Un museo per appassionati del pallone. La proposta “The Fans”

Ultimo aggiornamento: 21.01.20

 

A Roma, per festeggiare i venti anni di vita dello store specializzato The Fans, nasce un piccolo museo che racchiude passione e memoria.

 

Il mondo del calcio si nutre di storie che nascono e si ritrovano dietro ogni maglia, passando per lo spogliatoio e tanti oggetti che a volte parlano e sanno raccontare come e meglio tanti azioni in campo. Sulla scia di questa passione a Roma è sorto un luogo della memoria sportiva dedicato al pallone da calcio e a tutto ciò che vi gira intorno. Il Football Museum The Fans ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per chi cerca un luogo in cui trovare oggetti che parlano di un passato lontano o che hanno calcato i campi degli ultimi Mondiali.

 

Da un’idea alla realizzazione

Sorto nel 1998 in una via storica della Capitale, il negozio The Fans ha saputo nel tempo raccogliere la passione e la ricerca legata al mondo del calcio, con tutto ciò che ruota intorno questo sport che appassiona milioni di fans di tutte le età e nazionalità nel mondo. Per festeggiare i venti anni di attività, i fondatori hanno deciso di dare vita a un luogo in cui è possibile trovare il primo pallone con cui si giocò una competizione ufficiale, oppure alcune maglie di famosi giocatori di calcio e un numero di cimeli che raggiunge i 200 esemplari.

 

 

Si potrà così fare un vero e proprio excursus lungo l’evoluzione della storia del pallone, capendo anche come si sono evoluti i materiali e il modo di lavorazione, con il passaggio dal cuoio che caratterizzava le prime sfere allo studio di colorazioni e disegni differenti per i palloni degli anni ‘70, con i rombi bianchi e neri progettati per individuare al meglio la sfera in campo e arrivare alle sfere più leggere dei nostri giorni.

Stesso discorso poi anche per gli scarpini di un tempo, con i tacchetti in metallo nella zona della suola, attraverso una trasformazione della scarpa che sa quasi di fantascienza, visti i materiali che si utilizzano oggi, come il carbonio o le stampanti 3D con cui poter avere un oggetto personalizzato. Si capisce bene come un museo del Pallone possa offrire qualcosa di diverso all’offerta culturale di una città d’arte come Roma.

La passione che muove i proprietari del negozio The Fans si è ampliata nel tempo, così da coinvolgere anche chi del calcio ama e apprezza tutto il corollario di oggetti e documenti che ne compongono e completano l’immagine.

 

 

I mondi e le memorie

Diverse sono anche le maglie disponibili all’interno di questa Hall of Fame, che segue i cambiamenti e le note partendo da quel lontano 1872 per poi arrivare ai nostri giorni. Dai tessuti e dalle maniche lunghe di un tempo, tutto si è andato man mano restringendo, con pantaloncini e maniche corte nelle divise, passando per tessuti tecnici traspiranti. Gli stessi parastinchi ora possono essere personalizzati e realizzati su misura, mentre le scarpe guardano a un peso ridotto e a un design in cui si può persino fare a meno dei lacci.

Tacchetti che si adattano ai diversi terreni e una dimostrazione di come il tempo e la passione per questo sport, possono offrire agli appassionati del calcio una dimensione e un luogo fisico in cui poter ritrovarsi per apprezzare un aspetto che va oltre il semplice collezionismo e che punta anche a iniziative come incontri che partendo dallo sport, arrivano a toccare questioni sociali e culturali più ampie.

I cimeli raccolti sono dunque un primo passo e l’idea del negozio di via Merulana è quella di far crescere sempre più questo spazio, dimostrando così la qualità e i risultati di uno sforzo e una passione che non sono destinate a esaurirsi.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...