Jones Explorer – Recensione

Ultimo aggiornamento: 25.09.20

 

Principale vantaggio

È una tavola che permette di affrontare con disinvoltura qualsiasi tracciato, la risposta in curva è ottima così come il controllo della tavola in generale.

 

Principale svantaggio

È una buona tavola che però costa anche qualcosina in più. Sinceramente il prezzo ci sembra l’unico significativo ostacolo all’acquisto.

 

Verdetto 9.9/10

Tavola performante e costruita con materiali di ottima qualità, la consigliamo vivamente agli snowboarder di livello intermedio, si divertiranno e non resteranno delusi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Livello intermedio

La tavola Jones che abbiamo scelto di presentarvi, a nostro avviso, fa al caso degli snowboarder (controllare qui la lista delle migliori offerte) di livello intermedio, ciò comunque non vuole significare che la sconsigliamo ai meno esperti. Il flex ha un indice 4-5 mentre la sciancratura progressiva dà modo di superare in agilità anche e curve più insidiose con una buona precisione. 

Da segnalare che la punta e la coda sono simmetriche, un particolare che, unitamente all’assetto leggermente arretrato, favorisce la manegevolezza della tavola e un ottimo controllo anche sulla neve fresca. Insomma, la risposta su pista è stata più che eccezionale, come dimostrano anche i diversi riscontri positivi che abbiamo avuto modo di leggere online.

Buoni materiali

Siamo in presenza di una tavola di buon livello, performante e ciò non può prescindere dall’uso di materiali di buona qualità: è solida, resistente e crediamo possa durare a lungo nel tempo anche con un uso intensivo. La tavola ha quello che Jones chiama 3D counter base 1.0, una caratteristica che facilita la risposta in curva ma riduce anche la resistenza sulla punta. In sostanza consente una guida veloce sulla neve, oltre che sicura. 

Lo snowboarder ha sempre la sensazione netta di avere l’assoluto controllo della tavola padroneggiando con disinvoltura qualsiasi traiettoria e sentendosi libero di eseguire qualsiasi evoluzione.

 

Un po’ costosa

Il problema principale riscontrato per la tavola non è di carattere tecnico, da questo punto di vista c’è ben poco da ridire, quanto economico. Non costa poco, pur ammettendo che i soldi spesi li vale probabilmente tutti. Ciò nonostante l’impegno economico non è di poco conto e lo snowboarder dovrà necessariamente farsi due conti prima di decidere per l’acquisto. 

Una cosa è certa, chi deciderà di affrontare la spesa non resterà deluso e non rimpiangerà il denaro sborsato. Prima di chiudere con la nostra analisi vogliamo dire qualcosa sul design. Per quanto ci riguarda, ci ha lasciati un po’ freddi, tanto per restare in tema neve. 

Con questo non vogliamo dire che sia brutto, semplicemente in accordo con i nostri gusti personali, non ci entusiasma ma se vi piace la semplicità, saprete apprezzare la scelta estetica che Jones ha fatto per la sua tavola.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments