Le 7 Migliori Mountain Bike del 2024

Ultimo aggiornamento: 21.06.24

 

Mountain Bike – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti 

 

Nella scelta di una bici, la mountain bike risulta una delle opzioni più interessanti per chi cerca un prodotto capace di supportare l’utente nel corso di un’uscita fuori porta in cui è prevista una certa fatica e percorsi sterrati. Leggerezza, potenza e un cambio adeguato sono il minimo indispensabile per chi punta alla migliore mountain bike. 

Le offerte sul mercato non mancano e tra i modelli più interessanti scovati online, ci preme segnalare la Rockrider E-ST 100, dotata di un telaio in lega di alluminio e motore brushless da 250 watt, si comporta bene sia alle elevate velocità sia nelle condizioni stradali più difficili. A chi, invece, punta tutto sulle prestazioni consigliamo la Rockrider XC 900, che grazie al nuovo cambio Sram GX Eagle Lunar a dodici rapporti permette di affrontare i percorsi più impervi senza troppi problemi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Mountain Bike – Classifica 2024

 

Modello di bicicletta particolarmente apprezzato per la sua versatilità, la mountain bike è una scelta in grado di soddisfare. E ci riesce ancora di più se optate per uno dei modelli di cui vi proponiamo le recensioni qui sotto. Al termine di ogni analisi è presente un link su dove acquistare, in caso foste interessati alla proposta e a quanto letto.

 

Mountain bike elettrica

 

1. Mtb elettrica a pedalata assistita Rockrider E-ST 100

 

Inutile girarci attorno, quando si tratta di scegliere una mountain bike elettrica le caratteristiche più ricercate sono la potenza e l’autonomia. Ebbene, in entrambe i frangenti la Rockrider E-ST 100, distribuita in esclusiva dal gruppo Decathlon, ha raggiunto l’eccellenza, dimostrandosi un valido alleato per chi vuole spostarsi in città o su strade secondarie di montagna in modo comodo e veloce.

Dotata di un motore brushless da 250 watt con sistema di trasmissione a otto velocità, assicura un’eccezionale esperienza di guida su tutti i tipi di terreno, grazie anche alla forcella Suntour XCT 3 ammortizzata che riduce al minimo l’assorbimento di energia negli hardtrail e in caso di salite particolarmente ripide.

Giudizi positivi anche in merito al sistema frenante Tektro TKD68 a doppio disco meccanico, che offre maggiore sicurezza al ciclista limitando il rischio di slittamento sul bagnato.

Alcuni utenti hanno riscontrato qualche problema relativo al computer di bordo, ma si tratta comunque di casi isolati che si sono risolti con la sostituzione dell’articolo difettoso.

 

Pro

Versatile: La Rockrider E-ST 100 è un ibrido che permette di sfruttare tutti i vantaggi di una mountain bike con un adeguato supporto elettrico che può far comodo a chi vuole un piccolo aiuto quando il percorso si fa più difficile.

Potente: Il modello conta su un motore brushless da 250 watt che si fa apprezzare per la buona potenza offerta e l’autonomia di 100 km con una sola ricarica.

Affidabile: I freni a disco Tektro TKD68, in combinazione agli pneumatici Rockrider Tubeless Ready da 27,5″, permettono di affrontare anche i trail più impegnativi all’insegna della sicurezza e della stabilità.

 

Contro

Piccoli problemi: Si potranno gestire tutte le funzioni di guida direttamente dal computer di bordo, a meno che non smetta di funzionare com’è successo ad alcuni acquirenti.

 

 

 

 

 

Mountain bike Decathlon

 

2. Mtb Rockrider XC 900 29” Carbonio

 

Non per gettare il fumo negli occhi, ma il piacere di guidare una mountain bike in carbonio dal design innovativo e accattivante come la Rockrider XC 900 farà sicuramente passare in secondo piano l’investimento esorbitante necessario per l’acquisto.

In effetti, il prezzo alto è l’unico difetto che possiamo ascrivere al modello, perché per il resto c’è ben poco da contestare, visto che le prestazioni e l’efficienza messe in campo da Rockrider difficilmente deluderanno le aspettative.

Il telaio interamente realizzato in carbonio è tra le note di pregio di questa bicicletta, con una tenuta di strada e una stabilità che si adattano a differenti tipi di percorsi, dando il meglio di sé anche sui tracciati cross country più difficili.

Grazie al cambio Sram GX Eagle a dodici velocità sarà facile trovare il rapporto ideale per vivere un’esperienza di guida confortevole e ricca di adrenalina, potendo fare affidamento anche su un sistema frenante a doppio disco che restituisce performance impareggiabili anche sugli hardtrail particolarmente impervi o dissestati.

 

Pro

Leggera: La costruzione in lega carbonio punta a soddisfare le esigenze di chi cerca leggerezza e il massimo delle prestazioni, ma senza per questo scendere a compromessi sul fronte della qualità e della robustezza.

Design: La Rockrider XC 900 raggiunge un perfetto equilibrio tra forma e sostanza grazie al design accattivante che la rende il top dell’eccellenza sotto il profilo estetico.

Cambio: La scelta di dotare il modello di un cambio Sram GX Eagle a dodici velocità assicura una maggiore tenuta di strada, con un livello di personalizzazione che si adatta a tutti gli stili di guida.

 

Contro

Costosa: I commenti di alcuni utenti hanno messo in evidenza come la mountain bike, pur essendo il massimo in quanto a performance ed efficienza, abbia un costo superiore alla media che ne rende difficile, se non addirittura impossibile, l’acquisto.

 

 

 

 

 

Bici Mountain bike

 

3. Licorne Bikes Mountain bike con cambio Shimano a 21 marce

 

Il prezzo da pagare per acquistare la migliore bici off road che il mercato metta a disposizione non è di sicuro popolare, soprattutto se l’obiettivo è comprare un modello che faccia della qualità il suo cavallo di battaglia. Questo ragionamento non fa una piega, a meno che ad attirare la vostra attenzione non sia la mountain bike Licorne Bikes, che offre alcune delle caratteristiche dei prodotti top di gamma nonostante il prezzo da entry level.

Ideale per gli utilizzi quotidiani, dispone di sospensioni a forcella che offrono un buon supporto a coloro che vogliono gestire al meglio i percorsi cittadini e di campagna, evitando spiacevoli sorprese quando le condizioni di guida peggiorano.

Sfruttando il telaio in acciaio si riesce a mantenere sempre un buon livello di stabilità a prescindere dalle asperità del terreno, assicurando una resistenza agli urti e all’usura equiparabile a quella dei modelli più costosi e performanti. Inoltre, è in grado di sopportare un carico massimo fino a 120 chilogrammi e, grazie al sellino e al manubrio regolabili, si adatta facilmente alla conformazione fisica dell’utilizzatore.

 

Pro

Solida: La mtb di Licorne Bikes punta tutte le sue carte sulla robustezza e la stabilità, due caratteristiche che le hanno fatto guadagnare parecchi punti agli occhi dei ciclisti che vogliono il massimo rendimento tanto in discesa quanto in salita.

Economica: È senza dubbio una delle migliori mountain bike per il rapporto qualità/prezzo, visto che anche sotto il profilo costruttivo ha superato egregiamente i test di chi l’ha già messa a dura prova.

Accessoriata: Non mancano all’appello una serie di optional indispensabili per la sicurezza e il comfort dell’utente, tra cui un campanello, una luce posteriore, diverse bande catarifrangenti e un pratico marsupio per trasportare comodamente i propri effetti personali.

 

Contro

Per i principianti: Nonostante le numerose e lodevoli qualità, le prestazioni offerte sono ben lontane da ciò che si ricerca in una bici professionale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mountain bike uomo

 

4. F.Lli Schiano Range, Bici Mtb Uomo

 

Se siete alla ricerca di una mountain bike uomo, quella dei F.lli Schiano può essere un buon affare se non volete spendere una cifra eccessiva. Questo modello piace per il telaio da 26” in alluminio, leggero e allo stesso tempo resistente.

La forcella è ammortizzata ed è da 65 mm, mentre i freni V-brake sono in alluminio; il cambio è un Revoshift 3 x 6 e questa mtb dispone di 18 velocità, per garantirvi la migliore prestazione.

I colori sono il nero e il blu, mentre l’altezza consigliata è compresa tra i 170 e i 185 cm. Vanta una buona stabilità, tanto che può essere usata anche su terreni sterrati o su quelli di montagna.

Convince anche da un punto di vista estetico, ma non per qualche imperfezione su alcuni modelli, nei quali mancano viti o ci sono difficoltà a gestire le marce.

 

Pro

Costo: Il prezzo di vendita di questo modello non è proibitivo, per cui va bene anche per chi vuole avvicinarsi per la prima volta al mondo delle mountain bike.

Telaio: In alluminio da 26”, assicura buona resistenza e anche leggerezza, quindi è facile da trasportare.

Stabile: Grazie alle ruote, garantisce una buona stabilità sul terreno sterrato e anche su quello di campagna.

 

Contro

Imperfezioni: Ce ne sono alcune abbastanza proibitive su qualche modello, come l’assenza di alcune viti fondamentali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mountain bike Atala

 

5. Atala Blister – Bicicletta 21 V 

 

Un buon compromesso tra qualità e prezzo, il modello di Atala è una soluzione da considerare se state cercando di risparmiare, ma non sapete quale Mountain Bike comprare. Realizzata in acciaio resistente all’usura e agli urti, la bicicletta si rivela molto leggera e quindi facile da manovrare, inoltre potrete facilmente trasportarla a mano per caricarla sull’automobile o portarla a casa. 

Una delle sue caratteristiche più apprezzate è la versatilità: la bicicletta si adatta a diverse esigenze e si presta molto bene anche ad affrontare sentieri con salite e discese. Il merito è del telaio stabile che non si scompone durante le discese e delle ruote da 29 che in salita si rivelano estremamente performanti. 

Anche il design è molto piacevole da vedere, cosa che non guasta mai specialmente se ci tenete all’estetica. L’unico neo sono i freni che sui percorsi da enduro potrebbero risultare poco responsivi. 

 

Pro

Qualità-prezzo: La bicicletta Atala si presenta con un costo molto conveniente, nonostante abbia delle caratteristiche di tutto rispetto. Un modello decisamente più economico rispetto ad altri.

Telaio: Stabile e resistente, vi permette di affrontare le discese a una buona velocità, senza alcun rischio di perdere il controllo sulla bicicletta.

Ruote: Gli pneumatici 29’’ aiutano molto nelle salite, garantendo una pedalata fluida su diversi terreni. 

Peso: Nonostante sia stata realizzata in acciaio, questa bicicletta si rivela estremamente leggera, quindi pratica da trasportare o da portare a mano. 

 

Contro

Freni: Sebbene siano di buona qualità, sui terreni troppo accidentati potrebbero rivelarsi poco responsivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mountain bike 26 – 27

 

6. BikeStar Mountain Bike Hardtail in Alluminio

 

Robusta, leggera e stabile, queste le tre caratteristiche che meglio descrivono la mountain bike BikeStar, disponibile in sei differenti combinazioni di colori per restare fedeli al proprio stile personale anche in sella alle due ruote. La cosa bella di questo modello è che risulta molto intuitivo e confortevole da utilizzare grazie al cambio Shimano a ventuno rapporti, che offre un ampio range di personalizzazione durante la guida off road, e alla forcella elastica da 55 mm che ammortizzata a dovere gli urti e le vibrazioni dei terreni accidentati.

Il design compatto e ultraleggero – con un peso di soli 15 kg – la rende poco ingombrante e pratica da manovrare, mantenendo una buona stabilità anche quando in sella c’è un principiante.

Sebbene gli utenti abbiano riscontrato una certa difficoltà legata alla regolazione del sellino e del manubrio, questo difetto gli è stato perdonato in virtù del costo più conveniente rispetto ad altri modelli con le medesime caratteristiche.

 

Pro

Estetica: Chi non vuole rinunciare allo stile nemmeno in sella alla propria bici, troverà nella proposta di BikeStar un’ottima alternativa d’acquisto grazie alla disponibilità di sei varianti di colore tra cui scegliere.

Leggera e robusta: Il telaio in alluminio si comporta bene sia sull’asfalto sia in fuoristrada, risultando molto leggero e reattivo, pur senza lesinare sulla robustezza.

Cambio: Un altro punto di forza del modello è il cambio Shimano a ventuno velocità che agevola la gestione della guida anche a chi è alle prime armi.

 

Contro

Regolazione: Gli utenti meno esperti potrebbero incontrare qualche difficoltà nel regolare l’altezza del manubrio e della sella.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mountain bike da donna

 

7. Discovery Mountain Bike 27,5”

 

Il modello proposto da Discovery Adventures rientra tra le migliori mountain bike del 2024 per il convincente rapporto qualità/prezza e il telaio in alluminio che offre un ottimo compromesso fra resistenza e leggerezza. La bicicletta pesa solo 15 kg e vanta una struttura compatta e aerodinamica che la rende decisamente maneggevole e comoda da guidare anche per chi è alle prime armi.

La forcella ammortizzata assorbe gli impatti dovuti alle asperità del terreno per consentire una guida confortevole e sicura sia in città sia in fuoristrada, mentre il cambio Shimano a 21 velocità permette di adeguare la resistenza dei pedali al tipo di percorso da affrontare per rendere la pedalata più facile e divertente.

Oltre a due ampie ruote da 27,5 pollici che offrono una trazione ottimale anche in caso di superfici irregolari, scivolose o bagnate, la mountain bike Discovery dispone di freni a disco meccanici che permettono di bloccare efficacemente il mezzo in caso di ostacoli e pericoli.

 

Pro

Leggera e maneggevole: Oltre a un design aerodinamico all’avanguardia, la DA85 è anche la mountain bike da uomo più leggera mai prodotta da Discovery Adventures, permettendo di usare rapporti più lunghi anche in salita.

Controllo: Il cambio Shimano a 21 velocità e i freni a disco meccanici assicurano il massimo controllo sulla pedalata e sulla frenata.

Rapporto qualità/prezzo: Un modello proposto a un prezzo molto conveniente che consigliamo a chi vuole spendere poco, ma senza rinunciare alla qualità e a prestazioni di buon livello.

 

Contro

Accessori: Sarà anche un modello economico, ma la mancanza di optional essenziali come il campanello e la luce posteriore non è andata giù a molti acquirenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Scarpe da mountain bike

 

Luck Scarpe da ciclismo Extreme

 

Se, dopo aver acquistato una nuova mountain bike, siete alla ricerca di un buon paio di scarpe da ciclismo vi consigliamo di valutare attentamente la proposta di Luck, che ha registrato voti molto alti sullo store online. La suola in carbonio, molto rigida e leggera al tempo stesso, condiziona positivamente la pedalata perché permette al piede di rimanere ben fermo sul pedale in modo da concentrare la forza in un unico punto.

Il rinforzo posteriore e la chiusura con tripla striscia in velcro rendono la calzata più comoda e sicura, sebbene si consigli di scegliere un numero più grande rispetto a quello che si indossa di solito per evitare che la scarpa stringa troppo sul tallone e in punta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una mountain bike

 

Nella scelta di una mountain bike entrano in gioco fattori ed elementi importanti che un utente al suo primo acquisto è chiamato a considerare con la giusta attenzione. A tal proposito abbiamo preparato una guida su come scegliere una buona mountain bike, selezionando aspetti e tipologie differenti ma sempre con un punto di vista alla qualità e alla sicurezza.

La scelta del telaio

I continui miglioramenti e la capacità di innovare hanno portato nel tempo diverse aziende a realizzare prodotti sempre più performanti, gestendo anche il tipo di telaio e la struttura complessiva della bicicletta. La composizione in lega di alluminio consente da un lato di risparmiare sul costo finale, potendo però contare su un elemento robusto e dal peso complessivo che si mantiene quanto più leggero. 

Per chi invece non vuole scendere a compromessi la soluzione offerta dal carbonio è al momento tra le migliori possibili. La linea della bici e il peso finale si mantengono entro misure molto contenute, mentre in quanto a tenuta e robustezza del prodotto c’è poco da fare, la bici possiede una resistenza invidiabile e resiste senza difficoltà a scossoni e urti.

 

Accessori e cambio

Un altro aspetto su cui focalizzare l’attenzione è rappresentato dal tipo di cambio e dalla marcia che si desidera impostare. A tal proposito il consiglio è di puntare a una marca affidabile, come la giapponese Shimano, anche se ormai è praticamente presente su tutte le tipologie di biciclette. È bene però informarsi sul tipo di marce disponibili, specie se si ama variare molto tra il tipo di rapporto, disponendo in tal modo di un range adeguato tra cui spostarsi. 

Stesso discorso anche per il sistema dei freni e la qualità del pignone. Si tratta di elementi che possono fare la differenza rendendo la pedalata più fluida e aiutandovi quando  è necessario così da tenere al meglio tutto sotto controllo, in ogni momento della vostra uscita in bicicletta. Un occhio poi anche alla marca del sellino. Scegliere un modello della giusta misura e con il supporto adeguato renderà certamente più piacevole l’esperienza di guida.

Comodità e peso

Quando si parla di mountain bike si nota come il peso sia spesso una variabile su cui pochi amano scendere a compromessi. Bisogna però precisare che stiamo parlando di una bici creata per affrontare situazione e condizioni diverse anche molto rispetto a un’uscita in un percorso cittadino. È indubbio dunque che il peso e la corporatura della bici si adattano di conseguenza. 

Potendo è bene dunque provare e toccare con mano il prodotto, confrontando anche il parere di chi sceglie così da capire se la scelta è quella giusta per il vostro stile di guida e approccio alla bicicletta. Non va infatti dimenticato che quando si parla di bici  il discorso della sicurezza e delle prestazioni deve sempre accompagnarsi con un piacevolezza nella pedalata e nel supporto di una forcella ammortizzata a dovere in tutte le occasioni. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa intendiamo per mountain bike?

Con questa definizione si considera una bicicletta dalla forma più compatta rispetto a una normale bici da passeggio o da corsa, fornita poi di una serie di marce con cui poter affrontare dislivelli e terreni accidentati, sfruttando il supporto così da poter gestire al meglio ogni percorso che si incontra.

 

Esistono mountain bike elettriche?

Si, esistono anche tipologie di mountain bike che montano un supporto alimentato con una batteria elettrica. Il costo di questi modelli supera quello tipico di una mountain bike, così come il peso, aspetto dovuto alla presenza di un motore e di un supporto per far funzionare tutto l’apparecchio.

 

Come si lava una mountain bike?

Chi ha necessità di liberare ruote e parte del telaio dalla sporcizia accumulata, può sfruttare una zona del garage e una pompa per indirizzare il getto d’acqua su quelle parti. È opportuno però scegliere con cura dove indirizzare l’acqua facendo attenzione a non eliminare con il getto il grasso e la lubrificazione dalle parti della catena e in prossimità del cambio.

 

Come si gestisce il cambio delle marce?

Nella parte del manubrio sono posizionate delle leve, consentono attraverso uno spostamento dei numeri di passare dai rapporti lenti a quelli più veloci, cambiando in questo modo il tipo di pedalata e consentendo di ridurre la fatica in situazioni particolarmente difficili, come un lungo tratto in salita per una distanza ragguardevole.

 

 

 

Come utilizzare al meglio una mountain bike

 

Come iniziare con la mountain bike

Per chi muove i primi passi con questa bici, il consiglio che ci sentiamo di dare è di dare uno sguardo ai modelli venduti on line, scegliendo così una tipologia di bici in grado di soddisfare aspetti e parametri che cambiano da persona e persona.

In tal modo si riesce anche a individuare il giusto modello e la scelta di un prodotto che può rispondere alle esigenze di chi punta a prezzi bassi, senza per questo doversi svenare nell’acquisto di un prodotto ideale per i professionisti.

 

 

Come modificare una bici mountain bike

Per chi volesse procedere ad apportare modifiche più o meno sostanziali, il primo suggerimento che possiamo fornire riguarda la scelta dei componenti e la comprensione del sistema di fissaggio e sgancio.

Una cosa è sostituire un sellino e l’altra andare a lavorare sul cambio della bici o sul sistema di passaggio dei cavi legati ai freni. Altro aspetto poi molto importante è quello legato alla raccolta degli strumenti con cui lavorare e smontare al meglio le diverse parti. 

 

Quanto pesa una mountain bike?

Il peso dipende molto dal materiale con cui è realizzato il telaio. Se infatti l’acciaio ben si adatta a mantenere la struttura compatta e robusta, dall’altro però incide molto sul peso finale.

Mediamente una bici di questo tipo si aggira sui 10/12 chili. Tale dato tende a scendere quando si considera una bici realizzata in carbonio o una in lega di alluminio. Entrambi infatti tendono a far scendere il peso della bicicletta, migliorando anche le manovre e la gestione della bici per chi la deve spostare di frequente.

 

Come smontare la ruota posteriore di una mountain bike

La procedura non è eccessivamente complicata, specie adesso che sono presenti sistemi di sgancio rapido della stessa. Per prima cosa è opportuno individuare la leva di sblocco e una volta sollevata è sufficiente rimuovere la ruota dal perno che la tiene ben fissata. Altra cosa importante da fare è allargare i pattini del freno, lasciando così che la catena si sistemi in una posizione meno tesa e semplificare così la rimozione della ruota.

 

 

Come alzare il manubrio della mountain bike

Per prima cosa bisogna capire come e quanto gioco è possibile avere, in certe mountain bike non è molto, così che è necessario o puntare su un manubrio nuovo adatto all’occasione o se possibile si possono inserire degli spessori fra la pipa e lo sterzo.

 

 

Bibliografia

1) Soundofmotion – Best mountain bike

2) Come Iniziare ad Andare in Mountain Bike

3) Allenamento mountain bike

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI