. Per farlo è sufficiente smontare il pomello, togliere il gommino vecchio e inserire il nuovo.

 

La riparazione

Per eseguire la riparazione l’unico attrezzo di cui avete bisogno è un cacciavite a stella, questo vi serve per svitare la vite che si trova nella parte superiore del cilindro della pompa, quindi con un mezzo giro del tappo si sblocca il meccanismo della pompa e lo si estrae. Con uno sgrassante bisogna pulire l’interno del tubo, pena una nuova rapida usura del gommino oltre al probabile blocco della pompa. 

Dopo aver spruzzato lo sgrassante, pulite l’interno servendovi di un tovagliolo di carta. Il gommino nuovo va inserito all’estremità bassa e bloccato tra due bulloni. A questo punto il gommino va ingrassato internamente ed esternamente, da un lato per evitare che si secchi (sono fatti di cuoio) e dall’altro per permettere di scorrere all’interno del tubo. Non resta altro da fare che fissare il tappo con la vite tolta in precedenza e la pompa è nuovamente funzionante.

 

 

 

Domande frequenti

 

Che cos’è una valvola Schrader?

È una valvola usata principalmente per pneumatici di veicoli motorizzati e bici e prende il nome dalla società produttrice. Le valvole impiegate per gli pneumatici sono costruite secondo un unico standard con lo scopo che la parte finale visibile all’esterno sia compatibile con gli strumenti applicabili, come per esempio la pompa. Le Schrader hanno un tappo che serve a impedire allo sporco e all’acqua di entrare ed evitare un blocco della valvola stessa con conseguente perdita di pressione.

Che cos’è una valvola Presta?

La valvola Presta è montata sui tubolari delle bici da corsa. Strutturalmente troviamo un stelo esterno e un corpo valvola interno. Un dado zigrinato blocca la valvola al cerchio. La pressione dell’aria tiene chiusa la valvola. Per consentire al flusso d’aria di entrare oppure uscire si deve svitare il dado.

 

Come si pompa l’aria nel caso di una valvola Presta?

Per gonfiare una camera d’aria nel caso di una valvola presta è necessario svitare il cappuccio, quindi si preme il mandrino della valvola e lo si stacca. A questo punto si collega la pompa e si gonfia.

 

Ci sono variabili che influiscono sulla pressione del pneumatico?

In effetti ci sono alcune variabili di cui sarebbe bene tenere conto per una corretta pressione della bici, queste sono il peso di chi monta in sella, le condizioni della strada e naturalmente le preferenze del ciclista.

 

Se gonfio le ruote della bici più del necessario migliorano le prestazioni?

Assolutamente no! Una ruota troppo gonfia è anche troppo rigida di conseguenza non è in grado di assorbire in maniera ottimale le sollecitazioni, ciò comporta una serie di micro saltelli durante la pedalata che causano la perdita di aderenza.

 

Cosa comporta una gomma non sufficientemente gonfia?

Se la gomma è poco gonfia lo pneumatico si deforma sotto il peso del ciclista, ciò genera attrito e comporta una scarsa aderenza al suolo. Chiaramente in queste condizioni il ciclista faticherà di più in quanto la pedalata sarà più pesante.

Dove posso comprare una pompa per bici?

Le pompe per bici si trovano in vendita presso negozi specializzati nella vendita di biciclette e, naturalmente, presso gli store dedicati alla vendita di articoli sportivi. Le alternative sono i siti di e-commerce come Amazon.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI