Gli 8 migliori occhiali da ciclismo

Ultimo aggiornamento: 18.04.21

 

Occhiali da ciclismo – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Durante le uscite in bici non dovrebbero mai mancare un buon paio di occhiali, anche quando il cielo è grigio. Ma per quale motivo questo accessorio è tanto importante? Perché non solo protegge dal sole ma anche da corpi estranei che potrebbero entrare negli occhi, in particolare polvere ma anche piccoli insetti. Spesso può trattarsi di una cosa banale che si risolve con un po’ d’acqua ma in altri casi potrebbe essere necessario persino fare ricorso alle cure mediche. Con gli occhi non c’è da scherzare quindi è bene prevenire che qualcosa ci finisca dentro e gli occhiali sono la soluzione migliore per il ciclista. Due suggerimenti che possiamo darvi sono questi: gli Oakley Radar EV assicurano una visione nitida e sono molto comodi da indossare mentre i Queshark Polarizzati hanno l’innegabile vantaggio di costare pochissimo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori occhiali da ciclismo – Classifica 2021

 

Di seguito trovate la nostra classifica e la recensione che spiega pregi e difetti degli occhiali che abbiamo selezionato. Siccome molti lettori vogliono sapere dove acquistare a prezzi bassi gli occhiali da ciclismo più venduti online, forniamo dei link utili a tale scopo.

 

 

Occhiali da ciclismo Oakley

 

1. Oakley Occhiali da Sole Radar EV

 

Gli occhiali da ciclismo Oakley non li scopriamo certo noi e sono adatti non solo a chi va in sella ma per quanti si dedicano ad attività sportiva all’aperto, sia in gara sia in allenamento. I pregi non sono pochi, a cominciare dal campo visivo superiore che è ampio così come quello laterale. La visione è nitida. 

Sono occhiali molto comodi da indossare, un plauso va alla montatura O Matter che ha l’ellissi in metallo. Molto comodi anche i naselli che non lasciano segni dopo neppure diverse ore di utilizzo. Non manca una ottima custodia rigida per preservare le radar EV. Vasta la scelta dei colori per le lenti. Il design è originale e avvincente, esclusivo perfino. 

Dobbiamo comunque dire che non sono occhiali particolarmente adatti quando il cielo è carico di nuvole grigie o magari quando si va per i boschi con vegetazione fitta e di conseguenza scarso passaggio di luce in quanto le lenti oscurano parecchio la visione.

 

Pro

Visione: Le lenti offrono un’ottima visione, in particolare il campo visivo superiore è ampio così come quello laterale.

Comodi: Il comfort è senza dubbio uno dei pregi più evidenti degli occhiali, la montatura è leggera, i naselli non lasciano segni.

Colori: Le lenti sono disponibili in una grande varietà di colori, c’è solo l’imbarazzo della scelta, impossibile non riuscire a soddisfare i propri gusti.

 

Contro

Scarsa luminosità: Le lenti non sono particolarmente adatte quando c’è pochissima luce come quando il cielo è grigio o si passeggia tra boschi con fitta vegetazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Occhiali da ciclismo fotocromatici

 

2. Queshark Polarizzati Occhiali Ciclismo con 4 Lenti Intercambiabili

 

Queshark è un marchio giovane che in breve tempo ha saputo conquistarsi il suo spazio sul mercato. Colpisce il rapporto qualità/prezzo e, anche se per ovvie ragioni i Queshark non possono essere paragonati per qualità a brand blasonati, per chi non è intenzionato a spendere molto denaro sono una buona soluzione. 

Oltre alla montatura, leggera e comoda da indossare, sono fornite quattro lenti differenti e intercambiabili, tutte assicurano totale protezione da raggi UVA e UVB ma andiamo più nel dettaglio del contenuto della confezione. Le lenti colorate bloccano gli UV, le polarizzate, come saprete, annullano la luce riflessa. Le gialle, invece, sono per chi va in bici la sera mentre le trasparenti vanno bene per tutti i giorni ma soprattutto quando il cielo è grigio. 

Insomma, avete lenti per tutte le occasioni e la sostituzione è facile. Inutile dire che i materiali non sono il top, le lenti, poi, si graffiano facilmente quindi bisogna maneggiarle con la massima cura. Sono molto ampie, troppe se si ha un viso piccolo.

 

Pro

Prezzo: L’esborso è di quelli che fanno gola, secondo noi rappresentano una delle migliori soluzioni possibili in caso di piccolo budget.

Versatili: Aperta la confezione oltre alla montatura trovate ben quattro lenti differenti da montare a seconda delle occasioni, è un prodotto molto versatile.

 

Contro

Materiali: Essendo un paio di occhiali molto economico non è una sorpresa constatare che la qualità dei materiali non sia delle migliori.

Graffi: Attenti alle lenti, magari da qualche parte leggerete che sono antigraffio ma non fateci caso, si graffiano eccome, anche con una certa facilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Occhiali da ciclismo con clip vista

 

3. Bertoni Occhiali Sportivi da Vista con Clip Ottica

 

Bertoni è un marchio italiano con oltre 30 anni di storia alle spalle, è specializzato nella produzione di occhiali sportivi, in particolare qui abbiamo un modello con clip vista pertanto è un articolo che può interessare in modo particolare quanti portano quotidianamente gli occhiali e dunque anche quando vanno in bici. 

L’inserto ottico è adatto a tutte le lenti da vista senza limitazione di gradazione ed è facile da smontare per una pulizia accurata. Quanto alle lenti, sono antiurto e antiappannante, offrono massima protezione dai raggi UV. La montatura è in policarbonato, morbida al tatto ma non proprio resistentissima tanto è vero che alcuni utenti hanno lamentato danni nel breve periodo nonostante siano stati molto attenti, almeno così hanno riferito. 

Ciò precisato, la montatura è comunque leggera e comoda da indossare, offre una buona aderenza e non lascia passare il vento in quanto fascia tutta la zona occhi. Il prezzo ci sembra buono per un paio di occhiali del genere.

 

Pro

Inserto ottico: Gli occhiali presentano un inserto ottico adatto a tutte le gradazioni, è molto facile da agganciare e sganciare per una pulizia accurata.

Comodi: Gli occhiali sono molto confortevoli da indossare in quanto leggeri, inoltre la montatura è morbida per un ulteriore comfort.

Aderenza: Perfetta quella al viso, in questo modo non passa il vento. Adeguata è anche la protezione offerta lateralmente.

 

Contro

Durata: A quanto pare la montatura è un po’ delicata, alcuni clienti lamentano rotture nel breve periodo nonostante siano stati attenti nel maneggiare gli occhiali.

Acquista su Amazon.it (€47.95)

 

 

 

Occhiali da ciclismo Salice

 

4. Salice 006 occhiali da sole unisex bianco

 

Gli occhiali Salice si adattano bene a gran parte dei lineamenti delle persone, sono ergonomici e la montatura in policarbonato è leggera. Altra dote che abbiamo rilevato è il comfort nell’indossarli anche perché consentono il passaggio di un flusso d’aria controllato che si fa apprezzare nelle giornate molto calde. 

Naturalmente l’aria che passa non infastidisce gli occhi. Le lenti sono antigraffio, ma più in generale è tutto molto resistente, anche in caso di urti. Ottima la visuale frontale e laterale. Sono comprese delle lenti trasparenti, peccato che nessuno abbia pensato di fornire delle istruzioni su come eseguire la sostituzione. 

Se avete problemi, su YouTube c’è qualche video tutorial che potrebbe aiutarvi. Altro piccolo problema è che le lenti hanno la tendenza ad appannarsi, cosa comprensibilmente fastidiosa per i ciclisti. Quanto al prezzo crediamo che i lettori lo troveranno interessante.

 

Pro

Ergonomici: Le lenti si adattano molto bene ai lineamenti del viso o almeno a quelli di gran parte delle persone, perché leggere e comode da portare.

Flusso d’aria: Sebbene l’occhio sia ben protetto anche dal vento le lenti hanno il pregio di lasciar passare un flusso d’aria controllato che si fa apprezzare in estate.

Ricambio: In aggiunta agli occhiali sono presenti delle lenti trasparenti per chi desidera sostituire quelle montate che sono colorate.

 

Contro

Istruzioni: Non tutti sanno come sostituire le lenti o comunque hanno il timore di rompere qualcosa nel farlo, ecco perché avrebbero fatto comodo delle istruzioni a riguardo.

Acquista su Amazon.it (€45.42)

 

 

 

Occhiali da ciclismo Rudy Project

 

5. Rudy Project Fotonyk occhiali sportivi fotocromatici

 

Dinamici nella forma, gli occhiali Rudy Project sono secondo noi perfetti per un utilizzo sportivo e in particolare per la bici; assicurano un buon livello di protezione grazie alle cerniere integrate nella parte superiore contengono il rischio di ferite nel malaugurato caso si dovesse cadere. 

Altro elemento volto a preservare il ciclista sono i bumpers ossia degli inserti in gomma posti nella parte inferiore che hanno il compito di proteggere il viso, questi hanno anche delle prese d’aria utili per limitare l’appannamento. Precisiamo che abbiamo detto che l’appannamento viene limitato, quindi non significa che il fenomeno non si presenti, anzi, alcuni ciclisti hanno criticato l’efficacia del sistema. 

Il nasello regolabile dà modo di adattare gli occhiali ai lineamenti. Semplicissima la sostituzione delle lenti, è questione di secondi. Gli occhiali sono molto comodi da portare e la visibilità è buona.

 

Pro

Sicurezza: Gli occhiali sono stati progettati al fine di garantire la massima protezione del viso, in particolare nella parte superiore le cerniere sono integrate mentre in quella inferiore ci sono i bumpers, ovvero, degli inserti di gomma.

Comodi: Gli occhiali sono leggerissimi, si indossano con grande comodità anche perché grazie al nasello regolabile è semplice adattarli ai lineamenti.

Cambio lenti: Chiunque avesse voglia di cambiare le lenti, magari usando quelle trasparenti, può farlo senza problemi in quando il sistema di sostituzione è facile, intuitivo e immediato.

 

Contro

Appannamento: Sebbene siano stati predisposti dei sistemi per limitare il problema, i ciclisti lamentano che l’appannamento si verifica e dà fastidio.

Acquista su Amazon.it (€109)

 

 

 

Occhiali da ciclismo fotocromatici polarizzati

 

6. Bertoni Occhiali Sportivi Fotocromatici Polarizzati Antivento P545FT

 

Gli occhiali fotocromatici polarizzati di Bertoni hanno una montatura in policarbonato che si fa apprezzare per la sua leggerezza. La forma è avvolgente e la visione periferica non è limitata. Buona la protezione offerta contro il vento. 

Non scuriscono molto pertanto non danno il meglio nei giorni molto assolati, c’è da dire poi che molti utenti lamentano il formarsi di un riflesso rosso parecchio fastidioso. Si adattano magnificamente a qualsiasi tipo di volto, grande o piccolo che sia. Il design è semplice, vanno bene per andare in bici ma più che altro per delle passeggiate non certo per fare tanti chilometri e ancor meno per chi pratica la MTB, almeno questa è la nostra opinione. 

La qualità dei materiali è buona, ma del resto Bertoni è una garanzia. Il prezzo in rapporto alla qualità degli occhiali è per noi favorevole. Utili anche per occasioni non sportive.

 

Pro

Leggeri: Una delle cose che più ci sono piaciute è la leggerezza della montatura, parliamo di pochissimi grammi, ottimi da questo punto di vista.

Adattabilità: Gli occhiali hanno il pregio di riuscire ad adattarsi tanto ai volti grandi a quelli piccoli, i lineamenti non sono un problema.

 

Contro

Riflesso: Non pochi utenti si sono lamentati per la presenza di un riflesso rosso che dà fastidio, inoltre gli occhiali non scuriscono molto di conseguenza non sono indicati quando c’è tantissimo sole.

Non per sport: Non sono un modello particolarmente adatto per chi pratica MTB o ama comunque andare veloce in bici, al massimo vanno bene per una piacevole passeggiata su due ruote.

Acquista su Amazon.it (€59)

 

 

 

Occhiali da ciclismo POC

 

7.  POC DO Blade Occhiali da Sole, Unisex Adulto

 

Gli occhiali POC sono comodi da indossare da una parte perché leggerissimi e dall’altra per avere il nasello regolabile, in questo modo si adattano a qualsiasi viso ma soprattutto sono personalizzabili per meglio incontrare le necessità di chi li porta. Sono adatti sia per il ciclismo su strada che per la mountain bike e una volta indossati restano in posizione. 

Le lenti sono caratterizzate da un ottimo contrasto di conseguenza è più facile notare per tempo le irregolarità del fondo stradale, buche, sassi e ostacoli vari. Le lenti, realizzate da Poc insieme al noto marchio Carl Zeiss filtrano picchi specifici dello spettro dei colori cosa che migliora la visione, inoltre si adattano alle diverse condizioni di luminosità. 

Naturalmente la protezione contro i raggi UV è massima. Le lenti sono state sottoposte a un trattamenti anti-appannante tuttavia i risultati non sono soddisfacenti perché se c’è una cosa di cui gli utenti si lamentano è proprio la facilità con cui si appannano.

 

Pro

Comfort: La montatura molto leggera e il nasello regolabile fanno sì che gli occhiali siano comodi da indossare, restano ben saldi in posizione.

Contrato: Grazie all’ottimo contrasto il ciclista è in grado di vedere in tempo utile le irregolarità della strada come buche, massi, rami ecc.

Materiali: Nulla da eccepire sulla qualità, si tratta di un buon prodotto costruito ottimamente e ciò vale tanto per la montatura quanto per le lenti.

 

Contro

Appannamento: Sebbene le lenti siano state sottoposte a specifico trattamento antiappannante, gli effetti non sono impeccabili.

Acquista su Amazon.it (€145)

 

 

 

Occhiali da ciclismo Inbike

 

8. Inbike Occhiali da Ciclismo Polarizzati Sportivi con 5 Lenti Colorate

 

Occhiali leggerissimi e dal costo molto contenuto. Hanno il nasello regolabile per adattarsi al viso di chi li indossa. In dotazione ci sono ben cinque lenti intercambiabili una delle quali già montata. La sostituzione è semplicissima ma dobbiamo comunque avvertire che le istruzioni sono scritte in cinese (le lenti sono Made in China) e inglese. 

Da un punto di vista estetico il modello di Inbike ci ha convinto, meno, invece i materiali. È comunque evidente che siamo consapevoli di non poterci aspettare molto alla luce di un prezzo che non esitiamo a definire irrisorio. Le lenti si graffiano facilmente e a causa dei riflessi non assicurano una visuale ottimale. 

La dotazione degli accessori è ricca, c’è una custodia rigida, un panno morbido per la pulizia, un laccetto e un paio di utensili utili per il succitato cambio delle lenti, insomma se la vostra esigenza principale è spendere poco allora gli occhiali da ciclismo Inbike fanno per voi.

 

Pro

Adattabili: Grazie al nasello regolabile gli occhiali riescono ad adattarsi ai lineamenti del ciclista, la montatura è leggera e sono comodi da portare.

Costo: Il prezzo è qualcosa di irrisorio e bisogna tenere conto che gli accessori non sono pochi oltre, naturalmente alle cinque lenti facilmente intercambiabili.

 

Contro

Materiali: La qualità è scadente, sono lenti che probabilmente resistono una stagione o poco più e inoltre si graffiano facilmente.

Riflessi: La visuale non è ottimale, ciò è dovuto principalmente alla presenza di alcuni fastidiosi riflessi quando c’è il sole.

Acquista su Amazon.it (€24.99)

 

 

 

Guida per comprare un buon occhiale da ciclismo

 

Sul mercato ci sono tante offerte riguardanti i migliori occhiali da ciclismo del 2021, è però importante fare una comparazione tra queste, confrontare i prezzi e considerare i pareri dei consumatori così da restringere il campo e individuare con maggior precisione le proposte più vantaggiose. 

Comprare gli occhiali della migliore marca è probabilmente il modo migliore per evitare un acquisto deludente ma di certo non il più economico. Apriamo una parentesi, va bene spendere poco ma attenzione a non comprare occhiali di pessima qualità che potrebbero anche comportare problemi alla vista. Ad ogni modo avremo modo è tempo di affrontare la questione quando vi spiegheremo come scegliere un buon paio di occhiali da ciclismo.

Molto più che un accessorio

Per scegliere correttamente il miglior occhiale da ciclismo bisogna partire da una considerazione che riteniamo essere fondamentali: le lenti sono sicuramente un accessorio ma non vanno scelte con la stessa leggerezza con la quale si comprerebbe una borsetta. Decidete quali occhiali da ciclismo comprare con la stessa attenzione che prestate, ad esempio, al casco che, giustamente deve dare determinate garanzie in termini di protezione oltre che di vestibilità. 

Con gli occhiali il discorso non è diverso, se sono di scarsa qualità potreste avere gravi conseguenze per gli occhi quindi una volta che avete individuato il nuovo modello che vi piace esteticamente prendetevi un istante per verificare se rispetta le direttive CEE. Questa è una garanzia assoluta sul fatto che non ci siano conseguenze per la vista. 

Come si fa questa verifica? È molto semplice, controllate la presenza del marchio CE. Bella forza, direte voi, un marchio può essere contraffatto. È verissimo ma c’è un modo per controllare che sia tutto in regola. In caso di prodotto conforme alle direttive europee il marchio CE è ben visibile e indelebile e, se notate che è adesivo, state pur certi che si tratta di un inganno. Non è finita, gli occhiali sono accompagnati da una nota o se preferite da un certificato dove sono  riportati il tipo di filtro solare e la classe ottica tra le altre cose.

 

Comfort

Dopo aver accertato che gli occhiali non siano una squallida imitazione di modelli blasonati e che non siano dannosi per gli occhi, bisogna valutare il comfort. La montatura deve essere leggera, meglio se avvolgete poiché da un lato assicura più protezione ma anche il campo visivo è più ampio. Gli occhiali devono aderire ma non stringere. Bisognerebbe avere la sensazione di non portarli, se è così avete trovato delle lenti comodissime.

 

Occhiali graduati

Naturalmente tra i ciclisti c’è chi ha problemi alla vista e quindi porta gli occhiali tutto il giorno. Questi non sono adatti per andare in bici, è però necessario usare delle lenti graduate, in questo caso è necessario chiedere il supporto di un bravo ottico che possa fornire delle lenti sportive su misura.

La scelta del colore delle lenti

È il caso di discutere del colore delle lenti. Anche in questo caso la scelta non è meramente estetica poiché ciascun colore ha determinate caratteristiche. Le lenti smoky, per esempio, bloccano la luce senza alterare la percezione dei colori. Quelle rame aumentano il contrasto. Nei giorni di pioggia o comunque con il cielo grigio si consigliano lenti trasparenti, se la luminosità è scarsa allora la preferenza va a quelle arancioni o gialle. 

Le lenti fotocromatiche hanno il pregio di adattarsi alla luce ma se questa è scarsa non sono il massimo. Giornata assolata? In questo caso le lenti a specchio sono ottime. Infine ci sono le lenti polarizzate che da un lato bloccano la luce accecante lasciando passare soltanto quella utile. Un altro pregio delle lenti polarizzate è che consentono di conservare una ottima percezione dei contrasti, dei colori e delle forme assicurando una adeguata visione dell’orizzonte.

 

 

 

Come utilizzare gli occhiali da ciclismo

 

Se siete qui è probabilmente perché non avete dubbi sul fatto che gli occhiali sono indispensabili per il ciclista il quale non deve proteggere i suoi occhi soltanto dai raggi del sole. No, i pericoli, se così possiamo chiamarli, non finiscono qui. Quando si è su strada, sterrata o meno, in città o su un sentiero tra i boschi, volano piccolissime particelle di terreno, insetti, minuscole pietre e tante altre cose che è bene evitare entrino negli occhi. 

La soluzione sono gli occhiali da ciclismo, un accessorio che nel corso del tempo è diventato sempre più complesso strutturalmente e materialmente. Succede, però, che non sempre un solo paio di lenti sia sufficiente, capita infatti di uscire di giorno con il sole alto, oppure con il cielo grigio e poca luce ma anche di notte. Un giorno si può decidere di andare per i boschi, l’altro compiere un percorso dove non ci sono alberi a schermare la luce. 

Insomma, tutto questo per dire che ci vorrebbero delle lenti per ogni situazione su descritta e non a caso gli occhiali spesso sono venduti con una o più lenti sostitutive per cambiarle all’occorrenza. Non troverete mai due lenti identiche nella confezione, questo perché la loro funzione non è di ricambio nel caso quelle montate si rompano, ma di cambio per far fronte alla situazione di luminosità o climatica che si presentano.

 

Non serve l’ottico

Ma quindi, dovete andare dall’ottico ogni volta che volete intercambiare le lenti? Assolutamente no, una cosa del genere sarebbe svantaggiosa, non avrebbe senso, ecco perché i produttori hanno fatto in modo che il sistema di cambio fosse veloce e semplice. Potete pensarci voi, a casa o volendo anche quando siete fuori con la bici. Per scoprire come fare, seguiteci al prossimo paragrafo e vedrete che è realmente un gioco da ragazzi.

La sostituzione

Il sistema che stiamo per spiegare è valido per la maggior parte dei modelli. Con pollice e indice afferrate la montatura al centro, dove si trova il nasello. L’indice dell’altra mano si posiziona sulla facciata posteriore della lente, funge da base di appoggio mentre il pollice, messo a martelletto, stringe. A questo punto, esercitando un po’ di forza e chiudendo l’altra lente nella mano si tira la montatura a sé e si spinge la lete da cambiare all’interno, in questo modo esce dalla sua sede. Prendete la lente da cambiare, flettete nuovamente la montatura e inserita nella sede, riportate la montatura nella posizione iniziale ed è fatta.

 

 

 

Domande frequenti

 

Posso indossare dei comuni occhiali da sole per andare in bicicletta?

In linea teorica nulla vieta di indossare comuni occhiali da sole per andare in bicicletta, soprattutto se è per fare una breve passeggiata ma se si pratica MTB o si fanno lunghi tragitti in sella a una bici da corsa allora sono da preferire occhiali pensati per questo scopo in quanto offrono una ampia protezione degli occhi, anche lateralmente e lasciano passare un flusso d’aria regolato che non infastidisce. 

Gli occhiali, poi, devono garantire un buon contrasto per vedere in largo anticipo la presenza lungo il tragitto di buche o altri ostacolo. Devono essere confortevoli e restare saldi al loro posto, cosa che degli occhiali non sportivi non possono garantire. Non bisogna dimenticare l’aspetto della sicurezza: gli occhiali da ciclista sono progettati per non provocare ferite in caso di caduta.

Cosa sono le lenti fotocromatiche?

Si tratta di lenti che in seguito all’esposizione ai raggi UV o più in generale, alla luce del sole scuriscono per mezzo di una reazione chimica. Suddetta reazione è reversibile ossia, quando l’irradiazione della luce scema le lenti riprendono la loro trasparenza iniziale.

 

Come posso evitare che le lenti si appannino?

Sebbene molte lenti sono descritte dai produttori con proprietà anti appannamento, spesso è vero solo in parte, quindi anche in questo caso si presenta il problema. Per non dover fare i conti con le lenti appannate bisogna lasciare naso e bocca liberi da sciarpe o altre coperture in modo che il fiato fluisca senza interessare gli occhiali.

 

Dove posso comprare gli occhiali da ciclismo?

Articoli del genere si trovano presso i negozi di ottima ma anche in alcuni esercizi commerciali dediti alla vendita di articoli sportivi nonché megastore come Decathlon. Una vasta scelta è disponibile anche su Amazon, Ebay.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments