Le migliori mountain bike

Ultimo aggiornamento: 22.10.19

 

Mountain bike – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti del 2019

 

Nella scelta di un modello di bici, la mountain bike risulta una delle opzioni più interessanti per chi cerca un prodotto capace di supportare l’utente nel corso di un’uscita fuori porta in cui è prevista una certa fatica e percorsi sterrati. Leggerezza, potenza e un cambio adeguato sono il minimo indispensabile per chi punta alla migliore mountain bike. Le offerte sul mercato non mancano e tra i modelli più interessanti scovati online, ci preme segnalare NCM – Prague Plus Bicicletta elettrica Mountain bike. Potente quanto basta per gestire anche pendenze di un certo livello, con una capacità invidiabile della batteria che raggiunge i 250 Watt e garantisce una maggiore autonomia di movimento. Scott – Aspect 730 Mountain bike si configura come un supporto ideale per hardtrail, ovvero percorsi in cui la resistenza del mezzo è messa a dura prova. Composta in lega d’alluminio, è una bici per chi è in cerca di un modello più economico e che si sta avvicinando da poco al mondo delle due ruote.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sulle migliori mountain bike

 

Modello di bicicletta particolarmente apprezzato per la sua versatilità, la mountain bike è una scelta in grado di soddisfare. E ci riesce ancora di più se optate per uno dei modelli di cui vi proponiamo le recensioni qui sotto. Al termine di ogni analisi è presente un link su dove acquistare, in caso foste interessati alla proposta e a quanto letto.

 

Prodotti raccomandati

 

Mountain bike elettrica

 

NCM – Prague Plus Bicicletta elettrica Mountain bike

 

Con il modello Prague, NCM si lancia sul mercato delle e-bike, ovvero di quelle bici studiate per offrire un supporto ulteriore a quanti decidono di puntare su una bici con cui gestire al meglio percorsi fuori dalle rotte cittadine e con una certa pendenza. In questo caso poi, con il modello Prague si assiste a un miglioramento di quanto di buono era già presente. Sfruttando il corpo in alluminio, si riesce a mantenere un peso contenuto, senza però mettere in discussione la resistenza complessiva del mezzo. 

La forcella Suntour dispone ora di un blocco idraulico, così come gli stessi freni a disco. Per il motore posteriore ci si è affidati a un marchio come Bafang, una sicurezza per quel che riguarda prestazioni e risposta quando la situazione si fa dura. Il peso complessivo non supera poi i 25 chili, una misura adeguata per una mountain bike elettrica di questo tipo. 

 

Pro

Linea: Il design della bici è studiato per offrire un adeguato supporto a chi cerca versatilità e una qualità costruttiva su cui non si discute.

Motore: L’azienda ha scelto di affidarsi a Bafang per la scelta del motore, selezionando così un marchio che brilla per affidabilità e potenza offerta.

Versatilità: Diversi e funzionali i livelli di assistenza proposti, così da poter affrontare senza patemi d’animo salite impegnative.

 

Contro

Peso: 25 chili complessivi hanno fatto storcere il naso a chi punta su una migliore ottimizzazione del telaio e della batteria utilizzata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mountain bike in carbonio

 

Sava – Fibra Di Carbonio

 

La fibra di carbonio è tra le note di pregio di una bici adatta a percorsi di montagna, con una tenuta della strada e un sostegno adatti a differenti ambienti. Grazie alla forcella SR Suntour  l’utente raggiunge 100 mm di corsa delle sospensioni, una caratteristica che in termini di praticità e gestione della bici si traduce in comfort e facilità di manovra.

Il sistema Shimano M315 è tra le migliori soluzioni di freno a disco disponibili e, unito alle ruote Michelin, segue l’utente su percorsi con una sicurezza che ha trovato diversi pareri positivi.

La bontà del deragliatore frontale, così come di quello posteriore migliorano la pedalata, ottimizzando sforzo ed energie. Gli utenti sono rimasti sorpresi anche della facilità del montaggio, ideale per una bici che arriva pre assemblata.

 

Pro

Linea: Realizzata da un pezzo unico in fibra di carbonio, la bici punta dritta su potenza e leggerezza, due qualità che le hanno guadagnato l’appellativo di migliore mountain bike tra gli utenti che l’hanno provata.

Cambio: Grazie al sistema a 21 marce Shimano si riescono a gestire percorsi e dislivelli variabili, adattando di volta in volta la pedalata secondo necessità.

Montaggio: La bici necessita solo di pochi inserimenti per mettersi subito all’opera, sfruttando così un sistema di gestione dello sforzo e un’ammortizzazione eccellente.

 

Contro

Costo: Quanti sono alla ricerca di prezzi bassi, potrebbero rimanere scontenti di una bici dal costo mediamente superiore alle altre mountain bike. Un aspetto che rimarca la bontà costruttiva del tutto.

Acquista su Amazon.it (€1049)

 

 

 

Mountain bike Moma Bikes

 

Moma Bikes – 24 BTT Shimano

 

Tra i prodotti più venduti, abbiamo incluso anche questa mountain bike. Il materiale principe che la compone è l’alluminio, con una tenuta e un paio di pneumatici dal diametro di 24”. In tanti confermano la bontà della bici, specie se paragonata al prezzo di vendita a cui è proposta. Nulla da obiettare sul montaggio, visto che la bici arriva a destinazione pre assemblata e con tutto l’occorrente per mettersi subito all’opera.

I freni a disco e il cambio Shimano supportano l’utente nel corso della pedalata, con 21 diversi rapporti tra cui scegliere e muoversi senza difficoltà. L’appunto mosso da alcuni clienti va a toccare la questione del peso, superiore ai 12 chili dichiarati.

Per il resto la bici si dimostra un mezzo adatto a chi non ha grosse esigenze ma si accontenta di una qualità adeguata al prezzo di vendita.

 

Pro

Convenienza: La bici ha un costo di vendita interessante, studiato per chi cerca il massimo della praticità senza per questo dover investire una cifra esagerata nell’acquisto.

Cambio: La mountain bike monta un sistema di rapporti Shimano a 21 marce, adatto per quanti vogliono variare in tempi rapidi la velocità e regolare lo sforzo.

Resistenza: Per il costo di vendita la bici si mantiene bene nel tempo, sfruttando un supporto in alluminio che tiene la strada senza creare troppe difficoltà quando si incontrano dislivelli o un fondo stradale sconnesso.

 

Contro

Peso: Alcune persone ritengono eccessivamente pesante la bici, rispetto alle caratteristiche che la definiscono e alla tipologia scelta.

Acquista su Amazon.it (€229,49)

 

 

 

Mountain bike pieghevole

 

Ecosmo – 21SP

 

La bici Ecosmo ha 21 velocità, con una gestione dello spazio ottimizzata grazie alla cerniera centrale pieghevole con cui ridurre l’ingombro e le misure complessive dell’oggetto. La struttura in acciaio possiede una resistenza adeguata, così da permettere a chiunque in casa di poter sfruttare al meglio la bicicletta, forte anche di una linea accattivante. Le ruote possiedono un diametro massimo di 26” con una buona resa su strada.

Reggisella e manubrio sono ad attacco rapido, mentre i freni anteriori a disco e i posteriori a V si occupano di mantenere al sicuro e ben stabile il ciclista. L’assemblaggio all’80% semplifica tutta la procedura di montaggio.

Il fatto di essere pieghevole permette di sistemarla nel bagagliaio dell’auto, così da servire come supporto su due ruote per chi vuole muoversi più rapidamente nel traffico.

 

Pro

Costo di vendita: Il prezzo ridotto inserisce l’oggetto tra i più convenienti della categoria. Senza dover spendere troppo gli utenti si portano a casa un prodotto comodo e versatile.

Chiusura: Approfittando del sistema pieghevole, la mountain bike si adatta bene a spazi sia dentro sia fuori casa. In tanti confermano la piacevolezza e la semplicità di una bici adatta a tutte le occasioni.

Cambio: La scelta del marchio Shimano rientra in un processo di gestione della bici che guarda sin da subito a un supporto pratico e agevole da attivare.

 

Contro

Freni: La mancanza nella zona posteriore di freni a disco è stata giudicata un’assenza grave per chi desidera avere questa funzione su entrambe le ruote.

Acquista su Amazon.it (€303,26)

 

 

 

Mountain bike Atala

 

Atala – da donna

 

Come scegliere una buona mountain bike da donna? Partire da un modello dal costo contenuto potrebbe essere la soluzione migliore e la proposta Atala sembra rispondere al meglio a questa domanda.

Il telaio è realizzato in acciaio con tre cambi nella parte anteriore e sei in quella posteriore. Arriva smontata e seguendo le istruzioni si riesce ad avere ragione del montaggio senza eccessive difficoltà. La circonferenza della ruote raggiunge i 26” di diametro, ideali sia per adulti sia per bambine. Sul fronte del cambio il brand ha scelto di affidarsi a Shimano, così da avere una gestione comoda del cambio.

La considerazione fatta da alcune persone va a toccare nello specifico l’assenza di chiavi di serraggio e brugole con cui fissare i pezzi, una mancanza che presuppone il possesso degli stessi da parte dell’utente.

 

Pro

Cambio: Sfruttando una gestione semplice e adatta a tutti gli utenti, il marchio consente di variare velocità e modo in cui affrontare salite e discese in modo pratico.

Tenuta: Una volta messa in strada, la bici si adatta bene al terreno da affrontare, sia uno sterrato sia un tracciato piano.

Versatilità: Chi non vuole spendere una cifra esagerata, ma cerca invece un prodotto su cui testare le proprie qualità di ciclista, troverà nella proposta Atala una soluzione a buon prezzo che unisce divertimento a risparmio.

 

Contro 

Montaggio: L’assenza di chiavi con cui poter procedere all’unione dei vari componenti, ha costretto alcune persone a dover cercare il kit adatto per rendere operativa la bici.

Acquista su Amazon.it (€205,99)

 

 

 

Mountain bike Scott

 

Scott – Aspect 730 Mountain bike

 

Il modello Aspect nasce come via di mezzo per chi cerca un prodotto di fascia media capace di dare soddisfazioni a quanti si stanno avvicinando al mondo della bici hardtrail. Monta un bloccaggio remoto per la forcella e un paio di freni a disco di marca Syncros. Il cambio è uno Shimano a 18 marce, così da affrontare e adattare senza difficoltà il tipo di pedalata a seconda del percorso con cui ci si confronta. 

La regolazione della sospensione è ideale per chi vuole rendere la pedalata adeguata e conforme al tipo di tracciato, mantenendo però una gestione della bicicletta che non richiede sforzi aggiuntivi. Il telaio è in alluminio 6061, una lega che mantiene robustezza del mezzo, aggiungendo poi una piacevolezza nella guida che non guasta e che rende la mountain bike Scott un oggetto prezioso.

 

Pro

Design: La bici Scott possiede una linea accattivante, in cui la lega in alluminio contribuisce alla buona aerodinamica del mezzo.

Cambio: Grazie a un sistema di marce del noto brand Shimano, l’utente può selezionare e scegliere un numero adeguato di cambi, così da affrontare situazioni e contesti diversi.

Versatilità: Tra le opzioni disponibili non manca la scelta delle ruote dallo spessore differente, così da poter gestire al meglio e affrontare la strada con il giusto supporto.

 

Contro

Alluminio: La scelta della lega di alluminio non ha incontrato l’approvazione di tutti gli utenti, alcuni dei quali preferiscono un prodotto in fibra di carbonio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mountain bike Bianchi

 

Bianchi – Methanol 9.3 FS Carbon Mountain bike

 

Tra le migliori mountain bike del 2019, la Methanol Bianchi spicca per una linea in carbonio, pensata per chi cerca il massimo in quanto a prestazioni e leggerezza, senza per questo scendere in qualità e comfort. Tutto il telaio è realizzato in carbonio monoscocca, con la possibilità e la compatibilità con il passaggio interno dei cavi frenanti. 

Il pignone, il movimento centrale e il sistema di cambio a marchio Shimano, una garanzia in più dell’ottima scelta che Bianchi ha riposto nella creazione di tutti gli elementi che compongono la bicicletta. Con la sella San Marco e le ruote da “29, la bici si dimostra una delle migliori scelte, sia per qualità sia per completezza delle diverse parti che vanno a comporre la mountain bike Bianchi.

 

Pro

Cura: Ottima la capacità di Bianchi nel ricreare punto per punto un prodotto comodo e dalle prestazioni accattivanti, studiate appositamente per chi cerca il meglio in una bici.

Design: La scelta della fibra in carbonio premia quanti vogliono una leggerezza anche in una bici di questo tipo, studiata per affrontare percorsi e sfide anche in alta quota.

Made in Italy: Diversi gli aspetti che concorrono a fare della bicicletta Bianchi un prodotto di prima categoria, e un esempio di qualità e attenzione per gran parte frutto della creatività italiana.

 

Contro

Spesa: L’investimento richiesto supera di molto il budget preventivato per l’acquisto di una mountain bike.

Acquista su Amazon.it (€3449)

 

 

 

Accessori

 

Scarpe da mountain bike

 

Zol – Predator Scarpe per ciclismo

 

Compatibilità e buona resistenza. Questi i due primi aspetti su cui il marchio Zol ha deciso di scommettere. In fibra di carbonio, sono equipaggiate con degli strap in velcro così da rendere più semplice e funzionale apertura e chiusura, mantenendo il piede saldo e protetto al tempo stesso. I tacchetti a due fori sono compatibili con attacchi SPD, Crank Brothers e gli altri marchi e tipologie. 

La parte interna presenta una suola in nylon con doppia iniezione di fibra di vetro, un aspetto che mette l’utente in condizione di poter lavorare e gestire la pedalata in piena sicurezza. La linguetta centrale svolge poi un compito importante, mantenendo al meglio la mobilità della caviglia con una soletta interna forata che migliora traspirabilità e il passaggio del sudore, eleggendole così tra le migliori scarpe da mountain bike.

Acquista su Amazon.it (€48,95)

 

 

 

Guida per comprare una mountain bike

 

Nella scelta di una mountain bike entrano in gioco fattori ed elementi importanti che un utente al suo primo acquisto è chiamato a considerare con la giusta attenzione. A tal proposito abbiamo preparato una guida su come scegliere una buona mountain bike, selezionando aspetti e tipologie differenti ma sempre con un punto di vista alla qualità e alla sicurezza.

La scelta del telaio

I continui miglioramenti e la capacità di innovare hanno portato nel tempo diverse aziende a realizzare prodotti sempre più performanti, gestendo anche il tipo di telaio e la struttura complessiva della bicicletta. La composizione in lega di alluminio consente da un lato di risparmiare sul costo finale, potendo però contare su un elemento robusto e dal peso complessivo che si mantiene quanto più leggero. 

Per chi invece non vuole scendere a compromessi la soluzione offerta dal carbonio è al momento tra le migliori possibili. La linea della bici e il peso finale si mantengono entro misure molto contenute, mentre in quanto a tenuta e robustezza del prodotto c’è poco da fare, la bici possiede una resistenza invidiabile e resiste senza difficoltà a scossoni e urti.

 

Accessori e cambio

Un altro aspetto su cui focalizzare l’attenzione è rappresentato dal tipo di cambio e dalla marcia che si desidera impostare. A tal proposito il consiglio è di puntare a una marca affidabile, come la giapponese Shimano, anche se ormai è praticamente presente su tutte le tipologie di biciclette. È bene però informarsi sul tipo di marce disponibili, specie se si ama variare molto tra il tipo di rapporto, disponendo in tal modo di un range adeguato tra cui spostarsi. 

Stesso discorso anche per il sistema dei freni e la qualità del pignone. Si tratta di elementi che possono fare la differenza rendendo la pedalata più fluida e aiutandovi quando  è necessario così da tenere al meglio tutto sotto controllo, in ogni momento della vostra uscita in bicicletta. Un occhio poi anche alla marca del sellino. Scegliere un modello della giusta misura e con il supporto adeguato renderà certamente più piacevole l’esperienza di guida.

Comodità e peso

Quando si parla di mountain bike si nota come il peso sia spesso una variabile su cui pochi amano scendere a compromessi. Bisogna però precisare che stiamo parlando di una bici creata per affrontare situazione e condizioni diverse anche molto rispetto a un’uscita in un percorso cittadino. È indubbio dunque che il peso e la corporatura della bici si adattano di conseguenza. 

Potendo è bene dunque provare e toccare con mano il prodotto, confrontando anche il parere di chi sceglie così da capire se la scelta è quella giusta per il vostro stile di guida e approccio alla bicicletta. Non va infatti dimenticato che quando si parla di bici  il discorso della sicurezza e delle prestazioni deve sempre accompagnarsi con un piacevolezza nella pedalata e nel supporto di una forcella ammortizzata a dovere in tutte le occasioni. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa intendiamo per mountain bike?

Con questa definizione si considera una bicicletta dalla forma più compatta rispetto a una normale bici da passeggio o da corsa, fornita poi di una serie di marce con cui poter affrontare dislivelli e terreni accidentati, sfruttando il supporto così da poter gestire al meglio ogni percorso che si incontra.

 

Esistono mountain bike elettriche?

Si, esistono anche tipologie di mountain bike che montano un supporto alimentato con una batteria elettrica. Il costo di questi modelli supera quello tipico di una mountain bike, così come il peso, aspetto dovuto alla presenza di un motore e di un supporto per far funzionare tutto l’apparecchio.

 

Come si lava una mountain bike?

Chi ha necessità di liberare ruote e parte del telaio dalla sporcizia accumulata, può sfruttare una zona del garage e una pompa per indirizzare il getto d’acqua su quelle parti. È opportuno però scegliere con cura dove indirizzare l’acqua facendo attenzione a non eliminare con il getto il grasso e la lubrificazione dalle parti della catena e in prossimità del cambio.

 

Come si gestisce il cambio delle marce?

Nella parte del manubrio sono posizionate delle leve, consentono attraverso uno spostamento dei numeri di passare dai rapporti lenti a quelli più veloci, cambiando in questo modo il tipo di pedalata e consentendo di ridurre la fatica in situazioni particolarmente difficili, come un lungo tratto in salita per una distanza ragguardevole.

 

 

 

Come utilizzare al meglio una mountain bike

 

Come iniziare con la mountain bike

Per chi muove i primi passi con questa bici, il consiglio che ci sentiamo di dare è di dare uno sguardo ai modelli venduti on line, scegliendo così una tipologia di bici in grado di soddisfare aspetti e parametri che cambiano da persona e persona.

In tal modo si riesce anche a individuare il giusto modello e la scelta di un prodotto che può rispondere alle esigenze di chi punta a prezzi bassi, senza per questo doversi svenare nell’acquisto di un prodotto ideale per i professionisti.

 

 

Come modificare una bici mountain bike

Per chi volesse procedere ad apportare modifiche più o meno sostanziali, il primo suggerimento che possiamo fornire riguarda la scelta dei componenti e la comprensione del sistema di fissaggio e sgancio.

Una cosa è sostituire un sellino e l’altra andare a lavorare sul cambio della bici o sul sistema di passaggio dei cavi legati ai freni. Altro aspetto poi molto importante è quello legato alla raccolta degli strumenti con cui lavorare e smontare al meglio le diverse parti. 

 

Quanto pesa una mountain bike?

Il peso dipende molto dal materiale con cui è realizzato il telaio. Se infatti l’acciaio ben si adatta a mantenere la struttura compatta e robusta, dall’altro però incide molto sul peso finale.

Mediamente una bici di questo tipo si aggira sui 10/12 chili. Tale dato tende a scendere quando si considera una bici realizzata in carbonio o una in lega di alluminio. Entrambi infatti tendono a far scendere il peso della bicicletta, migliorando anche le manovre e la gestione della bici per chi la deve spostare di frequente.

 

Come smontare la ruota posteriore di una mountain bike

La procedura non è eccessivamente complicata, specie adesso che sono presenti sistemi di sgancio rapido della stessa. Per prima cosa è opportuno individuare la leva di sblocco e una volta sollevata è sufficiente rimuovere la ruota dal perno che la tiene ben fissata. Altra cosa importante da fare è allargare i pattini del freno, lasciando così che la catena si sistemi in una posizione meno tesa e semplificare così la rimozione della ruota.

 

 

Come alzare il manubrio della mountain bike

Per prima cosa bisogna capire come e quanto gioco è possibile avere, in certe mountain bike non è molto, così che è necessario o puntare su un manubrio nuovo adatto all’occasione o se possibile si possono inserire degli spessori fra la pipa e lo sterzo.

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

NCM – Moscow

 

Considerata da molti tra le migliori mountain bike elettriche del 2019, la Moscow ha raccolto nel tempo giudizi e pareri positivi e a ben vedere. Il telaio è composto di alluminio, con una scocca in cui la linea agile si lega alla robustezza tipica di una bici da montagna.

Nella parte posteriore è poi collocato un motore Das-Kit X15, ideale per affrontare pendenze importanti e con una velocità massima in discesa che arriva a 25 km/h. La pedalata assistita si adatta a sei differenti velocità, con un display su cui verificare l’autonomia residua e la marcia selezionata.

Il peso e la coppia del motore ne consigliano un utilizzo moderato su percorsi di montagna con numerosi dislivelli, un aspetto questo che ha fatto storcere un poco il naso a chi avrebbe gradito una più ampia versatilità rispetto agli ambienti e ai terreni affrontabili.

 

Pro

Telaio: La struttura della bici è composta per la maggior parte da alluminio, una scelta che mantiene il peso complessivo dell’oggetto entro un range adeguato, non creando troppi problemi nel trasporto. Buone anche le ruote dal diametro di 29”.

Motore: Con una coppia motore collocata nella parte posteriore è possibile gestire al meglio percorsi con un dislivello minimo, sfruttando così il supporto offerto per raggiungere una buona velocità di marcia.

Freni e cambio: Sfruttando la bontà di un cambio Shimano a 21 marce si riesce a variare al meglio l’assetto e lo stile della pedalata, adeguandolo al contesto.

 

Contro

Scalate: Per il tipo di motore che monta la mountain bike è studiata per offrire il meglio su strade e percorsi con pochi cambi di pendenza. Una nota negativa che non ha soddisfatto gli amanti dei percorsi di montagna.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...