Come migliorare le capacità coordinative nei bambini

Ultimo aggiornamento: 18.04.21

 

L’attività fisica è molto importante per i bambini, in quanto aiuta a sviluppare la coordinazione nei movimenti e la reattività. 

 

I tempi moderni con la loro comodità e l’illusione di avere tutto a ‘portata di mano’ stanno cambiando la nostra vita e di conseguenza si stanno riflettendo anche sulle abitudini delle nuove generazioni. I bambini, sempre più attratti da videogiochi e social, finiscono per passare molto di più tempo davanti allo schermo piuttosto che fuori a giocare. Non che i videogames o la tecnologia siano un male ma, come per qualsiasi altra cosa, occorre limitarne l’utilizzo ai più giovani, che potrebbero sviluppare una vera e propria dipendenza. Oltretutto stare troppo tempo seduti senza fare attività motoria non è proprio adatto, specialmente quando il corpo è in via di sviluppo. 

Le capacità coordinative sono molto importanti per un bambino e sebbene Fortnite possa far sviluppare dei buoni riflessi e la reattività occhio-mano, di certo non va bene per sviluppare la capacità fisica dei piccoli. Lo sport quindi (non l’e-sport) è assolutamente importante, in quanto migliora le abilità motorie e inoltre permette ai bambini di socializzare, divertirsi e affrontare le prime sfide con se stesso. 

Le capacità coordinative e le capacità condizionali sviluppano fattori come forza, resistenza, velocità e allungamento muscolare. Chiaramente molte di queste caratteristiche fisiche vengono spesso determinate da fattori genetici, ambientali e dall’età del bambino. Non tutti infatti sono atleti nati, ma questo non vuol dire che non possano fare sport e divertirsi. Oltre a quelle fisiche, le capacità coordinative e condizionali coinvolgono l’apparato percettivo, quello senso-motorio e anche l’espressività dei bambini. Ci sono diverse discipline e attività che possono migliorare le capacità condizionali e coordinative dei bambini, vediamo quali sono.

 

Giochi con la palla

Gli sport in generale permettono di sviluppare quelle che vengono definite le capacità coordinative speciali, ovvero quelle legate ad una determinata disciplina. Tra gli sport che permettono ai bambini di sviluppare le proprie capacità motorie, quelli con la palla sono i più adatti. Il calcio è incredibilmente intuitivo e si può giocare anche senza apprendere i fondamentali, sviluppando la forza nelle gambe, la resistenza e anche una grande coordinazione, inoltre permette ai bambini di socializzare. Allo stesso modo, uno degli sport di squadra particolarmente consigliati è la pallacanestro, in quanto i movimenti sono più complessi del calcio, ma possono sviluppare le abilità motorie e la coordinazione dei bambini in modo eccezionale. 

Oltre a questo, il basket con le sue molteplici regole e geometrie, può anche far sviluppare nel bambino una capacità tattica e analitica delle situazioni. Allo stesso modo la pallavolo è ottima per la coordinazione visiva, in quanto è necessario colpire la palla mentre è ancora in aria. Rispetto al calcio la pallavolo e il basket pongono però qualche limite, specialmente ai bambini non troppo alti che potrebbero trovarsi in difficoltà. Per questi sport è importante regalare ai bambini delle buone scarpe sportive

 

Il Judo

In molti ritengono che il Judo sia l’arte marziale più consigliata per i bambini, in quanto consente di sviluppare non solo la coordinazione, ma anche una notevole forza e resistenza. Questa arte marziale, inoltre, insegna il rispetto dell’avversario e la collaborazione, nonché quello per il proprio maestro. Allo stesso modo annienta la paura delle cadute, in quanto molti esercizi si basano su come cadere correttamente sul tatami. 

 

Il nuoto

Il nuoto è uno sport fondamentale, sia per la coordinazione sia per la postura. Non tutti i bambini amano nuotare però, infatti molti dopo un paio di lezioni tendono ad annoiarsi. Se però il bambino si appassiona e si diverte in acqua grazie ad un buon maestro, potrà comunque ricevere diversi vantaggi dall’apprendimento degli stili base. Prima di tutto acquisirà una gran fiducia, in quanto potrà muoversi liberamente in un elemento ‘estraneo’, ed in secondo luogo quando andrete al mare o in piscina si sentirà molto più libero e tranquillo. 

Danza e canto

I bambini in genere adorano ballare, per questo imparare un tipo di danza o un ballo di gruppo può sia sviluppare la coordinazione sia divertire. La gestualità del ballo può aiutare il bambino a esprimersi quando socializza, così come il canto che può far vincere la timidezza. 

 

Strumenti musicali

Alcuni strumenti come la batteria, possono risultare davvero utili per lo sviluppo delle capacità motorie e la coordinazione. Suonare la batteria richiede l’utilizzo di braccia e gambe, inoltre può far crescere il senso del ritmo, oltre che migliorare la coordinazione delle mani e la capacità visiva del bambino. La batteria inoltre può far appassionare il piccolo alla musica. Anche la chitarra e il pianoforte sono ottimi per cominciare, inoltre consentono di sviluppare l’orecchio musicale, cosa da non sottovalutare. Se a scuola i bambini si annoiano a studiare il solito flauto o la diamonica, ma vedete che hanno interesse per la musica, allora non esitate e regalate loro uno strumento più divertente come quelli sopra citati e lasciate che si esprima. 

 

Come vincere la pigrizia

Sebbene nell’immaginario comune i bambini devono sempre essere attivi e svegli, in realtà possono comunque passare dei momenti di noia e apatia, alla fine si tratta pur sempre di persone. Non allarmatevi quindi se ogni tanto vogliono passare un po’ più di tempo davanti al computer, si tratta spesso di momenti passeggeri.

Nel caso invece notate che i bambini non hanno voglia di fare determinate cose, probabilmente dovrete cercare cosa può risultare davvero interessante per loro. Ci sono tantissimi sport e attività da provare, bisogna solo cercare quella giusta. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments