Nilox Doc X1 Plus – Recensione

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Principale Vantaggio

Tra gli aspetti su cui contare maggiormente non possiamo mettere in secondo piano la modalità di chiusura, un aspetto non così scontato quando si parla di una bici elettrica.

Sfruttando una comoda cerniera posta sul telaio si richiude il tutto senza difficoltà.

 

Principale Svantaggio

L’assenza di un collegamento USB e di luci con cui poter illuminare senza problemi la zona circostante senza dover ricorrere a delle batterie stilo ha fatto storcere il naso a più di un utente.

 

Verdetto 9.1/10

Per chi non vuole spendere cifre esorbitanti e ha anche la necessità di trovare un oggetto comodo e pieghevole, il prodotto Nilox possiede un’autonomia interessante, con un motore brushless da 250 watt dal consumo ridotto e adeguata efficienza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Motore

L’inserimento di un motore brushless rappresenta un primo elemento di cui prendere nota e un buon punto di partenza per chi cerca una bicicletta che all’occorrenza segue senza problemi l’utente consentendo un passaggio tranquillo in punti con una pendenza di un certo livello fino al raggiungimento di una velocità massima di 25 chilometri. 

Il peso tocca i diciassette chili, con i tre chili aggiuntivi del gruppo batteria. In confronto con altri modelli di bicicletta elettrica si è dimostrata progettata in modo adeguato per esigenze urbane, con un profilo al tempo stesso elegante e molto pratico. Tutto questo è capace di trasportare fino a cento chili di peso, per un tragitto comodo sotto tutti i fronti.

Linea

Approfittando di un telaio in acciaio e di una struttura che si sposa con la comodità di una parte piegabile a piacere dall’utente, Nilox realizza un mezzo su due ruote ibrido, che fonde in un unico elemento la piacevolezza di una pedalata con la praticità che solo una base motorizzata è in grado di offrire. 

Si veda a questo proposito anche la tempistica ridotta necessaria per dare il via a una pedalata di tipo assistito. I freni V-brake sono progettati poi per fornire il meglio in quanto a sicurezza e blocco, mentre il manubrio regolabile migliora la seduto e la manovrabilità complessiva di tutto il mezzo.

 

Batteria

Appoggiandosi a un supporto elettrico da 36 Volt con un amperaggio di 4.4 ah, la bicicletta trova la sua dimensione di mezzo per una pedalata assistita adattandosi a tragitti che non superano i 10/15 chilometri, distanza adeguata con il motore e il tipo di batteria montata su questa bici.

Molti utenti hanno apprezzato questo aspetto, trovando anche nel prezzo competitivo una soluzione a basso costo che media tra autonomia e un trasporto comodo. Nella fascia delle entry level e per chi non deve affrontare lunghe distanze, possiamo considerarla un’opzione da non scartare a priori.

 

Recensione

Nilox realizza qui un modello di bici che punta a entrare nelle case di quegli utenti che desiderano un mezzo pieghevole capace di assecondare la pedalata lungo un tragitto ridotto che non superi i 15 chilometri. Il peso tocca i venti chili, con un assetto da bici urbana molto marcato, a partire dalle ruote da 20”. La cerniera al centro del telaio è robusta il giusto e capace di sostenere un peso massimo di cento chili. 

Accoppiata alla batteria montata offre anche un giusto supporto sulla breve distanza, permettendo così di ammortizzare il discorso del tratto di strada percorso con la massima assistenza sui pedali. Il costo conveniente trova infatti la sua ragion d’essere, principalmente su brevi tratti mentre per chi vuole uscire per una lunga escursione cittadina sfruttando spesso la pedalata assistita potrebbe dover ricorrere dopo poco alla forza muscolare, facendo così venir meno il senso e la reale utilità di questa bicicletta.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di