In equilibrio sulla balance board. Benefici dell’allenamento

Ultimo aggiornamento: 28.09.21

 

L’utilizzo di questo attrezzo, oltre a stimolare diverse aree muscolari, apporta anche un grande contributo su fronti che esulano anche dallo sport. Scopriamo insieme quali.

 

Praticità

La composizione della balance board ha dalla sua una comodità d’uso tale da renderla tra gli strumenti ideali da tenere in casa nel corso di un allenamento. Una tavoletta e un rullo mobile sono gli unici due elementi che vanno a comporre questo oggetto, semplice da posizionare e con un buon livello di sfida per lo sportivo. 

A livello di gestione degli spazi dunque emerge già da subito l’importanza e il profilo di questa tavoletta. Anche chi non ha grandi metrature non ha difficoltà a incontrare un angolo dove poter riporre e collocare la balance board, così da iniziare sin da subito a sfruttarla nel caso di chi desidera mettersi in forma o dare un contributo sostanziale al miglioramento della coordinazione.

 

Vantaggi di un appoggio dinamico

Un ulteriore aspetto da considerare al momento dell’uso della balance board riguarda la mobilità che lo caratterizza. Posizionare i piedi, le mani e tutto il corpo su una zona mobile ridotta, costringe di fatto il nostro sistema nervoso a reclutare specifiche fibre muscolari coinvolte nel movimento. 

Questo focus è una parte imprescindibile della pratica della balance board, motivo per cui quando si svolgono tutti gli esercizi la mente deve essere quanto più possibile concentrata su ciò che si sta facendo. 

Un lavoro meccanico è impensabile sulla balance board, visto il gran numero di informazioni che il nostro cervello e il corpo sono chiamati a processare. Molti surfisti e skaters sfruttano questa tavola come allenamento nei mesi invernali, così da poter conservare e mantenere attiva la coordinazione una volta saliti sulla tavola. 

 

Propriocettività e balance board

Con questo termine si va a indicare la capacità di un essere umano di sentire il proprio corpo nello spazio, con un livello di sensibilità che coinvolge muscoli, ossa e articolazioni. Si tratta di un flusso continuo grazie a cui si realizza una consapevolezza reale e precisa dei movimenti che si eseguono, così da coinvolgere al meglio tutte le zone interessate. 

Propriocettività e coordinamento vanno di pari passo, con un insieme complesso di recettori nervosi che inviano segnali al cervello. Una volta processati, il cervello consente così ai muscoli coinvolti di contrarsi e distendersi in maniera estremamente precisa.

Un tipo di ginnastica e riabilitazione di questo genere, può far leva anche sulla balance board, così da poter testare al meglio gli effetti positivi che una pratica ad alto focus e su una base mobile è in grado di apportare al processo riabilitativo.

Da una parte poi, la curva di apprendimento leggermente più alta già in partenza, obbliga a un approccio più ragionato. Il corpo deve infatti considerare diversi aspetti e situazioni, con tutte le zone coinvolte che pian piano si mettono in moto per dare il meglio sul fronte degli esercizi.

 

Le zone che traggono maggior beneficio

Oltre all’aspetto riabilitativo, la balance board è entrata nelle case di molti italiani come supporto e stimolo per il fitness e il benessere. Tra le diverse tipologie di esercizi si spazia dallo squat per poi andare anche alle flessioni o a esercizi completi come il plank. 

Si capisce dunque come la questione vada a mettere in moto la zona degli addominali come quella dei glutei e delle cosce, per non parlare poi dei muscoli pettorali, deltoidi e tricipiti.

A tutto ciò si aggiunge quella instabilità costante derivata da una piattaforma di allenamento mobile, pensata per stimolare continuamente l’utente a fare meglio nell’esecuzione dell’esercizio e nella posizione da mantenere. 

Gli effetti a lungo termine sono poi quelli legati alla coordinazione e al potenziamento delle fasce muscolari messe in funzione, senza contare poi anche un certo divertimento e il senso di sfida che deriva dal mettersi in gioco con esercizi che esulano dalla normale pratica a cui siamo abituati.

Qualcosa di diverso

La diversità e la novità apportata da un oggetto come la balance board è in grado di ampliare l’orizzonte degli allenamenti in casa o lo spettro dei movimenti che si riescono a gestire in una riabilitazione e nel recupero post traumatico.

Due facce quindi della stessa medaglia di cui è opportuno prendere nota, così da mantenere al meglio l’approccio e lo spirito di chi ama mantenersi in forma e di quanti invece sono costretti a un lavoro duro per riprendere certa mobilità. Si vede così la bellezza e l’utilità di un oggetto che apre altri scenari e situazioni, così da servire al meglio a tutti i tipi di processo e pratica sportiva e non. 

Le balance board vendute on line sono la dimostrazione concreta di come un oggetto semplice e ben progettato possa dare un contributo reale su più fronti, da quello del fitness, passando poi per la fisioterapia e la ripresa e il potenziamento di corpo e mente.

Non si tratta di un passaggio così semplice e scontato ma sono evidenti i benefici per quel che riguarda la coordinazione, il potenziamento e un benessere psicofisico completo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI