La classifica dei dieci stadi più belli del mondo

Ultimo aggiornamento: 07.08.22

 

Il calcio è uno sport che appassiona moltissime persone in tutto il globo, e il merito va anche agli spettacolari campi sportivi in cui si giocano le sue partite. Per questo, oggi vi presentiamo la nostra top ten degli stadi più belli del mondo.

 

Qui di seguito vi presentiamo i dieci stadi più belli della nostra epoca, ordinati secondo una classifica che attribuisce la priorità, non solo alla bellezza della struttura in sé, ma anche a ciò che rappresenta per appassionati e tifosi.

 

I 10 stadi più belli del mondo

 

1. Il Maracanà di Rio de Janeiro

Costruito in occasione dei mondiali di calcio del 1950, il Maracanà è stato per diversi anni lo stadio più grande del mondo, con una capienza di 160.000 spettatori, sebbene in alcune circostanze sia riuscito a contenere fino a 200.000.

Al suo interno ospita anche il Museo dello Sport intitolato a Garrincha, dove sono esposti cimeli, maglie, scarpette da calcio e fotografie che testimoniano la storia del fùtebol brasiliano.

Sul suo terreno di gioco hanno lasciato il segno i più grandi calciatori di tutti i tempi, da Zico a Pelé, e grazie a una struttura che copre un’area complessiva di ben 304.284 m², rientra ancora oggi tra gli stadi più grandi del mondo, superato in capienza solo dal Wembley e dal Camp Nou.

 

2. Il Rungrado May Day Stadium di Pyongyang

Come dicevamo, lo stadio più grande del mondo non si trova a Rio de Janeiro, bensì a Pyongyang, la capitale della Corea del Nord. Qui è situato il Rungrado May Day Stadium, un impianto sportivo in grado di ospitare ben 114.000 spettatori e circondato da sedici grandi arcate che rendono la struttura molto simile a un fiore di magnolia.

Costruito in due anni e inaugurato il 1° maggio 1989, oggi è sede di molte partite della Nazionale di calcio della Corea del Nord, sia maschile che femminile, e ospita tra agosto e settembre il famoso Festival di Arirang.

3. Il Camp Nou di Barcellona

Famoso per essere teatro delle partite del Barcellona fin dal 1957, con i suoi quasi centomila posti disponibili il Camp Nou è oggi lo stadio più grande d’Europa.

Situato nel quartiere Les Corts, fino al 2001 lo stadio di Barcellona era conosciuto con il nome di Estadi del Futbol Club Barcelona, ma a seguito di un referendum tra i soci del club fu ribattezzato Camp Nou (“campo nuovo” in catalano).

Con una capacità di 99.354 spettatori, non sarà lo stadio più capiente del mondo ma lo è sicuramente dell’Europa, davanti al nuovo Wembley Stadium di Londra (90.000) e allo stadio San Siro di Milano (81.277).

 

4. Il Santiago Bernabeu di Madrid

Restando sempre in Spagna, è ora il turno di uno degli stadi più belli del mondo: il Santiago Bernabéu di Madrid

Arena ormai conosciuta delle partite del Real Madrid, fu inaugurato nel 1947 come “Nuevo Estadio Chamartin”, per poi essere ribattezzato nel 1955 “Santiago Bernabeu” in onore del famoso calciatore e allenatore di calcio spagnolo.

L’impianto calcistico venne ideato dall’architetto José María Castell e inizialmente aveva una capacità di 75.145 spettatori ma, grazie a diverse modifiche e ristrutturazioni, oggi può ospitarne oltre 81.000.

5. Il Giuseppe Meazza di Milano

Sul podio degli stadi più grandi d’Italia svetta il leggendario impianto sportivo di Inter e Milan, noto come Stadio San Siro in virtù del quartiere in cui sorge, ma registrato ufficialmente con il nome di Stadio Giuseppe Meazza il 2 marzo 1980 in onore di uno dei più grandi cannonieri della storia del calcio italiano e non solo.

Oltre a essere lo stadio più grande d’Italia per capienza, con i suoi quasi 76.000 spettatori (75.923 per la precisione), è stato giudicato dal quotidiano britannico The Times il secondo stadio più bello del mondo nel 2009, grazie soprattutto alla ristrutturazione effettuata in occasione dei mondiali di calcio italiani del 1990 che, con la costruzione del “terzo anello”, ne ha migliorato sensibilmente il design.

 

6. Il Wembley Stadium di Londra

Tra i numerosi stati di Londra, sedici dei quali interamente dedicati al calcio, il più moderno e affascinante dal punto di vista estetico è sicuramente il Wembley Stadium situato nell’omonimo quartiere della capitale britannica.

A tal proposito, però, occorre fare una piccola precisazione: l’impianto calcistico originale, costruito nel 1923, fu completamente demolito nel 2003 per fare posto al nuovo Wembley, stesso nome, meno storia e più modernità.

Ma oggi al Wembley Stadium chi ci gioca? Nessuna squadra, perché in realtà lo stadio è la casa della nazionale inglese di calcio, ma nessun club vi gioca abitualmente all’interno.

Un fatto più unico che raro a dire il vero, visto che stiamo parlando del secondo stadio più grande dell’Europa. La struttura può infatti ospitare fino a 90.000 spettatori ed è famosa anche per il suo costo complessivo dato che, con oltre 920 milioni di euro spesi, è anche il secondo stadio più costoso al mondo.

7. L’Olympiastadion di Berlino

 

Costruito nel 1936 per ordine di Adolf Hitler in occasione delle Olimpiadi di Berlino, lo Stadio Olimpico (in tedesco Olympiastadion) è stato teatro di numerose vicende sportive che hanno fatto la storia del calcio, tra cui le finali europee della Coppa dei Campioni 1978-1979, della UEFA Champions League 1992-1993 e della UEFA Champions League 1996-1997, ospitando anche numerose gare di atletica leggera.

Progettato dall’architetto tedesco Günther Behnisch, lo stadio di calcio tedesco fu sottoposto a un parziale restyling nel 2001, che ha lasciato intatte le caratteristiche monumentali e storiche della struttura, riducendone però la capienza a circa 76.000 posti a sedere.

 

8. La Bombonera di Buenos Aires

A Buenos Aires è noto come l’Estadio Alberto Josè Armando, ma in tutto il mondo è famoso con il nome di “Bombonera“.

Sede attuale del Boca Juniors, oggi conta solamente 49.000 posti a sedere, sebbene si parli ormai da tempo di un nuovo progetto di ristrutturazione che dovrebbe aumentarne la capienza a 70.000 spettatori.

9. Stade de France a Saint-Denis

Inaugurato nel 1998 per il campionato del mondo in terra francese, lo Stade de France è un impianto sportivo multifunzione situato a Saint-Denis.

Tristemente famoso per l’attentato terroristico del 13 novembre 2015, in cui due kamikaze si fecero esplodere all’esterno dello stadio durante un’amichevole tra le nazionali di calcio di Francia e Germania, è oggi il maggior impianto del Paese e uno dei più grandi stadi d’Europa per capienza, potendo ospitare più di 81.000 spettatori.

 

10. Soccer City di Johannesburg

A Johannesburg, l’11 luglio 2010, si disputò la finale del primo Mondiale di Calcio in terra d’Africa. La partita si svolse al Soccer City, il quinto stadio più grande al mondo, con una capienza di 94.700 spettatori.

In realtà l’impianto aveva già segnato la storia quindici anni prima, quando nel 1996 la Nazionale Sudafricana di Calcio vinse per la prima volta la Coppa delle Nazioni Africane.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI