Che cos’è l’apparato muscolo-scheletrico e come prendersene cura

Ultimo aggiornamento: 02.03.24

 

Il nostro organismo è composto da ossa, muscoli, nervi e articolazioni, ovvero da un apparato perfetto che sostiene il corpo e che ci permette di muoverci.

 

Il corpo umano è una macchina straordinaria, altamente versatile e capace di compiere azioni molto complesse. Tutto ciò però, non sarebbe possibile se l’organismo non fosse sorretto da un apparato scheletrico e da un adeguato sistema muscolare.

Il connubio di questi due elementi, è in grado di sostenere l’intero corpo umano, di difenderlo e di consentirne il movimento.

L’apparato muscolo-scheletrico è la struttura cardine dell’essere umano. Inoltre è il complesso organico più voluminoso, in quanto costituisce ben l’80% del peso corporeo complessivo.

 

L’importanza dell’apparato muscolo-scheletrico

Per apparato muscolo-scheletrico si intende l’insieme di muscoli, ossa e articolazioni, che fungono da impalcatura mobile del nostro organismo.

I muscoli sono organi composti nella maggior parte da fibre muscolari, che sono in grado di contrarsi e di rilassarsi, a seconda del tipo di movimento. Questi vengono classificati in due categorie principali: muscolatura striata e muscolatura liscia.

I muscoli

La muscolatura “rossa” o “volontaria”, viene controllata dal nostro cervello ed esegue gli ordini che l’individuo impartisce, come per esempio alzare un braccio o piegare una gamba.

La muscolatura liscia invece, detta anche “bianca” o “involontaria”, non è subordinata alla nostra volontà ma è caratterizzata da un’attività contrattile indipendente. Il muscolo involontario per eccellenza è rappresentato dal cuore (miocardio), che pur avendo delle peculiarità istologiche simili a quelle della controparte “rossa”, non dipende assolutamente dalla volontà dell’individuo.

Questo perché i battiti cardiaci sono fondamentali per il corretto funzionamento del sistema cardiocircolatorio, senza il quale non ci sarebbe vita nel corpo umano.

 

Lo scheletro

Per ciò che concerne l’ossatura, questa rappresenta la struttura principale dell’organismo, poiché è composta da ossa e tessuto connettivo, che insieme formano un sistema scheletrico solido e caratterizzato da una grande resistenza meccanica. 

Le ossa dello scheletro umano, a seconda della loro forma, possono essere suddivise in diverse tipologie, quali: ossa lunghe, brevi, piatte e irregolari. Il pilastro centrale di questa struttura è la colonna vertebrale, che grazie al midollo osseo e all’intricata rete del sistema nervoso, mette in comunicazione le varie parti del corpo, coordinando tutte le funzioni muscolari, volontarie e involontarie.

Le articolazioni

Il sistema di articolazioni del corpo umano è un insieme di vari tessuti fibrosi e cartilaginei, membrane, capsule e legamenti. In pratica si tratta di tessuti connettivi che legano le ossa tra loro, consentendogli di muoversi.

In pratica un’articolazione è formata dai cosiddetti capi ossei, che possono essere mobili, semimobili o rigidi. Le articolazioni mobili per esempio, sono quelle delle ginocchia, dei polsi, delle spalle, dei gomiti, delle anche e delle caviglie. L’articolazione semimobile per eccellenza è la colonna vertebrale, mentre le articolazioni fisse sono quelle rappresentate dalle ossa del bacino o del cranio.

È bene sottolineare che da un punto di vista prettamente accademico, esiste una terminologia più scientifica per indicare le suddette articolazioni: diartrosi per quelle mobili, anfiartrosi per le semimobili e sinartrosi per quelle fisse.

 

Come mantenere in forma l’apparato muscolo-scheletrico

Se volete evitare di contrarre malattie a carico dell’apparato muscolo-scheletrico, quali artrite, crampi, dolori muscolari, lombalgie e osteoporosi, è necessario che manteniate in forma il vostro corpo. In che modo è possibile fare tutto ciò? Semplice, seguendo uno stile di vita sano, attraverso un corretto regime alimentare e una regolare attività fisica.

Ricordate che oltre a fungere da struttura portante e a consentire al corpo di muoversi, l’apparato muscolo-scheletrico è lo scudo dei nostri organi interni. Una corretta alimentazione per esempio, risulta fondamentale per gestire tale complesso fisico.

La contrazione e il rilassamento dei muscoli, dipendono da un buon livello di calcio, di magnesio e di minerali, che consentono al corpo di flettersi e di mantenere un perfetto equilibrio in posizione retta. Di conseguenza anche le ossa necessitano di un buon livello di minerali, che permetta loro di conservare un certa densità e di resistere alla pressione muscolare, alle contusioni e alle cadute.

Cibi amici dell’apparato muscolo-scheletrico

Tra i vari alimenti che contribuiscono a mantenere in salute il nostro apparato muscolo-scheletrico, ne abbiamo selezionati alcuni:

 

– Le verdure crocifere

Per crocifere si intendono tutte quelle verdure come i cavoli, i cavolfiori, i cavoletti di Bruxelles, i broccoli e il cavolo nero. Questi vegetali sono una ricca fonte di calcio e di vitamine, facilmente assimilabili. Il calcio in particolare è fondamentale per mantenere un ottimo livello di densità ossea. 

Inoltre aiuta la contrazione muscolare e favorisce la conduzione nervosa.

Grazie alle vitamine contenute, le crocifere proteggono le articolazioni dai radicali liberi, dalle infiammazioni e sono in grado di rigenerare i tessuti cartilaginei delle articolazioni.

 

– Le mandorle

Le mandorle sono una fonte ricchissima di calcio e di magnesio. Tali minerali sono importantissimi per l’attività muscolare e per la mineralizzazione ossea. Inoltre questo tipo di frutta secca risulta uno spuntino completo, ricco di valori nutrizionali, quali grassi monoinsaturi e proteine.

 

– Il tofu

Il tofu è ricchissimo di proteine di alta qualità, di ferro, di zinco e di calcio. Si tratta di un alimento che spesso viene consigliato per rafforzare le ossa e ridurre il rischio di fratture. Inoltre, essendo un prodotto derivato della soia, contiene fitoestrogeni, ovvero estrogeni di origine vegetale, che prevengono l’osteoporosi, specialmente nelle donne che stanno andando o che sono già in menopausa.

L’attività fisica

Premettendo che il corpo umano per funzionare correttamente deve essere mantenuto in allenamento, cercate di fare quotidianamente della buona attività fisica. Fate delle lunghe passeggiate, dello sport o un po’ di ginnastica. La cosa importante è eseguire degli esercizi aerobici, che contribuiscono a migliorare il sistema cardiocircolatorio, a lubrificare le articolazioni e a tonificare i muscoli.

Se poi volete modellare perfettamente il vostro fisico, iscrivetevi in palestra, procuratevi un attrezzo per addominali, per scolpire la vostra “tartaruga”, oppure fate delle sessioni specifiche di workout. In poche parole fate muovere il vostro corpo, facendo quello che più vi piace, a seconda delle vostre possibilità, in termini di tempo.

Ricordate però, che il tempo speso per rimettervi in forma, non è mai sprecato e vi aiuta a stare bene e a vivere meglio.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI