Le 8 Migliori Barrette Energetiche del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.11.22

 

Barrette Energetiche –  Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

Il supporto per l’attività sportiva o durante momenti di studio particolarmente intensi, può passare anche attraverso l’apporto nutritivo di barrette energetiche. Nelle righe che seguono abbiamo fatto il punto riguardo tipologie e proposte anche molto diverse tra loro. In questo modo l’utente riesce a crearsi un quadro dettagliato e diversificato, così da adattare al meglio qualità e modalità d’assunzione. Tra i tipi che hanno attirato maggiormente la nostra attenzione figura Enervit, Competition Bar Red Fruit, Barrette Energetiche, un set composto da 12 pezzi ai frutti rossi, ricco di vitamine B, per regolarizzare il metabolismo energetico. Science in Sport SiS Go Energy Barretta Energetica è un mix interessante di carica proteica, estratti di frutta e valore nutritivo offerto dai cereali. Il pack contiene trenta dosi da 40 g ciascuna e funziona da carico energetico da portarsi ovunque, prima o dopo l’allenamento.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Barrette Energetiche – Classifica 2022

 

Barrette energetiche Enervit

 

1. Enervit, Competition Bar Red Fruit, Barrette Energetiche

 

Tra le migliori barrette energetiche in commercio, quelle di Enervit vengono vendute in una confezione da 12 pezzi, che può sopperire al fabbisogno di uno sportivo o di una persona che vuole mantenersi in forma. 

All’interno della scatola ci sono quelle al gusto Frutti rossi, che sono in ogni barretta, con 22 g di carboidrati e con un basso contenuto di grassi. Questo prodotto è inoltre privo di glutine, per cui va bene anche per i celiaci.

Spicca la presenza delle vitamine B1 e B6, che aiutano il metabolismo a funzionare correttamente e promuovono anche una buona digestione. Potrete assumerne fino a due all’ora quando fate esercizio fisico ma, se vi aspettate un sapore intenso, potreste restare delusi dalla delicatezza del gusto. 

 

Pro

12 pezzi: Questo è ciò che troverete nella confezione, per cui non avrete problemi a consumarli con il tempo.

Apporto energetico: Le barrette contengono 22 g di carboidrati e pochi grassi, per cui sono indicate per l’allenamento.

Vitamine: Sono presenti quelle del gruppo B, che aiutano il metabolismo a funzionare correttamente.

 

Contro

Sapore: Non è intenso come ci si aspetterebbe, quindi dovrete optare per altro se questa è una necessità importante per voi. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barrette energetiche ciclismo

 

2. Science in Sport SiS Go Energy Barretta Energetica

 

Tra le offerte presenti sul mercato, il prodotto Science in Sport presenta una linea di barrette energetiche ciclismo accattivante e da tenere d’occhio. Ogni snack è di 40 g, con un pack che contiene ben trenta barrette con un adeguato contenuto energetico e dalle combinazioni di gusto che spaziano dal cioccolato, alla banana, senza dimenticare poi il mirtillo e i frutti di bosco. 

La preparazione unisce all’interno di ogni singola barretta un mix di proteine, con un alto contenuto in carboidrati e una bassa concentrazione di grassi. Il formato compatto è pratico per chi è solito portarsi dietro uno spuntino dal gusto dolce, dove cereali e frutta creano un connubio piacevole da ingerire che non lascia in secondo piano il valore nutritivo. 

Interessante la consistenza, così da accompagnare al meglio l’allenamento e fornire la scorta ideale di nutrienti necessari a mantenere una performance soddisfacente. Gusto ed energia, questi in sintesi i punti forti delle barrette realizzate da Science in Sport.

 

Pro

Confezione: L’offerta presenta trenta barrette da 40 gr, una quantità soddisfacente e con cui poter sperimentare per circa un mese gli effetti positivi di questo snack energetico.

Praticità: Il formato di ogni singola barretta è l’ideale compagno per sportivi e persone che desiderano avere un surplus energetico in occasione di attività sportiva o in caso di uno snack con cui poter sopperire momentaneamente allo sforzo.

Preparazione: All’interno di ogni barretta è presente un insieme di proteine e nutrienti derivanti da frutta e cereali. Si vede così come il marchio ha deciso di investire sia sul fronte del gusto sia sull’aspetto nutrizionale.

 

Contro

Gusti: Tra le diverse opzioni le versioni al ribes e al mirtillo non hanno incontrato il favore degli utenti, un aspetto su cui il marchio dovrebbe prestare maggior attenzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barrette energetiche cioccolato

 

3. Amfit Nutrition Barretta proteica

 

Una ricca proposta quella del marchio Amfit. Si nota la ricchezza della confezione da 60 grammi, una quantità interessante per chi cerca un prodotto dal gusto piacevole e vario così da soddisfare al meglio la voglia di dolcezza degli utenti. La barretta ha una parte interna al gusto di cioccolato, con un rivestimento in caramello. 

Ognuna ha un valore energetico di 195 Kcal, con una percentuale di proteine e carboidrati mediamente alta. Nel pack sono inserite dodici barrette, dal costo contenuto e che contribuiscono a un supporto energetico efficace, anche se a detta di molti gli zuccheri aggiunti contribuiscono in maniera esagerata a creare un sapore che più dolce non si può.

Il costo è di certo il punto di forza di queste barrette energetiche cioccolato, la cui qualità e convenienza è commisurata a questo aspetto. Nel caso specifico si guarda leggermente meno all’ottimizzazione sul fronte proteico, con la bilancia che tende a pendere forse troppo sul lato degli zuccheri.

 

Pro

Ingredienti: Per chi cerca uno snack gustoso, capace di soddisfare il palato come merenda energetica, l’offerta Amfit è in grado di dare quel in più di dolcezza e apporto proteico a cui tanti mirano.

Grandezza: Le barrette da 60 grammi costituiscono un surplus energetico di tutto rispetto. Una quantità che permette di gestire in modo pratico l’assunzione di questo snack proteico.

Gusto: In tanti confermano la piacevolezza di questo tipo di barretta. Il caramello che la ricopre e la ricchezza cioccolatosa sono due carte vincenti da giocare con i più golosi.

 

Contro

Digeribilità: In tanti hanno confermato la difficile digestione e spiacevoli effetti collaterali una volta assunta anche solo una singola barretta energetica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barrette energetiche senza zucchero

 

4. ahead ACHIEVE | Barrette Chetogeniche

 

Tra le barrette più vendute del web, anche perché rientrano tra le offerte a prezzi bassi, ci sono quelle di Ahead, ben 18 elementi in una confezione che fa della convenienza il suo baluardo. 

Questi snack proteici contengono solo 5 g di carboidrati e ingredienti di derivazione naturale, come le scaglie di cocco, il burro di cacao e le mandorle, quindi grassi sani. Non delude il gusto, soprattutto per la presenza del cioccolato, che ne fa una barretta molto golosa.

Ideale per lo sport, sono selezionabili in vari gusti differenti, per accontentare tutti i palati. Sono vincenti anche per il ridotto apporto di zuccheri, solo 1,7 g, quindi sono integrabili anche in una dieta.

L’unica lamentela fatta dagli utenti riguarda il fatto che, in alcuni casi, la scadenza della confezione è abbastanza ravvicinata. 

 

Pro

Gusti: Troverete vari sapori tra i quali scegliere, tra i quali, uno dei preferiti, è al cocco e cacao.

Rapporto quantità/prezzo: Se non sapete dove acquistare, in fondo troverete il link per la scatola da 18 pezzi a un buon costo.

Composizione: Con pochi carboidrati e zuccheri e grassi naturali, queste barrette sono ideali per la dieta o l’allenamento.

 

Contro

Scadenza: Molto ravvicinata quella di alcune confezioni di queste barrette energetiche senza zucchero.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barrette energetiche Isostad

 

5. Isostad Barrette High Protein 30

 

Se non sapete come scegliere delle buone barrette energetiche tra quelle presenti sul web, quelle di Isostad possono soddisfare le esigenze di chi ha intenzione di mettere su una buona massa muscolare.

Sono infatti realizzate allo scopo di rendere l’allenamento più efficace sul corpo, con il 30% di proteine, ovvero 16 g per barretta. Al gusto di cioccolato, riescono a caricare di energia senza farvi rinunciare al gusto.

Il formato multipack contiene 16 barrette a un costo non proibitivo, anche se non è il più economico in circolazione. Una buona soluzione per gli sportivi o per chi sta affrontando una dieta abbastanza rigorosa.

 

Pro

Per l’allenamento: Le barrette energetiche Isostad sono ideali per chi vuole mettere massa muscolare, con il 30% di proteine di cui si compongono.

Multipack: Una confezione contiene 16 pezzi, quindi è sufficiente per un bel periodo di tempo.

Gusto: Queste barrette sono al cioccolato, un sapore che piace e che convince tutti, deliziando le papille.

 

Contro

Costo: Anche se non è proibitivo, il prezzo di queste barrette non è il meno caro in circolazione. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barrette energetiche Named

 

6. Named Sport Total Energy Fruit Bar Confezione da 25 Barrette

 

Se non sapete quale barretta energetica comprare, perché avete gusti un po’ particolari e non vi piace il classico cioccolato, la scelta messa a disposizione da Named può venirvi incontro.

Tra quelli selezionabili c’è anche il pistacchio, un sapore che convince molti utenti; ogni barretta pesa 35 g ed è ricca di vitamine, come la B1, B6 e la C, che garantiscono un veloce reintegro energetico durante l’allenamento.

Nella confezione sono incluse 25 barrette, che però hanno un costo decisamente più alto della media, per cui potrebbe trattarsi di una spesa troppo alta per chi non ha un budget adeguato.

 

Pro

Gusti: Ce ne sono diversi, tra i quali spicca il pistacchio, uno dei più graditi dai golosi di tutto il  mondo.

Vitamine: Queste barrette ne sono ricche, dall B1 alla B6 e fino alla C, per reintegrare velocemente le forze dopo l’allenamento.

Confezione: Al suo interno ci sono 25 barrette, una buona scorta per tutti coloro che ne fanno ampio uso.

 

Contro

Costo: Un po’ eccessivo, nonostante il numero di barrette, per chi ha un budget non adeguato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barrette energetiche senza lattosio

 

7. Natural Athlete Barrette Energetiche al Pistacchio e Barbabietola

 

Dai pareri raccolti, si vede come la proposta di un supporto energetico sotto forma di barretta, passa anche per vie diverse e prodotti adatti a vegetariani e vegani. Questo è il caso del marchio Natural Athlete, nato appositamente per soddisfare la richiesta di supporti in tal senso rispettosi anche del regno animale.

Datteri, anacardi, barbabietola e pistacchio. Sono questi gli unici ingredienti che vanno a formare il contenuto di ogni singola barretta da 40 g. La scelta dei frutti secchi e della barbabietola facilita il transito intestinale e la digestione, così da avere il massimo in quanto a efficacia energetica e a comodità di assunzione. 

L’assenza poi di zuccheri e altre aggiunte dimostra la completa naturalezza di queste barrette energetiche senza lattosio, adatte sia agli sportivi più esigenti sia anche ai più piccoli che vogliono una merenda ricca di fibre e con cui spezzare la giornata.

 

Pro

Naturalezza: Gli ingredienti proposti rispettano al 100% scelte etiche che optano per prodotti di origine vegetale.

Apporto energetico: Il mix di frutta secca e vegetali essiccati, aiuta a carburare al meglio nel corso della giornata, offrendo anche un sostegno adeguato prima, durante e dopo un allenamento o una gara.

Confezione: Ogni snack ha un peso di 40 grammi, così da offrire un dosaggio adeguato alle esigenze di un tipico “spezzafame” da assumere all’occorrenza.

 

Contro

Scadenza: Si consiglia di verificare con attenzione la data di scadenza, specie se si intende acquistare uno o più pack.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Barrette energetiche palestra

 

8. IronMaxx Zenith 50 XL – Barretta Proteica

 

Se cercate delle barrette energetiche palestra, che possano sostenere il fisico durante l’allenamento, quelle di IronMaxx sono ideali grazie all’apporto di 50 g di proteine e 20 g di carboidrati, che permettono alla massa muscolare di crescere.

Potrete scegliere il gusto che preferite tra quelli disponibili, ovvero cioccolato, arachidi e cocco, tutti considerati molto gustosi dagli utenti che li hanno provati. Non troverete zucchero al loro interno né aspartame, quindi anche la linea sarà salva.

Una buona soluzione, visto che nella confezione troverete 12 barrette da 100 g l’una, quindi più grandi della media di quelle vendute sul web. Anche per questo il costo è abbastanza importante, quindi non indicato per chi cerca prettamente il risparmio.

 

Pro

Più grandi: Nella confezione troverete 12 barrette da 100 g l’una, quindi più consistenti rispetto alle altre in commercio.

Gusti: Potrete scegliere tra i tre presenti quello più interessante per voi, senza dover rinunciare al vostro preferito.

 

Contro

Costo: Non è la soluzione giusta se siete alla ricerca del risparmio, perché non sono propriamente economiche. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere le migliori barrette energetiche?

 

Al momento di scegliere un supporto adeguato per spezzare la mattinata o con cui poter affrontare in modo pratico attività sportiva intensa, l’aiuto di una barretta energetica potrebbe fare comodo. In queste righe facciamo il punto su tipologie e aspetti che è bene prendere in esame, con un occhio alla qualità e l’altro alla convenienza, specie in caso di confezioni più grandi.

La premessa da fare riguarda il modo in cui va considerata e quindi utilizzata una barretta energetica. Si tratta infatti di un extra che non può sostituire un pranzo completo e che può fare le veci di un pasto solo eccezionalmente. La grandezza e la composizione di ogni singolo snack sono il primo aspetto capace di fare realmente la differenza. Una lettura attenta degli ingredienti e delle percentuali di proteine e vitamine è d’obbligo, specie per chi si sta avvicinando a questo supporto da poco.

La quantità di zuccheri e grassi

Un prodotto di qualità si distingue per un contenuto ridotto di grassi e di zuccheri aggiunti, controbilanciando il tutto con il corretto apporto di nutrienti e sostanze. La grandezza di una barretta energetica non è una scelta scontata. C’è infatti una bella differenza tra una barretta da 30 grammi e una da 40 grammi quando poi l’apporto riguarda la carica necessaria durante una gara di corsa o di Endurance.

Il pacchetto e il rivestimento sono ugualmente importanti, in condizioni di alte temperature e di utilizzo durante un’attività è bene che la barrette si mantenga integra e non si sciolga, così da rendere difficile l’assunzione della stessa. Poter optare per una buona varietà di sapori e gusti aumenta il ventaglio delle scelte che si possono compiere, con l’aggiunta di una variazione nel tempo e prove per il gusto più adatto.

Un’attenta lettura degli ingredienti

Negli anni poi si guarda sempre con maggiore attenzione a chi preferisce prodotti al 100% naturali, con l’esclusione di derivati di origine animale come latte, uova e siero. A volte il costo finale di una barretta del genere potrebbe essere leggermente più alto ma non mancano le offerte e le proposte in linea con tutte le tasche.

Da una parte quindi il gusto, dall’altra il reale apporto in termini di proteine e nutrienti. Questo il campo su cui si va a giocare la sfida tra i diversi marchi. All’utente la capacità e la voglia di informarsi sugli aspetti e le note da tenere bene a mente, senza dimenticare che la buona digeribilità è di importanza centrale in fase di assunzione, con ridotti effetti collaterali che possono influenzare negativamente performance e lo svolgimento di una gara.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quando mangiare le barrette energetiche?

Sulla confezione dovrebbe essere sempre indicata la posologia d’uso relativa alla barretta energetica. In caso contrario è bene non esagerare nell’assunzione di questi supporti, così da scongiurare il rischio di spiacevoli conseguenze sull’apparato digerente. La grandezza di una barretta è stata realizzata pensando anche a una sua assunzione in gara, così da inserire subito e mandare in circolo le sostanze adatte allo sforzo in corso.

 

Come fare le barrette energetiche?

Per chi non vuole acquistare un prodotto di produzione industriale, è possibile ricreare in casa un corrispettivo di barretta energetica. Basta sciogliere del cioccolato e realizzare delle formine con cereali, un poco di farina, uvetta e delle frutta secca. Una volta fatto sciogliere del miele e dello zucchero di canna in una padellina potete unire il preparato. 

Amalgamate il composto e stendetelo su una carta da forno, lasciando cuocere per dieci minuti. Il tutto poi può essere diviso in porzioni monodose. A differenza di un prodotto acquistato il contenuto calorico e gli zuccheri potrebbero superare la quantità suggerita ma nulla vi impedisce di sperimentare e testare il gusto della vostra creazione.

 

Come conservare le barrette energetiche?

Di solito ogni barretta arriva racchiusa in una carta ben sigillata. Controllate che ogni snack sia integro e che non siano presenti tagli e aperture. Una volta verificata l’integrità del confezionamento è bene riporre le barrette in un luogo lontano dalla luce diretta del sole. In questo modo si rischia di modificare la composizione e le qualità delle stesse. Discorso simile anche per quel che riguarda il frigo. Seguire e rispettare le note di confezionamento di ogni barretta, con un occhio di riguardo sempre alla data di scadenza.

 

A cosa servono le barrette energetiche?

Si tratta di porzioni singole che variano tra i 30 e i 40 grammi. Nascono principalmente per gli sportivi che necessitano di un supporto energetico disponibile da subito e dal buon apporto calorico. Nel tempo però la tipologia si è evoluta, con un uso anche come spezzafame o come merenda prima di un pasto più sostanzioso.

 

 

 

Come utilizzare al meglio le barrette energetiche

 

Chi è alla prima esperienza con questo tipo di alimenti, potrebbe sottovalutare alcune proprietà e specifiche importanti. Vediamo divise in più punti alcune note di buon senso che possono tornare utili.

Dosaggio

Ricordatevi che ogni barretta energetica è come un concentrato di proteine e altri nutrienti.

Per questo si tratta di un tipo di alimento non sempre adatto per chi sta seguendo una dieta e che non può in alcun modo sostituirsi a un pasto completo. Chi dunque decide di farne uso come snack di mezza mattinata o del pomeriggio deve seguire le note riportate sulla confezione, senza superare l’unità giornaliera. 

Il discorso è poi differente nel caso in cui l’utente sia uno sportivo impegnato in una gara. Di fronte a uno scenario simile si possono assumere anche due barrette, distanziandole però nel tempo l’una dall’altra.

 

Composizione

Verificate sempre con attenzione il contenuto di proteine all’interno di ogni barretta. In particolare le voci da monitorare sono quelle dei punti in cui si menzionati grassi e derivati dal latte, presenza di residui d’uova e soprattutto zuccheri. La bontà del prodotto sta tutta in questo equilibrio tra sostanze nutrienti e aggiunte che tendono ad arricchire e appesantire questo snack. 

Il rischio è quello di ingerire un prodotto sì energetico ma anche grasso e quindi a lungo andare poco salutare. Maggiori informazioni si riescono a recuperare dall’etichetta e più sono dettagliate, tanto meglio per l’utente finale.

 

Un gusto tra tanti

Il problema che si presenta con diverse barrette energetiche è legato alla piacevolezza una volta staccato il primo morso. L’ideale sarebbe quindi avere una varietà di proposte tra cui scegliere. Oltre al classico cioccolato si sta lentamente affacciando anche un’alternativa alla frutta, con barrette all’arancia, alla banana e all’albicocca. Si tratta di aggiunte che poi incidono anche sul carico e sulla pesantezza generale dell’alimento quindi occhio ai dati e alle percentuali.

 

Qualità ai primi posti

Nella ricerca della vostra barretta ideale, sarà opportuno provare e sperimentare diversi marchi. Il nostro consiglio è quello di affidarsi a marchi consolidati, con un confronto serrato tra le sostanze utilizzate e l’attenzione per la soddisfazione finale. La cura e le diverse certificazioni possono realmente fare la differenza, non solo a livello di costo e spesa ma anche al momento dell’assimilazione delle barrette. 

Una corretta digestione può incidere in maniera determinante sugli esiti di un allenamento o di una gara, evitando quegli spiacevoli effetti collaterali che alcuni tipi di barrette producono sullo stomaco e i processi di assimilazione degli ingredienti. Spendere tempo e attenzione a verificare queste note costituisce dunque un passaggio obbligato per chi è in cerca di un supporto al top.

Un aiuto extra

Sarà forse inutile ripeterlo però ci teniamo a sottolineare ancora una volta questo punto. Prodotti come gli integratori alimentari e le barrette energetiche nascono con lo scopo di aggiungere un qualcosa, in occasioni in cui l’organismo è messo particolarmente alla prova.

Questo significa che un pasto completo e un’alimentazione sana non possono e non devono essere messi da parte o sostituiti. Lo stesso utilizzo delle barrette dovrebbe essere limitato nel tempo, o almeno alternato a dei periodi di astinenza dall’uso.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI