Capita Ultrafear – Recensione

Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Principale vantaggio

La tavola si mette in mostra per la sua grande reattività e per la sua leggerezza e maneggevolezza, così da garantire un ottimo controllo in tutte le situazioni.

 

Principale svantaggio

Tavola di alto livello e grandi prestazioni che però richiedono di pagare un giusto prezzo che, come potete immaginare, non è basso.

 

Verdetto 9.9/10

Un must per tutti gli snowboarder di livello intermedio, tavola affidabile e performante sotto tutti i punti di vista. Acquisto caldamente consigliato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Perfetta per park e street

Ultrafear è una delle migliori tavole da snowboard (ecco la lista dei migliori prodotti), non lo diciamo noi ma i tre Good Wood Transworld Award vinti. A nostro avviso è perfetta per il park e lo street, si mette in luce per la sua grande reattività. È rigida e molto leggera, doti che sono particolarmente piaciute agli snowboarder più esperti. 

La tenuta è eccezionale, la tavola si controlla con disinvoltura e risponde bene sia sulla neve più compatta sia su quella fresca. Non ci sono problemi di sorta nelle curve che possono essere affrontate con decisione e in tutta agilità. È una tavola che si fa controllare ottimamente, risponde con prontezza ai cambi di direzione impressi dallo snowboarder.

Resistente

La tavola è solida, resistente e ciò è sicuramente dovuto ai buoni materiali con i quali è costruita, in particolare il kevlar/titanal. Da segnalare, poi, lo strato di Holysheet fiberglass (lo sappiamo, il nome è tutto un programma) che aumenta la potenza degli ollie. 

La Ultrafear non teme di essere stressata ed è in grado di regalare centinaia di ore di neve e acrobazie senza risentirne a livello strutturale, mettetela alla prova siamo certi che non vi deluderà così come non ha deluso gli snowboarder che l’hanno già testata ottenendo risposte convincenti da una tavola che, a questo punto si sarà capito, non è per novellini ma per gente che ha già maturato una certa esperienza e che adora spingersi oltre il limite quando è in pista.

 

Design spaventoso

Non a caso e giocandoci un po’ su, abbiamo definito il design come spaventoso, anche se in particolare il riferimento è alla stampa. La tavola, infatti, è abbellita da un disegno a tinte macabre ma che per il quale gli amanti del genere impazziranno, del resto non poteva essere diversamente per un modello che si chiama Ultrafear. 

Cos’altro ha di spaventoso la tavola? Beh, forse il prezzo, ok abbiamo un po’ esagerato poiché in fin dei conti chi pratica snowboard a certi livelli dovrebbe essere abituato a prezzi del genere. Insomma, è un investimento impegnativo ma secondo noi ne vale la pena se ciò che vi serve è una tavola che possa garantirvi alte prestazioni sulla neve.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments