Le 9 Migliori Scarpe da Tennis del 2022

Ultimo aggiornamento: 21.05.22

 

Scarpa da Tennis – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Praticare uno sport a impegno aerobico-anaerobico alternato come il tennis è una delle migliori decisioni che si possano prendere per raggiungere una perfetta forma fisica, mentale ed emotiva. Per affrontare al meglio gli allenamenti e migliorare le prestazioni sportive è importante indossare delle scarpe che si adattino a ogni condizione di gioco, supportando il piede in ogni suo movimento. Una tradizionale scarpa sportiva non può offrirvi le caratteristiche tecniche richieste da questa disciplina, ecco perché è necessario acquistare un modello specifico che sia in grado di adattarsi a uno stile di gioco fatto di scambi potenti a fondo campo, corse e recuperi sotto rete. Il non plus ultra del mercato attuale sono le Nike Air Zoom Vapor X HC, scelte da professionisti del calibro di Nick Kyrgios e Andrey Rublev per ottenere una trazione ottimale sui campi in terra battuta. Gli tengono testa le Adidas Court Smash F 36718, una perfetta combinazione di comfort, materiali leggeri, stabilità e resistenza.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 9 Migliori Scarpe da Tennis – Classifica 2022

 

Nelle righe che seguono ci addentriamo maggiormente nella questione, con alcune delle migliori scarpe da tennis del 2022 e un link al termine di ogni recensione, giusto per chi vuole sapere dove acquistare.

 

 

Scarpe da tennis Nike

 

1. Nike Air Zoom Vapor X HC, Scarpe da Tennis

 

I giocatori che praticano il tennis a livello agonistico si ritrovano a giocare su ogni tipo di campo ed è quindi opportuno che scelgano una scarpa “all court” che si adatti a tutte le superfici di gioco.

Pertanto, se siete alla ricerca di una calzatura sportiva che offra una trazione ottimale su diverse tipologie di terreno, una buona soluzione sono le scarpe da tennis Nike Air Zoom Vapor X HC, che ereditano alcune delle migliori caratteristiche del modello che vanno a sostituire (le React Vapor NXT), a cui sono state aggiunte delle nuove tecnologie per creare le Vapor più veloci e reattive di sempre!

La tomaia è stata infatti ridisegnata per offrire un doppio strato di supporto, con una fodera interna simile a un calzino che avvolge la parte mediana del piede per adattarsi con precisione all’arco plantare, e un colletto imbottito sul tallone per offrire maggiore stabilità nelle torsioni rapide e nei cambi di direzione improvvisi, proteggendo il tendine di Achille da urti e abrasioni.

Anche la suola in gomma antitraccia è stata aggiornata in questa edizione, presentando un design a spina di pesce variabile che restituisce un ottimo grip anche su superfici irregolari e scivolose.

 

Pro

Comfort: Queste scarpe da tennis presentano una calzata confortevole e un’intersuola in schiuma con unità Zoom Air nel tallone che offre un’ammortizzazione morbida e reattiva all’appoggio.

Versatilità: Lo speciale design a spina di pesce del battistrada garantisce una trazione ottimale su diversi tipi di terreno, dalla terra rossa al cemento, fino all’erba naturale o sintetica.

Reattività: Il sistema Dynamic Fit migliora il supporto e la stabilità nei cambi di direzione più rapidi, garantendo maggiore controllo nelle scivolate.

 

Contro

Puntale: La punta in TPU non si è dimostrata infallibile nel proteggere le dita dei piedi da urti e schiacciamenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis Adidas

 

2. Adidas Courtsmash F36718, Scarpe da Tennis

 

Poco importa se siete dei novellini o dei tennisti navigati, l’inconfondibile design di queste scarpe da tennis bianche e nere firmate Adidas saprà aggiungere un tocco di stile al vostro outfit sportivo, garantendo livelli incredibili di resistenza e trazione.

Con una conchiglia più pronunciata e una performante suola Adiwear in gomma, le Courtsmash F36718 offrono stabilità e supporto a piedi e caviglie anche negli spostamenti più rapidi e aggressivi.

La tomaia in pelle sintetica traforata migliora la traspirabilità e la leggerezza della scarpa, mentre gli inserti in TPU nelle zone maggiormente soggette a usura ne aumentano la resistenza e la durata generale.

Ideali sia per i giocatori professionisti sia per quelli amatoriali, offrono la massima aderenza su qualsiasi tipo di superficie, favorendo movimenti rapidi in tutte le direzioni.

Nonostante le buone caratteristiche tecniche e costruttive, queste scarpe da tennis Adidas vantano un prezzo molto competitivo e decisamente inferiore rispetto ad altre calzature sportive firmate dai brand di maggiore tendenza.

 

Pro

Materiali: Le Adidas Courtsmash F36718 sono scarpe dinamiche e incredibilmente leggere, realizzate con un mix di TPU e tessuti traspiranti per migliorare il supporto e la traspirabilità durante il gioco.

Tenuta: Oltre a garantire un’adeguata protezione al piede, reggono bene nel tempo anche se messe a dura prova.

Rapporto qualità/prezzo: Non solo vengono proposte a un buon prezzo, ma offrono anche tutto ciò che serve in una scarpa da tennis per sentirsi a proprio agio sul campo.

 

Contro

Calzata: Visto che il mesopiede risulta più attillato rispetto all’avampiede, si consiglia di valutare una taglia in più per evitare che la scarpa calzi troppo stretta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis da donna

 

3. Asics Gel Resolution 6 Clay Donna

 

Per le sportive che vogliono un paio di scarpe da tennis da donna comode, con cui poter affrontare senza difficoltà le sfide del terreno di gioco, Asics propone il modello Gel Resolution 6 Clay.

Si tratta di una calzatura che presenta una zona molto resistente, grazie alla suola AHAR che la caratterizza. Una scelta che guarda alla robustezza e alla durabilità nel tempo di una scarpa che viene sottoposta a diversi stress nel corso di una partita. Diverse utenti che le hanno provate le considerano ideali per la terra rossa, con un’aderenza che non delude e la capacità di sostenere e proteggere la caviglia in modo adeguato.

La tomaia esterna resiste alla polvere e alla terra, mantenendo un buon supporto e avvolgendo come si deve il piede nella sua interezza. Interessante anche il prezzo finale, giudicato equilibrato da chi cerca una scarpa robusta e comoda da indossare, senza per questo dover rinunciare al piacere di una calzatura che trova tutta la sua efficacia sui campi da gioco.

 

Pro

Forma: Colori sgargianti accompagnano una struttura che non delude le aspettative, in un connubio funzionale tra aspetto ed esiti sul campo da gioco.

Suola: La suola AHAR migliora la robustezza e la tenuta della scarpa, seguendo in ogni momento i movimenti del piede e avvolgendo in tutta sicurezza la parte anteriore e posteriore, non trascurando il comfort.

Tallone: Nella zona posteriore il gel ammortizza al meglio gli urti e le sollecitazioni che si verificano naturalmente durante un match, assecondando e scaricando nel migliore dei modi il peso a terra.

 

Contro

Colori: Pur apprezzando la scelta dei colori sgargianti, alcuni utenti lamentano l’assenza di una maggiore varietà cromatica tra cui scegliere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis da uomo

 

4. Asics Gel-Resolution 7 Clay, Scarpe da Tennis Uomo

 

Grande varietà di colori e una serie di elementi che non passano inosservati per chi cerca delle scarpe da tennis da uomo adeguate al terreno da gioco. Queste alcune delle note di pregio del prodotto di Asics che, dai pareri di alcuni utenti, sembra candidarsi al titolo di  migliore scarpe da tennis del 2022.

A partire dalla suola AHAR, segno inconfondibile su tante scarpe Asics, si punta a fornire robustezza al tennista, con una calzatura che resiste a lungo nel tempo e non si usura in maniera eccessiva, così da accompagnare a lungo il giocatore match dopo match.

Tomaia e avampiede sono stati migliorati, con una stabilità e un equilibrio che si sentono in maniera decisa in campo. Il sistema di sostegno DuoMax ammortizza e aiuta a scaricare a terra il movimento, impedendo traumi e urti nella parte inferiore del piede. Il gel è presente in entrambe le zone, sia sul tallone, sia sull’avampiede.

 

Pro

Gestione pesi: Grazie al sistema con Gel proposto da Asics la scarpa ammortizza e scarica nel migliore dei modi il peso del tennista.

Robustezza: La presenza della suola AHAR nasce per seguire al meglio il giocatore, partita dopo partita, mantenendo quanto possibile la resistenza e la tenuta generale anche dopo diverso tempo.

Comodità: In chi le ha provate, si è fatta strada la certezza di disporre di un paio di scarpe ben progettate e di qualità, tra le migliori vendute online.

 

Contro

Ammortizzazione: Alcuni clienti avrebbero gradito un miglior supporto, considerando insufficiente quello fornito dal gel e dal sostegno DuoMax.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis per terra rossa

 

5. Lotto Mirage 300 Clay Scarpe da Tennis per Terra Rossa

 

Con le Mirage 300, Lotto propone delle scarpe da tennis per terra rossa adatte ai tennisti di medio–alto livello che puntano sulla resistenza e sulla stabilità.

La scarpa risulta molto confortevole soprattutto nella zona del tallone, dove entra in gioco l’innovativa tecnologia Enerturn che assorbe gli urti e offre un’ottima ammortizzazione anche sulle superfici irregolari e sconnesse.

Durante gli spostamenti rapidi, gli scatti e le fasi di gioco più concitate, il piede beneficia di un apprezzabile ritorno di energia ed è sempre supportato dalla tomaia in gomma Kurim che migliora la stabilità e impedisce che la terra battuta entri nella scarpa.

Inoltre, grazie allo stabilizzatore mediale Foot Arch Support viene garantita la corretta elasticità torsionale durante i movimenti laterali e le scivolate sul campo, riducendo così il rischio di infortuni e dolori muscolari.

Molto apprezzate anche sotto il profilo estetico, sono disponibili in varie combinazioni di colori vivaci e alla moda per dare un tocco originale al proprio outfit sportivo.

 

Pro

Confortevoli: Pur essendo delle scarpe molto avvolgenti, nella zona dell’avampiede le dita sono libere di muoversi, mentre la coppa del tallone conferisce stabilità alla caviglia e alla parte superiore del piede.

Plantare: Per aumentare ulteriormente il comfort di gioco, la soletta di questa scarpa da tennis può essere rimossa e sostituita con la propria.

Tecnologia Enerturn: Questo particolare sistema di ammortizzazione in materiale elastico a densità differenziata disperde le forze negative generate dagli impatti e restituisce al giocatore l’energia accumulata.

 

Contro

Poca traspirazione: Per quanto l’abbondanza di gomma, soprattutto a livello della tomaia, favorisca la stabilità e l’ammortizzazione, a livello di traspirabilità non è sicuramente il massimo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis Lotto

 

6. Lotto Court Logo VIII, Tennis Shoe

 

Restando sempre in ambito di scarpe da tennis Lotto, un altro ottimo modello che consigliamo a chi pratica il tennis prevalentemente su terra battuta sono le Court Logo VIII, caratterizzate da una tomaia in tessuto e materiale sintetico che, in comparazione con il modello precedente, garantisce maggiore traspirabilità e resistenza alle abrasioni.

La suola liscia in gomma a stampaggio termoplastico offre un buon livello di trazione nei movimenti rapidi e nelle scivolate, garantendo il giusto supporto al piede durante gli spostamenti laterali.

A supportare il tutto un’intersuola flessibile e leggera in EVA termoformata che offre un perfetto equilibrio tra stabilità e flessibilità nella zona dell’avampiede, rendendo i cambi di direzione più agili e reattivi.

Rinforzate con un puntale in gomma ad alta resistenza che protegge le dita dei piedi quando si scivola per colpire la palla o ci si gira di scatto, forniscono un eccellente comfort nelle zone più esposte, migliorando la calzata e il supporto alla caviglia.

 

Pro

Endurance: Le Lotto Court Logo VIII sono progettate per i giocatori di tennis versatili in cerca di stabilità, ammortizzazione, comfort e resistenza.

Suola: La suola liscia agevola i movimenti sia sulle superfici sintetiche sia sulla terra battuta, restituendo un grip ottimale anche in condizioni estreme.

Materiali: La tomaia in tessuto traspirante e flessibile offre un comfort e un supporto ottimali, mentre l’intersuola in EVA termoformata garantisce morbidezza all’appoggio e l’assorbimento degli shock.

 

Contro

Pesanti: La suola in gomma termoplastica e i rinforzi nelle zone più esposte aiutano in stabilità e ammortizzazione, ma per contro appesantiscono la scarpa e tolgono qualcosa alla sua reattività.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis Mizuno

 

7. Mizuno Wave Exceed SL 2 AC

 

La gamma di scarpe da tennis Mizuno si arricchisce con questo modello della serie Wave Exceed, una calzatura dalle buone prestazioni e dall’ottima qualità costruttiva che, come vedremo nella recensione, riserva anche qualche piacevole sorpresa inattesa.

Grazie alla calzata comoda e alla suola ammortizzata a spina di pesce forniscono un comfort ottimale durante il gioco, mentre la tecnologia D-Flex Groove costituita da un elemento in gomma solida posizionato in diagonale nell’area del mesopiede al centro della pianta favorisce i cambi di direzione rapidi, garantendo una buona velocità e dinamicità in campo.

Anche l’intersuola PoWnCe posizionata nella parte sotto il tallone risulta di grande aiuto nell’ammortizzare la pressione generata sia nei salti sia in frenata.

La tomaia e le parti interne delle Wave Exceed SL 2 AC sono realizzate in mesh traspirante e ben imbottito per garantire una calzata confortevole e flessibilità nei movimenti più veloci, potendo contare su due pratici raccordi all’altezza del gambetto che stabilizzano la linguetta per fasciare meglio il piede ed evitare fastidiosi spostamenti involontari.

 

Pro

Performanti: Questa seconda generazione delle Mizuno Wave Exceed è stata aggiornata con le tecnologie più innovative per soddisfare le richieste del tennis moderno, tra cui l’intersuola PoWnCe per consentire spinte più veloci e potenti, e una tomaia in air mesh che garantisce leggerezza e traspirabilità.

Comode e resistenti: La prima sensazione che si avverte quando si indossano queste scarpe è di grande comodità, ma allo stesso tempo di robustezza e solidità.

Colori: Il design sportivo e la possibilità di scegliere la colorazione preferita tra le tante disponibili ne fanno un’ottima soluzione anche dal punto di vista estetico.

 

Contro

Rapporto prezzo/prestazioni: Purtroppo il rovescio della medaglia è un prezzo in assoluto tra i più alti di tutta la linea Wave Exceed, che rimane spropositato anche riuscendo a trovare queste scarpe da tennis in offerta sul web.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis Saucony

 

8. Saucony Jazz DST

 

Saucony esordisce alla grande nel mercato tennistico proponendo una calzatura di alta qualità e dal look decisamente più originale e gradevole della media.

Stiamo parlando delle Jazz DST, questo è il nome delle nuove scarpe da tennis Saucony che qui esamineremo a fondo, analizzandone pregi e difetti.

L’intersuola ha due volumetrie diverse, con quella esterna più ampia e dotata di inserti stabilizzanti per una calzata più fasciante, stabile e sempre confortevole a prescindere dalla fisionomia del piede.

Il modello è stato aggiornato anche sul fronte del sistema di allacciatura, presentando una doppia fila di occhielli e lacci elastici con diverse combinazioni di colori che permettono infinite personalizzazioni.

Altri interessanti miglioramenti alla versione 2020 delle iconiche Jazz di Saucony sono sicuramente la resistenza, la stabilità e la leggerezza che le rendono ideali per chi si allena e gioca frequentemente su campi in erba sintetica o cemento.

Ci sono varie tonalità a disposizione, per cui non avrete problemi a trovare quella giusta per voi, ma il costo potrebbe non risultare così conveniente come quello di altri modelli.

 

Pro

Uno stile senza tempo: Conservano l’iconico design vintage dell’intramontabile linea Saucony Originals (inaugurata nel 1998), ma con il gusto e le innovazioni tecniche contemporanee, che le rendono comode e leggere.

Calzata: La tomaia presenta una struttura molto resistente, con una fodera interna confortevole e traspirante che avvolge il piede come un guanto.

Comode: Dopo averle testate, gli acquirenti non hanno più smesso di lodarne la comodità, apprezzandone in maniera particolare la convertibilità all’uso quotidiano.

 

Contro

Occhio alla pioggia: Dal momento che la pelle scamosciata tende a danneggiarsi se esposta a troppa umidità, considerato quello che costano fossimo in voi ci penseremmo due volte prima di indossarle sotto la pioggia!

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scarpe da tennis Diadora

 

9. Diadora – Scarpa da Tennis VOLEE 3

 

Siete alla ricerca di un paio di scarpe da tennis economiche per giocare su terreni duri e terra rossa?

Allora le Diadora Volee 3 potrebbero fare al vostro caso, e non solo perché caratterizzate da un ottimo rapporto qualità/prezzo, ma anche per la presenza del performante stabilizzatore mediale CCB progettato per migliorare la torsione della scarpa nella zona plantare, conferendole leggerezza e stabilità.

L’implementazione della tecnologia Blushield fra i due strati di EVA dell’intersuola massimizza l’effetto cushioning della calzatura, assicurando al tempo stesso protezione, versatilità e dinamicità. Insomma, un vero asso nella manica per quanti sono alla ricerca di una scarpa poco pesante e molto reattiva, ma senza spendere un occhio della testa.

Grazie al plantare in jersey di cotone e schiuma EVA anti-shock, le scarpe da tennis Diadora Volee 3 mediano i comportamenti asimmetrici dei piedi, trasformando gli appoggi irregolari in movimenti bilanciati ed efficienti.

Si viene così a creare una perfetta sinergia tra ammortizzazione e ritorno di energia che le rende ideali anche per i tennisti con tendenza a infortunarsi a causa delle intense  sollecitazioni articolari.

 

Pro

Leggera e confortevole: La tomaia in air mesh traspirante e la suola in gomma termoplastica con disegno a nido d’ape offrono un supporto dinamico e alti livelli di stabilità.

Extra cushioning: Lo stabilizzatore mediale CCB migliora sia l’elasticità torsionale nella zona dell’arco plantare sia la capacità di assorbimento degli urti della scarpa.

Adattabilità: Grazie a una struttura robusta e al giusto grado di flessibilità, queste calzature si adattano sia ai giocatori dai piedi leggeri, che corrono per tutto il campo da gioco, sia ai baseliner più aggressivi che giocano vicino alla linea di fondo.

 

Contro

Performance: Nonostante le buone caratteristiche tecniche, non si possono pretendere le stesse prestazioni garantite da scarpe da tennis ben più costose, e lo stesso vale per la qualità dei materiali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona scarpa da tennis

 

La scelta di un paio di scarpe da tennis adatte a supportare giocate e diversi tipi di campi, costringe gli utenti diverse volte a puntare su modelli e tipologie differenti, assecondando i gusti personali e cercando di mediare al tempo stesso tra praticità e risultati.

 

 

Protezione esterna

Un primo aspetto da prendere in considerazione riguarda la tomaia esterna. Molto volte è in pelle sintetica, un materiale adatto a offrire robustezza mantenendo al tempo stesso la giusta elasticità.

Si tratta di un aspetto fondamentale, perché ha una ricaduta diretta sul comfort generale che la scarpa restituisce. Importante è fare attenzione poi anche alle cuciture, meglio se doppie e posizionate lungo tutti i bordi della calzatura, con un’attenzione particolare alle zone dedicate all’aerazione e al passaggio d’aria. Facendo così si riesce a mantenere al meglio il piede quanto più possibile al fresco, non sacrificando nulla della robustezza della scarpa.

Alcuni modelli presentano un strap nella parte superiore, riuscendo così a chiudere al meglio e a mantenere il collo del piede ben serrato intorno dentro la calzatura. Per il resto la maggior parte delle scarpe da tennis hanno passanti e lacci, così da gestire senza difficoltà una maggiore o minore chiusura del tutto. Nella parte frontale, la presenza di una protezione in punta mette al sicuro le dita dei piedi da brusche frenate e cambi di direzione.

 

Protezione interna

Per chi si domanda come scegliere una buona scarpa da tennis, rispondiamo che un controllo della suola interna e dei rinforzi in alcune aree specifiche è segno di attenzione e denota una cura costruttiva che bada a mettere in sicurezza il tennista in ogni occasione.

Considerando la zona dell’avampiede è opportuno misurare il grado di supporto e l’inserimento di uno strato aggiuntivo che sostenga a dovere, così come la presenza di un tacco mediamente rialzato è ideale per scaricare e distribuire a terra il peso in maniera adeguata. Molti marchi lavorano in modo particolare per migliorare questo punto, creando e sperimentando soluzioni che possono aiutare a gestire lo sforzo e a donare anche maggiore reattività al tennista.

All’altezza della caviglia viene posizionato spesso un rinforzo e un’imbottitura che corre come a creare una fascia intorno al piede, supportando e proteggendo in caso di storte o cadute. Una soletta traspirante e morbida è un ottimo alleato specie durante la stagione estiva, se poi è amovibile anche meglio, così da poter essere lavata e sostituita quando comincia a dar segni di cedimento.

 

 

Rapporto qualità/prezzo

Sul mercato la comparazione dei diversi tipi di scarpe permette di farsi un’idea dei modelli e della tipologia di cui si ha bisogno. Importante è affidarsi a marchi conosciuti, potendo controllare anche i pareri di chi ha provato di persona la scarpa. Sovente capita infatti che alcune scarpa calzino di più rispetto al proprio paio, o anche meno.

Maggiore è dunque il numero di informazioni a disposizione dell’utente, più semplice risulterà capire quale scarpa da tennis comprare. Non si tratta solo di puntare a prezzi bassi, quanto piuttosto di guardare a quel modello che per forma e specifiche soddisfi nel migliore dei modi i bisogni di quel tennista.

Alcuni modelli sono studiati per rendere maggiormente su terreni come la terra battuta mentre altri hanno una suola studiata specificatamente per i campi in erba o per il sintetico. I miglioramenti tecnici proseguono nel tempo e una scarpa del 2017 risulta molto differente da una del 2022. Per questo vi suggeriamo di verificare che il modello che state comprando non faccia parte di una collezione troppo in là nel tempo.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come allacciare le scarpe da tennis?

Gran parte dei modelli arrivano con i lacci già inseriti ma in caso contrario il primo step consiste nel collocare gli stessi all’interno dei passanti.

In questo modo si crea un supporto adeguato che consente di gestire la maggiore o minore chiusura della scarpa intorno il collo del piede. Una volta completato il passaggio dei lacci dentro i passanti si devono intrecciare le parti finali dei lacci, caratterizzate da un rinforzo finale in plastica, formando un nodo semplice o uno doppio, nel caso si disponesse di lacci troppo lunghi che potrebbero causare qualche problema.

 

Come indossare le scarpe da tennis?

Una volta comprato un nuovo paio di scarpe è necessario prendersi il giusto tempo per dare alla tomaia e al piede modo di adattarsi. Importante non forzare troppo e spingere in maniera eccessiva, rischiando così di rovinare alcune parti o sformare la scarpa.

Importante avere tutti i lacci ben slacciati, lasciando al piede la possibilità di entrare comodamente. Per chi ha trovato delle scarpe che calzano poco e ha difficoltà le prime volte, il nostro consiglio è di utilizzare un calzante e indossare quanto possibile dei calzini non troppo spessi.

 

Come eliminare il cattivo odore dalle scarpe da tennis?

Per prima cosa l’ideale sarebbe lasciarle all’aperto, possibilmente riparate dai raggi del sole e da qualsiasi altro agente atmosferico.

Qualora la soletta interna possa essere rimossa sarebbe opportuno staccarla e procedere a un lavaggio seguendo le indicazioni sulla stessa. In alternativa si possono utilizzare dei sacchetti con bicarbonato o altri prodotti naturali che contrastano la formazione di questi cattivi odori.

 

Come lavare le scarpe da tennis?

Alcune persone consigliano di lavare queste calzature in lavatrice. Da parte nostra ci sentiamo di sconsigliare questo passaggio, utile solo al momento in cui abbiate deciso per un altro utilizzo di questa calzatura.

Meglio armarsi di buona volontà e procedere a una pulizia a mano. Con una bacinella di acqua tiepida e una pezza umida procedere alla pulizia della parte esterna, rimuovendo quanto possibile i residui di sporco e terra che si possono accumulare.

 

 

 

Come utilizzare una scarpa da tennis

 

Di seguito alcuni consigli di massima per migliorare e allungare la vita alle vostre scarpe da tennis.

 

 

Uso specifico

Anche se diversi modelli hanno un aspetto sportivo ideale per un uso quotidiano, l’ideale sarebbe utilizzare questa scarpa solo sul campo da gioco. Si può fare un’eccezione durante le prime volte, provando e migliorando la sensazione di comfort della scarpa grazie a qualche giretto di prova ma per un tempo limitato. Come le scarpe da running, anche quelle da tennis danno il meglio nel corso di una partita.

 

Manutenzione

Dopo ogni partita è opportuno procedere a una pulizia della scarpa. Si può prendere una pezza umida e dell’acqua tiepida, passando con cura lungo tutta la parte esterna, rimuovendo residui di polvere o di terra un passo alla volta.

Una volta conclusa questa operazione si può lasciare la scarpa ad asciugare all’aria aperta. Sconsigliamo il passaggio in lavatrice, specie dopo un acquisto recente.

 

Chiusura dei lacci

Fate attenzione a che i lacci siano ben stretti. In modo da non sforzare troppo il piede e favorendo sempre la corretta circolazione. In caso di stringhe troppo lunghe l’ideale è procedere con un doppio nodo, così da ottimizzare l’eventuale ingombro.

Non tirateli con troppa forza, potreste rischiare di spezzarli e di procedere alla sostituzione con un nuovo paio. In nessun modo entrare in campo con le scarpe slacciate; il rischio di una caduta o un infortunio è dietro l’angolo e il controllo sui movimenti e gli scatti molto approssimativo.

 

Giusta ammortizzazione

Se pensate di dover giocare su campi in terra e su sintetico, ma anche in qualsiasi altra occasione, il nostro consiglio è quello di puntare a una scarpa dotata del supporto adeguato, ideale per ammortizzare salti e traumi che si verificano durante il match.

Controllate dunque che la zona del tallone sia ben protetta, magari grazie a un supporto in gel di buona qualità che disperde le vibrazioni e riduce lo stress anche a carico della schiena.

 

 

Scelta del numero

La comodità di una scarpa da tennis deve procedere di pari passo con la selezione di un numero adatto. Puntare al modello più economico può spesso rivelarsi una buona scelta in un primo tempo, ma una soluzione di cui pentirsi una volta indossate le scarpe.

L’ideale sarebbe sempre provare di persona la scarpa che si andrà a indossare. In alternativa è bene affidarsi ai pareri di chi ha scelto prima di voi, capendo se la scarpa calza troppo larga o eccessivamente stretta.

 

 

Una carrellata dei modelli di calzature che hanno conosciuto uno straordinario successo nel corso degli ultimi cinquant’anni.  

 

Le scarpe da tennis più vendute al mondo e più famose in assoluto sono le sicuramente le celebri Stan Smith di Adidas. Prendono il nome dal tennista omonimo, vera e propria star dello sport degli anni ’60 e ’70. Le Stan Smith hanno una tomaia in pelle, un design estremamente semplice e non presentano le classiche tre strisce laterali che indicano il brand.

Le prime scarpe di questo tipo furono realizzate nel 1971 quando Adidas propose al giocatore di indossarle e divennero immediatamente popolari, vedendo un ritorno sul mercato anche recentemente, nel 2011 e nel 2014, quando sono tornate sulla cresta dell’onda. A diffondere il modello ci ha pensato anche Hollywood, facendone indossare un paio di colore nero a Harrison Ford in Blade Runner. Il cacciatore di replicanti Rick Deckard le sfoggia quindi circa una decade dopo la loro creazione, nel 1982.

Restando sempre tra gli anni ’70 e gli ’80, veri e propri anni d’oro per le sneakers, troviamo le Converse All Star modello High Top bianche indossate da Sigourney Weaver in Alien, altro film di Ridley Scott, il che ci fa presupporre che il regista avesse una vera e propria passione per le sneakers.

Le converse High Top rispetto a quelle classiche hanno una forma a stivaletto che nell’ultima decade ha visto un ritorno di fiamma tra gli appassionati di moda. Sebbene siano nate come scarpe da basket sono ormai un’icona pop riconoscibile da qualsiasi abitante del pianeta.

 

Nike non sta a guardare

I film hanno avuto un impatto decisivo per la diffusione del concetto di scarpa da tennis come calzatura utilizzabile anche nel quotidiano e non solo come attrezzo sportivo, pertanto è chiaro il legame tra scarpa popolare e film. Tra gli esempi troviamo anche le scarpe Nike indossate da Michael J. Fox in Ritorno al futuro II. Le scarpe Nike Air Mag, per la loro natura auto-allacciante sono state desiderate a lungo, trattandosi di una vera e propria calzatura fantascientifica nel 1989, anno in cui il film uscì nelle sale di tutto il mondo. Sono state a lungo le scarpe più richieste, non solo dai fan ma anche dagli appassionati delle sneakers poiché rappresentavano un’icona futuristica.

 

 

Nel 2011 Nike riuscì finalmente a realizzare circa 1.500 paia di Nike Air Mag che vennero messe all’asta per devolvere i fondi all’associazione Michael J. Fox Foundation contro il Parkinson. Nel 2016 c’è stata un’ulteriore produzione con 89 paia distribuite da Nike tramite una lotteria. I circa 1.600 fortunati possessori di Nike Air Mag possono quindi vantarsi di avere in casa un paio di scarpe leggendarie che hanno fatto la storia delle sneakers.

Considerato l’enorme successo, Nike ha quindi deciso di creare una linea di scarpe autoallaccianti di nuova generazione: le HyperAdapt, che arriveranno presto sul mercato e saranno disponibili a prezzi più contenuti. Certo, non si tratta delle stesse Air Mag di Marty McFly ma si tratta comunque dello stesso concetto, quanto basta per far felici i fan.

Restando negli anni ’80 e sempre parlando di Nike, un altro paio di scarpe ha catturato l’attenzione degli appassionati di cinema, ovvero le Nike Air Trainer III indossate da Michael Keaton nel primo, classico film sul cavaliere oscuro. Per chi non avesse ancora capito di chi stiamo parlando, ci riferiamo al Batman di Tim Burton. Nel film le sneaker di colore nero potrebbero passare inosservate ma si tratta proprio di un modello Nike.

Il brand della dea greca della vittoria ha pubblicizzato le sue calzature in molti dei film che hanno fatto la storia degli anni ’80, le troviamo in Forrest Gump con il modello Cortez con cui il protagonista si dà alla corsa in giro per gli USA e persino nel film Big, dove il protagonista Josh Baskin utilizza le Air Force II.

 

Gli altri modelli di Adidas

Oltre alle Stan Smith, Adidas ha anche fatto indossare le sue scarpe ad altre celebrità, le Men’s Dragon di colore azzurro e bianco erano infatti le preferite del personaggio TV Starsky, del telefilm Starsky & Hutch molto popolare negli anni ’70. Le Dragon sono scarpe ancora in commercio oggigiorno per chi volesse avere un look classico che non passa mai di moda, magari indossate con jeans e giacca di pelle proprio come Starsky.

Negli anni ’80 il brand si è invece affidato ad altre icone del cinema come Axel Foley che indossa le Samba bianche, nere e marroni nel film Beverly Hills Cop e, anche queste ultime, sebbene abbiano visto delle rivisitazioni nel design col tempo, sono ancora in vendita nel negozio ufficiale online Adidas. Più recenti sono invece le Adidas Zissou, le sneakers viste nel film di Wes Anderson: Le avventure acquatiche di Steve Zissou. Queste hanno però una tiratura limitata: ne sono stati realizzati solo cento esemplari.

 

 

Onitsuka

Quando si parla di scarpe famose non si possono non citare le scarpe indossate da Uma Thurman in Kill Bill, uno dei film più famosi del maestro dei dialoghi Quentin Tarantino: le Onitsuka Tiger Mexico 66. Le scarpe di colore giallo con striature nere non sono state realizzate appositamente per il film in realtà e hanno una storia più lunga. Il brand giapponese le creò nel 1966 e all’epoca si chiamavano Limber.

Il vantaggio rispetto ad altre sneakers che trovate nella nostra lista è che queste sono disponibili sul mercato a prezzi abbordabili, permettendovi di indossare delle calzature che sono già entrate nell’immaginario pop grazie soprattutto all’esposizione che hanno avuto tramite Kill Bill. Chi non apprezza particolarmente il colore giallo, inoltre, può scegliere tra colorazioni diverse più vicine ai propri gusti.

Le scarpe da tennis più vendute al mondo e più famose in assoluto sono le sicuramente le celebri Stan Smith di Adidas. Prendono il nome dal tennista omonimo, vera e propria star dello sport degli anni ’60 e ’70. Le Stan Smith hanno una tomaia in pelle, un design estremamente semplice e non presentano le classiche tre strisce laterali che indicano il brand.

Le prime scarpe di questo tipo furono realizzate nel 1971 quando Adidas propose al giocatore di indossarle e divennero immediatamente popolari, vedendo un ritorno sul mercato anche recentemente, nel 2011 e nel 2014, quando sono tornate sulla cresta dell’onda. A diffondere il modello ci ha pensato anche Hollywood, facendone indossare un paio di colore nero a Harrison Ford in Blade Runner. Il cacciatore di replicanti Rick Deckard le sfoggia quindi circa una decade dopo la loro creazione, nel 1982.

Restando sempre tra gli anni ’70 e gli ’80, veri e propri anni d’oro per le sneakers, troviamo le Converse All Star modello High Top bianche indossate da Sigourney Weaver in Alien, altro film di Ridley Scott, il che ci fa presupporre che il regista avesse una vera e propria passione per le sneakers.

Le converse High Top rispetto a quelle classiche hanno una forma a stivaletto che nell’ultima decade ha visto un ritorno di fiamma tra gli appassionati di moda. Sebbene siano nate come scarpe da basket sono ormai un’icona pop riconoscibile da qualsiasi abitante del pianeta.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Mizuno Wave Exceed Tour 3 AC, Scarpe da Tennis Uomo

 

Stabilità e velocità sono le due parole d’ordine di questa scarpa da tennis Mizuno. Grazie alla tecnologia Wave assicurano una protezione eccellente per la caviglia, con una tomaia in materiale sintetico e una robusta suola in gomma.

È una scarpa che racchiude in sé un concentrato di tecnologia, adatta a quei giocatori che puntano a un approccio esplosivo allo stare in campo. SR Touch e D-Flex Groove migliorano la reattività e il rapporto tra scarpa e movimento, assecondando quanto possibile tutti i movimenti del corpo. Il doppio strato di ammortizzazione sostiene al meglio tutto il corpo, schiena compresa, con gli urti e lo shock dovuto a un colpo ridotto al massimo grazie alla distribuzione delle vibrazioni.

La gomma X10 resiste maggiormente all’abrasione, consentendo una buona gestione dei movimenti e consumandosi meno anche dopo diverse partite. Il suo posizionamento è poi studiato per agire al meglio nei punti di maggior attrito.

 

Pro

Stile: L’aspetto della scarpa trasmette una sensazione di compattezza e robustezza, due qualità che non mancano al marchio e che si ritrovano anche in campo.

Qualità: Diverse tecnologie contribuiscono a rendere questa scarpa un concentrato di attenzioni e aspetti che agiscono per rendere l’esperienza di gioco più sicura e piacevole.

Rapporto qualità/prezzo: La scelta di una scarpa del genere porta con sé la consapevolezza di materiali e componenti studiati nel dettaglio, un mix vincente con cui poter avere resistenza e supporto durante ogni match.

 

Contro

Calzata: Diversi utenti consigliano di verificare bene la comodità della scarpa, visto che per alcuni ha una calzata mediamente più larga del solito.

 

 

K-Swiss Performance Hypercourt Express LTR HB

 

Il marchio K-Swiss si lancia sul mercato con una scarpa realizzata con una tomaia in pelle e una serie di doppie cuciture che seguono tutta la linea della calzatura. Colore bianco e blu classico, con cinque bande verticali a decorare ogni lato.

In molti hanno gradito i fori di areazione e l’attenzione per la traspirabilità, un aspetto importante e che pesa molto al momento di gestire al meglio una partita che va per le lunghe. Il tacco di queste scarpe da tennis per terra rossa possiede poi un’altezza di 3 cm, ideale per sostenere come si deve il corpo e aumentare la sensazione di controllo e gestione della postura a seguito di ogni colpo portato.

Il grip sulla terra è perfetto, così come la protezione interna e la struttura che avvolge al meglio tutto il piede. Unico appunto mosso riguarda la calzata leggermente stretta, motivo per cui si consiglia di scegliere un numero in più rispetto a quello che si indossa normalmente.

 

Pro

Linea: La scarpa si fa apprezzare per una buona protezione nella parte alta della caviglia, con una tenuta su superfici come la terra battuta che non lasciano dubbio sulla qualità e il grip.  

Qualità: In tanti hanno gradito le numerose cuciture che chiudono e mantengono stabile tutta la scarpa, su ogni terreno di gioco.

Ammortizzazione: Sfruttando un tacco di 3 cm la scarpa sostiene e mantiene al meglio il giocatore, assecondando movimenti e colpi con una gestione adeguata dello scarico del peso.

 

Contro

Calzata: Diversi utenti confermano la necessità di puntare a un numero superiore rispetto a quello che si indossa di solito.

 

 

Adidas Barricade Court, Scarpe da Tennis Uomo

 

Chiusura stringata a fasciare al meglio il piede, con una suola in gomma adatta a campi e tipologie di terreno variabili. Se lo stile non è acqua, poi le scarpe Adidas riescono a dire la loro anche sul fronte del design, particolarmente adatto a quanti amano semplicità e un certo stile.

Molti hanno trovato in queste calzature una leggerezza tale, da spingerle ad utilizzarle anche fuori dai campi da gioco, come scarpa adatta anche per una passeggiata. Data la tipologia sportiva, da più parti si consiglia di tenere in conto la scelta di un numero superiore al proprio, vista la calzata leggermente stretta che potrebbe dare fastidio anche dopo pochi minuti.

La qualità Adidas c’è, con l’aggiunta di tre interessanti colori a disposizione.

 

Pro

Linea: Forme particolarmente accattivanti, con una suola adeguata a supportare giocate e scatti. Queste le principali caratteristiche della proposta Adidas.

Convenienza: A fronte di una struttura robusta e di una resa adeguata in campo, le scarpe offrono un connubio tra spesa e risultati che ha scontentato veramente poche persone.

Chiusura: Una volta indossate, le scarpe possono essere chiuse da un sistema di lacci stringati, adatti ad avvolgere il collo del piede senza lasciare il tennista privo del supporto adeguato.

 

Contro

Colori: Alcuni utenti avrebbero gradito una maggiore disponibilità di colori tra cui poter scegliere.

 

Nike Court Lite, Scarpe da Tennis Uomo

 

Colore nero e una buona protezione per la caviglia. Queste alcune delle caratteristiche principali delle scarpe Nike. Realizzate in materiale sintetico, si dimostrano adatte a chi ama praticare il tennis su diversi campi, gestendo però in tutta sicurezza le giocate. Si tratta di una scarpa da tennis basica, senza particolari picchi ma che può tornare utile a quanti si dedicano a questo sport in maniera non agonistica.

Il costo di vendita in tal senso è proporzionato all’offerta, un’occasione che tanti non si sono lasciati sfuggire, tanto da inserire il prodotto tra i più venduti in questa fascia di prezzo e con queste caratteristiche. A livello produttivo la sensazione trasmessa è quella di una resistenza tipica del marchio, con lacci comodi che durano a lungo.

 

Pro

Forma: Le scarpe seguono una linea con una suola ben rialzata, studiata per ammortizzare al meglio le giocate e i movimenti di chi le indossa.

Tenuta: Osservate sia esternamente sia una volta indossate, le scarpe Nike supportano il giocatore di tennis che ama mettersi alla prova su terreni diversi.

Comodità: La buona indossabilità è una dote che emerge con forza una volta indossate le scarpe Nike. Si dimostrano infatti calzature adatte a chi pratica per piacere il tennis, pratiche anche in occasione di altre uscite fuori casa.

 

Contro

Colori: Numerose persone avrebbero gradito una maggiore varietà cromatica a disposizione, in modo da assecondare gusti e il piacere di un look maggiormente personalizzato.

 

Lotto T-Tour Ix 600W, Scarpe da Tennis Donna

 

Chiusura stringata, per un paio di scarpe che trovano in una colorazione delicata, uno stile capace di conquistare anche le tenniste che calcano i campi da gioco. La suola presenta una struttura ben articolata, con una serie di spazi per una migliore scorrevolezza sul terreno di gioco.

In tanti poi condividono la buona tenuta della scarpa, non solo durante una partita ma anche come scarpe di supporto da indossare nel corso della giornata. Per chi ama mettersi alla prova su diversi campi da gioco, la scarpa segue al meglio il piede, assecondando il movimento in maniera adeguata, così da non mettere a rischio la tenuta e capacità di gestire scatti a cambi improvvisi di direzione.

Il supporto interno è valido e rispetta al meglio sia la pianta che il collo del piede. La critica mossa da alcune persone riguarda solo il colore della scarpa, leggermente differente rispetto a quanto mostrato in rete.

 

Pro

Stile: Le scarpe si presentano con un look che unisce la bellezza della linea sportiva con la comodità di una scarpa che riesce a dare il meglio anche nel quotidiano, anche per una passeggiata o dei giri primi di rientrare a casa.

Costruzione: La realizzazione guarda alla resistenza e a un supporto per il piede adatto dentro e fuori il campo da gioco. La suola scorre bene, mentre il rivestimento interno avvolge il piede in maniera sicura.

Costo: Per chi si sta chiedendo come scegliere un buona scarpa da tennis, con un prezzo accattivante, puntare sul marchio Lotto sembra una delle soluzioni più a portata di mano.

 

Contro

Colorazione: La scelta di un colore tendente più verso l’arancio, specie in certi dettagli, ha tratto in inganno quanti si sono fermati alle sole immagini sul web.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI