Campionati europei di nuoto 2022 di Roma: notizie, storia e curiosità

Ultimo aggiornamento: 07.07.22

 

Ecco tutto quello che c’è da sapere sui Campionati europei di nuoto e sulla prossima edizione, che si svolgerà a Roma dall’11 al 21 agosto 2022.

 

Nel periodo tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, l’Impero tedesco e l’Impero austro-ungarico organizzarono quelle che furono le prime manifestazioni internazionali a essere definite Campionati europei di nuoto; la partecipazione a questi eventi sportivi, però, era ancora limitata alle sole aree territoriali delle nazioni organizzatrici.

Per arrivare a vedere una partecipazione continentale, e quindi ad avere dei campionati europei così come li conosciamo oggi, bisognò attendere fino al 1925, anno in cui la LEN, la Lega Europea del Nuoto, concepì e istituì ufficialmente i Campionati europei di nuoto, la prima edizione dei quali venne disputata a Budapest, in Ungheria, nel 1926.

Secondo l’idea originale dei dirigenti della LEN, i campionati avrebbero dovuto avere luogo negli anni pari e con cadenza quadriennale, fatta eccezione soltanto per gli anni in cui avrebbero dovuto svolgersi le Olimpiadi; infatti le edizioni che avrebbero dovuto svolgersi negli anni 1936 e 1940 dovettero essere posticipate di un anno, proprio per evitare la concomitanza con i giochi olimpici.

Quando vennero istituiti i Campionati mondiali di nuoto, invece, il calendario dei campionati europei fu spostato dagli anni pari a quelli dispari; nel 1983, inoltre, la cadenza delle manifestazioni passò da quadriennale a biennale e venne fatto decadere l’obbligo di evitare la concomitanza con le Olimpiadi. A partire dall’anno 2000, poi, è tornata in auge la regola di svolgere i campionati negli anni pari; la concomitanza con le Olimpiadi è ammessa ma quando avviene gli europei di nuoto si svolgono in anticipo, durante la primavera, altrimenti hanno luogo in estate come accade di solito.

 

Le diverse edizioni

Dal 1926 fino al 2020 hanno avuto luogo 35 edizioni dei Campionati europei di nuoto; tra le migliori nazioni bisogna citare la Germania, che a livello complessivo è risultata essere la migliore in ben quindici edizioni dei campionati, e la Russia, che è risultata la migliore in undici edizioni.

Una curiosità da sapere su queste due nazioni, però, è che la Russia si è aggiudicata il primo posto in tre edizioni durante il periodo comunista, quando era ancora Unione Sovietica, mentre la Germania, invece, è stata la miglior nazione per due edizioni di fila durante il periodo nazista e poi per otto edizioni consecutive durante gli anni della Guerra Fredda, come Germania Est.

L’Italia ha cominciato a ottenere dei risultati soddisfacenti soltanto nell’ultimo decennio. Agli europei nuoto 2014, infatti, l’Italia si collocò in terza posizione vincendo 8 medaglie d’oro; all’edizione inglese tenutasi a Londra, l’European Swimming Championships 2016, l’Italia ottenne il quarto posto con 8 medaglie d’oro e lo stesso è accaduto quattro anni fa nel programma europei 2018.

L’edizione prevista per il 2020 a Budapest, invece, venne fatta slittare al 2021 a causa della pandemia; in quell’occasione l’Italia si è aggiudicata di nuovo il terzo posto nella classifica finale delle migliori nazioni, con 10 medaglie d’oro conquistate. Considerata la tendenza, quindi, siamo tutti in attesa di vedere i nostri atleti indossare gli occhialini da nuoto, tuffarsi in acqua e regalarci grandi emozioni.

I Campionati europei di nuoto 2022

La definizione ufficiale della trentaseiesima edizione dei campionati è European Aquatics Championships e si svolgerà a Roma durante il mese di agosto 2022, per la precisione dal giorno 11 al 21; a parte gli European Aquatic di quest’anno, poi, c’è grande attesa per gli European Masters Games che si terranno l’anno prossimo a Tampere, in Finlandia, ai quali però partecipano soltanto atleti dai 30 anni di età in su.

Un’altra precisazione da fare sui campionati europei di nuoto, inoltre, è che questi non sono collegati in alcun modo agli European Championship, che sono invece una manifestazione multisportiva a cadenza quadriennale che, oltre al nuoto, riunisce l’atletica leggera, il triathlon, il golf e molti altri sport individuali.

 

Le sedi dell’evento

Nel complesso natatorio del Foro Italico avranno luogo i tuffi e le competizioni di nuoto; nello stadio Nicola Pietrangeli sarà allestita invece una piscina temporanea adibita alle gare di nuoto artistico, mentre nel mare del Lido di Ostia si terranno le competizioni di nuoto in acque libere. Gli scenari includono mare e piscina quindi, ma è ancora in attesa di definizione una quarta sede dove saranno disputati i tuffi da grandi altezze.

 

Il programma delle competizioni

Nella prima edizione dei campionati europei, svoltasi nel 1926, vennero disputate soltanto nove gare nelle discipline di nuoto, pallanuoto e tuffi; inoltre la manifestazione era aperta soltanto agli atleti maschi.

A partire dalla seconda edizione fu estesa la partecipazione anche alle atlete donne, che però erano escluse dalle gare di pallanuoto e potevano partecipare solo nelle prove di nuoto e tuffi. Nella rassegna dei campionati europei, il torneo femminile di pallanuoto si disputò soltanto a partire dal 1987; a partire dal 1999, però, la pallanuoto è stata esclusa dal programma dei campionati ed è stata inserita invece in una manifestazione indipendente.

Dalle prime edizioni a oggi il programma delle gare si è ampliato notevolmente; la rassegna attuale prevede le seguenti competizioni:

Nuoto:

  • 50 metri stile libero
  • 100 metri stile libero
  • 200 metri stile libero
     
  • 400 metri stile libero
  • 800 metri stile libero
  • 1500 metri stile libero
  • 50 metri stile dorso
  • 100 metri stile dorso
  • 200 metri stile dorso
  • 50 metri rana
  • 100 metri rana
  • 200 metri rana
  • 50 metri delfino
  • 100 metri delfino
  • 200 metri delfino
  • 200 metri misti
  • 400 metri misti
  • 4×100 metri stile libero
  • 4×200 metri stile libero
  • 4×100 metri misti
  • 4×100 metri mista mista
  • 4×100 metri mista a stile libero
  • 4×200 metri mista a stile libero

 

Nuoto sincronizzato:

  • Solo
  • Duo
  • Squadra
  • Combinato

 

Nuoto di fondo:

  • 5 km
  • 10 km
  • 25 km
  • 5 km a squadre miste

 

Tuffi:

  • Trampolino 1 metro
  • Trampolino 3 metri
  • Piattaforma 10 metri
  • Trampolino 3 metri sincronizzati
  • Piattaforma 10 metri sincronizzati

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI