I migliori elettrostimolatori

Ultimo aggiornamento: 22.10.19

 

Elettrostimolatori – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti del 2019

 

Avere in casa uno strumento come l’elettrostimolatore permette di gestire sia alcuni bisogni medici, specie per chi deve ridare tonicità ai muscoli, sia irrobustire i muscoli, abbinando l’utilizzo del dispositivo all’esercizio fisico. Nelle righe che seguono facciamo il punto su una serie differenti di modelli, così che l’utente possa farsi un’idea su come scegliere un buon elettrostimolatore e cosa chiedere a un supporto del genere, sia in termini di qualità sia per quel che riguarda prezzi e offerte. Due sono i prodotti che consigliamo tra tutti: Tesmed – Trio 6.5 funziona bene anche nella cura Tens antalgica, lavorando aree differenti e zone del corpo in cui si soffre una contrattura o uno strappo muscolare, con un rapporto interessante tra spesa iniziale e risultati tale da inserirlo tra i più venduti. Se dunque vi state chiedendo quale elettrostimolatore comprare la qui presente guida può fare al caso vostro. Compex – Fit 5.0 lavora con tre diverse categorie di programmi e con due diversi moduli di stimolazione che agiscono in maniera mirata a seconda della fisionomia della parte del corpo specifica su cui si vuole intervenire.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinione sui migliori elettrostimolatori

 

Per poter scegliere in modo informato l’elettrostimolatore che possa adattarsi al meglio alle vostre esigenze, qui di seguito troverete le recensioni dei cinque prodotti che hanno riscosso il maggior numero di consensi da parte di coloro che hanno già avuto occasione di provarli e che rientrano nella categoria dei dispositivi dalle buone qualità e dal prezzo non eccessivo.

 

Prodotti raccomandati

 

Elettrostimolatore addominali

 

Tesmed – Trio 6.5

 

Grazie ai numerosi livelli di intensità il prodotto Tesmed si adatta a differenti contesti e situazioni, così da poter gestire al meglio le necessità degli utenti. Con quaranta differenti livelli di intensità è possibile avere infatti un buon range d’azione, sia per quel che riguarda i massaggi sia per per il trattamento tens o per contratture. Dai pareri degli utenti i risultati cominciano a vedersi dopo poco, inserendo il prodotto tra i migliori elettrostimolatori muscolari del 2019.

Le modalità di allenamento consentono di sviluppare e tenere sotto osservazione muscoli come pettorali, addominali, cosce e braccia, con una suddivisione che punta a dodici modalità differenti per ogni tipo di trattamento. Lo stesso si può dire in caso di tensione e dolori alla zona delle spalle, come contratture, tendiniti e colpo di frusta. Il pratico manuale multilingue e i quattro elettrodi in dotazione, consentono di procedere all’installazione del prodotto senza difficoltà.

 

Pro

Programmi disponibili: A detta di un buon numero di persone, la scelta di differenti elementi con cui poter gestire la stimolazione, consente di avere un quadro pratico e funzionale di quegli aspetti che possono migliorare contratture, dolori e infiammazioni.

Praticità: Grazie a un sistema di alimentazione a pile è possibile tenere sotto controllo costante l’autonomia e l’operatività del supporto. In questo modo si può sfruttare il collegamento USB per tenere il supporto pronto all’uso.

Istruzioni: All’interno della confezione trova posto un manuale multilingue con cui gestire in ogni momento le funzionalità e capire come sfruttare il dispositivo nel migliore dei modi.

 

Contro

Schermo: L’assenza di retroilluminazione rende complicata la gestione e la lettura delle informazioni, così da dover sforzarsi nella comprensione delle info riportate.

Acquista su Amazon.it (€49)

 

 

 

Elettrostimolatore Compex

 

Compex – Fit 5.0

 

In comparazione con altri modelli venduti on line, il prodotto Compex non è di certo tra i più economici. A giustificazione di ciò si trova una tecnologia altamente personalizzabile, denominata MI, con cui poter gestire ogni parte del corpo in perfetto adattamento rispetto alla fisionomia. I due moduli di stimolazione lavorano attraverso una tecnologia wireless, adattabile secondo il contesto e la zona del corpo.

Diverse persone confermano la buona qualità costruttiva e la praticità con cui il sistema si carica e aiuta l’utente nel recupero anche dopo un intervento e in fase di riabilitazione.

I programmi si dividono in tre grandi categorie; Fitness, Recupero/massaggio e antidolore. Sfruttando poi il sistema M-Scan l’adattabilità dell’oggetto scala secondo il muscolo su cui è collocato, con un sistema di gestione dello sforzo e della fatica adatto sia allo sportivo nel post allenamento, sia al paziente che vuole decontratturare una zona del corpo o massaggiare un muscolo indolenzito.

 

Pro

Qualità: Considerato da molti il miglior elettrostimolatore, il prodotto Compex ha dalla sua una cura costruttiva di alto livello. Lo si nota non solo dagli elettrodi Wi-Fi di cui è fornito ma anche dalla resa e dai risultati che si ottengono durante le sessioni.

Gestione personalizzata: Grazie a una modalità che analizza il muscolo, è possibile tenere sotto allenamento una zona del corpo in modo che si adatti al meglio al corpo dell’utente, seguendo passo dopo passo le sue necessità.

Programmi: Divisi in tre macro aree, i diversi tipi di allenamento supportano al meglio l’utente, così da tenere costantemente traccia dei miglioramenti e della capacità di influire positivamente su dolori e contratture.

 

Contro

CostoNon è il più economico della categoria, motivo per cui in tanti si sono trovati costretti a puntare su altro meno costoso tra gli elettrostimolatori venduti on line.

Acquista su Amazon.it (€479)

 

 

 

Compex Elettrostimolatore Fit 1.0

 

Avere un elettrostimolatore in grado di migliorare la massa muscolare, può portare a fare meno fatica in palestra o con gli allenamenti a casa. Se il modello scelto è anche semplice da usare, come quello di Compex, tanto meglio: il display piccolo e intuitivo, aiuta a selezionare le varie funzioni utilizzando i tasti posti al di sotto ed è a prova di principiante.

Piccolo e compatto, può essere portato ovunque senza difficoltà: in borsa o nello zaino, se si ha la necessità di usarlo fuori casa. Potrete usare anche quella inclusa nella confezione e sfruttare il prodotto anche per le contratture muscolari, dato che si tratta di un modello versatile.

Grazie agli elettrodi è possibile stimolare tutta la muscolatura, anche se pare che spesso tendano a staccarsi. Dai pettorali ai bicipiti, fino a ai polpacci, tutto il corpo beneficerà di questo prodotto, anche quando avrete la necessità di un trattamento TENS.

 

Pro

Versatile: Grazie a questo elettrostimolatore potrete non solo rinforzare masse muscolari come i bicipiti o i deltoidi, ma anche eseguire trattamenti decontratturanti, per eliminare le tensioni dovute a un allenamento intenso.

Pratico: Il display piccolo ma funzionale aiuta a gestire bene le opzioni, anche grazie alla presenza dei tasti in basso, che regolano, tra le altre cose, l’intensità delle scariche.

Piccolo: La sua compattezza permette di portarlo comodamente in borsa o nello zaino, se non lo si vuole sfruttare solo tra le quattro mura.

 

Contro

Elettrodi: Quelli inclusi nella confezione non resistono troppo sulle zone alle quali sono collegati, per cui spesso è necessario interrompere il trattamento per riposizionarli.

Acquista su Amazon.it (€134)

 

 

 

Elettrostimolatore muscolare

 

Sanitas – Ems/tens Digitale

 

Sfruttando un sistema brevettato, con numero programmi differenti tra cui scegliere, il sistema creato da Sanitas consente di gestire differenti tipologie di azione, da quella transcutanea, studiata per fornire il massimo come cura lenitiva senza il ricorso di farmaci, come l’elettrostimolazione muscolare per lavorare e tonificare i muscoli.

Gli utenti che l’hanno provato confermano la buona fattura del supporto, con un sistema di gestione diversificata degli elettrodi grazie a cui modificare la tensione attraverso due canali regolabili. Per la questione della sicurezza, le modalità di blocco automatico e il display ben leggibile consentono di avere sempre uno sguardo attento sulle modalità e il programma in atto.

L’unico aspetto a destare qualche alzata di sopracciglio è quello legato al tempo. Non è possibile infatti stabilire una durata personalizzabile.

 

Pro

Forma: Le dimensione contenute consentono di gestire al meglio il posizionamento dell’elettrostimolatore, così da avere un lavoro corretto e mirato nelle zone interessate.

Modalità: Il buon numero di programmi di lavorazione, consente di avere ben 44 funzionalità differenti, ognuna studiata in modo da adattarsi al bisogno della persona, da quella che necessita di rassodare al recupero post operatorio.

Rapporto qualità/prezzo: A fronte di una spesa considerata contenuta, il prodotto Sanitas offre un equilibrio tra spesa e gestione delle operazioni principali, così da tenere sotto controllo la forma fisica e la salute, senza sconti sull’affidabilità.

 

Contro

Numero elettrodi: Alcune persone avrebbero gradito una maggiore copertura degli elettrodi sulle zone del corpo dedicate, così da sfruttare al meglio il lavoro dell’elettrostimolatore.

Acquista su Amazon.it (€46,73)

 

 

 

Arz – muscolare

 

La praticità d’uso e una certa versatilità costituiscono i primi aspetti che balzano subito all’occhio una volta messo in funzione il prodotto. La struttura ergonomica permette di gestire al meglio la collocazione delle fasce, con una serie di strap che si rimuovono e consentono di posizionare al meglio il supporto nelle parti del corpo desiderate.

Il tutto si chiude bene, allenando e stimolando la zona del corpo così da consentire alla persona di proseguire nella sua attività, ma al tempo stesso fornendo lo stimolo necessario al corpo.

Se vi state chiedendo quale elettrostimolatore comprare, il modello Arz si configura come una soluzione dal costo contenuto, ideale per chi ama allenarsi anche durante altre attività, con un sistema di allenamento pensato per quanti amano variare, con sei programmi di allenamento e dieci livelli di intensità, per chi vuole gestire un maggiore carico e uno sforzo durante una sessione di trenta minuti.

 

Pro

Usabilità: La forma ergonomica e una certa gestione del tipo di supporto sono tra le carte vincenti calate dal prodotto Arz. Si sistema senza difficoltà e mantiene la posizione a lungo.

Modalità: Numerose le attività disponibili, con una gestione del supporto che guarda in prima battuta alla capacità di distendere e tonificare la zona interessata.

Comodità: Le fasce elastiche si adattano bene al corpo così da mantenerlo nella giusta tensione, grazie anche un sistema senza fili che non impaccia.

 

Contro

Tempistiche: Secondo alcuni utenti, la scelta di allenare due fasce muscolari e il tempo necessario non compensano lo sforzo fatto, specie se paragonato a un tipo di allenamento naturale più diversificato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Elettrostimolatore professionale

 

Tesmed – MAX 830, Elettrostimolatore Muscolare Professionale

 

Il marchio Tesmed è attivo da tempo nella produzione di offerte e soluzioni per chi vuole ottenere una migliore forma fisica, o semplicemente tonificare alcune parti del corpo. Il modello Max 830 è tra i migliori della categoria, con una batteria interna che offre una buona copertura durante tutto il trattamento, permettendo in questo modo all’utente di prendersi cura del proprio corpo, variando in modo adeguato stimolazione e azione decontratturante.

Per riuscire al meglio nello scopo sfrutta un sistema di onde sequenziali chiamato waims system.

Si sfrutta un movimento delle stesse onde che procede dal basso verso l’alto, così da penetrare maggiormente in profondità e sciogliere a dovere eventuali blocchi in zone sensibili del corpo. Diversi pareri concordano circa la buona tenuta e il numero degli elettrodi presenti sulla macchina, ideali per una distribuzione nelle diverse parti del corpo.

 

Pro

Forma: Tutta la struttura è studiata per fornire il massimo del supporto in un formato compatto e semplice da gestire. Attraverso una batteria e una serie di cavi si mette in poco tempo in funzione il tutto, iniziando così a sfruttarlo sin da subito.

Programmi: L’elettrostimolatore offre un buon numero di funzioni, varie e adatte alle diverse esigenze di chi cerca uno strumento con cui tenersi in forma e allo stesso tempo agire e ridurre alcune zone doloranti.

Potenza: Ben 99 livelli di intensità, un numero eccellente con cui variare e modificare gli effetti dell’elettrostimolatore sul corpo, adottando in questo modo tutte le azioni necessarie secondo bisogni e necessità.

 

Contro

Collegamenti: Diverse persone avrebbero apprezzato un minor numero di elettrodi e una gestione più oculata dei differenti cavi e fili.

Acquista su Amazon.it (€180)

 

 

 

Elettrostimolatore Glutei

 

Slimerence – Glutei

 

Chi guarda ai prezzi bassi e una gestione specifica di una parte del corpo, troverà nella proposta Slimerence una buona soluzione con cui rassodare e tenere sotto allenamento la parte specifica dei glutei. Studiata per fornire il massimo in quanto a prestazioni e stimolazione, fornisce un set che si fissa bene ai glutei, mantenendo fermo quanto basta il supporto così da realizzare un lavoro produttivo di tonificazione e massaggio.

Alcuni utenti hanno espresso delle perplessità in merito alla tenuta della parte adesiva, a loro dire poco efficace e che tende a staccarsi con estrema facilità anche dopo pochi utilizzi. In tanti lo ritengono il migliore elettrostimolatore per quella zona del corpo, nonché uno tra i più economici della categoria.

Sfruttando un controllo a distanza permette di gestire bene la velocità e la durata della prestazione. Nel link qui in basso il riferimento su dove acquistare l’oggetto.

 

Pro

Prezzo: La bontà del prodotto punta anche su un’offerta interessante, studiata per chi ha una specifica necessità a cui far fronte.

Collocazione: L’elettrostimolatore si posiziona semplicemente, non necessitando altro per poter dare il massimo in quanto a funzionalità e resa nella zona dell’anca e dei glutei.

Durata: Il materiale è resistente e leggero, con un controller a distanza che permette di gestire senza difficoltà tutti gli allenamenti, in modo divertente e senza dover interrompere quello che si sta facendo.

 

Contro

Tenuta adesivi: Alcune persone hanno trovato poco comodo il sistema di fissaggio e la gestione degli adesivi che bloccano i supporti sul corpo.

Acquista su Amazon.it (€13,51)

 

 

 

Elettrostimolatore Globus

 

Globus – Premium 400, Elettrostimolatore

 

Il prodotto Globus dispone di quattro canali differenti con cui poter gestire attività di stimolazioni differenziate lungo le diverse zone del corpo. Numerose le applicazioni e lo studio dei benefici che si guadagnano da una gestione adeguata di questo strumento.

Il display è comodo e ben strutturato, con una visione d’insieme che restituisce in un colpo d’occhio tutte le informazioni legate al tipo di trattamento che si sta attuando.

Si va dal supporto per lo sportivo che vuole tonificare il corpo a seguito di un allenamento, passando per chi invece punta a un supporto al termine di una lunga gara o di uno sforzo particolarmente intenso. In questo modo si vede come la macchina Globus sia versatile e adattabile al meglio, con una ricchezza dei programmi che si accompagna anche a una comodità d’uso indubbia.

 

Pro

Display: Nella parte frontale è presente un set che semplifica e gestisce nel migliore dei modi la scelta e il passaggio da una funzione all’altra.

Canali: La presenza di quattro differenti cavi per il passaggio della corrente semplifica e consente di gestire il flusso e la potenza in modo separato, così da poter sfruttare al meglio ogni singolo canale per una parte diversa del corpo.

Autonomia: Il display retroilluminato e la batteria ricaricabile permettono di seguire in modo continuativo l’andamento del trattamento, avendo sempre sotto osservazione il tipo di intervento e la potenza erogata.

 

Contro

Costo: A detta di chi ha avuto modo di studiare il prodotto, il prezzo finale sembra eccessivo rispetto alla media degli altri elettrostimolatori presenti sul mercato.

Acquista su Amazon.it (€399)

 

 

 

Elettrostimolatore per dimagrire

 

Plastimea – Meabelt 400, Elettrostimolatore muscolare

 

Chi punta a un prodotto economico con cui gestire al meglio le diverse parti del corpo, può indirizzarsi sulla proposta di Plastimea, studiata nel dettaglio per essere collocata sulle braccia o intorno la vita.

Grazie a una pratica cintura e a una serie di programmi studiati ad hoc è possibile procedere a una stimolazione specifica di determinate zone del corpo, avendo cura così di rilassare i muscoli dopo un’intensa attività o per quelle persone che preferiscono tenersi in forma tra le pareti di casa.

La sistemazione degli elettrodi e la varietà della proposta consente di stimolare anche due parti del corpo differenti, come gli addominali e i glutei, oppure dedicarsi di volta in volta solo a una zona specifica. Le modalità grazie a cui approcciare e svolgere i diversi allenamenti guardano al massimo della semplicità e praticità d’uso, sfruttando in tal modo la cintura e il cinturino inclusi nella confezione per ottenere il miglior risultato possibile.

 

Pro

Convenienza: La proposta Plastimea soddisfa quegli utenti che desiderano avere in casa un oggetto comodo e con cui mantenere toniche diverse parti del corpo.

Praticità: Una volta indossata la cintura si mantiene ben fissa intorno alla zona del corpo specifica, così da trasmettere senza difficoltà gli input elettrici alla potenza stabilita.

Ingombro: Tutto nella Meabelt 400 è pensato per occupare uno spazio esiguo in casa, diventando un buon compagno di allenamento anche per chi desidera avere il meglio in quanto a gestione della sessione senza per questo occupare troppo.

 

Contro

Istruzioni: Alcuni utenti avrebbero gradito maggiori dettagli riguardo gli esercizi e il corretto posizionamento degli elettrodi.

Acquista su Amazon.it (€34,9)

 

 

 

Guida per comprare un elettrostimolatore

 

La scelta di un elettrostimolatore guarda a motivazioni e necessità che variano da persona a persona. Alcuni desiderano acquistarlo per mantenere una buona forma fisica mentre altri sfruttano l’uso di questo strumento per questioni legate maggiormente a dolori e infortuni.

Nelle righe seguenti abbiamo riassunto al meglio quegli aspetti da tenere in considerazione prima dell’acquisto.

 

 

Dimensioni e praticità

Chi desidera maggiori informazioni riguardo la tipologia di strumento da utilizzare deve avere ben presente il tipo di oggetto e il suo utilizzo. Ai giorni nostri infatti le dimensioni si sono ridotte al minimo, con un mini computer e un display attraverso cui gestire tutto ciò che occorre a mettere in funzione gli elettrodi e la loro collocazione nelle diverse zone del corpo.

Avere a disposizione un elettrostimolatore pratico aiuta quelle persone che hanno necessità di un oggetto non troppo complesso e semplice da utilizzare. Il posizionamento sul corpo delle diverse parti avviene senza troppa difficoltà, inoltre spesso si può approfittare del supporto di uno schermo retroilluminato con cui osservare lo stato della batteria e la gestione del programma.

Alcuni elettrostimolatori vengono venduti anche con una comoda borsa per il trasporto, così da sistemare e collocare tutto l’occorrente in una zona della casa sempre a portata di mano. Affidarsi a un marchio di comprovata fama, dovrebbe ridurre quanto possibile le brutte sorprese, avendo anche una ricca manualistica a corredo con cui prendere confidenza e approfittare dei diversi programmi disponibili.

 

Sport e dolori

Alcuni modelli di elettrostimolatore funzionano al meglio andando a lavorare su certe zone del corpo, gestendo in questo modo la contrazione di alcuni muscoli precisi, con un’azione mirata e che ha come obiettivo una stimolazione dei tessuti e di tutto la parte interessata.

In questo modo si attiva e rimette in funzione la circolazione, migliorando nel tempo e insieme a una dieta e una stile di vita adeguati la situazione in chi ha trascurato esercizio fisico e movimento.

Alcuni modelli poi presentano anche la possibilità di gestire un’attività Tens. Si tratta sempre dell’invio di scariche a bassa intensità il cui scopo è andare a lavorare sull’infiammazione e il dolore di una parte del corpo. Da questo punto di vista si nota dunque come l’uso e le opportunità offerte da un buon elettrostimolatore possono creare benefici in chi lo utilizza. È opportuno puntare su un prodotto con un vario numero di programmi, gestibili senza eccessiva difficoltà e con tutto ciò che comporta in quanto a funzionalità e risultati.

L’uso costante di un un elettrostimolatore trova una sua applicazione anche in quei soggetti che al seguito di una performance particolarmente intensa come una corsa o una pedalata in bici, vogliono distendere al meglio i muscoli, preparandosi così per il prossimo allenamento.

 

 

Collegamento e gestione

Disporre di un display adeguato con tutte le informazioni è la via migliore per chi cerca efficacia e un prodotto degno di questo nome. Nei modelli professionali la differenza la fanno soprattutto il numero dei canali utilizzabili e la bontà con cui i vari elettrodi possono essere posizionati. La gestione variabile dei differenti cavi consente di erogare in zone diverse del corpo una potenza personalizzata, agendo più in profondità su un punto e mantenendo invece un minore intensità dove non è necessario.

Gran parte degli elettrostimolatori si posizionano sistemando e fermando con un gel i differenti elettrodi, avendo cura che vengano in contatto con la pelle e che possano così sfruttare il passaggio di corrente per svolgere senza difficoltà il compito che sono chiamati a gestire.

Attraverso una serie di programmi si passa da un supporto di tipo sportivo a differenti zone del corpo da allenare, tonificando e irrobustendo da un lato, oppure rilassando e distendendo alcune fasce muscolari contratte dall’altro. Ciò che conta è che tutto ciò si realizzi in modo semplice e sicuro, gestendo ogni parte nel migliore dei modi e senza difficoltà.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve l’elettrostimolatore?

L’elettrostimolatore è uno strumento pensato per stimolare attraverso una carica elettrica continua a bassa intensità diverse zone del corpo. L’azione degli elettrodi posizionati sul corpo, realizza una contrazione regolare del tessuto.

In questo modo si ottiene un effetto tonificante su alcune fasce muscolari, come la zona addominale, le cosce e i glutei. In alcuni modelli sono presenti poi funzioni aggiuntive che consentono di sfruttare la carica elettrica anche per la riduzione di infiammazioni e dolori muscolari, agendo quindi in maniera lenitiva e curando nel tempo attraverso l’elettricità e il corretto posizionamento degli elettrodi.

Si gestisce grazie a un pratico display, pensato per la visualizzazione dei programmi e con pulsanti per la gestione dell’intensità.

 

Gel per elettrostimolatore, a cosa serve?

Il gel è stato pensato per quegli elettrodi che tendono a perdere nel tempo la tenuta, così da avere durante il trattamento una minore conducibilità e quindi degli effetti inferiori alle aspettative. Viene utilizzato a contatto con la pelle e va posizionato in modo da poter gestire al meglio il collocamento sulla zona, trovando in questo modo il giusto tramite attraverso cui far passare l’elettricità.

È bene verificare che gli elettrodi presenti sul proprio modello siano compatibili con il gel comprato a parte, in caso contrario si rischia di perdere l’efficacia e di vanificare l’acquisto.

 

Come usare l’elettrostimolatore per il quadricipite?

Tra le diverse funzioni e zone muscolari su cui collocare l’elettrostimolatore, il quadricipite funziona in modo adeguato, scegliendo opportunamente potenza e numero di elettrodi. È opportuno collocare al meglio i contatti sulla macchina, gestendo al tempo stesso la buona tenuta del gel prima di mettere in funzione il macchinario.

Il lavoro sul quadricipite consente di tonificare questo muscolo, agendo anche come elemento decontratturante in presenza di un blocco nella zona del muscolo dedicata oppure dove si pensa si debba andare a lavorare maggiormente.

 

Elettrostimolatore, quante volte al giorno?

L’uso di questo strumento va regolato in modo adeguato. Il nostro suggerimento è quello di non utilizzarlo più di una o due volte al giorno, lasciando almeno tra le otto e le dieci ore tra un trattamento e l’altro. In questo modo si offre al corpo la possibilità di recuperare, avendo così il tempo di trarre benefici da quanto si sta facendo. Specialmente nei primi tempi è necessario abituarsi al tipo di trattamento e alla pratica dell’elettrostimolazione.

Un uso scorretto e un posizionamento degli elettrodi in punti non contemplati nel manuale di istruzioni, vi espone a rischi e a problematiche evitabili grazie anche al solo buon senso.

 

Come usare l’elettrostimolatore per addominali?

Chi voglia sfruttare al meglio questo strumento per potenziare e allenare i muscoli dell’addome, può procedere al posizionamento degli elettrodi nella zona frontale, in prossimità dei muscoli interessati. Facendo così si trova la giusta connessione tra zona muscolare interessata e dispositivo. Selezionate la potenza consigliata, evitando di andare oltre il tempo massimo indicato così da non incontrare problemi.

 

 

 

Come utilizzare al meglio un elettrostimolatore

 

Conoscere il prodotto

Quando si parla di elettrostimolatore è bene guardare in prima battuta a tutto ciò che occorre per mettersi all’opera. A tal proposito è opportuno leggere con attenzione tutte le specifiche e i dettagli dello strumento che si va a utilizzare.

Controllate dunque che tutti i collegamenti siano al loro posto, gestendo posizionamento e la giusta potenza. Prendetevi tutto il tempo necessario affinché tutto proceda seguendo le note e gli aspetti di cui tenere traccia nel corso del trattamento. La consapevolezza di ciò che vi occorre e la scelta del modello saranno determinanti anche in vista dei diversi risultati e dei bisogno che varia da persona a persona.

 

 

Cura e manutenzione

Alcuni degli aspetti salienti che riguardano un elettrostimolatore prevedono anche di tenere da conto i componenti e le parti di cui è formato. Per prima cosa vi suggeriamo di asciugare gli elettrodi al termine di ogni trattamento, avendo cura di rimuovere delicatamente i cavi, così da poter sfruttare in un secondo momento la connessione e il sistema di collegamento.

Trovate anche una posizione adeguata, senza il rischio di oggetti e altro che possa creare impedimento o essere d’intralcio. Per sua stessa natura l’elettrostimolatore si compone di fili e parti mobili, fatta eccezione per il display e il cuore centrale dell’oggetto al cui interno viene gestito tutto il processo.

 

Abbigliamento

Per sfruttare al meglio l’elettrostimolatore vi suggeriamo di collocare gli elettrodi direttamente sulla pelle, avendo cura prima di aver utilizzato il gel o un altro elemento che migliori la tenuta degli stessi.

Meglio non indossare abiti sopra gli elettrodi, lasciando così allo strumento il miglior ambiente possibile per avere risultati in linea con le aspettative. In alternativa è sempre meglio collegare in maniera adeguata lo strumento e indossare al massimo una maglia leggera, avendo cura che non ci siano problemi una volta messa la stessa. Il rischio che alcuni elettrodi si spostino è infatti dietro l’angolo.

 

 

Regolazione e uso

Al momento di attivare l’elettrostimolatore vi suggeriamo di tenere in considerazione la potenza e il tipo di utilizzo. In questo modo non dovreste avere problemi a sperimentare per le prime volte gli effetti di questo strumento. Non tutti infatti potrebbero gradire l’effetto di questi elettrodi, per cui è consigliabile avvicinarsi progressivamente al nuovo, fosse anche della migliore marca e qualità.

Controllate sul display che il programma scelto corrisponda a quanto cercate e non superate il tempo massimo consigliato dal produttore. Meglio avvicinarsi con progressione al tutto, piuttosto che rimanere delusi da un uso improprio dell’oggetto.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...