contact
contact

Prezzo bici elettrica usata: guida completa alla valutazione del valore

Ultimo aggiornamento: 21.06.24

 

Tra gli appassionati di biciclette, le eBike – ovvero quelle elettriche – hanno avuto un enorme successo nell’ultimo periodo in quanto offrono un modo ecologico ed efficiente di spostarsi. 

Comprarne una totalmente nuova, però, può essere complesso, a causa soprattutto di prezzi particolarmente alti. Qui entra in gioco, quindi, il mercato dell’usato, che offre una soluzione ottimale, con bici che hanno le stesse prestazioni di quelle nuove ma a prezzi minori. 

Comprare una bicicletta usata richiede comunque una particolare attenzione. Bisogna valutare con cura il prezzo della bici elettrica usata, che può oscillare molto in base a tanti fattori. Si deve essere in grado di comprendere, quindi, quando sia corretto o meno. 

 

A cosa stare attenti quando si acquista una bici elettrica usata

Per prima cosa, è importante definire bene quali sono le proprie esigenze e capire cosa si sta cercando in una bicicletta elettrica. 

Le eBike sono disponibili in vari modelli: pieghevoli, city bike per il commuting urbano, bici da turismo per viaggi lunghi e mountain bike elettriche per avventure fuori strada, ed è quindi bene valutare il tipo di utilizzo che se ne farà.

Un’altra accortezza è quella di cercare annunci solo su siti affidabili, di fiducia e che mostrino chiaramente la bici in foto, elencando le caratteristiche tecniche e fornendo informazioni sullo stato delle varie componenti e sul prezzo, come per esempio Bikeen.

Quando si acquista online, è buona norma contattare il venditore per ottenere informazioni chiave. Tra le domande da fare: il motivo della vendita, l’età della bici e come è stata utilizzata, oltre che chiedere ulteriori foto, in particolare del motore, della batteria e dei freni.

Prima di acquistare una eBike è importante assicurarsi che in commercio vi sia la disponibilità di pezzi di ricambio, poiché potrebbe essere necessario sostituire alcuni componenti.

È altresì fondamentale prestare attenzione alla taglia della bici. Se questa è sbagliata può infatti rendere l’esperienza di guida scomoda. 

Inoltre, prima dell’acquisto non ci si deve dimenticare di ispezionare la bicicletta per rilevare eventuali graffi, segni di ruggine e componenti usurati, elementi che non solo possono far abbassare il prezzo d’acquisto ma anche portare problemi in seguito, richiedendo una manutenzione aggiuntiva. 

Il comparto elettrico di una bicicletta di questo tipo è la sua parte fondamentale e per questo merita una particolare attenzione. Bisogna verificare l’usura del motore e assicurarsi che il display, se presente, funzioni correttamente.

Inoltre è sempre bene controllare i cuscinetti delle ruote, il cambio, le leve e i comandi sul manubrio, i freni e i dischi, oltre che la catena, i denti delle corone e lo stato delle sospensioni. 

Per concludere, se si ha la possibilità sarebbe indicato effettuare un test su strada, percorrendo almeno 4-5 km e testando diverse velocità e impostazioni di assistenza del motore. 

In conclusione

L’acquisto di una bicicletta elettrica usata può essere una soluzione economica e sostenibile per unirsi al mondo delle eBike. Tuttavia, è fondamentale procedere con cautela e valutare attentamente tutte le opzioni disponibili. 

Definire le proprie esigenze, rivolgersi a un rivenditore autorizzato e porre domande dettagliate al venditore sono passi essenziali per garantire un acquisto soddisfacente. 

È altresì fondamentale ispezionare attentamente tutte le componenti della bici, valutare lo stato del comparto elettrico e fare un test su strada. Con una preparazione adeguata, infatti, è possibile trovare una bicicletta elettrica usata di qualità e iniziare a godere dei vantaggi di questa tecnologia ecologica.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI