I migliori accessori per ciclisti

Ultimo aggiornamento: 22.07.19

 

Cinque strumenti indispensabili con cui far fronte agli imprevisti mantenendo alta la sicurezza.

 

La bici rappresenta uno strumento fondamentale per una mobilità differente e alternativa alla macchina. Dove possibile infatti va a incidere in maniera determinante sulla qualità della vita e gli spostamenti lungo medie e brevi distanze. Avere a portata di mano dei buoni accessori, può cambiare di netto una situazione incomoda quando non migliorare la questione della sicurezza o rendere gli spostamenti meno problematici.

 

La testa prima di tutto

La scelta di un casco è il momento iniziale e fondamentale per quanti puntano a una sicurezza al top quando si parla di protezione del capo. Sul mercato esistono tipologie differenti e il nostro consiglio è di spendere anche una buona cifra, sapendo però di portarsi a casa un prodotto affidabile e sicuro quanto basta.

Il sistema di apertura e chiusura ormai ha toccato degli standard di perfezione, unendo sapientemente praticità nell’indossare il tutto e fermezza nella tenuta del supporto. I materiali con cui vengono realizzati questi caschi, puntano da un lato alla leggerezza, creando una scocca simile a un conchiglia che distribuisce e scarica l’urto e il colpo in maniera adatta a non provocare danni al ciclista.

 

 

Una buona guida

Quando parliamo di navigazione facciamo riferimento a un ciclocomputer, magari buono ed economico per chi ama tenere sotto controllo alcuni parametri come i chilometri percorsi senza per questo dover per forza di cose adattarsi a dati e informazioni più dettagliate, utili maggiormente per chi pratica questo sport a livello agonistico o professionale. Il nuovo ciclocomputer si deve collocare facilmente, sfruttando magari anche una connessione senza fili per la trasmissione di dati e letture in maniera rapida ed efficace.

Dal canto suo poi il dispositivo permette di monitorare aspetti quali il ritmo della pedalata e il numero delle stesse al minuto, informazioni importanti grazie a cui si può modificare nel tempo lo sforzo e il tipo di allenamento a cui ci si dedica. Per chi poi non si pone dei problemi per quel che riguarda la spesa, un ciclocomputer di ottima qualità è una risorsa in più su cui poter contare, facendo anche affidamento su mappe precise e puntuali, alcune poi scaricabili anche off line per una navigazione che non consumi in modo eccessivo i dati.

Meglio che posizionare uno smartphone sul manubrio, la scelta di un ciclocomputer ottimizza al meglio lo spazio disponibile, con un ingombro ridotto e un oggetto nato e progettato specificatamente per questo scopo.

 

Luci di posizione mobili

Avere un buon set di luci da posizionare in aggiunta a quelle di posizione, ci sembra una premura che può portare dei buoni risultati per quel che riguarda la sicurezza, specialmente di notte. Questo tipo di luci si possono collegare sfruttando degli attacchi a clip, oppure sfruttando una connessione magnetica così da poterlo collocare senza difficoltà nella zona posteriore o lungo i raggi.

I modelli a luce intermittente sono una soluzione interessante e la spesa richiesta per portarsi a casa un oggetto del genere non è tra le maggiori. Non per questo però è un aspetto che va sottovalutato o considerato in secondo piano. Essere visti in strada è una questione della massima importanza, motivo per cui vi suggeriamo di prendere le giuste iniziative a riguardo e munirvi di un set di luci che funzionano magari anche da segnaletica intermittente di giorno o prima del tramonto.

 

Un kit antiforatura

I moderni pneumatici hanno innalzato e non poco il livello della qualità e la robustezza di una ruota ma si sa che l’inconveniente può nascondersi sempre dietro l’angolo. Per questo munirsi di un supporto contro la foratura è una buona idea. Per prima cosa avere a disposizione gli strumenti adatti per smontare una ruota è essenziale, passando poi agli elementi con cui chiudere o tappare un buco in tempi rapidi, consentendo poi al ciclista di raggiungere un punto dove poter verificare la situazione o cambiare la parte interna.

Alcuni kit presentano anche una pompetta con cui riempire con una schiuma la foratura, permettendo così al pneumatico di resistere fino all’arrivo in un’officina specializzata o in un negozio di ricambi. Verificate che questo kit sia comodo da posizionare sul telaio della bici e resistente al punto giusto da non cadere o ingombrare troppo la zona dove l’avete collocato.

 

 

Giacca catarifrangente

Chiudiamo questa piccola guida con un altro consiglio legato alla visibilità su strada. Munirsi di una pettorina o di gilet pensato per la strada è un altro consiglio che ci sentiamo di darvi. In questo modo si aumentano le possibilità di essere individuati tenendo addosso tutto il necessario per procedere senza problemi, lasciando agli altri utenti con cui si condivide la strada l’opportunità di avere uno sguardo chiaro e quanto più informato sulla situazione della circolazione nei paraggi.

Anche in questo caso cercate di trovare il giusto compromesso tra comodità e qualità della proposta.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...