Le 8 migliori palle da pilates del 2021

Ultimo aggiornamento: 24.07.21

 

Palle da pilates – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

La palla da pilates è uno strumento utile per completare gli esercizi, per lo più a corpo libero e senza macchinari, che si fanno in questa efficace disciplina. Come ci si aspetta, ha il merito di correggere la postura e rendere meno faticoso per le articolazioni e gli arti, l’esecuzione di determinati allenamenti. Una buona palla agisce bene sulla postura della spina dorsale, aiuta a rinforzare core e addominali ed è anche molto divertente da usare. Per essere certi di scegliere quella adatta alle proprie necessità è importante valutare alcuni aspetti specifici. Le dimensioni, i materiali, le possibilità di gonfiare o sgonfiare con facilità, sono tutti aspetti da tenere a mente prima di fare il proprio acquisto. Per aiutarvi a risparmiare tempo e investire bene il denaro, qui vi suggeriamo i migliori modelli attualmente in commercio. Bodymate Palla da ginnastica è disponibile in diverse misure, è spessa e regge bene anche carichi pesanti. Reehut Palla anti-scoppio ha una buona anti-aderenza così da consentire una vasta gamma di esercizi per fare lavorare la schiena e il busto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori palle da pilates – Classifica 2021

 

Trovare la migliore palla da pilates significa cercare il modello che abbia tutte le carte in regola per soddisfare le proprie aspettative. Siamo certi che tra questi modelli che la nostra redazione ha selezionato c’è quello che stavate cercando.

 

 

1. Bodymate Palla da ginnastica, fitness, yoga

 

Tra le migliori palle da pilates del 2021 la Bodymate conquista a man bassa la maggior parte degli apprezzamenti dei clienti. Infatti chi è incerto riguardo a quale palla da pilates comprare punta direttamente a questo marchio. Buona fattura, tanti colori disponibili e una notevole capacità di reggere un carico pesante. Si può scegliere in base alla circonferenza ottimale compresa la 85 cm che è la più grande in commercio per questa tipologia di attrezzo.

Ha una buona struttura, è leggermente zigrinata per offrire un buon grip sul pavimento e non necessitare di supporti al di sotto per migliorare la presa a terra. La superficie è ruvida, questo dettaglio non è casuale infatti diminuisce le probabilità che si possa graffiare rispetto a una superficie liscia e più attaccabile.

In allegato è incluso anche un libretto delle istruzioni in formato pdf da consultare direttamente da computer. Qui sono contenuti alcuni degli esercizi ottimali da realizzare con la palla.

 

Pro

Tanti colori: Si può scegliere tra numerose tonalità allegre e vivaci per trovare quella che meglio si adatti ai propri gusti.

Come sedia: Il brand è tra i pochi che offrono la palla anche in formato extra large da 85 cm, in questo modo accontenta i più alti o chi desidera usarla per sedersi alla scrivania da lavoro.

Con esercizi: Insieme alla pompa, deludente, è incluso un comodo libretto che suggerisce alcuni degli esercizi da cui cominciare per usarla con successo.

 

Contro

Pompa troppo piccola: Le dimensioni dell’accessorio incluso nella confezione sono proprio ridotte e per questo si potrebbe fare fatica, inoltre è fragile e tende a rompersi presto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Reehut Palla anti-scoppio per esercizio fisico del tronco

 

Quando si tratta di stabilire come scegliere una buona palla da pilates la stabilità è il primo elemento da tenere a mente. Questa offre una resistenza notevole fino a quasi mille chili di pressione, quindi si può anche saltare usandola come elemento di slancio senza temere che possa spaccarsi.

Il materiale di buona qualità è in grado di sostenere anche una pressione interna notevole quindi si può decidere liberamente come e quanto gonfiarla per contare su un sostegno più o meno rigido. La palla è realizzata in PVC, affidabile e in grado di resistere agli strapazzi senza risentire presto del passare del tempo.

Include un manuale, comodo perché offre le prime indicazioni operative per usare la palla e ottenere i maggiori benefici che è in grado di garantire. È facile da pulire, basta strofinare un panno umido per rimuovere lo sporco che tende ad aderire sulla superficie. È disponibile in tre taglie, oltre alla palla da pilates da 65 cm, standard, ci sono quella da 55 e quella da 75 cm.

 

Pro

Struttura a nido d’ape: Il materiale con cui è realizzata è il PVC che a sua volta è rivestito da una schiuma in forma di nido d’ape che assicura la massima resistenza unita alla perfetta elasticità del materiale.

Tre taglie: Le dimensioni sono quelle standard da 55, 65 e 75 cm, potrebbero non accontentare tutti ma di certo la maggior parte delle persone si trova a proprio agio con queste misure.

Con manuale: Sei pagine di esercizi accompagnano questa palla in modo da poterla usare subito al massimo del suo potenziale.

 

Contro

Perde: Potrebbe richiedere una gonfiatina frequente perché pare che non tenga bene l’aria all’interno che si disperde con l’uso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Mirumb Palla pilates, fitness anti-scoppio con pompa

 

Tra le offerte da non lasciarsi scappare, questa piace perché è una tra le più aderenti in commercio. Ha una metà della sfera ricoperta da piccoli rilievi disseminati su tutta la superficie. In questo modo l’aderenza a terra è tra le migliori e si possono così eseguire esercizi molto calibrati per sviluppare meticolosamente la muscolatura.

Ha una struttura estremamente resistente, si presta a sopportare l’utilizzo più intensivo senza deformarsi o spaccarsi. Una buona soluzione per chi cerca un supporto per affinare l’allenamento e ottenere risultati sempre migliori su precise fasce muscolari.  

In comparazione con gli altri modelli di questa classifica, non brilla per l’aspetto accattivante. È disponibile solo in un colore, scuro, ma è una tra le più tecniche. Si può però scegliere la dimensione ottimale tra le tre più comuni. Si lava con facilità con un sapone delicato e asciugandola con un panno morbido.

 

Pro

Guida alla scelta delle taglie: Per stabilire quale sia la palla ottimale è fornita l’indicazione in base alla propria altezza o quella del polpaccio per capire come usarla stando seduti comodamente.

Antiscivolo: La struttura con piccoli rilievi lungo tutta una semisfera assicura la perfetta aderenza a terra.

Resistente: La portata che riesce a sostenere è notevole quindi non c’è da temere che possa spaccarsi presto, ma continuerà a essere utilizzata a lungo.

 

Contro

Manca quella da 85: La palla è molto buona e resistente, realizzata con materiali durevoli e resistenti alla pressione, ma non è presente la versione extra large per le persone più alte o per usarla come seduta alla scrivania.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Glymnis Palla Fitness Palla da Ginnastica

 

Se cercate una buona palla da pilates, ma non volete spendere troppo, allora potete puntare su questo modello di Glymnis. Nonostante il costo basso, la palla si rivela estremamente resistente, con una tolleranza di carico di ben 300 kg totali. Potrete quindi usarla senza alcun rischio di romperla, eseguendo tutti gli esercizi possibili. 

La struttura a nido d’ape del modello riduce al minimo il rischio di rottura o la formazione di crepe che potrebbero comprometterne l’utilizzo. La superficie antiscivolo vi consente di esercitarvi con precisione e con una presa salda, senza perdere l’equilibrio a causa del sudore. 

Il PVC morbido e confortevole si rivela ideale per utilizzare la palla in casa, anche in presenza di bambini. Nella confezione troverete una pompa manuale per il gonfiaggio, sebbene questo si rivela meno immediato di quanto dichiarato dal produttore. 

 

Pro

Resistente: La palla può tollerare fino a 300 kg di peso, inoltre è dotata di struttura ad alveare che riduce il rischio di strappi o rotture. 

Sicura: La superficie antiscivolo vi consente di usare la palla per eseguire diversi esercizi senza perdere l’equilibrio, anche se quando sudate. Si rivela anche molto morbida grazie al PVC, quindi particolarmente sicura.

Versatile: Potrete usarla per diversi esercizi di postura, lo Yoga e il fitness in generale. 

 

Contro

Gonfiaggio: Sebbene nella confezione sia inclusa la pompa, gonfiare la palla si rivela più difficile del previsto, quindi potrebbe richiedere un po’ di tempo e pazienza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. HBselect Set 11 in 1 Palla da ginnastica antiscivolo con pompa

 

Tra gli articoli più venduti questo modello piace perché ha una serie di accessori utili che ne rendono più articolato il modo d’uso. Infatti, a differenza degli altri modelli qui è presente anche la base che stabilizza la palla e la rende meno sfuggente. Un dettaglio utile per permettere un approccio graduale a questo tipo di strumento ma anche per eseguire alcuni esercizi in maniera accurata e più attenta.

Sono presenti anche le maniglie per collegare le bande elastiche e allenare in maniera mirata le braccia. Peccato questi accessori di per sé non siano i più robusti, ma possono essere sostituiti e agganciati alle sporgenze apposite.

È realizzata in PVC resistente alla pressione grazie alla struttura interna a nido d’ape. Può sopportare senza deformarsi un carico di una tonnellata. Una grande rassicurazione, questa, perché è consigliata anche alle donne in gravidanza che cercano sollievo contro il dolore alla schiena.

 

Pro

Con base: La struttura d’appoggio serve per stabilizzare la palla e fermarla a terra senza farla rotolare. In questo modo si possono eseguire esercizi mirati senza rischi.

Robusta: Regge fino a 1.000 chili grazie alla buona qualità dei materiali utilizzati, PVC con struttura a nido d’ape che regge bene lo stress.

Come sedia: Si può utilizzare come seduta ergonomica per favorire la corretta postura, specie se si trascorrono tante ore seduti davanti al computer.

 

Contro

Elastici fragili: Sono spesso la parte più soggetta a rotture in questo tipo di accessori domestici e anche questo modello non fa eccezione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. PavaMara Fitball 55/65/75

 

Una palla fitness estremamente resistente che si può adattare a diverse esigenze. Sarà possibile usarla per esercizi di fitness, yoga e per quelli posturali, inoltre grazie alla sua elevata tolleranza di peso potrete anche sfruttarla come sedia per rafforzare i muscoli lombari. 

La palla realizzata da PavaMara si rivela ideale per le donne in gravidanza, in quanto permette di lavorare sulla postura senza accusare alcun dolore. Può reggere fino 400 kg di peso, inoltre la struttura esterna si rivela molto resistente agli strappi, quindi potrete usarla in tutta sicurezza. La superficie antiscivolo vi consente di esercitarvi a lungo senza perdere la presa sulla palla, anche se siete molto sudati. Nella confezione troverete una pompa a mano per gonfiarla, oltre a un kit grazie al quale potrete facilmente sgonfiarla e riporla in casa con il minimo ingombro. 

 

Pro

Resistente: Può tollerare fino a 400 kg di peso, quindi ottima per eseguire diversi esercizi posturali e per essere utilizzata come sedia. 

Versatile: Si rivela ottima per donne in stato di gravidanza, in quanto permette di tenere una postura corretta da seduti senza però affaticare la zona lombare. 

Sicura: La struttura della palla riduce al minimo il rischio di scoppi o rotture mentre la utilizzate. 

Dotazione: Nella confezione sono inclusi la pompa manuale e un kit per lo sgonfiaggio rapido. 

 

Contro

Dimensioni: Dovrete scegliere attentamente la misura del prodotto, vi avvisiamo infatti che la misura da 55 cm può risultare troppo piccola.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Mambo Max Palla morbida con 2 tappi e cannuccia

 

Il modello più economico è anche una proposta completamente diversa. Infatti, per praticare yoga o pilates non ci sono solo le palle extra large, ma anche quelle più piccole solitamente usate in ginnastica ritmica.

Il nuovo trend in fatto di allenamenti posturali, prevede l’uso di questa piccola palla per migliorare la flessibilità e l’estensione di tutto il corpo. Il vantaggio sta nel fatto di poter variare leggermente il diametro e quindi la compattezza: da 21 a 23 cm. In base a come viene gonfiata, operazione non facile, oppone una resistenza diversa che può essere sfruttata per eseguire i vari esercizi.

Inclusi nella confezione ci sono due tappi, uno è quello di scorta. Infatti se si desidera è possibile sgonfiare la palla e gonfiarla di nuovo al bisogno. Interessante l’idea di dotarla di cannuccia di gonfiaggio. Peccato che questa operazione rimanga comunque piuttosto macchinosa e difficile da portare a termine.

 

Pro

Mini: Se gonfiata con maggiore o minore aria può raggiungere la dimensione di 21 o di 23 cm. In questo modo è possibile usarla in modi diversi in base alle esigenze dell’allenamento.

Versatile: Anche se in apparenza sembra un semplice attrezzo per la ginnastica ritmica, consente di esercitare diversi gruppi muscolari mentre aiuta a sciogliere le tensioni.

Molto economica: Il prezzo della palla è irrisorio e per questo tanti sono spinti all’acquisto, e premiati dalla scelta.

 

Contro

Difficile da gonfiare: Le dimensioni minime rendono difficile trattenere l’aria all’interno prima di chiudere con il fermo la valvola.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. HQdeal 2 Palle per yoga da 23 cm

 

Ancora pareri positivi per questa palla da pilates piccola. In realtà la confezione ne include due, così da avere sempre un elemento di scorta quando serve, oppure adatto a far giocare/allenare non una persona sola. Raggiunge un diametro di 23 cm, quindi è adatta a essere usata come complemento per eseguire buona parte degli allenamenti per migliorare la flessibilità di tutto il corpo.

Come ci si aspetta da un buon prodotto, è realizzato in PVC, è resistente e resiste alla pressione senza deformarsi. Ha una struttura interna studiata per sostenere un peso fino a 80 chili, quindi non c’è il rischio che possa spaccarsi. Si può usare in contesti diversi con successo, dallo yoga al pilates e ogni altra attività che punti a migliorare la flessibilità.

Non è facilissima da gonfiare date le dimensioni ridotte e si rischia sempre di perdere un po’ di aria prima di riuscire a chiuderla. Per questo il costruttore suggerisce di insufflare più aria di quanto sia effettivamente necessario così da ottenere la pressione ottimale. La presenza della cannuccia in dotazione rende più agevole possibile il processo.

 

Pro

Confezione da due: Con un solo acquisto si hanno due prodotti da usare per esercizi in gruppo, migliorare la mobilità oppure per giocare.

Materiale resistente: La struttura è in PVC, resistente alla pressione e quindi in grado di offrire buone prestazioni in ogni circostanza d’utilizzo previsto.

Economica: Il prezzo della confezione è ragionevole e ben proporzionato alla qualità complessiva. Di certo una buona occasione se serve fare scorta.

 

Contro

Gonfiaggio: Anche qui insufflare l’aria è l’aspetto più complesso perché, date le dimensioni, quello che fuoriesce fa perdere la giusta tensione alla palla.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una palla da pilates

 

È entrata ufficialmente in palestra da qualche anno eppure è uno strumento trasversale impiegato in tante discipline e non solo il pilates. Utile anche alla pratica di yoga, correttiva e altre discipline parallele, si usa con semplicità e con non poco divertimento per rendere gli esercizi più stimolanti e anche più impegnativi.

È realizzata in materiale sintetico abbastanza elastico da permettere di rimbalzare, ci si siede letteralmente sopra. Si gonfia con facilità con qualsiasi pompa, a bocca o elettrica, e si può sgonfiare all’occorrenza. Variano per materiale, dimensione, pressione dell’aria all’interno, in base a questi parametri cambia anche il tipo di utilizzo che se ne può fare.

A cosa serve la palla da pilates

Forse non tutti sanno che la fitball è nata in Italia e qui è stata concepita come gioco per bambini, ed è vero che sui più piccoli provoca ilarità irrefrenabile. Dopo oltre un trentennio dalla sua invenzione, negli anni ’90 sbarca negli Stati Uniti dove se ne apprezza il potenziale come strumento per il fitness.

Strumento perfetto per allenare l’equilibrio, si rivela importante anche in esercizi specifici che servono per sviluppare maggiore forza ed elasticità muscolare e delle articolazioni. Insomma, tanti non ne possono più fare a meno. Se ben usata si rivela un fantastico alleato per correggere i problemi posturali, per lavorare sulle articolazioni ma senza sovraccaricarle, e per eseguire alcuni movimenti in maniera più precisa e controllata.

 

Dimensioni della palla da pilates

Le fitball non sono tutte uguali, le palle variano per dimensioni e le più comuni sono da 65, 55, in alcuni casi da 75 cm. Ma possono anche variare in base al materiale con cui sono realizzate, possono essere solo leggermente zigrinate oppure antiscivolo. Anche la pressione dell’aria all’interno non è sempre la stessa per agire su una palla che ha una maggiore o minore capacità di rimbalzare o schiacciarsi con il peso di chi la usa.

Combinando ad arte tutti questi elementi, si può ottenere un effetto diverso che aiuta l’atleta a prepararsi oppure chiunque pratichi un esercizio di correttiva a ottenere maggiori benefici con un po’ più di divertimento.

Si usa per alleviare il dolore alla parte inferiore della schiena, la zona lombare, perché aiuta a mantenere una maggiore mobilità in questa zona. In questo modo si lavora per allentare le tensioni a carico di questa parte della colonna vertebrale, spesso soggetta a subire i contraccolpi dell’assunzione prolungata di posture scorrette.

Altro impiego, più mirato, è l’allenamento del core, cioè tutta l’area bassa del tronco che include addominali, pelvi e lombi. Molti cicli includono l’uso della palla per migliorare le prestazioni e rafforzare in maniera mirata i muscoli, numerosi, di quest’area responsabile di sostenere buona parte del peso del corpo.

Usare la palla in ufficio

Alcuni personal trainer ed esperti hanno suggerito l’uso della palla da pilates anche per correggere la postura quando si trascorre molto tempo seduti. Si tratta di un ausilio un po’ inusuale, spesso non consono a tutti gli ambienti di lavoro, ma che potrebbe avere ricadute positive sulla salute della schiena e del lavoratore più in generale.

Infatti, sedendo sulla palla si è costretti ad attivare costantemente addominali e muscoli della schiena e del torso in generale, per mantenere la posizione eretta. A differenza della sedia in cui si trasferisce a questa il compito di reggersi in posizione eretta, qui bisogna continuamente bilanciarsi per non cadere.

Non tutta la comunità scientifica è d’accordo. Perché sia davvero efficace, la postura deve essere anche ergonomica, quindi deve favorire anche la giusta posizione delle braccia e delle mani verso il computer, per fare un esempio tra i più frequenti. Anche l’altezza dello sguardo verso il monitor deve essere adeguata. Quindi la palla dovrebbe avere un’altezza adeguata a quella di chi la utilizza e della scrivania di cui ci si serve per lavorare.

 

 

 

Come utilizzare una palla da pilates

 

L’uso della palla da pilates è vario e molteplice, gli esercizi relativi a questa sola disciplina sono tanti e permettono di allenare varie parti del corpo mentre si distendono. Lo scopo è acquisire maggiore controllo del proprio corpo, migliorare la postura e rafforzare fasce muscolari che altrimenti si allenano con esercizi di gran lunga più noiosi. Per essere certi di usare al meglio la palla è bene rivolgersi a un insegnante adeguatamente preparato, il rischio di farsi del male è sempre dietro l’angolo anche se lo strumento sembra all’apparenza del tutto innocuo.

Allenare gli addominali con la palla da pilates

Una tra le routine più spesso eseguite con la palla è l’allenamento del core, cioè tutta la fascia muscolare che protegge gli organi interni. Quindi non solo gli addominali in senso stretto, ma anche i fascioni laterali che avvolgono il busto, fino alla schiena e la pelvi. La palla si rivela una preziosa alleata per realizzare movimenti molto complessi e impegnativi.

Chiaramente, il tipo di esercizio deve essere ben proporzionato al livello di allenamento personale. Esistono numerosi esercizi che possono essere eseguiti dai principianti, via via aumentando di intensità e per numero di gruppi muscolari coinvolti.

 

Usare la palla come sedia

Per usare la palla come fosse una seduta è necessario attivare costantemente i muscoli dell’addome e della schiena, anche i laterali fanno un gran bel lavoro. Quando si raggiunge la postura ottimale risulta sempre più facile mantenere il controllo totale sul corpo. In questo caso si fa riferimento alla propriocezione, la capacità di percepire il proprio corpo nello spazio e correggerne esattamente la posizione in maniera sempre più precisa.

Si tratta di un esercizio solo in apparenza semplice. Richiede grande capacità di concentrazione e l’allenamento per irrobustire le fasce muscolari non deve anche irrigidirle. Caratteristica propria delle discipline come il pilates o lo yoga è promuovere anche una spiccata flessibilità ed elasticità che si traducono in grande capacità di adattamento alle condizioni ambientali sempre cangianti.

Quali esercizi fare per la schiena

Gli esercizi per la schiena si fanno soprattutto per allungare le vertebre che tendono a schiacciarsi e compattarsi per colpa della prolungata sedentarietà. Così come gran parte degli esercizi che si fanno per migliorare la flessibilità della colonna, lo stiramento è l’elemento principale dell’allenamento.

Invece di farlo in posizione eretta allungando le braccia o da terra coinvolgendo gli addominali, l’allungamento della schiena con la palla si fa semplicemente appoggiandosi sopra. Esercizio tutt’altro che semplice, richiede grande concentrazione e una grande capacità di autocontrollo. In posizione prona, si estende la schiena inarcandola verso dietro piano piano e così mobilitandola dall’inizio alla fine.

Questo è solo uno degli esercizi che si possono fare con la palla per procurare sollievo alla schiena per tanto tempo maltrattata da tensioni e cattive posture. Ma è sempre bene consultare un professionista per farsi assistere evitando il fai da te e rischiando di farsi male.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come usare la palla da pilates?

La palla si usa soprattutto per rafforzare il core, ma può essere usata per realizzare esercizi che migliorano la propriocezione, quindi l’equilibrio e la curva della schiena. Dal momento che i movimenti della palla richiedono un continuo controllo, aumentano la capacità di sentire anche le minime variazioni che avvengono a carico del proprio corpo.

Come gonfiare una palla da pilates?

Una semplice pompa a mano o elettrica è sufficiente per gonfiare la palla. Si potrà poi scegliere la pressione dell’aria all’interno per stabilire il tipo di utilizzo che se ne potrà fare. Infatti, la maggiore o minore pressione interna può determinare l’esecuzione di esercizi diversi o con un grado variabile di difficoltà d’esecuzione.

 

Come sgonfiare la palla da pilates?

Il kit con cui è venduta include anche un semplice accessorio che fa da leva per sbloccare il chiodino che la tiene gonfia. Quindi un po’ di pazienza e la palla rilascia tutta l’aria che contiene per essere riposta con un minore ingombro. È bene ricordare che gonfiarla e sgonfiarla spesso, potrebbe non essere d’aiuto a prolungarne la vita utile.

 

Che esercizi fare per la schiena?

Distesi con gli addominali sulla palla, si scorre leggermente in avanti fino a sollevare il petto in alto. Questo esercizio aiuta a distendere la spina dorsale allentando le tensioni a carico delle zone interessate da una postura scorretta.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI