Gli 8 migliori abbigliamenti da ciclismo del 2024

Ultimo aggiornamento: 17.04.24

 

Abbigliamenti da ciclismo – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Colti dalla passione per il ciclismo? Comprare la bicicletta è certamente il passo più importante ma sicuramente non l’unico. Chi vuol dedicarsi all’hobby della bici ha bisogno di molto altro se vuole praticare come si deve questa passione, come indossare un abbigliamento adeguato, tanto in estate quando in inverno. Non ne sapete abbastanza? Allora la nostra guida può sicuramente dare una mano a organizzare il vostro guardaroba.

Per adesso vi anticipiamo qualcosa ma la raccomandazione è di leggere fino in fondo l’articolo: il Letook Body Completo Bici Uomo Estivo ha un buon rapporto qualità/prezzo ed è piacevolmente traspirante. Per chi pedala d’inverno segnaliamo il Lixada Completo Ciclismo che protegge in modo adeguato da vento e freddo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori abbigliamenti da ciclismo – Classifica 2024

 

Di seguito trovate i capi di abbigliamento da ciclismo che abbiamo scelto e organizzato secondo una classifica. Ogni articolo è accompagnato da una recensione e un link che vi suggerisce dove acquistare a prezzi bassi i capi più venduti online. In questo modo la vostra scelta dovrebbe essere agevolata, un’ultima raccomandazione prima di lasciarvi alle nostre analisi dei prodotti è di confrontare i prezzi.

 

 

Abbigliamento ciclismo estivo

 

1. Letook Body Completo Bici Uomo Estivo con Maglia e Pantaloncini 

 

Abbiamo scelto di proporre il completo estivo Letook principalmente per il suo buon rapporto qualità/prezzo. Il tessuto in poliestere è leggerissimo, la microrete che caratterizza la maglia ne fa un campo ottimamente traspirabile. Soddisfacente il grip dei pantaloncini sulla sella, così non si scivola durante la pedalata. 

Dobbiamo comunque dire che il completo non è adatto per i professionisti e neanche per chi in sella alla sua bici fa percorsi impegnativi e lunghi; i pantaloncini, infatti, non hanno una imbottitura sufficiente quindi sulle lunghe distanze si finisce per avvertire dolore nella parte del corpo a stretto contatto con il sellino. 

La tasca posteriore è quasi inservibile essendo piuttosto stretta, per darvi un’idea, lo smartphone non ci sta bene dentro. Buona, invece, la vestibilità, il complesso si infila e sfila facilmente e le taglie corrispondono quindi il completo non veste largo né stretto.

 

Pro

Costo: Dopo attente valutazioni sentiamo di poter giudicare positivamente il rapporto tra la qualità e il prezzo che caratterizza il completo Letook.

Traspirante: Il tessuto e la maglia in particolare, si fa apprezzare per essere ben traspirante, soprattutto in estate questa è una caratteristica fondamentale.

 

Contro

Imbottitura: I pantaloncini sono imbottiti ma non a sufficienza o almeno non abbastanza per chi in bici fa percorsi di molti chilometri.

Tasca posteriore: Non riuscirete a metterci nulla o quasi nella tasca posteriore, probabilmente neanche lo smartphone per quanto è stretta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Abbigliamento ciclismo invernale

 

2. Lixada Completo Ciclismo Abbigliamento Set Uomo Inverno Termico

 

A chi non rinuncia ad andare in bici con il freddo serve un abbigliamento invernale e, guarda caso, abbiamo qui un completo che potrebbe fare per voi. Vogliamo subito precisare che, come testimoniano diversi consumatori, il completo Lixada va bene per l’inverno ma non quando le temperature sono rigidissime. Per essere più precisi, la temperatura di comfort non consente di pedalare quando fuori ci sono meno di 10 gradi. 

Per temperature più basse il completo in esame da solo non basta e bisogna indossare intimo termico o considerare altri modelli. Il tessuto protegge adeguatamente dal vento, la giacca presenta tre capienti tasche, perfette per portare smartphone, chiavi e magari uno snack. 

Qualche problema potrebbe esserci con le taglie, ad esempio capita che la giacca vada bene e il pantalone no o viceversa. Bello il design. I materiali sono conformi al prezzo che non è alto quindi ci riteniamo soddisfatti. Non sufficiente ai lunghissimi tragitti l’imbottitura dei pantaloncini.

 

Pro

Antivento: Il completo assicura una più che sufficiente protezione dal vento, pertanto si rivela particolarmente utile nelle giornate ventose.

Tasche: La giacca presenta tre tasche laterali che essendo capienti si rivelano essere di grande comodità per portarsi dietro gli effetti personali.

 

Contro

Freddo: È vero che la tuta è invernale tuttavia è adatta per temperatura fino a 10° circa, altrimenti è necessario indossare dell’intimo termico.

Imbottitura: Quella dei pantaloncini non sembra essere sufficiente per quei ciclisti che affrontano percorsi molto lunghi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Abbigliamento ciclismo Castelli

 

3. Castelli Entrata Bibtight

 

Per molti il miglior abbigliamento da ciclismo è caratterizzato da una tuta intera, come quella di Castelli, disponibile nella versione con pantaloni e bretelle. Si tratta di un prodotto realizzato in tessuto opaco Pro Dry, scelta che assicura sia un’ottima compressione muscolare sia la regolazione del sudore.

Questa tuta è idrorepellente, infatti si asciuga anche rapidamente, per cui garantisce di poter pedalare senza grosse difficoltà. Inoltre è un prodotto traspirante ed elastico, quindi comodo da indossare.

Sono presenti anche dei dettagli riflettenti posteriori, un fondello Kiss Air2 che incrementa notevolmente il livello di comfort anche per chi deve pedalare a lungo tutto. Tra i modelli venduti online, c’è però da considerare che è uno dei meno convenienti anche se molto performante. 

 

Pro

Intera: Questa tuta rientra in tale tipologia, ed è caratterizzata da elementi riflettenti e da una grande comodità.

Materiale: Si tratta di tessuto opaco Pro Dry, il che permette di godere di un’ottima compressione muscolare ma anche superiore traspirabilità.

Fondello: Uno degli aspetti più apprezzati in assoluto, visto che garantisce il massimo del comfort anche dopo molte ore di pedalate.

 

Contro

Costo: Una delle tute più care, ma anche più performanti tra quelle nuove in circolazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Abbigliamento ciclismo donna

 

4. Bixio Abbigliamento Ciclismo Donna Maglie Maniche Corte con Pantaloncini

 

Per le principianti in cerca di un completo da donna venduto a buon prezzo, Bixio è consigliato. Il tessuto è un mix di poliestere e lycra, è un capo sportivo traspirante e leggero. Le tre tasche presenti sono sufficientemente capienti. Attenzione alle taglie perché non pochi utenti hanno avuto problemi, in particolare non c’è corrispondenza tra pantaloncino e maglia quindi uno dei due elementi potrebbe non vestire perfettamente. 

A proposito di pantaloncino, il fondello ha stupito grazie all’ottima l’imbottitura. Per quanto ci riguarda bocciamo senza appello la fantasia floreale. Siamo consapevoli che in fin dei conti essendo una questione di gusti siamo nel campo della soggettività ma non potevamo esimerci dal dirlo, per noi la maglia è pacchiana, lo diciamo senza avere intenzione di offendere quanti, invece, trovano bella la fantasia e magari decideranno di comprare il completo proprio per il motivo floreale.

 

Pro

Costo: Il completo è venduto a un prezzo parecchio conveniente, almeno questa è la nostra opinione ma crediamo che anche gli utenti la penseranno come noi.

Traspirante: Il capo è leggero da indossare ma soprattutto ben traspirante, è perfetto per i periodi quando fa più caldo.

Fondello: L’imbottitura del pantaloncino è stata molto gradita dalle cicliste che l’hanno giudicata comoda e adeguata allo scopo.

 

Contro

Fantasia: Se l’obiettivo è essere ben visibili agli automobilisti, state pur certi che la fantasia a fiori non passerà inosservata, tuttavia la riteniamo parecchio pacchiana.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Abbigliamento ciclismo uomo

 

5. Van Rysel Racer – Salopette Ciclismo Uomo

 

Se non sapete come scegliere un buon abbigliamento da ciclismo, può interessarvi il prodotto proposto da Decathlon, ovvero una salopette per bicicletta da corsa, in fibra sintetica, per garantire il massimo della comodità in pedalata, particolarmente traspiranti e che non si impregnano d’acqua.

Un modello stretch, con fondello Elastic Interface Endurance 2.5 HD con schiuma ad alta densità, quindi indicato come abbigliamento ciclismo uomo; si asciuga molto velocemente e rende confortevole la pedalata. Le cuciture sono piatte e ci sono delle bretelle che consentono di indossarli con più velocità.

Il prezzo è in linea con le caratteristiche di questo prodotto che si rivela adeguata per temperature esterne tra i 4 e i 15 gradi, dunque una salopette invernale.

 

Pro

Fondello: Questo modello vanta un fondello in schiuma ad alta densità che accentua la sensazione di comfort.

Invernale: Una scelta adeguata per chi non vuole rinunciare alla bicicletta nemmeno quando le temperature cominciano a scendere.

Materiale: Sintetico, si asciuga in fretta e permette di restare freschi anche quando si suda molto durante l’allenamento.

 

Contro

Parte posteriore: Il tessuto a contatto con la schiena, sebbene traforato, tende a provocare un eccesso di sudorazione. 

 

 

 

 

 

Abbigliamento ciclismo Decathlon

 

6. Rockrider ST900 – Sotto Pantaloncini da ciclismo

 

Tra i migliori abbigliamenti da ciclismo del 2024 possiamo includere i sotto-pantaloncini di Rockrider, un prodotto funzionale ma anche venduto a un prezzo decisamente basso e accessibile a tutti. Ideali per la Mountain Bike, sono impermeabili all’acqua, ma anche traspiranti ed elastici.

Sono il modello ideale per affrontare  escursioni in MTB, grazie al loro fondello ergonomico in schiuma con inserti in gel, che garantisce un ottimo comfort, anche perché limita il rischio di sfregamenti e scongiura di conseguenza le irritazioni.

Robusti e leggeri, tendono a stringere un po’, perciò vi suggeriamo di valutare con attenzione la taglia da acquistare. Alcuni li hanno trovati anche eccessivamente lunghi di gamba ma questa è una valutazione decisamente soggettiva.

 

Pro

Abbigliamento ciclismo MTB: Pensati prettamente per la Mountain Bike, questi pantaloni sono dotati di fondello per incrementare il comfort anche su sentieri sconnessi.

Irritazioni: Sempre parlando del fondello, è studiato in modo tale da limitare il rischio di sfregamento e conseguente irritazione.

Rapporto qualità/prezzo: Convincono per la loro robustezza in rapporto al costo decisamente alla portata di tutti.

 

Contro

Taglia: Da valutare con attenzione per non correre il rischio che stringano o che risultino un po’ troppo lunghi di gamba.

 

 

 

 

 

Abbigliamento ciclismo bambino

 

7. Free Fisher Maglia Ciclismo per Bambino e Pantaloncini con Imbottitura

 

È un completo con maglia e pantaloncino per bambino dal costo contenuto. Non è un capo d’abbigliamento professionale e neanche per allenamento nel senso stretto, diciamo che per una piacevole uscita in bici in compagnia di papà o mamma (ma anche entrambi) va benissimo. 

La qualità dei materiali non è eccezionale, maglia e pantaloncino richiedono solo lavaggio a mano e questo potrebbe essere un problema per chi odia fare il bucato. Buona la tenuta della chiusura a zip che al principio ci preoccupa, i nostri timori erano infondati. Dietro c’è una unica grande tasca, pensiamo sia sufficiente alle esigenze di un bambino. 

Una buona impressione l’abbiamo avuta dal fondello, è ben imbottito quindi il bimbo potrà pedalare in totale comodità. La fascia catarifrangente fa sì che il piccolo ciclista sia visibile quando si trova in strada, in sella alla sua bici.

 

Pro

Prezzo: Siamo convinti che il costo del completo sia buono, pertanto ci riteniamo soddisfatti per la somma richiesta ai fini dell’acquisto.

Zip: Sebbene sia un capo economico la chiusura lampo colpisce per la sua qualità, è solida, resistente e anche le cuciture sono ben eseguite.

Fondello: L’imbottitura dei pantaloncini è più che adeguata a garantire la necessaria comodità al giovane ciclista.

 

Contro

Lavaggio: Il tessuto è molto delicato, se odiate il bucato a mano dobbiamo darvi una brutta notizia, visto che non potete mettere il completo in lavatrice.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Abbigliamento da ciclismo – pantaloncino

 

8. Pantaloncini Corti da Bicicletta 4D Imbottitura Antibatterica

 

Questi pantaloncini si utilizzano come intimo, o per dirla in altre parole, sono mutande per ciclisti. Hanno una imbottitura in gel che a prima vista sembra ottima tuttavia non pochi ciclisti hanno dovuto rivedere le loro prime impressioni dopo circa mezz’ora d’uso quando l’effetto cuscino comincia a scemare. Ne deduciamo che l‘articolo non è l’ideale per lunghi percorsi. 

Il tessuto è traspirante, questa è una delle caratteristiche che più è stata evidenziata nei commenti dei ciclisti. C’è da dire che l’indumento ha la tendenza ad arrotolarsi intorno alle cosce e sollevandosi la parte di gamba scoperta può soffrire l’attrito con il sellino. 

Il prezzo è basso, non c’è dubbio ma non siamo in presenza di un indumento tecnico per professionisti o ciclisti che praticano lo sport con un certo impegno. Dalle testimonianze raccolte possiamo dire che i pantaloncini si dimostrano utili anche per le sessioni di spinning.

 

Pro

Traspirante: Il pantaloncino ha nella traspirabilità la sua caratteristica migliore, è perfetto da indossare quando fa caldo.

Costo: Secondo noi il prezzo è molto buono, chi ha un budget poco consistente può tranquillamente comprare un paio di questi pantaloncini.

 

Contro

Imbottitura: Inizialmente le impressioni sono buone ma dopo circa mezz’ora l’imbottitura comincia a perdere via via la sua efficacia.

Si arrotola: Durante l’utilizzo capita che il pantaloncino si sollevi, arrotolandosi sulle cosce, la cosa ha creato non pochi fastidi ai ciclisti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon abbigliamento da ciclismo

 

Con tante offerte sul mercato paradossalmente può diventare difficile decidere quale abbigliamento da ciclismo comprare. Restringere il campo diventa necessario, quindi serve una scrupolosa comparazione tra i prodotti della migliore marca nonché ascoltare i pareri dei consumatori che ne hanno testato la bontà. Un lavoro del genere aiuta a individuare i migliori abbigliamenti da ciclista del 2024. 

Per fare ciò serve tempo, pazienza, metodo e tanta attenzione. Per il consumatore può diventare comprensibilmente complicato comprare il miglior abbigliamento da ciclista quindi è consigliabile affidarsi alla nostra guida poiché, e lo diciamo con modestia, sappiamo come scegliere un buon abbigliamento da ciclista.

Non fatevi confondere dai nomi

I produttori si mettono d’impegno a far sembrare la scelta dell’abbigliamento più complicata con nomi spesso incomprensibili dati a determinate tecnologie che caratterizzano i loro capi. Il bello è che molto spesso non ci sono significative differenze tra la tal tecnologia brevettata dal marchio X e quella brevettata dal marchio Y. 

Poi è chiaro che la maglietta di Pinco possa essere qualitativamente migliore di quella prodotta da Pallino o viceversa. Diventa fondamentale semplificare e prescindere da nomi roboanti che in fin dei conti non dicono nulla senza un necessario approfondimento.

 

Abbigliamento coerente con le stagioni

L’abbigliamento per andare in bici deve essere scelto innanzitutto in accordo al periodo dell’anno. È chiaro che se la bici la prendete solo con l’arrivo della primavera quando il tempo è bello, nel guardaroba può starci esclusivamente un abbigliamento estivo ma se siete di quelli che sì o sì devono fare 30 km nel fine settimana per tutto l’anno, dovete prevedere di comprare tanto un abbigliamento estivo quanto uno invernale. 

Oltretutto si vi piacciono le scalate e Gimondi è il vostro idolo serve un abbigliamento tecnico più indicato per pedalate in alta quota. Quello antipioggia, invece, vi serve se uscite anche con l’acquazzone, se invece le temperature sono basse ma con il cielo sereno prediligete capi antivento.

 

Il primo strato

Il ciclista deve prevedere un primo strato di abbigliamento, ovvero il cosiddetto intimo. Bisogna avere una maglia termica, una canottiera antivento, calze adeguate, tale raccomandazione valgono per il periodo invernale. In estate, invece, preoccupatevi che i capi a diretto contatto con la pelle siano soprattutto traspiranti.

Comodità

In bici bisogna indossare abiti comodi, quindi ben elastici e che garantiscano la massima libertà di movimento, attenzione ai pantaloncini in particolare, ricordate che dovete salire e scendere dalla bici. Tenete presente che scegliere l’abbigliamento più economico non sempre conviene, potreste ritrovarvi con pantaloni o maglietta poco elastici o peggio, che si deteriorano in fretta, un bel buco all’altezza del cavallo potrebbe essere parecchio imbarazzante e quella è la zona più delicata a causa dello sfregamento quindi controllate che il pantalone sia adeguatamente rinforzato in quel punto.

 

 

 

Come utilizzare l’abbigliamento da ciclismo

 

L’abbigliamento è una questione fondamentale per il ciclista e assolutamente non può essere sottovalutato. È chiaro che quando parliamo di ciclista ci riferiamo a chi, nonostante non sia un professionista o comunque non gareggi, fa tanti chilometri in bici durante la settimana. Chiaramente escludiamo la categoria di quanti usano la bici per andare a lavorare o per andare a fare la spesa. Vista la costanza con il quale il ciclista monta in sella alla volta di lunghi percorsi, spesso anche impegnativi, serve un abbigliamento tecnico adeguato.

I pantaloncini

Se dovessimo scegliere un indumento al quale assegnare il titolo di “più importante” la scelta ricadrebbe senza dubbio sui pantaloncini. Per quale motivo? Perché la zona inguinale è soggetta a grandi sollecitazioni. Proprio in virtù delle succitate sollecitazioni i pantaloncini hanno il cosiddetto fondello, ovvero, una zona debitamente imbottita in modo tale da rendere la seduta più comoda e consentire al ciclista di pedalare per chilometri senza avvertire dolori e fastidi. L’altro elemento fondamentale per i pantaloncini è che questi devono essere ben traspiranti.

 

La maglia

La maglia va scelta tenendo conto della stagione, è persino superfluo dirlo. In inverno servono quelle a maniche lunghe, ma la lunghezza da sola non basta perché è necessario che sia antivento, idrorepellente e traspirante. In estate è soltanto la traspirabilità la caratteristica più importante e chiaramente qui le maniche sono corte. La maglia da ciclista deve essere anche molto aderente ma non per questo deve stringere, quindi deve avere ottima elasticità.

L’intimo

Non meno importante è l’abbigliamento intimo per il ciclista, anche in questo caso c’è quello estivo e quello invernale. Per l’intimo estivo le parole d’ordine sono: leggero e traspirante. Qui una precisazione sull’uso dei pantaloncini intimi è fondamentale. Chi pecca di inesperienza cosa fa? Infila le mutande e poi il pantaloncino intimo: è sbagliato, è il pantaloncino stesso ad essere la vostra mutanda quindi va indossato da solo in modo che il fondello sia a diretto contatto con i genitali. 

Non dimentichiamoci delle calze, vanno indossate anche in estate, chiaramente parliamo di calze molto leggere appositamente pensate per il ciclismo. D’inverno l’intimo deve aiutare a stare caldi, deve essere traspirante e antivento. Un capo intimo importante è la salopette che protegge dal freddo le gambe e la parte inferiore del tronco. Di grande aiuto sono le canottiere termiche.

 

 

 

Domande frequenti

 

Che cosa si intende con base layer?

Il termine fa riferimento al primo strato del vestiario o per dirla in altre parole, all’abbigliamento intimo. In sostanza base layer indica dai calzini alle canottiere antivento passando per le maglie termiche e tutti quegli indumenti che vanno a contatto con la pelle.

Leggo spesso di abbigliamento fatto di lycra, che tessuto è?

Fondalmente si tratta di elastam o per usare altre parole, è una fibra sintetica di poliuretano. La lycra viene usata per gli indumenti tecnici estivi. Tra le sue caratteristiche principali ha una buona resistenza alle abrasioni e ottima elasticità. I capi in lycra sono molto attillati.

 

Cosa significa che l’abbigliamento da ciclista è traspirante?

È molto importante che i capi di abbigliamento siano traspiranti così da veicolare il sudore all’esterno in modo che possa evaporare più facilmente cosicché il ciclista resti asciutto.

 

Dove acquistare l’abbigliamento da ciclismo?

Il vestiario per ciclisti si trova in vendita presso i negozi di articoli sportivi, un particolare quelli specializzati in ciclismo. Ci sono, poi, megastore presenti con diversi punti vendita che hanno una buona selezione di articoli d’abbigliamento, pensiamo a Decathlon dove si può comprare anche online. Amazon è una valida alternativa.

 

Quando devo indossare la canottiera termica?

L’uso della canottiera termica sotto la maglia invernale da ciclista è consigliata nel caso di temperature rigide. Premesso che la capacità di proteggere dal freddo della sola maglia dipende dalla qualità del prodotto, è consigliabile indossare la canottiera quando il termometro indica un valore inferiore ai 10°.

 

Perché i pantaloni da ciclista hanno l’imbottitura?

L’imbottitura è fondamentale per evitare al ciclista fastidi e dolori. Un pantalone con fondello ben imbottito consente di pedalare per decine di chilometri senza avere alcun problema, senza questo accorgimento diventerebbe complicato pedalare per ore.

 

Che budget bisogna disporre per un abbigliamento da ciclista?

Chi parte da zero ha indubbiamente una bella spesa da affrontare. Un dilettate comunque può cavarsela anche con un centinaio d’euro mentre i ciclisti più esperti che escono in bici con regolarità e pedalano per tanti chilometri (senza andare a disturbare i professionisti) devono disporre di un budget ben più ampio, diciamo tra i 400 e i 500 euro, intimo compreso.

Come si lava l’abbigliamento da ciclista?

I capi da ciclismo richiedono un lavaggio delicato. Il consiglio è di rispettare sempre le indicazioni sull’etichetta. Ad ogni modo il lavaggio a mano con acqua fredda è da preferire a prescindere.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI